Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Aggiornamento del prolungamento della vita

Gli aiuti del tè verde riducono il rischio di inabilità in individui più anziani

Gli aiuti del tè verde riducono il rischio di inabilità in individui più anziani

Venerdì 3 febbraio 2012. Un rapporto pubblicato online il 25 gennaio 2012 nel giornale americano di nutrizione clinica rivela un più a basso rischio dell'inabilità funzionale di incidente, come quello causato da danno, da osteoporosi e dal colpo conoscitivi, in collaborazione con l'assunzione aumentata del tè verde fra gli uomini e le donne giapponesi più anziani.

“Gli studi epidemiologici hanno indicato che il consumo del tè verde è associato con un più a basso rischio di osteoporosi e le prove controllate randomizzate hanno indicato che il tè verde è efficace per i fattori di rischio cardiovascolari,„ Yasutake Tomata dell'università di Tohoku ed i colleghi scrivono in loro introduzione all'articolo. “Poiché tutte circostanze di cui sopra sono cause importanti dell'inabilità funzionale, è preveduto che il consumo del tè verde abbia contribuito alla prevenzione di inabilità.„

I ricercatori hanno analizzato i dati da 13.988 uomini giapponesi e le donne hanno invecchiato 65 ed il più vecchio chi ha partecipato allo studio del gruppo 2006 di Ohsaki. I questionari compilati sopra l'iscrizione sono stati analizzati per la frequenza di verde, dell'assunzione del tè nero e del oolong come pure del caffè. Su un periodo triennale di seguito, l'inabilità funzionale di incidente è stata documentata in 1.316 uomini e donne.

Per gli oggetti che hanno consumato una - due tazze del tè verde al giorno, il rischio di handicappati diventanti era 10 per cento più in basso in confronto a coloro che ha riferito bere di meno che una tazza al giorno. La probabilità dell'inabilità è diminuito con il maggior consumo del tè verde i 33 per cento ad più a basso rischio per quelle di cui l'assunzione era cinque tazze per giorno o più. Adeguamento per i numerosi fattori non riusciti per modificare significativamente l'associazione. Non ci erano associazioni risolute per caffè, o il tè nero o del oolong dopo avere registrato per ottenere i vari fattori.

Gli autori rilevano che gli studi precedenti hanno scoperto le associazioni fra il consumo del tè verde e un più a basso rischio del colpo, una demenza, la frattura e la depressione, che possono contribuire all'inabilità. I polifenoli del tè verde inoltre sono stati indicati per migliorare la forza della gamba, quindi riducente la debolezza, un fattore di rischio importante di inabilità.

“A nostra conoscenza, questo è lo studio in primo luogo riferito dimostrare la relazione fra il consumo del tè verde e rischio di incidente di inabilità funzionale,„ gli autori annunciano. Raccomandano i test clinici per confermare il beneficio suggerito dai risultati dello studio corrente.

ombra
Che cosa è caldo Punto culminante

Il composto del tè verde ha potuto contribuire a proteggere il fegato trapiantato da reinfezione del virus dell'epatite C

Che cosa è caldo

L'emissione del dicembre 2011 dell'epatologia del giornale descrive la ricerca condotta da DRS Sandra Ciesek e Eike Steinmann della facoltà di medicina di Hannover in Germania ed i loro soci di un effetto protettivo per epigallocatechin-3-gallate (EGCG), un flavonoide che si presenta in tè verde, contro l'entrata del virus dell'epatite C (HCV) nelle cellule del fegato. La scoperta può essere di importanza particolare ai destinatari del trapianto del fegato con epatite che affrontano la reinfezione di nuovo organo.

“Le catechine del tè verde quali EGCG ed il suo epigallocatechin dei derivati (EGC), gallato dell'epicatechina (ECG) ed epicatechina (CE) sono state indicate per presentare le proprietà antivirali e antioncogenic,„ il Dott. celebre Ciesek, che è affiliato con il servizio della facoltà di medicina di Hannover della gastroenterologia, dell'epatologia e dell'endocrinologia. “Il nostro studio ulteriore esplora l'effetto che potenziale questi flavonoidi hanno nell'impedire la reinfezione di HCV dopo trapianto del fegato.„

I ricercatori hanno trovato quello mentre EGCG non ha avuto effetto sulla replica del RNA di HCV, l'entrata impedita composto nelle cellule di fegato umane coltivate come pure nelle cellule del tumore del fegato. Sebbene il pretrattamento delle cellule con EGCG prima che l'inoculazione con il HCV non riesca a ridurre l'infezione, applicante lo durante l'inoculazione provochi l'inibizione significativa. Il gruppo inoltre ha dimostrato che il composto ha impedito il passo iniziale nell'infezione di una cellula dal HCV, conosciuta come il collegamento virale.

“Il tè verde EGCG antiossidante impedisce l'entrata delle cellule di HCV bloccando il collegamento virale e può offrire un nuovo approccio per impedire l'infezione da HCV, specialmente reinfezione dopo trapianto del fegato.„ Il Dott. Ciesek ha concluso.

Prolungamento della vita Magazine® edizione del febbraio 2012 ora online!

Prolungamento della vita rivista dicembre 2011

Vendita eccellente

Ultimi supplementi

Enzimi digestivi eccellenti migliorati
Oggetto #01272

aggiunga al carretto

Il processo di invecchiamento ed i determinati problemi di salute causano una riduzione della produzione del corpo degli enzimi digestivi. Un effetto di questa riduzione è una sensibilità gonfiata presto dopo il cibo del pasto grande. Gli enzimi digestivi sono essenziali all'assorbimento ed all'uso completo del corpo di alimento. Gli enzimi digestivi primari sono proteasi (per digerire proteina), amilasi (per digerire carboidrato) e lipasi (per digerire grasso). Questi enzimi funzionano come catalizzatori biologici per accelerare le reazioni che ripartono l'alimento. Gli alimenti crudi inoltre forniscono gli enzimi che ripartono naturalmente l'alimento per assorbimento adeguato. La capacità dell'organismo vivente di preparare gli enzimi diminuisce con l'età.

Lozione di vitamina D
Oggetto #80136

aggiunga al carretto

Nel corso di un giorno normale, l'epidermide, lo strato esterno della vostra pelle, perde naturalmente 30-40,000 cellule al minuto. Mentre ottenete più vecchio, la vostra pelle sostituisce più lentamente queste cellule morte e produce meno olio naturale, come grinze, linee e le aree di pelle asciutta e ruvido di aspetto cominciano a comparire. Esponga al sole l'esposizione, inquinamento e solleciti inoltre prendono un tributo quotidiano intensificando l'attività di danno dei radicali liberi.

Ora potete riempire queste aree e conservare lo splendore giovanile della vostra pelle con la lozione di vitamina D. Questa formula di avanguardia fornisce ringiovanire i fattori direttamente a pelle invecchiante per mantenere la sua incandescenza sano di aspetto e naturale.

ombra

Punto culminante

Aggiornamento del prolungamento della vita Che cosa è caldo
Lo stato di vitamina D si è associato con la funzione fisica in uomini più anziani ed in donne Le terapie cinesi migliorano la forza e la salute dell'osso
La vitamina riduttrice E del siero predice il declino fisico in individui più anziani L'inabilità può avere maggior impatto sulla longevità che la malattia
Le donne con i livelli riduttori del micronutriente hanno maggior rischio di inabilità Gli adulti più anziani con i livelli insufficienti di vitamina D possono rischiare l'inabilità
       
Prolungamento della vita Magazine® Argomenti di salute
Non cade la vittima alla debolezza: a strategie basate a prova per potere per tutta la vita negli individui di invecchiamento Declino conoscitivo relativo all'età
Nuova ricerca sulle indennità-malattia di tè verde Osteoporosi
The Lancet riferisce i dati estremamente positivi su tè verde Colpo e malattia cerebrovascolare
       

ombra