Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Estratti

Jet Lag

ESTRATTI

immagine

Trattamento dei disordini di ritmo circadiano - melatonina

Arendt J.; Sottopeso S.
Prof. J. Arendt, scuola delle scienze biologiche, università di Surrey, Guildford, Surrey GU2 5XH Regno Unito

Internazionale di cronobiologia (U.S.A.), 1997, 14/2 (185-204)

La melatonina ha chiaro acuto e effetti ritardati su sonno e sui ritmi circadiani. Le decremente nella temperatura interna e nella vigilanza sono state trovate ai tempi differenti del giorno che seguono le dosi farmacologiche e fisiologiche basse di melatonina. Una volta cronometrata correttamente, la melatonina induce sia gli avanzamenti di fase che i ritardi di fase del sistema circadiano in esseri umani. Una volta cronometrata per avanzare, la decremento nella temperatura e nella vigilanza ed il grado di spostamento sono strettamente connessi dosare. Sia nella stimolazione che negli studi diretti, la melatonina cronometrata può attenuare correttamente alcuni dei problemi di turno e del jet lag, miglioranti considerevolmente il sonno e la vigilanza ed acceleranti l'adattamento dei ritmi al programma imposto. Gli effetti ed i cambiamenti della prestazione nell'architettura di sonno devono completamente essere valutati. L'ottimizzazione di
la dose e la formulazione è inoltre un'area che richiede il lavoro del furter. Indipendentemente da fatto che gli analoghi sviluppati di recente della melatonina risulteranno più o meno utile che la melatonina nell'adattamento a di sfasamento resta vedere. Se cronometrata in modo errato, la melatonina ha il potenziale di indurre gli effetti deleteri. Mentre gli studi a breve termine indicano che ha bassa tossicità molto, non ci sono dati a lungo termine della sicurezza. Tutti studi riferiti qui interessano i volontari adulti in buona salute e l'uso di una preparazione conceduta una licenza a per uso sperimentale umano e disponibile sull'nominato
base paziente sulla prescrizione. Ci non sono dati sulle preparazioni incontrollate disponibili sopra il contatore in alcuni paesi. I suoi effetti nella gravidanza, nell'interazione con altri farmaci ed in molte altre considerazioni restano indirizzare. Quindi, mentre la melatonina è utile nelle circostanze ben controllato, l'uso indiscriminante delle preparazioni senza licenza non è consigliabile.

Disordini circadiani di sonno-risveglio

Benoit O.
O. Benoit, d'Etude du Sommeil, laboratorio di Laboratoire. d'Explorations Fonctionelles, Hopital Henri-Mondor, 94010 Creteil Cedex Francia

Revue du Praticien (Francia), 1996, 46/20 (2442-2447)

Il sistema circadiano è sincronizzato su di 24 ore dal sincronizzatore luminoso scuro e dall'indicazione sociale di tempo. I disturbi del sonno del ritmo circadiano dividono una base cronobiologica di fondo comune. Questi disordini possono essere dovuto il jet lag, turno o alle lesioni della via visiva periferica. La sindrome in ritardo di fase di sonno, la sindrome avanzata di fase di sonno, la sindrome non di 24 ore come pure i modelli irregolari di sonno-risveglio sono descritti. Gli approcci terapeutici, in particolare con melatonina e (o) luce intensa, sono presentati.

[Fototerapia del jet lag, del lavoro notturno e dei disturbi del sonno].

[Articolo nel norvegese]
Bjorvatn B, Holsten F
Sovnlaboratoriet, Universitetet i Bergen.

Tidsskr né Laegeforen 1997 30 giugno; 117(17): 2489-92

Il jet lag, i reclami connessi con lavoro notturno e determinati disturbi del sonno possono essere causati tramite cattivo allineamento fra il ritmo circadiano endogeno ed il ciclo risveglio/di sonno. Gli autori discutono come la luce influenza e regola il ritmo circadiano. Il ritmo circadiano endogeno è generato dal nucleo suprachiasmatic e l'effetto di luce è mediato a questo nucleo direttamente via il tratto retinohypothalamic. L'effetto dipende dalla sincronizzazione dell'esposizione alla luce riguardante il nadir del ritmo endogeno, che
è situato solitamente circa al 5:00. Esposizione a luce intensa prima che il nadir induca un ritardo di fase, mentre un avanzamento di fase è ottenuto con l'esposizione a luce dopo il nadir. L'articolo descrive come la terapia della luce intensa può essere applicata per ridurre gli effetti del jet lag e di lavoro notturno, di perturbazioni di fase di sonno e dei risvegli di primo mattino. L'amministrazione della melatonina è un trattamento alternativo per lo stesso tipo di disordini ed inoltre è discussa nell'articolo.

[Gamba del getto]. [Articolo nel Danese]

AL di Christiansen, Madsbad S.
H: Ospedale di S Hvidovre, endokrinologisk del medicinsk che afdeling.

Ugeskr Laeger 2001 8 gennaio; 163(2): 149-55

Lo scopo della carta è di dare un esame del jet lag (sindrome del cambiamento della fascia oraria) riguardo all'eziologia, alla sintomatologia ed alla patofisiologia. Ancora diamo le raccomandazioni sul trattamento del jet lag. La letteratura ha messo a fuoco intensamente sul beneficio potenziale della fototerapia e/o sull'uso di melatonina come modalità del trattamento per il jet lag. Sia la fototerapia che la melatonina hanno la capacità per accelerare il reentrainment del ritmo circadiano dopo i voli attraverso le fasce orarie multiple, quindi riducente il jet lag. Sollecitiamo l'importanza della sincronizzazione corretta della fototerapia e dell'uso di melatonina e suggeriamo che il viaggiatore si adatti al ritmo “sociale„ alla destinazione di volo pure.

Efficacia della melatonina nelle missioni di aviazione che richiedono spiegamento e le operazioni notturne rapidi

Comperatore C.A.; Lieberman H.R.; Kirby A.W.; Adams B.; Crowley J.S.
U.S. Laboratorio di ricerca dell'aeromedicina dell'esercito., attenzione: MCMR-UAS AF, casella postale
620577, Rucker forte, AL 36362-0577 U.S.A.

Spazio di aviazione e medicina ambientale (U.S.A.), 1996, 67/6 (520-524)

Fondo: Lo spiegamento rapido del personale di aviazione militare attraverso le fasce orarie, combinato con le missioni che cominciano immediatamente sopra l'arrivo, provoca la desincronizzazione dei ritmi fisiologici e conoscitivi della prestazione. L'implementazione di efficaci contromisure migliora sicuro, salute, benessere e completamento di missione. La melatonina naturale dell'ormone è stata suggerita come efficaci contromisure per il jet lag ed il ritardo dello spostamento a causa della sua influenza sul sistema cronometrante circadiano umano e delle sue proprietà ipnotiche.

Melatonina e jet lag

Croughs R.J.M.; De Bruin T.W.A.
Dipartimento di endocrinologia, ospedale universitario, casella postale 85500, 3508 GD Utrecht Paesi Bassi

Rivista di medicina olandese (Paesi Bassi), 1996, 49/4 (164-166)

Il jet lag è un fenomeno mal definito derivando dal volo rapido di transmeridional ed è considerato come dovuto la desincronizzazione dei ritmi circadiani. Il ruolo dell'ormone della ghiandola pineale, melatonina, nella sincronizzazione dei ritmi biologici ha sollevato l'interesse nel suo uso alleviare il jet lag. Effettivamente, gli studi recenti sostengono l'uso di questa droga ben tollerato come rimedio al jet lag sui voli della lunga distanza.

Melatonina per la prevenzione ed il trattamento del jet lag.

Herxheimer A, Petrie kJ.
Il centro BRITANNICO di Cochrane, 9 parcheggia la mezzaluna, Londra N3 2NL, Regno Unito. andrew
herxheimer@compuserve.com

Rev. 2002 del sistema della base di dati di Cochrane; (2): CD001520.

FONDO: : Il jet lag colpisce comunemente i viaggiatori dell'aria che attraversano parecchie fasce orarie. Deriva dai ritmi interni del corpo che sono in disaccordo con il ciclo di giorno-notte alla destinazione. La melatonina è un ormone pineale che fa una parte centrale nel regolamento dei ritmi corporei ed è stata usata poichè una droga per allinearle nuovamente con il mondo esterno.

OBIETTIVI: : per valutare l'efficacia dei regimi di dosaggio differenti contenuti melatonina orale per l'alleviazione del jet lag dopo il viaggio æreo attraverso parecchie fasce orarie.

STRATEGIA DI RICERCA: : Abbiamo cercato le prove controllate Cochrane registriamo, MEDLINE, EMBASE, PsychLit e indice delle citazioni di scienza elettronicamente e le pubblicazioni “aviazione, spazio e medicina ambientale„ e “dormono a mano„. Abbiamo cercato le liste di citazione degli studi pertinenti altre prove pertinenti. Abbiamo chiesto agli autori principali degli studi pertinenti di dirci circa le prove non pubblicate. I rapporti degli eventi avversi collegati alle prove ripartite con scelta casuale esterno di uso della melatonina sono stati cercati sistematicamente dentro “gli effetti collaterali dei farmaci„ (SED) e gli annuali di SED, “le reazioni settimanalmente„, MEDLINE e le basi di dati di effetti indesiderati dell'osservatorio del WHO Upsala (UMC) e dell'amministrazione dell'alimento & della droga degli Stati Uniti.

CRITERI DI SELEZIONE: : Le prove randomizzate in passeggeri di linea aerea, personale di linea aerea o melatonina orale data personale militare, hanno paragonato a placebo o all'altro farmaco. Le misure di risultato dovrebbero consistere della valutazione soggettiva del jet lag o componenti relative, quali benessere soggettivo, stanchezza di giorno, inizio e qualità di sonno, funzionamento psicologico, la durata di ritorno al normale, o indicatori dei ritmi circadiani.

RACCOLTA DI DATI ED ANALISI: : Dieci prove hanno risposto ai criteri dell'inclusione. Tutta la melatonina confrontata con placebo; uno inoltre rispetto ad un ipnotico, zolpidem. Nove delle prove erano di qualità adeguata da contribuire alla valutazione, una ha avuta un errore di progettazione e non potrebbe essere utilizzata nella valutazione. I rapporti degli eventi avversi fuori delle prove sono stati trovati con MEDLINE, “le reazioni settimanali„ e nella base di dati del WHO UMC.

RISULTATI PRINCIPALI: : Nove delle dieci prove hanno trovato quella melatonina, presa vicino all'ora di andare a letto dell'obiettivo alla destinazione (10 di sera alla mezzanotte), jet lag in diminuzione dai voli che attraversano cinque o più fasce orarie. Le dosi quotidiane di melatonina fra 0,5 e 5mg sono similmente efficaci, salvo che la gente cade meglio più veloce addormentato e sonno dopo 5mg che 0.5mg. Le dosi sopra 5mg sembrano essere non di più efficaci. L'inefficacia relativa di melatonina ad emissione lenta 2mg suggerisce che un'più alta concentrazione massima di breve durata di melatonina funzioni meglio. Sulla base dell'esame, il numero stato necessario per trattare (NNT) è 2. Il beneficio è probabile essere
maggior più fasce orarie sono attraversate e di meno per i voli diretti a ovest. La sincronizzazione della dose della melatonina è importante: se è preso al momento sbagliato, all'inizio della giornata, è suscettibile da causare la sonnolenza e ritardare l'adattamento ad ora locale. L'incidenza degli effetti secondari di altro lato è bassa. I rapporti di caso suggeriscono quella gente con l'epilessia ed i pazienti che prendono il warfarin possono venire a nuocere a da melatonina.

LE CONCLUSIONI DEL CRITICO: : La melatonina è notevolmente efficace nell'impedire o nella riduzione del jet lag e l'uso a breve termine occasionale sembra essere sicuro. Dovrebbe essere raccomandato ai viaggiatori adulti che volano attraverso cinque o più fasce orarie, specialmente in una direzione orientale e particolarmente se hanno avvertito il jet lag sui viaggi precedenti. I viaggiatori che attraversano 2-4 fasce orarie possono anche usarlo se necessario. La farmacologia e la tossicologia dello studio sistematico di bisogni della melatonina ed il controllo di qualità farmaceutico sistematico dei prodotti della melatonina devono essere stabiliti. Gli effetti di melatonina nella gente con l'epilessia e un'interazione possibile con warfarin, ricerca di bisogno.

L-teanina? un aminoacido unico di tè verde e del suo effetto di rilassamento in esseri umani.

Juneja, L.R. et al.

Alimento Sci di tendenze. Technol. 1999; 10: 199-204.

Disponibile non astratto.

Effetti inibitori della teanina su stimolazione della caffeina valutata dall'elettroencefalogramma nel ratto.

Kakuda T, Nozawa A, Unno T, Okamura N, Okai O.
Istituto di ricerca centrale, Itoen srl, Shizuoka, Giappone. ITN00527@nifty.ne.jp

Biochimica di Biosci Biotechnol. 2000 febbraio; 64(2): 287-93.

In questo studio, l'azione d'inibizione della teanina sull'eccitazione da caffeina alla concentrazione connessa regolarmente con tè bevente è stata studiata facendo uso dell'elettroencefalografia (elettroencefalogramma) in ratti. In primo luogo, l'azione stimolatore da caffeina i.v. amministrazione ai più superiore 5 micromol/kg livellato (0,970 mg/kg) b.w. è stato indicato per mezzo di analisi di onde cerebrali e questo livello è stato suggerito come la dose minima di caffeina come stimolante. Dopo, gli effetti stimolatori di caffeina sono stati inibiti da un i.v. l'amministrazione della teanina ai più superiore 5 micromol/kg livellato (0,781 mg/kg) b.w. ed i risultati hanno suggerito che la teanina avesse un effetto antagonistico sull'azione stimolatore della caffeina ad una concentrazione molare quasi equivalente. D'altra parte, gli effetti eccitanti erano
indicato nel ratto i.v. 1 e 2 micromol/kg amministrato (0,174 e 0,348 mg/kg) b.w. della teanina sola. Questi risultati hanno indicato due effetti della teanina, secondo la sua concentrazione.

[Ruolo della farmacopea nella prevenzione del jet lag]. [Articolo in francese]

Lagarde D
Aerospaziale di de neurophysiologie del dipartimento, armees del DES del sante di du Service de di aerospaziale di Institut de medecine, IMASSA-CERMA BP, Bretigny-sur-Orge.

Toro Soc Pathol Exot 1997; 90(4): 291-2

I voli della lunga distanza permettono l'incrocio rapido delle zone di periodi. Quando quattro fasce orarie sono attraversate, il volo transmeridiano induce la sindrome del jet lag. Il jet lag essenzialmente è composto di perturbazioni digestive e comportamentistiche (insonnia e/o sonnolenza). È rispettivamente dovuto un conflitto immediato fra le indicazioni esterne di tempo, che sono state fase-avanzate o fase-hanno ritardate da verso l'est o volo diretto a ovest, e l'orologio endogeno. Questo conflitto induce una desincronizzazione dei ritmi biologici. Le contromisure differenti potrebbero consigliarsi, ma il più usato è quello farmacologico. Gli ipnotici gradiscono le benzodiazepine, cyclopyrones o i imidazopyridines inducono un sonno di recupero ma potrebbero anche indurre gli effetti secondari nel caso di uso cronico. La melatonina secernuta dalla ghiandola pineale ha bisogno di più studi prima che un uso della sicurezza per il trattamento del jet lag. Gli psicostimolanti possono indurre una veglia prolungata. Ma le sostanze del tipo di anfetamina devono essere vietate a causa dell'importanza degli effetti collaterali. Nuovo ricerca stanno studiando una nuova forma galenica di caffeina: la caffeina del rilascio di tempo, che permette di indurre una veglia di buona qualità e lunga.

Uso di melatonina nei disordini di ritmo circadiano e dopo gli sfasamenti

Skene D.J.; Sottopeso S.; Arendt J.
Scuola delle scienze biologiche, università di Surrey, Guildford, Surrey GU2 5XH Regno Unito

Acta Neurobiologiae Experimentalis (Polonia), 1996, 56/1 (359-362)

A seguito degli sfasamenti bruschi (cambiamenti della fascia oraria, lavoro a turni reali o simulati di notte) c'è la desincronizzazione fra i ritmi circadiani interni (melatonina compresa) e l'ambiente esterno con le perturbazioni conseguenti nel sonno, nell'umore e nella prestazione. In esseri umani la melatonina pineale dell'ormone ha lo fase-spostamento e resynchronising delle proprietà riguardo ad una serie di ritmi circadiani. L'amministrazione adeguatamente cronometrata della melatonina ha accelerato l'adattamento a di sfasamento e significativamente ha migliorato il jet lag auto-stimato in tantissimi viaggiatori della fascia oraria. Risultati preliminari nei turnisti di notte indicati migliori
vigilanza di giorno di notte e di sonno. Negli esperimenti simulati, la melatonina giustamente cronometrata ha migliorato il sonno, la vigilanza e la prestazione soggettivi ed ha facilitato la riconversione del ritmo della melatonina che segue di sfasamento di avanzamento della rapida 9 h. La melatonina inoltre è stata valutata nei disordini del ritmo circadiano con sonno di disturbo (cecità ed insonnia in ritardo di fase di sonno). Rispetto a placebo, la melatonina ha migliorato significativamente il sonno ed ha sincronizzato il ciclo di risveglio di sonno in alcuni oggetti ciechi. Il trattamento della melatonina ha avanzato significativamente il tempo di addormentamento nell'insonnia in ritardo di fase di sonno. Preso insieme questi risultati suggerisca che la melatonina sia del beneficio nella facilitazione dell'adattamento agli sfasamenti forzati e negli stati di perturbazione del ritmo circadiano.

Perturbazioni dell'orologio di corpo e di viaggio.

Waterhouse, J. et al.

Esercizio di sport. Lesione 1997; 3(1): 9-14.

Disponibile non astratto.

Effetti del viaggio attraverso le fasce orarie (jet lag) su capacità e sulla prestazione di esercizio.

Wright JE, Vogel JA, Sampson JB, Knapik JJ, Patton JF, Daniels WL.

Lo spazio di Aviat circonda il Med. 1983 febbraio; 54(2): 132-7.

Ottantuno soldato maschio in buona salute, invecchiato 18-34, è stato studiato già per 5 d e 5 d dopo verso l'est uno spiegamento attraverso sei fasce orarie per determinare gli effetti dello spostamento sulla capacità e sulla prestazione di esercizio. L'affaticamento, la debolezza, l'emicrania, la sonnolenza, l'irritabilità ed altri sintomi comunemente riferiti si sono presentati nella maggior parte degli oggetti. La maggior parte, ma non tutti i, sintomi erano diminuiti o assenti entro il quinto giorno che segue lo spostamento. La funzione e la percezione cardiorespiratorie di sforzo durante sia l'esercizio su pedana mobile submassimale che massimo erano inalterate. La forza isometrica del torso, delle gambe e dei muscoli di estensore superiori del tronco inoltre non è stata cambiata. La forza e la resistenza dinamiche dei flessori del gomito sono diminuito significativamente. I punteggi dinamici di forza e di resistenza dell'estensore del ginocchio hanno esibito una decremento progressiva prima dello spostamento ed erano contradditori suggerendo che lo sforzo di prova ripetitiva superasse tutti gli effetti in peso del jet lag sulla capacità della prestazione. I tempi della prestazione per uno sprint di 270 m. sono stati aumentati per il primo spostamento seguente di 4 d come erano periodi per un funzionamento di 2,8 chilometri i secondi e terzi giorni e per un ascensore da 110 m. e continuano il terzo giorno dopo spiegamento. I tempi per una salita della corda da 6,5 m. non sono cambiato. Questi risultati indicano che determinati sintomi e le capacità fisiologiche sono colpiti come conseguenza dello spostamento multiplo della fascia oraria. Tuttavia, i meccanismi specifici in questione, i fattori che influenzano la grandezza di tutte le alterazioni fisiologiche e l'ultimo impatto di questi cambiamenti della capacità sulla prestazione fisica reale restano chiarire.