HYDERGINE



immagine

immagine Cambiamenti di Posttranslational in banda 3 nel cervello di invecchiamento e dell'adulto dopo il trattamento con i mesilati del ergoloid, confronto ai cambiamenti osservati nel morbo di Alzheimer
immagine

Hydergine ha rivisitato: Un'analisi statistica degli studi che mostrano efficacia nel trattamento degli anziani conoscitivo alterati

immagine

Studio clinico sulla terapia di Ternelin (r) e sulla terapia di Ternelin (r) e di Hydergine (r) per il tinnito

immagine

Ergoloids e colpi ischemici; Efficacia e meccanismo di azione

immagine

Gli effetti del hydergine sull'attività di MAO del cervello invecchiato ed adulto del ratto.

immagine

Efficacia del pyritinol contro il hydergine sopra la prestazione conoscitiva in pazienti con demenza senile del tipo del Alzheimer: Una prova del multi-center della prova alla cieca


barra



Cambiamenti di Posttranslational in banda 3 nel cervello di invecchiamento e dell'adulto dopo il trattamento con i mesilati del ergoloid, confronto ai cambiamenti osservati nel morbo di Alzheimer

Scienze biologiche (U.S.A.), 1996, 58/8 (655-664)

Banda 3, il più molto - il sistema di trasporto utilizzato dell'anione in vertebrati, le età come cellule ed i tessuti invecchiano. I cambiamenti di Posttranslational in banda 3 nel cervello di invecchiamento e dell'adulto sono stati studiati dopo il trattamento con i mesilati del ergoloid e sono stati confrontati ai cambiamenti osservati nel morbo di Alzheimer (ANNUNCIO). Gli studi sono stati intrapresi ad un doppio modo cieco e sono stati decodificati solo dopo che lo studio è stato terminato. I seguenti cambiamenti di postranslational nella banda 3 del cervello si presentano con l'età: ripartizione aumentata della banda 3; fosforilazione in diminuzione; e trasporto in diminuzione dell'anione. Gli autoanticorpo ai residui sintetico senescente 538-554 e dei peptidi dell'antigene delle cellule (FECCIE) aumento 812-827 con l'età, ma gli anticorpi al precedente peptide sono ridotti significativamente topi trattati mesilato del ergoloid nei vecchi. Ciò è una regione critica del trasporto di risultati della banda 3. ha indicato che invecchiato/ha alterato la banda 3 aumentata di morbo di Alzheimer (ANNUNCIO) come determinato tramite il grippaggio quantitativo dell'anticorpo. I mesilati di Ergoloid hanno alterato i cambiamenti relativi all'età di posttranslational come segue: la diminuzione relativa all'età osservata nella banda 3 del cervello parzialmente è stata invertita ed il trasporto dell'anione è stato aumentato. Ciò è coerente con i dati che indicano che gli autoanticorpo in diminuzione ad un segmento critico del trasporto dell'anione di invecchiamento della banda 3. sembrano provocare il danneggiamento di una regione critica del trasporto del trasportatore dell'anione che è riflesso tramite il trasporto in diminuzione dell'anione, la ripartizione aumentata, l'alterazione della molecola stessa e un aumento in autoanticorpo alla regione. I mesilati di Ergoloid sembrano proteggere da questo danno.



Hydergine ha rivisitato: Un'analisi statistica degli studi che mostrano efficacia nel trattamento degli anziani conoscitivo alterati

Età (U.S.A.), 1995, 18/1 (5-9)

Il trattamento farmacologico di demenza ha ricevuto negli ultimi anni molta attenzione. Hydergine, una di soltanto due droghe approvate da Food and Drug Administration (FDA) per il trattamento di demenza, in gran parte è stato abbandonato negli anni 80 dovuto l'incertezza del suo grado di efficacia clinica. Lo scopo del nostro studio era a più precisamente definisce l'effetto di Hydergine sulla funzione conoscitiva in pazienti pazzi anziani combinando i risultati degli studi pesati multiplo facendo uso di simile metodologia. Tutti i dati sono venuto dalle prove controllate placebo randomizzato su complessivamente 271 oggetto. I nostri risultati indicano che Hydergine ha avuto un effetto statisticamente significativo su stato funzionale globale rispetto a placebo, al miglioramento più significativo dimostrato sui sintomi della depressione, della labilità emozionale e dell'indifferenza ai dintorni. Ulteriori studi facendo uso di Hydergine nel trattamento di demenza sembrano essere giustificati.



Studio clinico sulla terapia di Ternelin (r) e sulla terapia di Ternelin (r) e di Hydergine (r) per il tinnito

Pratiche Otologica (Giappone), 1995, 88/5 (645-656)

I pazienti con il tinnito sono stati curati con Ternelin (r) (cloridrato di tizanidina) da solo o congiuntamente a Hydergine (r) (mesilato di dihydroergotoxine). I seguenti risultati sono stati ottenuti. 1) Quando il miglioramento overal è stato valutato alla conclusione del periodo di dosaggio, 36% dei 136 pazienti che hanno ricevuto Ternelin (r) e Hydergine (r) (il gruppo combinato di terapia) ha mostrato il moderato o ha segnato il miglioramento, mentre 61,8% dei pazienti in questo gruppo indicato leggero, miglioramento moderato o notevole. La terapia combinata era stimata come moderatamente o altamente utile in 35,3% e leggermente ad altamente utile in 61% di tutti i casi. 2) Dei 24 pazienti che hanno ricevuto Ternelin (r) da solo (il gruppo solo di terapia), 25% indicato moderato o miglioramento segnato e 66,7% leggeri, miglioramenti moderati o notevoli indicati. La terapia sola era stimata come moderatamente o altamente utile in 25% e leggermente ad altamente utile in 66,7%. 3) dei 153 pazienti che hanno ricevuto la terapia combinata (17 pazienti compresi che sono stati inclusi soltanto nella valutazione di sicurezza), 9 hanno sviluppato le reazioni avverse (3 casi di sonnolenza ed una ciascuno di sincope ortostatica, della ipotonia, delle vertigini, del dolore gastrico, della costipazione e della sete orale). Nessuno dei pazienti dati Ternelin (r) da solo hanno mostrato tutte le reazioni avverse. 4) La percentuale dei casi che mostrano il miglioramento segnato o moderato era più alta nel gruppo combinato di terapia che nel gruppo solo di terapia, sebbene questa differenza non fosse significativa. Nel gruppo combinato di terapia, la riduzione del tinnito ha alzato 2 - 4 settimane verticalmente dopo l'inizio del trattamento. Nel gruppo solo di terapia, il numero dei pazienti che rispondono alla droga aumentata gradualmente con tempo e più tempo erano necessari ottenere gli effetti massimi che quello nel gruppo combinato di terapia.



Ergoloids e colpi ischemici; Efficacia e meccanismo di azione

Giornale di ricerca medica internazionale (Regno Unito), 1995, 23/3 (154-166)

In questa prova alla cieca, lo studio randomizzato l'efficacia del ergoloid compone, mesilato co--dergocrine e la nicergolina, nella riabilitazione dei pazienti con il colpo ischemico è stata studiata. Un gruppo di 30 pazienti è stato curato giornalmente con la nicergolina di mg 60, oralmente e un secondo gruppo di 27 pazienti è stato dato il mesilato co--dergocrine di mg 1.8-6, oralmente o intramuscolarmente, giornalmente (secondo il tempo dato che l'insulto ischemico iniziale) per 6 mesi. Misure di risultato incluse: indice di motoricity (funzione dell'arto); Scala di Sandoz Clinical Assessment Geriatric (SCAG); test psicometrici per valutare le funzioni quali attenzione, la prestazione psicomotoria, la percezione e la memoria sensoriale ed a breve termine; elettroencefalografia convenzionale ed automatizzata; e P300 e misure di tempo di reazione. I risultati hanno mostrato i miglioramenti in alcuni aspetti quali la funzione dell'arto (P < 0,05), il punteggio di SCAG (P < 0,01) ed alcuni parametri elettrofisiologici (P < 0,01) dopo il trattamento con entrambe le droghe. Comunque significativo più dei cambiamenti non erano statisticamente grande. L'efficacia di entrambe le droghe era qualitativamente simile. La differenza quantitativa in alcuni aspetti a favore della nicergolina potrebbe essere attribuita alle differenze nei meccanismi di azione delle due droghe, sebbene fosse inoltre possibile che la differenza potesse riflettere i dosaggi usati. Le droghe di Nootropic possono indurre una circostanza che facilita gli effetti di addestramento conoscitivo.



Gli effetti del hydergine sull'attività di MAO del cervello invecchiato ed adulto del ratto.

EUR Neuropsychopharmacol (PAESI BASSI) dicembre 1995, 5 (4) p527-9

Malgrado il fatto che il hydergine sia stato utilizzato per molti anni nel trattamento di demenza, il suo meccanismo di azione non è ancora chiaro. Gli studi della corrente implicano che l'effetto principale del hydergine possa essere la modulazione della neurotrasmissione sinaptica piuttosto che il flusso sanguigno solamente aumentante come è stato pensato una volta. Una caratteristica prominente che accompagna l'invecchiamento è un aumento nei livelli della monoamina ossidasi (MAO) che provoca la disponibilità in diminuzione delle catecolamine nello spacco sinaptico. Lo scopo di questo studio era di determinare gli effetti del hydergine sull'attività di MAO nelle regioni differenti del cervello (corteccia, bulbo olfattivo, ipotalamo, ippocampo, corpo striato, cervelletto) di vecchi (30 mesi) e (12 mesi) topi Sprague Dawley maschii adulti. In MAO del bulbo olfattivo e della corteccia i livelli elevati erano nel gruppo d'età. In hydergine dell'ipotalamo e dell'ippocampo il trattamento ha causato le diminuzioni significative nei livelli di MAO. Un'interazione fra l'età ed il trattamento di hydergine è stata osservata nell'ipotalamo, nell'ippocampo e nel cervelletto. L'effetto di hydergine era più pronunciato nel gruppo d'età nell'ipotalamo e nel cervelletto e più pronunciato nell'adulto nell'ippocampo. I nostri risultati implicano che l'attività aumentata di MAO del cervello nell'invecchiamento possa essere modificata dal trattamento di hydergine in alcune regioni del cervello.



Efficacia del pyritinol contro il hydergine sopra la prestazione conoscitiva in pazienti con demenza senile del tipo del Alzheimer: Una prova del multi-center della prova alla cieca

La ricerca di Alzheimer (Regno Unito), 1996, 2/3 (79-84)

In questa prova multicentrata, 100 pazienti con la diagnosi di demenza senile del tipo del Alzheimer (SDAT) di delicato per moderare la severità sono stati divisi a caso in due gruppi del trattamento e, dopo una fase di interruzione del placebo, erano pyritinol o hydergine amministrato per 12 settimane in una prova alla cieca, confronto parallelo randomizzato. Le due misure di funzionamento conoscitivo sono state impiegate per valutare gli effetti del trattamento. I risultati hanno indicato che il trattamento con il pyritinol è stato associato con un miglioramento significativo e continuo nel funzionamento conoscitivo nel corso dello studio mentre il trattamento con il hydergine è stato associato con un miglioramento più modesto che ha teso al plateau presto nella fase del trattamento.