Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Aggiornamento del prolungamento della vita

Esclusiva dell'aggiornamento del prolungamento della vita

6 ottobre 2009

I livelli elevati di vitamina D si sono associati con la sopravvivenza aumentata fra le donne più anziane sugli anni 6

I livelli elevati di vitamina D si sono associati all'interno della sopravvivenza aumentata fra le donne più anziane sugli anni 6

I ricercatori dalla scuola di medicina dell'università John Hopkins, dal risveglio Forest University, dall'università della Pennsylvania e dal NIA riferiscono nell'emissione dell'agosto 2009 della ricerca in nutrizione del giornale l'individuazione di un più a basso rischio della morte oltre 72 mesi di seguito per le donne più anziane con i livelli elevati di vitamina D del siero.

Richard D. Semba ed i suoi soci hanno analizzato i dati dai partecipanti alla salute delle donne e l'invecchiamento studia la I ed II, che sono state destinate per valutare le cause dell'inabilità fisica fra le donne più anziane d'abitazione della comunità. Per il loro studio, i ricercatori hanno selezionato 714 donne nei loro anni settanta che hanno avuti loro livelli di hydroxyvitamin D del siero 25 misurati sopra l'iscrizione.

Sopra una mediana di 72 mesi, 14 per cento delle donne sono morto. Trentasei per cento delle morti sono stati attribuiti dalla malattia cardiovascolare, a 18 per cento alla malattia respiratoria, a 15 per cento a cancro, a 27 per cento ad altre cause ed a 4 per cento alle cause sconosciute. Quando i partecipanti sono stati allineati secondo i livelli di vitamina D del siero, le morti sono state trovate per accadere in 8 per cento di coloro che ha avuto livelli di vitamina D fra i 25 per cento principali degli oggetti, confrontati a 19,2 per cento di quelli nel quarto più basso. Le donne di cui la vitamina D livella era più bassa a più di meno nanograms di 15,3 per millilitro erano più probabili essere afroamericane, avere un più alto indice di massa corporea ed avere livelli più bassi di attività fisica, di colesterolo e di trigliceridi rispetto a quelle nel quarto superiore. Mentre 35,6 per cento delle donne di cui la vitamina D livella erano più alti oltre a 27,0 nanograms per supplementi di vitamina D usati millilitro, appena 16,3 per cento delle donne nella segnalazione di categoria più bassa facendo uso di loro.

I risultati dello studio confermano quelli delle due analisi pubblicate l'anno scorso negli archivi di medicina interna. Gli autori scrivono che la vitamina D è compresa nelle numerose funzioni, compreso il regolamento dell'asse dell'renina-angiotensina, la modulazione di proliferazione cellulare e la differenziazione e produzione di citochina. Inoltre è compreso nella modulazione della funzione immune e nel mantenimento della salute vascolare. “Il ruolo che i giochi di vitamina D in tessuti differenti possono rappresentare le associazioni fra la carenza di vitamina D e malattia cardiovascolare, cancro e la mortalità,„ scrivono. “Ha controllato i test clinici sono necessario determinare se il completamento di vitamina D migliorasse i risultati di salute quali la malattia cardiovascolare e la mortalità in adulti più anziani che hanno livelli insufficienti di vitamina D.„

Stampatore Friendly Risparmi come PDF Invii con la posta elettronica questa pagina Archivio di vista Sottoscriva oggi
Preoccupazione di salute Punto culminante del prolungamento della vita

Malattia polmonare ostruttiva cronica

La malattia polmonare ostruttiva cronica (COPD) è un progressivo e un'affezione polmonare debilitante. La malattia è caratterizzata da limitazione irreversibile del flusso d'aria nei polmoni. L'ombrello di COPD comprende le seguenti circostanze:

  • Enfisema, in cui gli alveoli nei polmoni, i sacchi minuscoli in cui il trasferimento dell'ossigeno ha luogo, si distruggono ed ingrandetti
  • Bronchite cronica, o l'infiammazione permanente delle vie aeree, accompagnata da una tosse cronica

COPD esige un tributo tremendo sulla società. Colpisce più di 16 milione di persone negli Stati Uniti e da ora al 2020 si pensa che aumenti dal sixth- alla causa della morte terzo più comune nel mondo (Kasper DL ed altri 2005). Purtroppo, c'è il trattamento non sicuro ed efficace. Tuttavia, perché COPD è una malattia infiammatoria in cui le vittime sono sottoposte agli alti livelli dello sforzo ossidativo, le dosi elevate degli antiossidanti e degli anti-infiammatori naturali possono potere rallentare la progressione della malattia e ridurre la quantità di farmaco di prescrizione stata necessaria.

Tutti i pazienti con COPD, l'enfisema, o la bronchite sono invitati a smettere di fumare ed a limitare la loro esposizione alle tossine ambientali ogni volta che pratici. Ulteriormente, l'esercizio, gli esercizi respiranti e l'ossigenoterapia possono essere utili come pure l'uso dei vaporizzatori della caldo-foschia e del vapore. Se la difficoltà respirante provoca la difficoltà che mangia, un forte multivitaminico che include il magnesio è raccomandato per impedire la malnutrizione e ristabilire l'energia alle cellule danneggiate.

A causa del ruolo dello sforzo dell'ossidante nel causare e nel perpetuare COPD (Drost EM ed altri 2005) e di bassi livelli di antiossidanti naturali nei tessuti dei pazienti (Kluchova Z ed altri 2006; Rahman I ed altri 2006; Nadeem A ed altri 2005), il completamento antiossidante può essere utile (Kelly FJ 2005; Spurzem JR ed altri 2005; Romieu I ed altri 2001).

I livelli di vitamine A ed E sono significativamente più bassi durante le esacerbazioni di COPD che sono in COPD stabile, suggerente che gli antiossidanti dovrebbero essere usati durante le esacerbazioni (rimorchiatore T ed altri 2005). Sebbene le vitamine A, C ed E siano utili, la vitamina A può essere più importante perché catalizza la rimozione della forma più reattiva di radicale dell'ossigeno (rimorchiatore T ed altri 2005). I livelli del siero di vitamina A sono più bassi in quelli con COPD moderato o severo. I supplementi della vitamina A per i 30 giorni hanno migliorato la prestazione su PFTs in uno piccolo studio (Paiva SA ed altri 1996).

Prolungamento della vita rivista edizione ottobre 2009 ora online

Prolungamento della vita rivista ottobre 2009

Prodotti descritti

Siero di Antiglycation con gli estratti del melograno e del mirtillo

aggiunga al carretto

Le reazioni di Glycation sono responsabili dell'indebolimento della capacità rigenerativa delle fibre del collagene, che conduce alle caratteristiche che ci associamo comunemente con invecchiamento visibile della pelle: corrugandosi, incurvandosi e scioltezza. Fortunatamente, gli ingredienti in siero anti--Glycation di Cosmesis con il mirtillo e gli estratti del melograno possono contribuire ad indirizzare le conseguenze del glycation della pelle in parecchi modi.

I mirtilli contengono gli agenti antiossidanti ed antinfiammatori potenti e sono imballati con i phytonutrients chiamati antociani. Gli antociani contribuiscono a tenere la pelle sembrare giovanili con i loro effetti sulla matrice del collagene e sulla microcircolazione migliore.

Gli estratti del melograno forniscono il supporto nutrizionale per le cellule del fibroblasto nel derma della pelle, con conseguente pelle di sguardo più sana.

Irvingia migliorato con il complesso di controllo di caloria

aggiunga al carretto

La nuova formula migliorata di Irvingia fornisce una combinazione di sostanze nutrienti che combattono l'accumulazione grassa relativa all'età via i seguenti sette meccanismi distinti:

  1. Miglioramento del dispendio energetico di riposo al livello cellulare.
  2. Rallentamento dell'assorbimento di grasso dietetico dagli intestini.
  3. Attività enzimatica di moderazione dell'alfa amilasi per ridurre l'assorbimento dei carboidrati nella circolazione sanguigna
  4. Riduzione dell'attività enzimatica dell'alfa-glucosidasi più ulteriormente per rallentare l'assorbimento degli amidi e degli zuccheri nella circolazione sanguigna.
  5. Sensibilità sostenente di leptina per ridurre fame e stimolare lipolisi
  6. Livelli giovanili sostenenti di adiponectin da contribuire a mantenere sensibilità sana dell'insulina
  7. Attività enzimatica di moderazione della deidrogenasi di glycerol-3-phosphate per ridurre la quantità di amidi ingeriti che sono convertiti in trigliceridi e sono immagazzinati come grasso.
Archivio di notizie

Aggiornamento del prolungamento della vita

Che cosa è caldo

Rivista del prolungamento della vita

Se avete domande o le osservazioni riguardo a questi emissioni di passato o dell'edizione di prolungamento della vita aggiornano, inviile a ddye@lifeextension.com o chiami 954 202 7716.

Per vita più lunga,

Dayna Dye
Redattore, aggiornamento del prolungamento della vita
ddye@lifeextension.com
954 766 8433 estensione 7716
www.lef.org
Firmi su per l'aggiornamento del prolungamento della vita

Per permesso del copyright, riferisca prego alla politica del copyright del prolungamento della vita