Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Aggiornamento del prolungamento della vita

Il ruolo causativo dei sostegnhi alla ricerca per la vitamina D riduttrice livella nell'ipertensione

Il ruolo causativo dei sostegnhi alla ricerca per la vitamina D riduttrice livella nell'ipertensione

Venerdì 21 giugno 2013. La conferenza annuale della società europea della genetica umana era il sito di una presentazione l'11 giugno dal Dott. Karani S. Vimaleswaran dell'individuazione di un ruolo causativo per la vitamina D nello sviluppo di ipertensione. “Abbiamo saputo dagli studi d'osservazione più iniziali che le concentrazioni di minimo 25 (l'OH) D erano probabili essere associate con gli aumenti nella pressione sanguigna e nell'ipertensione, ma la correlazione non è la causalità„, il Dott. rilevato Vimaleswaran, dell'University College di Londra.

Il Dott. Vimaleswaran ha riferito i risultati della collaborazione di D-cardias che ha incluso oltre 35 studi che fanno partecipare fino a 108.173 partecipanti che hanno associato i livelli elevati di hydroxyvitamin D del siero 25 con pressione sanguigna più bassa. Per convalidare la causa, un gruppo dei ricercatori ha esaminato l'associazione di quattro varianti genetiche in relazione con la d della vitamina conosciute come i singoli polimorfismi del nucleotide (SNPs) con 25 livelli di hyroxyvitamin D e con ipertensione.

Un'associazione con i livelli di hydroxyvitamin D del siero 25 è stata confermata per tutto lo SNPs. I ricercatori hanno scoperto un'associazione fra uno SNP (CYP2R1) e pressione sanguigna ed ipertensione diastoliche. A seguito di ulteriore analisi, hanno concluso che i livelli riduttori di vitamina D hanno un'associazione causale modesta con ipertensione, con le 0,24 diminuzioni di mmHg nella pressione sanguigna diastolica e una diminuzione di 7% nel rischio di ipertensione connesso con ogni aumento di 10% in hydroxyvitamin D. del siero 25 “anche con la presenza probabile di fattori inosservati di confusione, l'approccio abbiamo seguito, conosciuto come casualizzazione mendeliana, permettono che noi traiamo le conclusioni circa la causalità perché l'influenza genetica sulla malattia non è colpita confondendo,„ il Dott. Vimaleswaran hanno dichiarato. “Per metterlo nei termini semplici, usando questo approccio possiamo determinare la causa - e - effettuiamo e siamo abbastanza sicuri che siamo giunto alla giusta conclusione sull'oggetto.„

“Il nostro studio lo suggerisce forte che alcuni casi della malattia cardiovascolare potrebbero essere impediti attraverso i supplementi o la fortificazione degli alimenti di vitamina D,„ ha notato. “I nostri nuovi dati forniscono ulteriore supporto per gli effetti non scheletrici importanti della vitamina D. Ora intendiamo continuare questo lavoro esaminando la relazione causale fra stato di vitamina D ed altri risultati in relazione con la malattia cardiovascolari quali i fenotipi in relazione con il lipido, per esempio, colesterolo, indicatori infiammatori quale proteina C-reattiva e diabete di tipo 2 ed indicatori del metabolismo del glucosio. Crediamo che ancora abbiamo molto scoprire circa l'effetto della carenza di vitamina D su salute ed ora sappiamo che abbiamo gli strumenti da agire in tal modo.„

ombra
Che cosa è caldo Punto culminante

Impedire la carenza di vitamina D può contribuire a ritardare la pubertà iniziale

Che cosa è caldo

Una presentazione il 17 giugno 2013 alla riunione annuale della società endocrina novantacinquesima tenutasi a San Francisco ha rivelato un maggior rischio di pubertà precoce in ragazze con i livelli carenti di vitamina D in confronto alle ragazze che hanno fornito la pubertà ad un'età normale. La pubertà iniziale in ragazze è definita come l'inizio dello sviluppo sessuale prima dell'età di 8. L'incidenza di pubertà precoce è aumentato durante i parecchi decenni passati e le ragazze colpite dalla circostanza possono avere un elevato rischio di cancro al seno o di altri termini più successivamente nella vita.

La ricerca corrente, principale da Min Sun Kim, MD, il PhD che è un assistente universitario alla facoltà di medicina dell'università di cittadino di Chonbuk in Jeonju, Corea del Sud, ha incluso 110 ragazze invecchiate 7 - 10 anni, fra cui 35 sono stati categorizzati come essendo avvertendo la pubertà precoce secondo Tanner Scale. I campioni di sangue raccolti dagli oggetti sono stati analizzati per i livelli di hydroxyvitamin D del siero 25 ed altri fattori.

I livelli di vitamina D erano più bassi in media fra le ragazze con pubertà iniziale in confronto alle ragazze che hanno fornito la pubertà ad un'età normale. Quarantaquattro per cento delle ragazze che hanno subito la pubertà precoce hanno avuti livelli di hydroxyvitamin D del siero 25 sono stati classificati come severamente carente a meno di 10 nanograms per millilitro (ng/ml) in confronto a 21% del gruppo normale. Nella sperimentazione supplementare, i ricercatori hanno trovato che l'amministrazione della vitamina D ha soppresso la capacità dell'N-metilico-D-aspartato (NMDA) di liberare l'ormone a rilascio di gonadotropina (GnRH, che avvia il processo di ovulazione) dai neuroni.

“Se capiamo più circa il meccanismo di azione della vitamina D sulle attività di un neurone di GnRH, possiamo trovare un indizio a controllo di pubertà precoce facendo uso della vitamina D o le molecole relative,„ il Dott. Kim hanno spiegato. “I nostri risultati indicano che la vitamina D può inibire l'inizio puberale iniziale e/o la progressione rapida di pubertà, almeno in parte, con la soppressione dell'eccitazione di un neurone NMDA-mediata di GnRH in esseri umani.„

Vendita della perdita di peso del prolungamento della vita sopra ora!

Vendita di perdita di peso 

Ordini tutto che dobbiate riprogettare il vostro corpo e rimodellare la vostra vita ed ora conservare fino a 60% fino al 5 agosto 2013. Sotto sono appena alcuni esempi del risparmio significativo disponibile durante la vendita della perdita di peso del prolungamento della vita:

LuraLean® ricopre (il † di dimensione delle particelle speciale), 120 capsule vegetariane
Oggetto #01470

$28.00
$9.80

CoffeeGenic® si inverdisce il † dell'estratto del caffè (che contiene GCA™), 200 mg, 90 capsule vegetariane
Oggetto #01604

$25.00
$12.50

CinSulin® con il † di Crominex® e di InSea2® 3+, 90 capsule vegetariane
Oggetto #01503

$38.00
$15.20

Zafferano ottimizzato con il † di Satiereal®, 60 capsule vegetariane
Oggetto #01432

$36.00
$14.40

† Di Irvingia di Integra-Lean®, 150 mg, 60 capsule vegetariane
Oggetto #01292

$28.00
$9.80

http://www.lef.org/weightloss/

Il † questo supplemento dovrebbe essere la congiunzione contenuta con un programma di esercizio regolare e di dieta sana. I risultati possono variare.

Ultimi supplementi 


Cappucci dell'inositolo, 1000 mg, 360 capsule vegetariane
Oggetto #01674

aggiunga al carretto

L'inositolo è un mediatore di chiave dei messaggeri secondari e di una componente primaria dei fosfolipidi cellulari della membrana che è compresa in una serie di processi biologici. L'inositolo è stato trovato per essere essenziale per trasduzione del segnale dell'insulina e del calcio e la modulazione di attività della serotonina. La ricerca indica che l'inositolo è utile per la stabilizzazione degli atteggiamenti.

Formula 102 dell'aglio di Kyolic®

Ubiquinol eccellente CoQ10, 100 mg, 60 softgels
Oggetto #01226

aggiunga al carretto

Uno studio recente ha indicato che in pazienti seriamente malati, l'ubiquinone convenzionale CoQ10 era appena rilevabile nel sangue mentre il ubiquinol ha provocato gli aumenti significativi del livello ematico ed i miglioramenti clinici successivi.

Gli studi scientifici indicano che il ubiquinol assorbe fino a 8 volte maggior dell'ubiquinone ed i livelli elevati del ubiquinol rimangono ben più lungamente nel sangue dell'ubiquinone. Il prolungamento della vita offre la forma altamente bioavailable di ubiquinol di CoQ10 in un delivery system brevettato con un livello superiore di assorbimento.

ombra

Punto culminante 

Aggiornamento del prolungamento della vita Che cosa è caldo
I livelli elevati di vitamina D si sono collegati per ridurre il rischio di ipertensione I supplementi di vitamina D abbassano BP in afroamericani
I livelli riduttori di vitamina D hanno potuto contribuire a spiegare l'ipertensione in afroamericani Prediabetes e il prehypertension si sono associati con i livelli riduttori di vitamina D
I più bassi livelli di vitamina D predicono la glicemia aumentata e l'insulino-resistenza I maggiori livelli di vitamina D si sono associati con la protezione dai fattori di rischio cardiovascolari
Prolungamento della vita Magazine® Argomenti di salute
Il ruolo cruciale della d della vitamina nella protezione cardiovascolare Ipertensione
Vitamina D: prevenzione del cancro ed altri nuovi usi Aterosclerosi e malattia cardiovascolare
       

ombra