Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Aggiornamento del prolungamento della vita

L'alta omocisteina, in basso folato e B12 predice la degenerazione maculare

L'alta omocisteina, in basso folato e B12 predice la degenerazione maculare

Martedì 14 maggio 2013. Un articolo pubblicato davanti alla stampa il 1° maggio 2013 nel giornale americano di nutrizione clinica riferisce l'individuazione dei ricercatori australiani di un effetto protettivo per i livelli elevati del siero del vitamina b12 e del folato contro il rischio di sviluppare la degenerazione maculare senile (AMD) negli uomini ed in donne invecchiati 55 e più vecchio. Lo studio inoltre ha rivelato un maggior rischio di AMD in collaborazione con i livelli elevati del siero di omocisteina, che è un fattore di rischio per la malattia cardiaca e la malattia vascolare periferica.

Paul Mitchell dell'università di Sydney ed i suoi colleghi hanno analizzato i dati da 1.390 partecipanti alle montagne blu osservano lo studio sulle malattie dell'occhio comuni in residenti invecchiati 49 e più vecchio di un'area australiana suburbana. Gli esami degli occhi sono stati condotti sopra l'iscrizione ed a cinque, dieci e quindici anni. L'omocisteina del siero, il folato ed i livelli di vitamina b12 sono stati misurati ed i questionari di frequenza dell'alimento sono stati compilati durante la visita quinquennale di seguito.

Dal quinquennale con la visita di seguito di quindici anni, 219 oggetti sono stati diagnosticati con AMD. Il rischio della malattia è aumentato in collaborazione con i livelli in aumento dell'omocisteina. In confronto a quelli con omocisteina più bassa livella, partecipanti di cui i livelli erano maggiori di 15 micromole per litro ha avuto un rischio maggior 53 per cento di AMD.

Fra quelli con i livelli folici carenti, il rischio di AMD era 89% più su in confronto al rischio sperimentato dagli oggetti con i maggiori livelli. Rischio anche aumentato di carenza di vitamina b12. I partecipanti di cui il vitamina b12 livella erano di meno di 185 picomoles per litro hanno avuti un rischio maggior 58 per cento di AMD iniziale ed il rischio più doppio di AMD recente che quelli di cui i livelli elevati erano.

L'assunzione aumentante del vitamina b12 dalla dieta e dai supplementi è stata associata con un rischio diminuente di AMD e l'alto folato dietetico è stato associato con una riduzione significativa del rischio di malattia della fase recente. In un'analisi separata del vitamina b12 dai supplementi soltanto, del rischio di presto, tardi e di tutto l'AMD è stato ridotto, con coloro che ha riferito facendo uso dei supplementi che hanno un 63% più a basso rischio della malattia recente in confronto ai non utenti.

“Ha elevato l'omocisteina totale del siero e le carenze di vitamina b12 e del folato prevedute hanno aumentato il rischio di incidente AMD, che suggerisce un ruolo potenziale per il vitamina b12 ed il folato nella riduzione del rischio di AMD,„ gli autori scrivono. “Se i nostri risultati sono confermati, gli sforzi alla prevenzione dell'omocisteina elevata di totale del siero dal trattamento con i supplementi di vitamina b12 e dell'acido folico o da una strategia semplice del cibo della dieta salutare comprendendo una gamma di alimenti che contengono il folato quali le verdure verdi frondose e gli alimenti fortificati potrebbero potenzialmente contribuire a ridurre il carico di cecità da degenerazione maculare senile.„

ombra
Che cosa è caldo Punto culminante

L'acido di Carnosic protegge gli occhi

Che cosa è caldo

L'emissione del novembre 2012 dell'oftalmologia investigativa & della scienza visiva del giornale ha riferito che acido carnosic, un avvenimento composto nei rosmarini dell'erba, contribuiti per proteggere la retina degli occhi da degenerazione e dalla tossicità indotta da perossido dell'idrogeno.

Agendo sui risultati precedenti di un effetto protettivo per acido carnosic contro il danno libero radicale nel cervello, Stuart A. Lipton, il MD, il PhD, che è il direttore di Del E. Webb Neuroscience di Sanford-Burnham Medical Research Institute, di invecchiamento e del centro di ricerca della cellula staminale ed i suoi colleghi hanno verificato l'effetto di acido carnosic sulle linee cellulari retina-derivate trattate con il perossido di idrogeno, che promuove lo sforzo ossidativo, un fattore creduto per partecipare alla progressione di degenerazione maculare senile e le retinite pigmentose. Il gruppo ha trovato che l'acido carnosic ha indotto la produzione degli enzimi antiossidanti ed ha abbassato i radicali liberi ed i perossidi.

In uno studio che comprende i ratti scuro-adattati, quelli che hanno ricevuto l'acido carnosic prima dell'esposizione della luce bianca hanno avvertito meno danno retinico. Gli aumenti nello spessore nucleare retinico esterno di strato misurato in animali trattati con acido carnosic indicati hanno migliorato la protezione retinica del fotoricettore. Attività migliore anche esibita trattata dell'elettroretinogramma dei ratti, una misura della funzione del fotoricettore. “Questi risultati suggeriscono che l'acido carnosic possa potenzialmente avere applicazione clinica alle malattie che colpiscono la retina esterna, compreso degenerazione maculare senile e le retinite pigmentose, in cui lo sforzo ossidativo è pensato per contribuire alla progressione di malattia,„ gli autori concludono.

Il Dott. Lipton ha rivelato che “ora stiamo sviluppando i derivati migliori di acido carnosic e dei composti riferiti per proteggere la retina ed altre aree del cervello da una serie di termini degeneranti, compreso degenerazione maculare senile e le varie forme di demenza.„

Prolungamento della vita Magazine® edizione del maggio 2013 ora online!

Prolungamento della vita rivista maggio 2013 

Ultimi supplementi 


Tocotrienoli con i lignani del sesamo,
60 softgels

Oggetto #00781

aggiunga al carretto

Il termine “la vitamina E„ si riferisce ad una famiglia di otto riguardanti, lipido-solubile, composti dell'antiossidante ampiamente presenti in piante. Le sottofamiglie ciascuna di tocotrienolo e del tocoferolo sono composte di alfa, beta, di gamma e di frazioni di delta che hanno effetti biologici unici. I rapporti differenti di questi composti sono trovati nelle parti differenti di una pianta. Per esempio, le parti verdi di una pianta contengono principalmente l'alfa tocoferolo ed il germe e la crusca del seme contengono principalmente i tocotrienoli. Con altre sostanze nutrienti, i tocoferoli ed i tocotrienoli sono concentrati negli strati della crusca del grano della segale e sono soltanto presenti ai bassi livelli nell'endosperma della farina. I tocoferoli sono inoltre presenti in alghe, tè della menta ed altri alimenti.

I tocotrienoli hanno indicato l'azione superiore nel mantenimento della salute arteriosa. Questa sostanza nutriente di meraviglia è così efficace a causa della sua struttura dei legami doppi nella catena laterale del isoprenoid, rendentegli un grande organismo saprofago dei radicali liberi.

 

Formula 102 dell'aglio di Kyolic®

Complesso eccellente del selenio, 200 mcg, 100 capsule vegetariane
Oggetto #01778

aggiunga al carretto

Il selenio è un minerale della traccia che è essenziale a salute ottimale. Pochi gente-compreso medico-realizzano che il selenio è disponibile in varie forme. Ogni forma di selenio agisce lungo una via differente per sostenere la divisione cellulare in buona salute. Per il supporto ottimizzato del selenio, uno dovrebbe completare con tutti e tre le di seguenti forme di selenio:

  • Selenito di sodio
  • L-selenometionina
  • L-selenocysteine Selenio-metilico

Il complesso eccellente del selenio contiene una miscela del selenio che combina tutti e tre le di queste forme uniche di selenio. Una piccola quantità di vitamina E è inclusa perché è stato indicato per lavorare sinergico con selenio.

ombra

Punto culminante 

Aggiornamento del prolungamento della vita Che cosa è caldo
Il completamento nutrizionale a lungo termine riduce la progressione di degenerazione maculare senile L'uva può proteggere da degenerazione maculare
La maggior assunzione dell'acido grasso omega-3 si è associata con la protezione contro degenerazione maculare senile avanzata Rischio di degenerazione maculare di diminuzione delle vitamine di B
Omocisteina elevata collegata con il rischio di degenerazione maculare Il giornale di AMA dice che beneficio preventivo della vitamina E nella degenerazione maculare supera i rischi in peso possibili
Prolungamento della vita Magazine® Argomenti di salute
Fermi la causa principale di cecità relativa all'età Riduzione dell'omocisteina
Omocisteina come fattore di rischio per la malattia Degenerazione maculare senile
L'anello mancante nella degenerazione maculare di combattimento Salute dell'occhio

ombra