Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Brain Tumor

Una dieta per Brain Cancer

Ci sono due diete specifiche che dovrebbero essere considerate per il trattamento dei tumori cerebrali, esclusivamente o in associazione.

La dieta Ketogenic: La dieta Ketogenic è molto un ad alta percentuale di grassi, ad alta percentuale proteica ed estremamente - dieta povera di carboidrati usata tipicamente per trattare l'epilessia (Porta N ed altri 2009).

Senza carboidrati, il corpo si sposta dal usando il glucosio ai chetoni per l'energia. Le cellule cerebrali in buona salute possono utilizzare il glucosio o i chetoni. Le cellule di tumore cerebrale possono bruciare soltanto il glucosio. La teoria è che commutando ai chetoni per energia muore di fame le cellule di tumore cerebrale.

Uno studio 2007 ha verificato questa teoria sui topi impiantata con i tumori cerebrali maligni. Il gruppo del trattamento è stato alimentato una bevanda su in grasso e proteina che è stata destinata per causare la chetosi in bambini con l'epilessia ed il gruppo di controllo è stato alimentato un'alta dieta a bassa percentuale di grassi del carboidrato. La dieta producente chetone ha fatto diminuire la crescita dei tumori cerebrali da 35 a 65%, secondo la linea del tumore e la salute e la sopravvivenza significativamente migliorate hanno confrontato al gruppo di controllo, che era sulla dieta a bassa percentuale di grassi e alta del carboidrato (Zhou W ed altri 2007).

Nel 1995, medici dalla riserva occidentale di caso hanno riferito la cura delle due ragazze che soffrono dagli astrocitomi con le povere di carboidrati diete ketogenic. Una delle ragazze ha avuta una risposta clinica favorevole senza progressione riferita di malattia per 12 mesi ai tempi della pubblicazione (Nebeling LC ed altri 1995).

Nell'aprile 2010, un rapporto di caso è stato pubblicato che descrive un paziente femminile più anziano curato per il multiforme di glioblastoma con acqua di due giorni iniziale velocemente seguita semplicemente da una dieta ketogenic e poi da una dieta calorico-limitata. Il tumore è regredito durante il trattamento, ottenente da gennaio più piccolo sulle ricerche successive fino a luglio, cui al punto il paziente ha smesso di seguire la dieta. Il tumore ha restituito più successivamente dieci settimane (Zuccoli G ed altri 2010).

A questo punto la prova che sostiene la gestione di tumore al cervello con una dieta ketogenic è intrigante ed i rischi sono minimi (Seyfried TN ed altri 2010).

Restrizione calorica: La restrizione calorica inoltre sembra rallentare la crescita di tumore cerebrale. Uno studio 2002 ha riferito gli esperimenti sui topi con i tumori cerebrali. Confrontato ai topi che non sono stati limitati nella loro ingestione di cibo, i tumori cerebrali in topi su una dieta a basso tenore di calorie si sono sviluppati più lenti, erano meno densi e visualizzato meno angiogenesi (vasi sanguigni nuovi di costruzione per alimentare il tumore). Le cellule del tumore nei topi calorico-limitati erano più probabili subire gli apoptosi (Mukherjee P ed altri 2002).

Una carta del luglio 2010 ha confermato il beneficio in topi con il multiforme di glioblastoma. La restrizione calorica era efficace nella riduzione la crescita di tumore cerebrale e dell'invasione maligne (Shelton LM ed altri 2010).

La restrizione calorica, sebbene possa mettere il corpo nella chetosi, è pensata per agire diversamente che la dieta ketogenic. La fame mette uno sforzo delicato sul corpo. Lo sforzo delicato, a sua volta, è supposto per creare una reazione hormetic che sveglia i meccanismi protettivi all'interno del corpo, stimolante le diverse cellule per combattere il cancro (Kouda K ed altri 2010).

I ricercatori all'istituto universitario di Boston ora stanno studiando l'implementazione simultanea di entrambe strategie dietetiche usando una dieta ketogenic calorico-limitata contro tumore al cervello (Seyfried TN ed altri 2008).

Riassunto

Dato l'insufficienza di trattamento medico standard nel controllo dei tumori cerebrali maligni di prima scelta, questo approccio dei tumori cerebrali ditrattamento con la dieta tumore-specifica del cervello ed il completamento nutrizionale, oltre allo standard di cura medico dell'oncologia, è un'opzione che offre la speranza a quelle afflitte con i tumori cerebrali.

A causa degli effetti sinergici fra le vari sostanze nutrienti e phytochemicals anticancro, il fondamento del prolungamento della vita raccomanda l'uso di un'ampia varietà di queste sostanze piuttosto che tentando di contare sulle grandi dosi di singole sostanze nutrienti per combattere il cancro.

Antidepressivi e tumori cerebrali

La gente con i tumori cerebrali dovrebbe essere selettiva circa gli antidepressivi.

C'è un prodotto chimico fatto nel cervello chiamato fattore neurotrophic derivato varietà di cellula glial (GDNF). Aiuta tipicamente la sopravvivenza dei neuroni dopo la lesione. Il problema è che inoltre aiuta le cellule di tumore cerebrale a sopravvivere a e, in particolare, gliomi. Inoltre aiuta le cellule del tumore per migrare ed invadere il tessuto cerebrale circostante (Lu DY ed altri 2010, Song H ed altri 2006, Wan G ed altri 2010).

Molti antidepressivi aumentano GDNF e possono aiutare così le cellule del tumore a sopravvivere al trattamento. Una carta 2007 ha riferito quell'amitriptilina, un antidepressivo triciclic, ha agito in tal modo (Hisaoka K ed altri 2007). La serotonina stessa aumenta GDNF (Tsuchioka M ed altri 2008). Gli antidepressivi classificati come inibitori selettivi di ricaptazione della serotonina (SSRI) che aumentano i livelli della serotonina nel cervello, possono quindi aumentare GDNF, sopravvivenza aumentante del tumore ed aiutarlo si è sparso più ulteriormente nel cervello.

Mentre lo SSRI potrebbe porre un problema, determinati antidepressivi triciclic possono essere utili nel trattamento dei tumori cerebrali. Una carta 2010 ha riferito gli effetti di parecchi antidepressivi triciclic sulle frequenze respiratorie cellulari delle cellule maligne del glioma. Le frequenze respiratorie cellulari abbassate sono una misura indiretta degli apoptosi aumentati. La clomipramina (Anafranil®) era l'inibitore più potente di respirazione cellulare in cellule del glioma. Di ancor più interesse, combinare la clomipramina con il desametasone steroide della droga ha avuta un effetto sinergico, aumentante i tassi di mortalità delle cellule anche avanza (Higgins SC ed altri 2010). Questa ricerca è ancora nelle sue fasi iniziali. In futuro, sebbene, medici possano prescrivere gli antidepressivi specifici durante i trattamenti di tumore al cervello con l'intenzione della morte aumentante delle cellule del tumore.

 

Gli steroidi sono un problema potenziale in pazienti con tumore al cervello. Quasi tutti i pazienti che subiscono il trattamento radioattivo o della chirurgia saranno prescritti certa forma di farmaco steroide, come prednisone, come componente del loro trattamento. Queste droghe sono necessarie ridurre il gonfiamento del cervello. Il problema è che queste droghe possono inibire gli apoptosi in cellule del glioma, impedicenti la morte della cellula tumorale. Lle 2000 carte conclusive: “Poiché i glucocorticoidi sono usati spesso nel trattamento dei gliomi alleviare l'edema cerebrale, l'inibizione di apoptosi da questi composti potrebbe potenzialmente interferire con l'efficacia delle droghe chemioterapeutiche„ (Gorman AM ed altri 2000). Gli steroidi inoltre bloccano le camptotecine della droga della chemioterapia dalle cellule del glioma di uccisione (Qian YH ed altri 2009).

I pazienti dovrebbero essere prudenti nel usando queste droghe. L'uso concomitante di curcumina e di boswellia può agire per ridurre l'infiammazione, riducente la necessità per gli steroidi.

Risorse online

L'associazione di oncologia dei medici naturopatici. Le liste dei medici naturopatici che si specializzano nell'oncologia naturopatica come pure in medici naturopatici che sono stati bordo certificato in oncologia naturopatica sono trovate su questo sito Web.

Guida essenziale a Brain Tumors (Brain Tumor Society nazionale)

Americano Brain Tumor Association