Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Aggiornamento del prolungamento della vita

Articolo descritto prolungamento della vita

14 settembre 2010

La vitamina di B completa l'atrofia lenta del cervello in pazienti conoscitivo alterati

La vitamina di B completa l'atrofia lenta del cervello in pazienti conoscitivo alterati

I risultati di un test clinico doppio accecato hanno riferito online l'8 settembre 2010 nel giornale PLoSONE hanno rivelato che gli uomini e le donne con danno conoscitivo delicato che sono state completate con la vitamina b6, il vitamina b12 e l'acido folico hanno avvertito una riduzione del tasso di atrofia del cervello rispetto a coloro che ha ricevuto un placebo. L'atrofia del cervello, che comprende la perdita di neuroni e di loro collegamenti, si presenta in individui più anziani ed è stata collegata con l'omocisteina elevata del plasma, un aminoacido tossico che è abbassato dalle vitamine specifiche di B.

Lo studio ha incluso 168 uomini e le donne hanno invecchiato 70 e più vecchio diagnosticate con danno conoscitivo delicato che ha partecipato all'omocisteina ed alle vitamine di B nella prova conoscitiva di danno (VITACOG). A. David Smith ed i colleghi all'università di Oxford in Inghilterra hanno randomizzato gli oggetti per ricevere 20 vitamine b6 di milligrammi, 500 microgrammi di vitamina b12 e 800 microgrammi di acido folico al giorno per 24 mesi. La prova, l'analisi del campione di sangue e le ricerche conoscitive di imaging a risonanza magnetica (RMI) del cervello per valutare il tasso di atrofia sono state condotte prima e dopo il periodo del trattamento.

I risultati dei test conoscitivi hanno associato un tasso aumentato di atrofia con i punteggi finali più bassi. Il tasso adeguato all'età di atrofia del cervello all'anno era 29,6 per cento più di meno ed i livelli dell'omocisteina erano 31,7 per cento più bassi per la fine della prova nel gruppo attivo del trattamento confrontato al gruppo del placebo. I livelli elevati dell'omocisteina del plasma all'inizio della prova hanno predetto un maggior tasso di atrofia fra coloro che non ha ricevuto le vitamine di B, tuttavia, questo effetto non è stato osservato fra il gruppo del trattamento. Fra coloro che ha ricevuto le vitamine e di cui i livelli dell'omocisteina della linea di base erano fra i 25 per cento principali, una riduzione di 53 per cento del tasso di atrofia ha accaduto confrontato al gruppo del placebo. Ulteriormente, la riduzione del tasso di atrofia è stata associata con miglioramento dei livelli di vitamina b12 o del folato. Gli autori rilevano che mentre l'omocisteina elevata potrebbe essere una causa diretta dell'atrofia del cervello osservata nello studio, può alternatamente essere il risultato dei livelli riduttori di folato, di vitamina b6 e di vitamina b12, con omocisteina aumentata che serve soltanto da indicatore di queste carenze.

“Il tasso accelerato di atrofia del cervello negli anziani con danno conoscitivo delicato può essere rallentato dal trattamento con le vitamine d'abbassamento di B,„ gli autori conclude. “Poiché l'atrofia accelerata del cervello è una caratteristica degli oggetti con danno conoscitivo delicato che convertono in morbo di Alzheimer, le prove sono necessarie vedere se lo stesso trattamento ritarderà lo sviluppo del morbo di Alzheimer.„

Stampatore Friendly Risparmi come PDF Invii con la posta elettronica questa pagina Archivio di vista Sottoscriva oggi
Preoccupazione di salute Punto culminante del prolungamento della vita

Morbo di Alzheimer

I livelli elevati dell'omocisteina (con i livelli riduttori di vitamine di B quali folato, il vitamina b12 e la vitamina b6) sono associati con insistenza con il morbo di Alzheimer ed il danno conoscitivo delicato (Quadri P ed altri 2005; Ravaglia G ed altri 2005; Tucker KL ed altri 2005). Sulla base dell'associazione fra omocisteina ed il morbo di Alzheimer elevati, le strategie che abbassano i livelli dell'omocisteina alle gamme sicure, compreso il completamento con le vitamine di B, sono raccomandate.

Vitamina b12. La ricerca ha suggerito che i bassi livelli della cobalamina (vitamina b12) fossero collegati con le demenze in generale. Nei livelli di valutazione di uno studio di vitamina b12 in pazienti che hanno avuti il morbo di Alzheimer o demenza frontotemporale, i ricercatori hanno trovato una correlazione negativa significativa (più basso il livello di vitamina b12, più il deterioramento) fra il vitamina b12 ed il grado di deterioramento conoscitivo (Engelborghs S ed altri 2004). Uno studio longitudinale basato sulla popolazione in Svezia di 370 persone ha invecchiato 75 anni o un più vecchio chi non ha fatto trovare la demenza che gli oggetti che hanno avuti minimo livelli di vitamina b12 o folato hanno avuti due volte il rischio di sviluppare il morbo di Alzheimer durante il periodo di tre anni dello studio (Wang HX ed altri 2001).

Vitamina b6. Uno studio ha trovato il consumo significativamente più basso di vitamina b6 dopo che l'età 60 anni in pazienti con il morbo di Alzheimer ha confrontato agli oggetti di controllo (Mizrahi EH ed altri 2003). I bassi livelli di vitamina b6 inoltre sono associati con i numeri elevati delle lesioni sui cervelli dei pazienti con il morbo di Alzheimer (Mulder C ed altri 2005).

Folico. L'acido folico è necessario per la sintesi del DNA e fare S-adenosylmethionine (stesso). Uno studio di 126 pazienti, compreso 30 chi hanno avuti morbo di Alzheimer, trovato che i livelli di folato in liquido cerebrospinale erano significativamente più bassi in pazienti con il morbo di Alzheimer di manifestazione tardiva (Serot JM ed altri 2001). Un'altra analisi longitudinale della gente fra le età di 70 e 79 anni ha trovato che quella gente che ha avuta gli alti livelli di omocisteina o i bassi livelli di folato avevano alterato la funzione conoscitiva. La più forte associazione fra i livelli e la demenza anormali è stata trovata nella gente che ha avuta bassi livelli folici, autorevoli ricercatori per suggerire che il folato potrebbe ridurre il rischio di declino conoscitivo (Kado DM ed altri 2005).

Prolungamento della vita Magazine® edizione del settembre 2010 ora online

Prolungamento della vita rivista settembre 2010

Prodotti descritti

Lozione di vitamina D

aggiunga al carretto

La lozione di vitamina D contiene una forma altamente assorbibile di vitamina D3 chiamata colecalciferolo. Penetra prontamente lo strato esterno della vostra pelle, nutrente le aree asciutte aiutando alla serratura in umidità prima che abbia perso. Ciò contribuisce a sfalsare l'impatto visibile della vostra pelle che diminuisce gradualmente la capacità di rinnovarsi.

A causa della sua azione d'estinzione, questa sostanza nutriente attiva inoltre aiuta con le toppe ruvide, punti asciutti e aree di pelle duro di aspetto che derivano da disidratazione, freddo, tessuto irritante, o attrito e pressione ripetuti. I braccia, i gomiti, le ginocchia, le mani e le estremità sono particolarmente suscettibili. L'applicazione della lozione di vitamina D contribuisce a ristabilire il loro aspetto naturale. Una miscela privata degli estratti altamente raffinati del tè (verde, nero, rosso e bianco) si è aggiunta per aumentare l'effetto d'idratazione e ringiovanente di d della vitamina con i polifenoli e gli antiossidanti. Usi la lozione di vitamina D dovunque abbia avuto bisogno di, per una carnagione radiante e una pelle molle e duttile.

Restauro dell'osso

aggiunga al carretto
Video descritto

Per sormontare gli impedimenti che precludono invecchiare gli adulti dal raggiungimento dello stato ottimale del calcio, le offerte del prolungamento della vita una formula minerale completa privata hanno chiamato Bone Restore che è stato destinato per sostenere la densità ossea e la forza sane. Il restauro dell'osso fornisce 1200 milligrammi elementari di calcio da tre forme differenti, con le sostanze nutrienti estremamente importanti magnesio, boro, zinco, silicio, manganese e vitamina D stati necessario per le ossa sane.

Infatti, il boro in questa formula, chiamata FruiteX B® OsteoBoron®, è un complesso naturale carboidrato/del boro, simile a che cosa è trovato in frutta ed in verdure ed è più bioavailable del citrato del boro. La ricerca scientifica ha stabilito gli effetti benefici di boro sulla forza delle ossa e delle articolazioni.

Archivio di notizie

Aggiornamento del prolungamento della vita

Che cosa è caldo

Prolungamento della vita Magazine®

Se avete domande o le osservazioni riguardo a questi emissioni di passato o dell'edizione di prolungamento della vita aggiornano, inviile a ddye@lifeextension.com o chiami 954 202 7716.

www.lef.org
Firmi su per l'aggiornamento del prolungamento della vita

Per le indagini di servizio di assistenza al cliente, invii con la posta elettronica prego customerservice@lifeextension.com o chiami 1 800 678 8989.

Per permesso del copyright, riferisca prego alla politica del copyright del prolungamento della vita.