Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Aggiornamento del prolungamento della vita

La melatonina prolunga la vita nel modello animale della malattia di Huntington

La melatonina prolunga la vita nel modello animale della malattia di Huntington

Venerdì 14 ottobre 2011. Un articolo pubblicato l'11 ottobre 2011 nel giornale della neuroscienza rivela la scoperta dei ricercatori all'università di scuola di medicina di Pittsburgh e di facoltà di medicina di Harvard di un effetto protettivo per melatonina contro la progressione di malattia e la morte prematura in un modello del topo della malattia di Huntington, di un disordine ereditato che provoca il movimento involontario, della funzione intellettuale in diminuzione ed altri di effetti che provengono dalla perdita di neuroni nel cervello dovuto una proteina mutante. La melatonina è un ormone in questione nel sonno e nella funzione immune che è stata trovata per essere ridotta in altri disordini neurodegenerative, quali Alzheimer e le malattie del Parkinson.

“Nel lavoro più in anticipo, abbiamo schermato più di 1.000 droghe approvate dalla FDA per vedere quale potrebbero bloccare il rilascio di piccola proteina chiamata citocromo c dai mitocondri per interrompere un punto chiave in una reazione a catena conosciuta come gli apoptosi, o abbiamo programmato la morte delle cellule,„ ricercatore senior spiegato Robert M. Friedlander, MD, che è la sedia del dipartimento di ambulatorio neurologico e di professore dotato UPMC di neurochirurgia e della neurobiologia. “La melatonina, che sappiamo per essere un antiossidante potente, era uno degli agenti che potrebbero fare questo nella provetta, ma noi ha dovuto determinare se inoltre fosse neuroprotective in un modello animale transgenico della malattia di Huntington.„

Nella ricerca corrente, il gruppo del Dott. Friedlander ha iniettato i topi è cresciuto per sviluppare la malattia di Huntington con melatonina o un placebo. Gli animali che hanno ricevuto l'ormone hanno sperimentato un ritardo di 19 per cento nell'inizio della malattia, una riduzione della progressione di malattia e una durata più di lunghezza di 18 per cento rispetto al gruppo del placebo. Quando il tessuto cerebrale degli animali è stato studiato, i ricevitori della melatonina di tipo 1 (MT1) sono stati trovati sui mitocondri delle cellule. I ricercatori hanno osservato che i ricevitori sono stati vuotati-un che trovano quello inoltre sono stati individuati in tessuto cerebrale derivato dagli esseri umani afflitti con la malattia.

“La melatonina extra potrebbe contribuire a riempire tutti i ricevitori disponibili MT1, permettendo che l'ormone ricambi la cascata programmata di morte delle cellule e proteggere così i neuroni,„ il Dott. Friedlander ha commentato. “Questo suggerisce che la melatonina o i simili agenti che influenzano il ricevitore MT1 abbia potenziale come trattamento della malattia di Huntington, che non abbiamo avuti mai prima.„

“Forse il migliore approccio sarà di sviluppare un cocktail delle droghe che mirano alle vie molecolari differenti che sono responsabili del creare la malattia di Huntington,„ lui hanno aggiunto. “Progettiamo di vedere se combinando gli agenti differenti conduciamo ad un maggior impatto sulla progressione e sulla mortalità di malattia.„

ombra
Che cosa è caldo Punto culminante

Aiuti dello zinco nella comunicazione di regolamento della cellula cerebrale

Il resveratrolo mostra il beneficio preventivo contro la sindrome metabolica

Un rapporto pubblicato online il 21 settembre 2011 nel neurone del giornale rivela un ruolo importante per lo zinco minerale nel regolamento della comunicazione della cellula cerebrale. L'individuazione è la prima istanza di prova che un elemento, rispetto ad un composto chimico, è usato dal sistema nervoso come neurotrasmettitore.

Nella ricerca condotta mezzo secolo fa più, le alte concentrazioni di zinco sono state trovate in compartimenti di cellule nervose conosciuti come le vescicole che imballano i prodotti chimici dei neurotrasmettitori- che facilitano la trasmissione degli impulsi fra i neuroni. I neuroni nell'ippocampo del cervello, che è il centro dell'apprendimento e della memoria, sono stati scoperti per avere i livelli elevati di zinco. Tuttavia, è rimanere sconosciuto se lo zinco che è stato trovato nelle vescicole delle cellule realmente ha svolto un ruolo nella comunicazione delle cellule nervose.

Per la ricerca corrente, i ricercatori a Duke University e Massachusetts Institute of Technology hanno utilizzato un chelatore novello dello zinco per contribuire a legare e rimuovere lo zinco dai campioni hippocampal del cervello derivati dai topi. “Abbiamo scoperto che lo zinco è essenziale per controllare l'efficienza della comunicazione fra due popolazioni critiche delle cellule nervose nell'ippocampo,„ James McNamara senior autore, il MD, di Duke University ha riferito. “Questo indirizza una controversia di lunga durata nel campo.„

Sebbene avere zinco adeguato sia essenziale per la comunicazione delle cellule nervose, l'eccessivo potenziamento di questa comunicazione è stato osservato in animali con l'epilessia. “Il regolamento dello zinco con attenzione di controllo della comunicazione fra queste cellule nervose è critico sia a formazione di memorie che forse all'avvenimento delle crisi epilettiche,„ il Dott. McNamara ha dichiarato.

Ha notato che i supplementi dello zinco sono ampiamente - disponibile ed è usato spesso trattare la depressione ed altri disordini del cervello, tuttavia, non è noto se completanti con il contenuto dello zinco i cambiamenti del minerale del cervello o modifica la comunicazione fra le sue cellule nervose.

Forum di Extension® di vita

Forum del prolungamento della vita

 

I forum del prolungamento della vita è un grande “posto„ online affinchè i membri del prolungamento della vita si incontrino, per fare le domande, condividere le esperienze e discutere gli argomenti correnti del prolungamento della vita. Vari forum tempestivi possono essere trovati alle voci di generalità, antinvecchiamento e longevità, vitamine e supplementi, salute e benessere, rivista del prolungamento della vita ed azione legislativa.

 

 

I fili correnti di argomento del forum possono essere esaminati sia dai membri che dai non soci del forum. Per unire una discussione, crei semplicemente un conto e una connessione!

http://ask.lef.org/

Punto culminante

Siero dell'antiossidante di resveratroli
1 oncia

Oggetto #80142

aggiunga al carretto

Il resveratrolo è appena uno di circa 8.000 a composti basati a pianta conosciuti come i polifenoli. Per complementare i suoi effetti abbellenti sulla pelle di invecchiamento, una selezione di alti polifenoli del tè di potenza è inclusa nella formula antiossidante del siero di nuovi resveratroli. Gli estratti neri, verdi e bianchi del tè sono stati indicati per conservare l'incarnato giovanile ed il lustro con la loro attività antiossidante.

Fucoxanthin-Slim®
90 softgels

Oggetto #00993

aggiunga al carretto

A differenza di molti “bruciatori grassi„ che stimolano il sistema nervoso centrale per promuovere la perdita di peso, il fucoxanthin funziona direttamente in cellule grasse. Mirando alla distribuzione di energia al livello mitocondriale, questa azione non stimolatore fornisce agli esseri umani di invecchiamento un nuovo meccanismo importante di azione per raggiungere la riuscita gestione a lungo termine del peso.

Gli scienziati hanno trovato che i benefici di perdita di peso di fucoxanthin sono migliorati combinandolo con l'olio di semi del melograno. Il principio attivo in olio del melograno (acido punicic) riduce il rifornimento di sangue alle cellule grasse e le impedisce aumentare di dimensione.

ombra

Punto culminante

Aggiornamento del prolungamento della vita Che cosa è caldo
EPA e DHA hanno avuto bisogno di per la funzione di sistema nervoso ottimale Fisetin mostra la promessa negli esperimenti della malattia di Huntington
La vitamina E e l'aiuto della melatonina impediscono i deficit conoscitivi in ratti diabetici La melatonina può proteggere dalla malattia del Parkinson
       
Prolungamento della vita Magazine® Argomenti di salute
Deterioramento relativo all'età di combattimento del cervello Morbo di Alzheimer
Oltre sonno Malattia del Parkinson
Nuovi risultati su melatonina    
       
 

ombra