Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Aggiornamento del prolungamento della vita

Lo zinco aiuta la risposta immunitaria dell'equilibrio

Lo zinco aiuta la risposta immunitaria dell'equilibrio

Venerdì 15 febbraio 2013. Il 7 febbraio, i rapporti delle cellule del giornale hanno pubblicato i risultati di Daren Knoell e dei colleghi all'università di Stato di Ohio (OSU) di un effetto diregolamento per lo zinco minerale nella sepsi, una risposta sistemica all'infezione che causa frequentemente la morte nei pazienti dell'unità di cure intensive (ICU). La carenza di zinco è stimata per accadere in 40 per cento degli individui più anziani: una popolazione che è inoltre più probabile essere ammessa al ICU.

Nella ricerca precedente condotta dal laboratorio del Dott. Knoell, i topi forniti delle diete carenti dello zinco hanno esibito gli alti livelli di infiammazione in risposta a sepsi in confronto ai topi dati le diete normali. Tuttavia, i topi carenti completati con zinco hanno avuti meno infiammazione che le loro controparti senza aggiunte.

“Il sistema immunitario deve funzionare nell'ambito di equilibrio molto rigoroso e questo è un esempio classico dove più non è sempre migliore,„ del Dott. indicato Knoell, che è un professore della farmacia e della medicina interna a OSU. “Vogliamo una risposta infiammatoria robusta, che fa parte della nostra programmazione naturale per difenderci contro un insetto. Ma se quello è deselezionato e c'è troppa infiammazione, quindi non solo attacca l'agente patogeno ma può anche causare molto più danno collaterale.„

La ricerca corrente ha compreso le cellule immuni umane conosciute come i monociti. Nella risposta immunitaria, una proteina conosciuta come il fattore nucleare kappa-beta (N-F-KB) è attivata ed entra nel nucleo delle cellule. Il Dott. Knoell e colleghi riferisce che questa azione avvia l'espressione di un gene che produce ZIP8, un trasportatore dello zinco, che individua alla parete cellulare in cui facilità l'entrata di zinco dal sangue. Lo zinco poi lega un'altra proteina nella via di N-F-KB conosciuta come IKKB, che ferma ulteriore attività, quindi impedente l'eccessiva infiammazione come si presenta durante la sepsi. La sperimentazione che comprende i topi zinco-carenti con la sepsi ha confermato la correlazione fra infiammazione aumentata ed ha ridotto il controllo della segnalazione di IKKB. “Il beneficio per salute è esplicito: lo zinco è utile perché ferma l'azione di una proteina, infine impedendo l'infiammazione in eccesso,„ il Dott. Knoell ha spiegato. “Ci sono certamente altri obiettivi dello zinco nella cellula, ma abbiamo trovato la prova che lo zinco è portato dentro da ZIP8 per spegnere la via interagendo con questa proteina ad una regione specifica.„

“Lo crediamo che in parte, questi risultati stiano andando essere applicabili ad altre aree importanti della malattia oltre sepsi,„ abbiamo rilevato. “Senza zinco a bordo da cominciare con, potrebbe aumentare la vulnerabilità all'infezione. Ma il nostro lavoro è messo a fuoco su che cosa accade una volta voi ottiene un'infezione – se siete carente in zinco che siete in una posizione sfavorevole perché il vostro sistema di difesa è amplificato ed inadeguato così.„

“Prediciamo che non tutti nel ICU con sepsi hanno bisogno dello zinco, ma io lo anticipiamo che una proporzione di loro,„ siamo continuato. “Lo zinco è un elemento critico che otteniamo dalla nostra dieta, ma non pensiamo che possiamo dare lo zinco e riparare tutto. Solitamente, se c'è carenza di zinco, penseremmo vedere altre sottoalimentazioni, anche.„

“Crediamo che i nostri risultati contribuiscano a restringere una lacuna importante che è esistito nella nostra comprensione come questo metallo relativamente semplice ci aiuta a difendersi dall'infezione,„ del lui ha concluso. “Ci hanno potuto essere le implicazioni terapeutiche circa dare lo zinco supplementare in un modo strategico per contribuire a migliorare qualche gente con determinate circostanze. Ma anche, potremmo imparare da questo così qualche giorno che possiamo essere più diagnostici circa cui è che ha bisogno dello zinco? Ed in caso affermativo, che dose e per quanto tempo?„

ombra
Che cosa è caldo Punto culminante

I livelli antiossidanti aumentati si sono collegati con meno infiammazione dopo la frattura dell'anca

Che cosa è caldo

L'emissione dell'ottobre 2012 della nutrizione clinica del giornale ha pubblicato i risultati di uno studio dei pazienti di frattura dell'anca che hanno trovato una diminuzione in indicatori infiammatori fra quelle con i livelli elevati del siero degli antiossidanti specifici.

Lo studio ha incluso 148 donne invecchiate 65 e più vecchio chi ha partecipato agli studi dell'anca di Baltimora, una prova randomizzata destinata per valutare l'effetto dell'esercizio su perdita del muscolo e dell'osso dopo la frattura dell'anca. I campioni di sangue raccolti nei 15 giorni che seguono la frattura ed a due, sei e dodici mesi sono stati analizzati per interleukin-6 e necrosi factor-alphaR1 (TNF-aR1) del tumore, che sono indicatori di infiammazioneed antiossidanti del siero compreso l'alfa-tocoferolo, il gamma-tocoferolo, il alfa-carotene, il beta-carotene, la beta-criptoxantina, la luteina, la zeaxantina ed il licopene.

I biomarcatori infiammatori erano più alti e gli antiossidanti erano più bassi subito dopo della frattura dell'anca. I ricercatori di Maryland hanno trovato un'associazione fra TNF-aR1 più basso ed i livelli elevati dell'alfa-tocoferolo ed i carotenoidi totali alla raccolta del primo sangue. Tutti i carotenoidi eccetto licopene sono stati associati individualmente con le riduzioni TNF-aR1 alla linea di base. Ulteriormente, i carotenoidi totali superiori della linea di base sono stati associati con una riduzione di interleukin-6. “Mentre le concentrazioni nel siero di entrambe le classi di questi antiossidanti dietetici sono state associate con meno infiammazione, i carotenoidi hanno dimostrato generalmente le più forti relazioni che la vitamina E con sia sTNF-aR1 che IL-6,„ Christopher R.D'Adamo ed i suoi colleghi ha commentato. “La ragione per questa discrepanza è sconosciuta, ma il fatto che le emivite dei carotenoidi del siero (fra 26 e 76 giorni) sono molto più lunghe di quelle della vitamina la E (13 ore per il gamma-tocoferolo e 57 ore per il un-tocoferolo) suggerisce che i carotenoidi potrebbero potenzialmente fornire l'attività antinfiammatoria più continua che la vitamina la E dovuto il loro periodo esteso di circolazione sistemica.„

“Questi risultati suggeriscono che un'assunzione aumentante di post-frattura di test clinico della vitamina E e dei carotenoidi possa essere autorizzata,„ gli autori concludono.

Rifornisca in quantità eccessiva la vendita: Conservi fino a 75%!

Rifornisca in quantità eccessiva la vendita

La vita Extension® ha migliorato un numero senza precedenti delle formulazioni nutrienti. Le grandi notizie sono che i prezzi per le versioni precedenti sono stati tagliati da fino a 75%! Queste formule scontate sono anni davanti al mercato commerciale. Eppure durante la vendita di rifornire in quantità eccessiva i membri li ottengono ai prezzi minimi.

Come con tutti i prodotti del prolungamento della vita, queste formule contengono soltanto gli ingredienti premio di qualità fabbricati ai livelli più alti della purezza e della potenza.

Ubiquinol eccellente CoQ10, 100 mg, 60 softgels
Oggetto #01226

$56.00
$22.40

GLA mega con i lignani del sesamo, 60 softgels
Oggetto #00756

$19.50
$6.83

Vitamina D3, 1.000 IU, 250 capsule
Oggetto #00251

$12.50
$3.95

Resveratroli con Pterostilbene, 100 mg, 60 capsule vegetariane
Oggetto #01410

$36.00
$10.80

Capsule dell'estratto del melograno, 30 capsule vegetariane
Oggetto #00956

$19.50
$5.85

Complesso eccellente del selenio, 200 mcg, 100 capsule
Oggetto #00578

$12.00
$3.60

http://www.lef.org/Overstock/

Ultimi supplementi

Cappucci di PQQ con BioPQQ®, 20 mg, 30 capsule vegetariane
Oggetto #01647

aggiunga al carretto

La quantità enorme di energia generata all'interno dei mitocondri li espone ad attività costante del radicale libero. Il decadimento mitocondriale risultante è un marchio di garanzia di invecchiamento. PQQ protegge ed aumenta le strutture mitocondriali delicate per promuovere la funzione cellulare giovanile in tre modi distinti:

  • Potere antiossidante
  • Modula favorevole l'espressione genica
  • Difesa mitocondriale
Formula 102 dell'aglio di Kyolic®

Acido pantotenico, 500 mg, 100 capsule
Oggetto #00098

aggiunga al carretto

L'acido pantotenico svolge un ruolo nella sintesi di emoglobina, delle ormoni steroidei, dei neurotrasmettitori e dei lipidi. È la componente più importante del coenzima-Un, che assiste in parecchie vie metaboliche ed è necessario per il trasferimento dei grassi a e dalle cellule. L'acido pantotenico è soltanto leggermente acido, ma è spesso a disposizione congiuntamente a calcio neutralizzare la sua acidità e per aumentare la sua stabilità di stoccaggio.

ombra

Punto culminante

Aggiornamento del prolungamento della vita Che cosa è caldo
L'esame conclude l'efficacia per i supplementi dello zinco contro raffreddore L'infiammazione abbassa le sostanze nutrienti critiche
Il completamento dello zinco riduce l'infiammazione e lo sforzo ossidativo Lo zinco regola l'espressione COX-2 nel modello animale di cancro
Lo zinco normale di mantenimento livella gli aiuti protegge gli anziani da polmonite La formula nutriente migliora la resistenza in individui più anziani
       
Prolungamento della vita Magazine® Argomenti di salute
Zinco: un elemento indispensabile che amplifica le difese naturali del corpo Infezioni batteriche
Che cosa è la fattore-kappa nucleare beta? Infiammazione (cronica)
    Rafforzamento del sistema immunitario
       

ombra

BioPQQ® è un marchio di fabbrica di MGC (Giappone).