Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Aggiornamento del prolungamento della vita

5 dicembre 2006 Stampatore Friendly
In questa edizione

Esclusiva dell'aggiornamento del prolungamento della vita

Le donne con i livelli riduttori del micronutriente hanno maggior rischio di inabilità

Preoccupazione di salute

Prevenzione

Prodotti descritti

L'omocisteina resiste a

Ripetitore eccellente Softgels con il complesso avanzato K2

Rivista del prolungamento della vita

Selenio: Indennità-malattia importanti da un minerale trascurato della traccia

Esclusiva dell'aggiornamento del prolungamento della vita

Le donne con i livelli riduttori del micronutriente hanno maggior rischio di inabilità

L'emissione del 27 novembre 2006 degli archivi del giornale di AMA di medicina interna ha pubblicato l'individuazione dei ricercatori da Cornell University, da Johns Hopkins, dall'università del Michigan e dall'istituto nazionale su invecchiamento le donne più anziane con i livelli riduttori di vitamina b6, di vitamina b12 e di selenio che un maggior rischio di sviluppare l'inabilità nelle loro attività della vita quotidiana su un periodo triennale di seguito che quelli con i livelli elevati. Alla conoscenza degli autori, questo è il primo studio per valutare l'effetto dei biomarcatori nutrizionali sull'inabilità successiva fra le donne più anziane dell'comunità-abitazione.

I ricercatori hanno analizzato i dati ottenuti in studio I della salute e dell'invecchiamento delle donne, che ha valutato i fattori di rischio che contribuiscono allo sviluppo dell'inabilità in 1.002 donne 65 anni o più vecchi chi ha incontrato difficoltà nella funzione fisica. Lo studio corrente ha incluso 634 partecipanti che non sono stati considerati disabili, che è stato definito come incontrando difficoltà che dirige due o più attività della vita quotidiana come il bagno, il condimento e cibo. I campioni di sangue cavati sopra l'iscrizione sono stati analizzati per i carotenoidi, la vitamina A, il selenio, lo zinco, la vitamina b6, il vitamina b12, il folato e la vitamina D. Gli oggetti sono stati valutati ad intervalli di sei mesi su un periodo triennale.

Sopra seguito triennale, 208 donne hanno sviluppato l'inabilità nell'esecuzione delle attività della vita quotidiana. Le donne di cui l'assunzione della vitamina b6 era nell'un quarto più basso dei partecipanti hanno avute un rischio maggior 31 per cento di inabilità che quelli nei tre quarti principali. Per il vitamina b12, il rischio di inabilità era 40 per cento maggior e per selenio, 38 per cento maggior per quelli nel quarto più basso confrontato al resto dei partecipanti. Non c'erano risultati significativi connessi con le altre sostanze nutrienti provate.

Agendo sulla conoscenza che le carenze del risultato B6 e B12 delle vitamine in un'elevazione di omocisteina, valutazione dei livelli dell'omocisteina degli oggetti hanno rivelato quella che ha alti livelli all'inizio dello studio ha predetto lo sviluppo dell'inabilità durante il periodo di seguito. Gli autori suggeriscono che “(1) ha alterato il metabolismo di proteina ed ha aumentato i livelli di omocisteina, sforzo ossidativo e gli indicatori infiammatori con conseguente proteina danneggiano e ridotto la massa del muscolo e la forza (sarcopenia); (2) ha aumentato il rischio di sviluppare la malattia degenerante; e (3) il declino della funzione conoscitiva,„ può spiegare il collegamento fra i bassi livelli di vitamina b6, il vitamina b12 ed il selenio con l'inabilità.

Preoccupazione di salute

Prevenzione

Nell'emissione del 9 aprile 1998 di New England Journal di medicina, un editoriale è stato autorizzato “mangia la destra e prende una Multi-vitamina.„ Questo articolo è stato basato sugli studi che indicano che determinati supplementi potrebbero ridurre i livelli del siero dell'omocisteina e quindi il rischio più basso del colpo e di attacco di cuore. Ciò era la prima volta questo giornale medico prestigioso ha raccomandato i supplementi della vitamina (Oakley 1998). Un'approvazione ancora più forte per l'uso dei supplementi della vitamina era nell'edizione del 19 giugno 2002 del giornale di American Medical Association (JAMA).

Secondo i medici dell'università di Harvard che hanno scritto le linee guida di JAMA, ora compare quella gente che ottiene abbastanza vitamine può potere impedire tali malattie comuni come il cancro, la malattia cardiaca e l'osteoporosi. I ricercatori di Harvard hanno concluso che i livelli suboptimali di acido folico e di vitamine B6 e B12 sono un fattore di rischio per la malattia cardiaca ed il colon e cancri al seno; i bassi livelli di vitamina D contribuiscono ad osteoporosi; ed i livelli insufficienti delle vitamine antiossidanti A, E e C possono aumentare il rischio di cancro e di malattia cardiaca (Fairfield et al. 2002).

L'Accademia nazionale delle scienze ha pubblicato tre rapporti che indicano che gli effetti di invecchiamento possono essere parzialmente reversibili con una combinazione di acetile-L-carnitina e di acido lipoico (Hagen et al. 2002). Uno di questi studia indicato che il completamento con queste due sostanze nutrienti ha provocato un'inversione parziale del declino della funzione mitocondriale della membrana mentre il consumo di ossigeno è aumentato significativamente. Questo studio ha dimostrato che la combinazione di acetile-L-carnitina e di acido lipoico ha migliorato l'attività ambulatoria, con un grado di miglioramento significativamente maggior nei vecchi ratti confrontati a quei giovani. L'invecchiamento umano è caratterizzato dalla letargia, dall'infermità e dalla debolezza. Ora c'è prova che il completamento con due supplementi non quotati in borsa può produrre un effetto antinvecchiamento misurabile.

http://www.lef.org/protocols/prtcl-131.shtml

Prodotti descritti

I prodotti descritti sono ridotti da 10 per cento durante la vendita eccellente annuale del prolungamento della vita

L'omocisteina resiste a

Il prolungamento della vita lungamente ha avvertito i membri circa i pericoli di alta omocisteina ed ha consigliato la presa la vitamina b6, l'acido folico e del vitamina b12 per contribuire a mantenere le arterie sane.

Mentre molti medici e laboratori del sangue considerano i livelli dell'omocisteina di 5-15 micromole per litro (mmol/L) sangue da essere “normale,„ i dati epidemiologici indicano che livelli superiore a 6,3 mmol/L acutamente e progressivamente problemi del cuore di aumento. Uno studio ha trovato che ogni aumento di mmol/L 3 in omocisteina ha causato un aumento di 35 per cento nei problemi del cuore. Poiché non c'è livellato “sicuro„ di omocisteina, il prolungamento della vita raccomanda di tenere i livelli il più basso possibile, preferibilmente inferiore al mmol/L 7-8.

http://www.lef.org/newshop/items/item00800.html

Ripetitore eccellente Softgels con il complesso avanzato K2

Chieda a medici che vitamina K fa e la maggior parte vi diranno che sono compresi nel periodo di coagulazione di processo…!

Già del 1984, tuttavia, gli scienziati hanno riferito che i pazienti che hanno sofferto le fratture causate da osteoporosi hanno avuti livelli di vitamina K che erano comandi più basso di pari età di 70%. Questi risultati sono stati confermati negli studi successivi che mostrano la densità minerale ossea diminuita in presenza di bassi livelli di vitamina K del siero.

La statistica più spaventosa ha indicato che le donne con i più bassi livelli ematici di vitamina K hanno avute un rischio maggior 65% di sofferenza della frattura dell'anca rispetto a quelle ai livelli elevati di vitamina K.

http://www.lef.org/newshop/items/item00980.html

Rivista del prolungamento della vita

Novembre 2006 - selenio: Indennità-malattia importanti da un minerale trascurato della traccia, da Julius G. Goepp, MD

Medici suppongono che otteniamo abbastanza selenio attraverso gli alimenti vegetali. Purtroppo, in molti posti in America ed il resto del mondo, compreso la Cina e la Russia, il suolo è vuotato male del suo contenuto del selenio a causa di pioggia acida, che può cambiare drammaticamente la composizione chimica del suolo. Di conseguenza, l'acidificazione del suolo si altera della capacità del suolo di legare con gli elementi vitali quale selenio per assimilazione nelle piante commestibili.

La carenza del selenio è sempre più collegata con gli stati di salute sfavorevoli e perfino le malattie pericolose. La gente che vive nelle regioni del selenio-povero del mondo soffre dai tassi drammaticamente aumentati di cancro, di infezioni e di malattie infiammatorie. Fortunatamente, molte di queste circostanze possono essere impedite e perfino essere invertite con il completamento del selenio.

http://www.lef.org/magazine/mag2006/nov2006_report_selenium_01.htm

Se avete domande o le osservazioni riguardo a questi emissioni di passato o dell'edizione di prolungamento della vita aggiornano, inviile a ddye@lifeextension.com o chiami 954 202 7716.

Per vita più lunga,

Dayna Dye
Redattore, aggiornamento del prolungamento della vita
ddye@lifeextension.com
954 766 8433 estensione 7716
www.lef.org

Firmi su per l'aggiornamento del prolungamento della vita a http://mycart.lef.org/Memberships/NewsSubscription.aspx

L'aiuto ha sparso le buone notizie circa vivere più lungo e più sano. Trasmetta questo email ad un amico!

Osservi le emissioni precedenti dell'aggiornamento del prolungamento della vita nell'archivio del bollettino.