Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Aggiornamento del prolungamento della vita

Articolo descritto prolungamento della vita

27 luglio 2010

I mirtilli proteggono dai fattori di rischio della malattia cardiovascolare nei pazienti metabolici di sindrome

I mirtilli proteggono dai fattori di rischio della malattia cardiovascolare nei pazienti metabolici di sindrome

Un articolo pubblicato online il 21 luglio 2010 nel giornale di nutrizione descrive il risultato di una prova degli uomini e delle donne obesi con la sindrome metabolica che ha trovato un effetto protettivo per i mirtilli contro parecchi fattori di rischio della malattia cardiovascolare. La sindrome metabolica è un gruppo di fattori che includono il colesterolo riduttore della lipoproteina ad alta densità (HDL), alto trigliceride livella, ipertensione, tolleranza al glucosio alterata, l'obesità addominale e maggiori sforzo ed infiammazione ossidativi. Avere alcuni di questi fattori di rischio aumenta il rischio di sviluppare la malattia cardiovascolare ed il diabete.

I ricercatori all'università di Stato di Oklahoma hanno randomizzato 4 uomini e 44 donne per ricevere una bevanda che contenente 50 grammi hanno liofilizzato i mirtilli (equivalenti ai mirtilli freschi di 2,3 tazze) o una quantità equivalente di acqua quotidiana per 8 settimane. Il peso, la pressione sanguigna, le valutazioni dietetiche e le analisi del campione di sangue per vari fattori sono stati condotti all'inizio dello studio ed a 4 e 8 settimane.

Alla conclusione del periodo del trattamento, coloro che ha ricevuto i mirtilli hanno avuti maggiori diminuzioni nella pressione sanguigna sistolica e diastolica confrontata ai comandi. Le riduzioni significativamente maggiori anche sperimentate di questo gruppo di plasma hanno ossidato la lipoproteina a bassa densità, la malondialdeide del siero e le concentrazioni di hydroxynonenal del siero, indicanti lo sforzo ossidativo riduttore.

Gli autori rilevano che i mirtilli sono stati indicati per possedere parecchi meccanismi cardioprotective, compreso antiossidante, antinfiammatorio, antipertensivo, antidiabetico, il antiobesity e gli effetti antihyperlipidemic.

“I nostri risultati di studio suggeriscono un ruolo cardioprotective delle dosi realizzabili dietetiche dei mirtilli negli uomini e donne con la sindrome metabolica, che comprende una diminuzione significativa nelle pressioni sanguigne sistoliche e diastoliche e nel bue-LDL e nella perossidazione lipidica del plasma,„ essi scrivono. “I nostri dati clinici sono sostenuti dagli studi meccanicistici precedentemente riferiti e l'intervento umano limitato studia facendo uso di singole o bacche miste o degli estratti dell'antociano. Tuttavia, i nostri risultati specificamente mostrano gli effetti cardioprotective dei mirtilli nel miglioramento delle caratteristiche della sindrome metabolica.„

“Questi risultati autorizzano l'indagine successiva e forniscono una certa prova per l'inclusione dei mirtilli come componente delle pratiche dietetiche sane,„ essi concludono.

Stampatore Friendly Risparmi come PDF Invii con la posta elettronica questa pagina Archivio di vista Sottoscriva oggi
Preoccupazione di salute Punto culminante del prolungamento della vita

Diabete

È cruciale che i diabetici (e quelli predisposti a diabete) capiscono i modi in cui la glicemia induce il danno e la presa punti attivi ad interrompere questi processi. Il processo più rinomato è glycation, lo stesso processo che induce l'alimento a brunire in un forno. Glycation (definito come molecole dello zucchero che reagiscono con le proteine per produrre le strutture non funzionali nel corpo) è una caratteristica fondamentale delle complicazioni legate al diabete perché compromette le proteine in tutto il corpo ed è collegato a danno, ad attacco di cuore ed a cecità del nervo.

Lo sforzo ossidativo è inoltre centrale al danno causato dal diabete. I diabetici soffrono dagli alti livelli dei radicali liberi che danneggiano le arterie in tutto il corpo, dagli occhi al cuore. Ancora una volta, è importante che i diabetici capiscono la loro necessità per la terapia antiossidante di contribuire a ridurre lo sforzo ossidativo ed a ridurre il rischio di complicazioni diabetiche.

I fattori di rischio per il diabete di tipo 2 comprendono l'invecchiamento, l'obesità, la storia della famiglia, l'inattività fisica, l'etnia ed il metabolismo alterato del glucosio. Il diabete di tipo 2 è inoltre un rischio prominente di sindrome metabolica, una costellazione delle circostanze che comprende l'insulino-resistenza con ipertensione, disordini del lipido e sovrappeso.

Il alto-carboidrato, dieta della alto-pianta-fibra (M.C.D.) diffusa da James Anderson, MD, ha il supporto e convalida sostanziali nella letteratura scientifica come la dieta della scelta nel trattamento del diabete (Anderson JW ed altri 2004; Hodge AM ed altri 2004). La dieta di M.C.D. è alta in chicchi di grano, legumi e ortaggi a radici e limita lo zucchero semplice ed il consumo di grassi. L'apporto calorico consiste dei carboidrati complessi di 50 - 55 per cento, 12 - 16 di percentuale di proteine e di meno di 30 per cento del grasso, principalmente insaturo. Il contenuto totale della fibra è fra 25 e 50 g quotidiani. La dieta di M.C.D. produce molti effetti metabolici positivi, compreso quanto segue: iperglicemia postmeal abbassata ed ipoglicemia in ritardo; sensibilità aumentata del tessuto ad insulina; livelli riduttori del colesterolo e del trigliceride della lipoproteina a bassa densità (LDL) e livelli di colesterolo aumentati della lipoproteina ad alta densità (HDL); e perdita di peso progressiva.

Gli studi dei ratti diabetici indicano che il mirtillo fa diminuire la permeabilità vascolare (Cohen-Boulakia F ed altri 2000). Gli studi dei topi diabetici che ricevono un estratto di erbe che contiene il mirtillo dimostrato significativamente hanno fatto diminuire i livelli della glicemia (Petlevski R ed altri 2001; Petlevski R ed altri 2003).

Istituto di ricerca del carcinoma della prostata
Conferenza 2010 del carcinoma della prostata

Dall'11-12 settembre 2010
Hotel dell'aeroporto di Marriott Los Angeles
Moderato da Mark Moyad, MD

Conferenza 2010 del carcinoma della prostata dell'istituto di ricerca del carcinoma della prostata

Uniscaci a Los Angeles per la conferenza del carcinoma della prostata. La 1 conferenza del giorno del ½ caratterizza un allineamento impressionante dei clinici e dei ricercatori che affronteranno gli oggetti che variano dalla dieta e dalla nutrizione, la salute sessuale, la disfunzione erettile, la sorveglianza attiva, le cure ormonali, la radiazione, la chemioterapia e molto più!

Presentazioni sopra:

  • Chemioterapia
  • Blocco dell'ormone
  • Sorveglianza attiva
  • Dieta e nutrizione
  • Disfunzione erettile
  • Radioterapia
  • Lo stato corrente di immunoterapia
  • 2010: Che cosa funziona e che cosa è senza valore
  • Tavola rotonda: guardi e senta l'approccio pluridisciplinare degli altoparlanti ai casi clinici reali
  • Opportunità di interagire con gli altoparlanti dopo le loro presentazioni

per registrare, visitare
http://www.prostate-cancer.org/pcricms/node/376
http://www.lef.org/event.htm

Prodotti descritti

Dentifricio in pasta del prolungamento della vita

aggiunga al carretto

La prova scientifica collega la salute orale difficile con lo sforzo infiammatorio ed ossidativo in tutto il corpo, specialmente riguardo a salute arteriosa ed alla funzione immune. Fortunatamente, gli studi indicano che la spazzolatura regolare, flossing e risciacquare con un aiuto del colluttorio promuovono la buona salute orale.

Il dentifricio in pasta di Extension® di vita è senza fluoruro e contiene gli ingredienti innovatori per efficace cura orale:

  • Coenzima Q10 — un antiossidante potente, efficace nella promozione i denti e delle gomme sani
  • Tè verde — catechine contenenti antiossidanti di erbe
  • Perossido di idrogeno — pulisce i denti e le gomme
  • Aloe vera — facilita la guarigione naturale
  • Xilitolo — un dolcificante naturale che non non denti di decadimento
  • Acido folico per le gomme più sane e più resilienti
  • Lattoferrina — igiene orale sana di sostegni
  • Squalano — antiossidante derivato da di olio di fegato di pescecane

Durk Pearson & il Blast™ di Sandy Shaw

aggiunga al carretto

Quando beviamo il caffè o altre bevande a scatto rapido della caffeina, c'è un impulso del rilascio della noradrenalina nel cervello che ci dà uno scoppio di energia. Il problema è che questo rilascio improvviso della noradrenalina vuota il suo precursore, L-fenilalanina, quindi causante all'effetto “di disappunto„ della caffeina esperienza di tanta gente nel corso della giornata. Prendendo la L-fenilalanina ed altri fattori della noradrenalina con caffeina, molta gente può raggiungere i livelli energetici continui durante tutta la giornata. La ragione è che la L-fenilalanina induce la più noradrenalina per essere prodotta nel cervello.

la L-fenilalanina inoltre è convertita nel cervello in dopamina, un neurotrasmettitore in questione nei circuiti della ricompensa e di memoria ed in beta-phenethylamine, un neuromodulatore che aumenta gli effetti di attivazione della noradrenalina. La L-forma di fenilalanina può essere convertita nel corpo in altra acido-tirosina amminica. La tirosina, a sua volta, può essere convertita in una di parecchie molecole del neurotrasmettitore (L-dopa, norepinefrina ed epinefrina), di cui ciascuno hanno funzioni importanti nel metabolismo del cervello.

Archivio di notizie

Aggiornamento del prolungamento della vita

Che cosa è caldo

Prolungamento della vita Magazine®

Se avete domande o le osservazioni riguardo a questi emissioni di passato o dell'edizione di prolungamento della vita aggiornano, inviile a ddye@lifeextension.com o chiami 954 202 7716.

www.lef.org
Firmi su per l'aggiornamento del prolungamento della vita

Per le indagini di servizio di assistenza al cliente, invii con la posta elettronica prego customerservice@lifeextension.com o chiami 1 800 678 8989.

Per permesso del copyright, riferisca prego alla politica del copyright del prolungamento della vita.