Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Aggiornamento del prolungamento della vita

I livelli insufficienti di vitamina D si sono associati con dolore di artrite del ginocchio

I livelli insufficienti di vitamina D si sono associati con dolore di artrite del ginocchio

Venerdì 9 novembre 2012. I risultati dall'università di Florida hanno riferito il 7 novembre 2012 nell'artrite & nel reumatismo del giornale suggeriscono un effetto protettivo per i livelli aumentati di vitamina D contro dolore di osteoartrite del ginocchio, che è maggior in afroamericani confrontati a quelli dell'ascendenza europea. Gli afroamericani hanno in media, più bassi livelli di vitamina D confrontati ai Caucasians, che possono contribuire a spiegare alcune delle disparità di salute osservate fra queste popolazioni.

“Il dolore cronico è una malattia,„ autore principale Toni L. Glover, MSN, ARNP e lei soci scrive. “La teoria della valutazione, proposta da Ames, suppone l'infiammazione cronica del micronutriente di innesco a lungo termine di carenze. A sua volta, l'infiammazione cronica conduce agli stati di salute cronici, molti di cui sono caratterizzati da dolore come sintomo disattivante. La ricerca recente da Lee et al. sostiene l'ipotesi che l'eziologia dell'osteoartrite comprende una componente infiammatoria sistemica.„

Quarantacinque afroamericani e 49 Caucasians fra 45 e 71 anno con l'osteoartrite del ginocchio ha compilato i questionari riguardo ai sintomi del ginocchio ed ha subito le prove del calore e della sensibilità di dolore meccanica. I campioni di sangue raccolti ai tempi di prova sono stati analizzati per il hydroxyvitamin D. del siero 25.

I partecipanti afroamericani hanno riferito più dolore in confronto agli oggetti caucasici. Mentre la metà dei partecipanti caucasici ha avuta livelli di vitamina D che erano più bassi di 30 nanograms per millilitro (ng/ml), questi livelli insufficienti si sono presentati in 84 per cento degli afroamericani. I livelli caucasici medii di vitamina D erano 28,2 ng/ml, contrariamente al ng/ml 19,9 fra gli afroamericani. “La gente associa la vitamina D con buona salute dell'osso,„ Glover dichiarato, che è un professionista dell'infermiere della ricerca e un candidato di laurea all'università di Florida. “Tuttavia, non ognuno sono informato del che fattori fanno diminuire la vitamina D e come bassi livelli potrebbe contribuire ai problemi di salute, compreso dolore cronico.„

“I nostri dati la dimostrano che le differenze nella sensibilità di dolore sperimentale fra le due corse sono mediate almeno in parte tramite le variazioni nei livelli di vitamina D,„ hanno concluso. “Tuttavia, ulteriori studi sono necessari completamente capire il collegamento fra i bassi livelli di vitamina D e le disparità razziali nel dolore. Sebbene rara, la tossicità di vitamina D sia possibile e gli adulti più anziani dovrebbero consultarsi con il loro fornitore di pronto intervento per quanto riguarda il completamento. Può essere autorizzato che gli Americani neri più anziani con dolore diffuso cronico sono schermati affinchè la carenza di vitamina D riducano le disparità nel dolore.„

ombra
Che cosa è caldo Punto culminante

Un altro studiano il collegamento di sostegni fra i livelli riduttori di vitamina D e la mortalità afroamericana prematura

Che cosa è caldo

Un articolo ha pubblicato online il 31 agosto 2012 nel giornale dell'endocrinologia clinica ed il metabolismo, riferisce un'associazione fra i livelli più bassi della vitamina D e un rischio aumentato di morte fra gli afroamericani ed i Caucasians sugli anni 8,5. Mentre il rischio di morte era maggior fra gli afroamericani confrontati ai Caucasians, i loro livelli di vitamina D erano più bassi, sostenendo l'ipotesi che l'insufficienza di vitamina D potrebbe rappresentare la loro più breve durata media.

Stephen B. Kritchevsky, PhD del risveglio Forest School di medicina ed i suoi colleghi ha valutato i dati da 2.638 uomini e donne fra 71 e 80 anni. I livelli paratiroidali di hydroxyvitamin D del siero e dell'ormone 25 sono stati misurati sopra l'iscrizione.

Il rischio di morte è aumentato in collaborazione con i livelli diminuenti di vitamina D. Avendo un livello di vitamina D del siero di meno di 10 nanograms per millilitro (ng/ml) è stato associato con il rischio più doppio di morte che il rischio connesso con i livelli almeno di 30 ng/ml. I livelli paratiroidali elevati inoltre sono stati associati con la mortalità aumentata. Mentre gli oggetti afroamericani hanno avvertito un rischio maggior 22 per cento di morte che i Caucasians, il rischio è stato modificato dopo avere registrato per ottenere la vitamina D.

“Abbiamo osservato l'insufficienza di vitamina D (definita come ng/ml dei livelli ematici <20), in un terzo dei nostri partecipanti di studio. Ciò è stata associata con quasi un aumento di 50 per cento nel tasso di mortalità in adulti più anziani,„ il Dott. indicato Kritchevsky. “Tutti sappiamo che la buona nutrizione è importante a salute globale ed il nostro studio aggiunge ad un corpo crescente di letteratura che sottolinea l'importanza della vitamina D ed indica che la nutrizione difficile di vitamina D è diffusa. Le buone notizie sono sono facili da migliorare lo stato di vitamina D con esposizione cutanea aumentata a luce solare o con la dieta o i supplementi.„

Prolungamento della vita Magazine® edizione del novembre 2012 ora online!

Prolungamento della vita rivista novembre 2012 

Ultimi supplementi 

Quercetina ottimizzata

Olio di semi nero del cumino, 60 softgels
Oggetto #01709

aggiunga al carretto

Mentre invecchiamo, una risposta immune ed infiammatoria equilibrata diventa critica a custodire la nostra salute. La ricerca ha indicato l'olio di semi nero del cumino per essere particolarmente efficace. Gli scienziati hanno determinato che i semi di cumino del nero contengono una vasta gamma di composti attivi. Combinati, questi composti forniscono il supporto immune potente e vasto e promuovono la risposta infiammatoria sana.

Una serie di fattori biologici contribuiscono all'attività infiammatoria normale del corpo, compreso i prodotti chimici di cellula-segnalazione ed i messaggeri del tipo di ormone. In una serie degli studi scientifici, l'olio di semi nero del cumino è stato indicato per sostenere l'efficacia normale di questi fattori infiammatori.

 

Formula 102 dell'aglio di Kyolic®

Olio di semi nero del cumino con bio--Curcumin®, 60 softgels
Oggetto #01710

aggiunga al carretto

Un invecchiamento, sistema immunitario sano deve orchestrare l'attività dei macrofagi e delle cellule T dell'assistente che funzionano insieme per identificare e distruggere i microbi pericolosi e le cellule anormali. L'olio di semi nero del cumino è stato indicato per sostenere la funzione ottimale di queste attività difensive estremamente importanti.

Agendo sia sui fattori immuni che sui fattori infiammatori, l'olio di semi nero del cumino sostiene un immune sano sistema-che è sempre più importante poichè noi età-e facilita una risposta infiammatoria sana.

Poiché la curcumina possiede alcune delle proprietà dell'olio di semi nero del cumino, qualche gente potrebbe volere prendere entrambe le sostanze nutrienti nella stessa capsula.

ombra

Punto culminante 

Aggiornamento del prolungamento della vita Che cosa è caldo
La sopravvivenza difficile fra i malati di cancro afroamericani ha potuto essere spiegata dai bassi livelli di vitamina D Il completamento di vitamina D della dose elevata elimina la disparità
Lo studio sostenuto dal governo rivela le raccomandazioni correnti di vitamina D è insufficiente per gli afroamericani ed altri Carenza di vitamina D in afroamericani più prevalenti fra quelli con il ms
I livelli riduttori di vitamina D hanno potuto contribuire a spiegare l'ipertensione in afroamericani La vitamina D carente livella in donne afroamericane collegate al rischio di cancro al seno elevato
       
Prolungamento della vita Magazine® Argomenti di salute
Michael F. Holick, PhD, MD il pioniere di ricerca di vitamina D Osteoartrite
Vitamina D: prevenzione del cancro ed altri nuovi usi Artrite reumatoide
Vitamina D: l'essenziale sottovalutato Dolore cronico
       

ombra 

Bio--Curcumin® e BCM-95® sono i marchi depositati di Dolcas-Biotech, LLC. U.S. No. di brevetti. 7.883.728, 7.736.679 e 7.879.373.