Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Aggiornamento del prolungamento della vita

16 ottobre 2007 Stampatore Friendly
In questa edizione

Esclusiva dell'aggiornamento del prolungamento della vita

Il tè verde bevente si è associato con il rischio riduttore di carcinoma della prostata avanzato

Preoccupazione di salute

Terapia adiuvante del carcinoma della prostata

Prodotti descritti

Estratto mega del tè verde

Selenio eccellente con la vitamina E

Che cosa è caldo

La soia può contribuire a ridurre il rischio di carcinoma della prostata

Esclusiva dell'aggiornamento del prolungamento della vita

Il tè verde bevente si è associato con il rischio riduttore di carcinoma della prostata avanzato

Un rapporto pubblicato online il 29 settembre 2007 nel giornale americano dell'epidemiologia ha descritto l'individuazione di un'associazione in uomini giapponesi fra tè verde bevente e un carcinoma della prostata avanzato di sviluppo riduttore di rischio.

I ricercatori al Cancro nazionale del Giappone concentrano a Tokyo hanno utilizzato i dati allo dallo studio prospettivo basato a centro di salute pubblica del Giappone, che ha compreso due gruppi iscritti nel 1990 e 1993. L'analisi corrente ha incluso complessivamente 49.920 uomini invecchiati 40 - 69 sopra l'iscrizione che sono stati seguiti fino alla fine del 2004. I questionari compilati dai gruppi dopo che l'iscrizione è stata analizzata per la quantità e la frequenza di consumo del tè verde ed i partecipanti sono stati categorizzati secondo la loro assunzione.

Per la fine del periodo di seguito c'erano 404 casi di carcinoma della prostata diagnosticati, di cui 114 sono stati avanzati (spargendosi oltre la prostata), 271 localizzati (limitato alla prostata) e 19 erano di una fase indeterminata. Sebbene il tè verde bevente non sia trovato per avere un effetto su carcinoma della prostata localizzato, era dose-dipendente connessa con una diminuzione nel rischio di carcinoma della prostata avanzato. Gli uomini nella categoria superiore di tè verde che l'assunzione, che ha consumato cinque o più tazze al giorno, ha avuta quasi metà del rischio di sviluppare il carcinoma della prostata avanzato hanno paragonato a coloro che ha consumato meno di una tazza al giorno.

Lo studio è il primo, alla conoscenza degli autori, esaminare l'associazione fra tè verde e carcinoma della prostata secondo la fase e determinare il beneficio protettivo di tè verde su carcinoma della prostata avanzato. Presuppongono l'induzione degli apoptosi, dell'inibizione della crescita delle cellule e dell'arresto di progressione del ciclo cellulare come meccanismi per gli effetti del tè verde ed aggiungono che EGCG, un composto creduto per essere responsabile di molti dei benefici del tè, è stato trovato per impedire l'invasione delle cellule del tumore come pure l'espressione del metalloprotease della matrice, un enzima che overexpressed nell'angiogenesi.

Sebbene i risultati dei ricercatori siano sostenuti da una serie di studi sugli animali, raccomandano le prove umane ben progettate per confermare i loro risultati.

Preoccupazione di salute

Terapia adiuvante del carcinoma della prostata

Il consumo a lungo termine di catechine del tè è comune in Cina e nel Giappone. La frequenza del tipo latente e localizzato di carcinoma della prostata (PC) non varia significativamente fra le culture orientali ed occidentali, ma l'incidenza clinica del PC metastatico è generalmente più bassa nel Giappone ed altri paesi asiatici, contrariamente all'avvenimento comune del PC metastatico Europa ed in Stati Uniti. Una spiegazione possibile è che il consumo di EGCG in tè verde in paesi asiatici impedisce la progressione e la metastasi delle cellule del PC. Ciò spiega il tasso di mortalità più basso dovuto il PC ed il cancro al seno in paesi asiatici rispetto ai paesi occidentali.

Riguardo al PC, ci ora sono studi che indicano che la vitamina E e l'uso del selenio faranno diminuire l'incidenza come pure la mortalità dal PC. Lo studio di ATBC da Heinonen et al. (J. Natl. Cancro Inst., 1998) ha dimostrato una diminuzione di 32% nell'incidenza del PC e un tasso di mortalità più basso 41% dal PC negli uomini che prendono l'alfa-tocoferolo (vitamina E). Un altro studiano da Fleshner et al. (J. Urol., 1998) ha mostrato una riduzione dei tassi di crescita di cellule trapiantate di LNCaP in topi athymic indotti da una dieta ad alta percentuale di grassi (40,5%) dal tocoferolo dell'DL-alfa (vitamina sintetica E). Lo studio del punto di riferimento da Clark et al. (JAMA, 1996) ha fornito la prova che 200 mcg di selenio potrebbero ridurre l'incidenza del PC di 63%. Ciò è coerente con l'osservazione che il selenio ha inibito la crescita della linea cellulare umana dell'androgeno-indipendente di DU-145-an Pc-di 50% ad una dose del selenio di 1 × 10-6 m. e da 98% ad una dose di 10-4 M.

http://www.lef.org/protocols/prtcl-134.shtml

Prodotti descritti

Estratto mega del tè verde

I costituenti attivi in tè verde sono polifenoli, con un antiossidante chiamato epigallocatechin-3-gallate (EGCG) che è il più potente. L'attività antiossidante di EGCG è circa 25-100 volte più potente delle vitamine C ed E. Una tazza di tè verde può fornire mg 10-40 di polifenoli ed ha effetti antiossidanti che sono maggiori di un servizio dei broccoli, degli spinaci, delle carote, o delle fragole.

http://www.lef.org/newshop/items/item00953.html

Selenio eccellente con la vitamina E

Come cofattore essenziale di glutatione peroxidase73, il selenio è un antiossidante importante. Inoltre è compreso con il metabolismo dello iodio, la riparazione del DNA, la funzione immune e la disintossicazione dei metalli pesanti. Le dosi elevate di vitamina C (oltre 1 grammo) possono ridurre l'assorbimento di selenio. Questo minerale è la cosa migliore occors prima un'ora o 20 minuti dopo la presa dei supplementi della vitamina C.

Il complesso eccellente del selenio contiene le forme più avanzate di selenio sul mercato. La vitamina E si è aggiunta perché funziona sinergico con selenio.

http://www.lef.org/newshop/items/item00578.html

Che cosa è caldo
La soia può contribuire a ridurre il rischio di carcinoma della prostata

La ricerca riferita nell'edizione del 1° ottobre 2007 del giornale di nutrizione suggerisce che quello aumentare l'assunzione della proteina di soia possa aiutare più in basso il rischio di sviluppare il carcinoma della prostata favorevole alterando il metabolismo dell'estrogeno. L'escrezione urinaria riduttrice dell'estradiolo (un estrogeno) e un rapporto più basso di 2 estrogeni idrossilati all'alfa-hydroxyestrone 16 sono più probabili accadere nei pazienti di carcinoma della prostata che negli uomini senza la malattia.

http://www.lef.org/whatshot/index.html#smhr

Se avete domande o le osservazioni riguardo a questi emissioni di passato o dell'edizione di prolungamento della vita aggiornano, inviile a ddye@lifeextension.com o chiami 954 202 7716.

Per vita più lunga,

Dayna Dye
Redattore, aggiornamento del prolungamento della vita
ddye@lifeextension.com
954 766 8433 estensione 7716
www.lef.org

Firmi su per l'aggiornamento del prolungamento della vita a http://mycart.lef.org/Memberships/NewsSubscription.aspx

L'aiuto ha sparso le buone notizie circa vivere più lungo e più sano. Trasmetta questo email ad un amico!

Osservi le emissioni precedenti dell'aggiornamento del prolungamento della vita nell'archivio del bollettino.