Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Cancro al seno

Tipi di tecniche standard della selezione

Per individuare il cancro al seno al suo più in anticipo, la fase più trattabile, l'importanza degli auto-esami mensili regolari del seno ed esami clinici annuali del seno, non può essere sopravvalutata. La mammografia, l'ecografia, l'imaging a risonanza magnetica di contrapposizione (RMI) e la registrazione di immagini termiche infrarossa digitale sono tutta strumenti diagnostici possibili, che saranno discussi più successivamente in questo articolo. Avendo esami regolari della selezione di cancro al seno è considerato il singolo la maggior parte del modo efficace di ridurre il rischio di morte dal cancro al seno.

Il tumore invasivo “della fase iniziale„ è considerato molto trattabile perché il tumore è relativamente piccolo e le cellule tumorali non si sono sparse ai linfonodi. Tuttavia, quando un tumore è diventato molto grande o si è sparso ad altri organi (quali il fegato, i polmoni, o le ossa), è considerato tumore invasivo “della avanzato-fase„ ed è molto trattabile.

Il cancro al seno è stato pensato per svilupparsi in una progressione ordinata da un piccolo tumore nel tessuto del seno ad un più grande tumore. Il cancro è stato creduto poi per viaggiare dal seno nei linfonodi adiacenti, spargentesi in tutto i nodi distanti ed infine riproducentesi per metastasi in altre aree del corpo. Tuttavia, un corpo crescente della ricerca ora si contende che le cellule tumorali sono capaci del viaggio dal seno in tutto il sangue e dei sistemi linfatici molto presto nel corso della malattia. Ciò rinforza la spiegazione razionale per individuazione tempestiva ed il trattamento.

Auto-esame del seno

Un auto-esame del seno fornisce un'opportunità di individuare i tumori che possono svilupparsi nel tempo fra gli esami clinici annuali del seno. Per aumentare le probabilità di una donna di rilevazione del tumore piccolo in un momento in cui può essere più rispondente al trattamento, un auto-esame del seno dovrebbe essere eseguito mensilmente, i solitamente 2-3 giorni dopo la mestruazione. Per le donne con i periodi irregolari, è importante da ricordarsi eseguire lo stesso giorno un esame mensile ogni mese. Tenga presente che prima della mestruazione o durante la gravidanza, i seni possono essere in qualche modo grumosi o più teneri di usuali.

Eseguendo gli auto-esami una volta al mese, le donne possono acquisire dimestichezza con l'aspetto normale e “il tatto„ dei loro seni, aumentante la probabilità di riconoscimento cambia quali l'ispessimento, i grumi, o lo scarico spontaneo del capezzolo. Poiché il tessuto del seno ha normalmente una struttura irregolare, può ritenere grumoso. Tuttavia, ci può essere moltissima singola variazione. Se un seno ha grumosità interamente, quindi è probabilmente appena i contorni normali del tessuto del seno e nella maggior parte dei casi non è causa da preoccuparsi. I grumi dominanti sono più costanti del resto del seno e sono di più preoccupazione. Quando un grumo dominante è trovato, c'è un rischio aumentato che può essere cancro, anche se le cisti e i fibroadenomas possono causare i simili grumi. Qualunque momento una donna scopre un grumo che ritiene dominante, dovrebbe essere controllato da un professionista medico.

Come fare l'Auto-esame del seno

  1. Riposi. Appiattisca il vostro seno giusto disponendo un cuscino o un asciugamano sotto la vostra spalla destra. Disponga il vostro braccio destro dietro la vostra testa. Esamini il vostro seno giusto con la vostra mano sinistra.
  2. Utilizzi i cuscinetti, non le punte, delle tre dita medie sulla vostra mano sinistra. Con le dita piane, premi delicatamente facendo uso di una circolare, di un moto di lucidatura e di un tatto per i grumi. Nei piccoli, cerchi moneta da dieci centesimi di dollaro di taglia senza sollevare le dita, inizi al bordo superiore esterno del vostri seno e spirale dentro verso il capezzolo.
  3. Premi abbastanza saldamente per ritenere i tessuti differenti del seno, facendo uso di tre pressioni differenti. In primo luogo, pressione leggera muovere appena la pelle senza spingere il tessuto sotto, poi pressione media che premono a metà strada nel tessuto e pressione infine profonda sondare più profondamente giù alle costole o al disagio di a corto di del punto appena.
  4. Completamente ritenga tutta area del petto e del seno su sotto la vostra ascella, fino alla clavicola e tutto il modo più alla vostra spalla coprire il tessuto del seno che estende verso la spalla.
  5. Schiacci delicatamente entrambi i capezzoli e cerchi lo scarico.

Dopo che completamente avete esaminato il vostro seno giusto, esamini il vostro seno sinistro facendo uso dello stesso metodo con la vostra mano destra. Potete volere esaminare i vostri seni o fare un esame extra mentre inondi. È facile da fare scorrere insaponato consegna la vostra pelle e da ritenere qualche cosa insolito. Dovreste anche controllare i vostri seni in uno specchio, cercando tutto il cambiamento nella dimensione o nel contorno, formare fossette della pelle, o lo scarico spontaneo del capezzolo.

Esame clinico del seno

Gli esami clinici del seno sono esami fisici per controllare l'aspetto e “il tatto„ dei seni per vedere se ci sono segni dei grumi. Un medico, un professionista dell'infermiere, o un altro hanno formato il personale che medico la persona esaminerà i seni, sia quando la donna sta sedendosi verticalmente che quando sta riposandosi.

Gli esami clinici del seno sono una parte importante di selezione di cancro al seno. Per le più giovani donne, l'esame clinico del seno può presentare un vantaggio sopra la mammografia; le immagini di mammografia possono essere più difficili da leggere dentro alcune più giovani donne a causa del loro tessuto denso del seno. Per questo motivo, gli esami clinici del seno sono iniziati generalmente molto più presto dei mammogrammi.

Mammografia

La mammografia è una tecnica dei raggi x usata per individuare i piccoli o noduli del seno indistinto a forma di che non possono essere ritenuti durante l'esame. Un mammogramma richiede circa 15 minuti e consiste di comprimere ogni seno individualmente fra due piatti all'immagine makean dei raggi x. In seguito, un radiologo leggerà il film e cercherà tutti i segni del tessuto anormale.

Le immagini dei raggi x compaiono nelle gradazioni di nero, di grigio e bianco secondo la densità o la durezza del tessuto. Per esempio, poiché l'osso è particolarmente denso, sembra bianco sui raggi x, mentre il grasso sembra grigio scuro. I tumori cancerogeni ed alcune altre anomalie noncancerous compaiono come tonalità più leggera di gray. Purtroppo, questo può porre un problema perché il tessuto normale e denso del seno può sembrare grigio chiaro su un mammogramma. Cambiamenti di densità del seno con l'età. Le più giovani donne hanno proporzionalmente più tessuto del seno che i seni grassi e quindi più densi, rendenti i mammogrammi difficili interpretare. In seni delle donne più anziane, la densità dissipa con l'età, lasciante i seni che sono composti principalmente di grasso. Un mammogramma che mostra la toppa grigio chiaro di un tumore o di una lesione circondata dall'immagine grigio scuro del tessuto grasso è riconosciuto il più facilmente.

Le cisti e i fibroadenomas compaiono come toppe circolari o ovali con i bordi esterni rigidi sui raggi x, permettendo che un radiologo identifichi dove il confine dell'estremità anormale benigna del tessuto e del tessuto normale circostante comincia. Sui raggi x, le cellule cancerogene del centro compaiono come toppa leggera, mentre le cellule tumorali che invadono il tessuto circostante creano un aspetto sfocato o appuntito lungo il bordo esterno (chiamato “spiculated„), producendo un'immagine senza i chiari confini.

Sta coltivando la controversia per quanto riguarda la sicurezza e l'efficacia della mammografia. Gli stati dell'istituto nazionale contro il cancro sul loro sito Web “che è esposto alla radiazione è chiaramente un fattore di rischio per cancro al seno„ (istituto nazionale contro il cancro 2003). Ulteriormente, sia (i raggi x basso filtrati del kVp 30) che i raggi x di mammografia hanno effetto mutageno sulle cellule di mammiferi. Una rivalutazione della valutazione del rischio della mammografia, particolarmente per le donne propense familiari è raccomandata. La gente con il rischio aumentato conosciuto di cancro al seno, specialmente quelle con una predisposizione familiare, si consiglia di essere prudente ed evitare l'esposizione iniziale e frequente di mammografia. I metodi alternativi dell'esame dovrebbero essere considerati per le donne con un rischio aumentato ereditato di cancro al seno (Frankenberg-Schwager et al. 2002).

È provato che la mammografia di alta qualità può ridurre la mortalità del cancro al seno in donne invecchiate 50 - 69. Infatti, il rischio di cancro al seno indotto da radiazioni diminuisce con l'aumento dell'età ad esposizione a radiazioni (Jung 2001). C'è stato la difficoltà nell'instaurazione del beneficio della mammografia della selezione nelle più giovani donne. Questa difficoltà è stata attribuita alle entrambe limitazioni tecniche introdotte dal tessuto denso del seno delle più giovani donne ed alle differenze nella biologia del cancro al seno in più giovani donne. Ugualmente, le donne con il rischio aumentato ereditato per cancro al seno possono non trarre benefici da selezione in anticipo.

Il tasso del falso positivo varia da 2,6% a 15,9% (Elmore et al. 2002). I falsi positivi provocano solitamente i test diagnostici supplementari, che possono comprendere un esame ai raggi x supplementare, o una biopsia, che è la rimozione di piccola parte di tessuto del seno per esame al microscopio. Una parte dei mammogrammi della popolazione è mal interpretare come falsi negativi. Un mammogramma del falso negativo accade quando il mammogramma è letto come “il normale„ o “negazione„ sebbene una malignità sia presente. I mammogrammi di selezione da una registrazione basata sulla popolazione della selezione hanno stimato un tasso rilevabile mancante del cancro di 29% (Yankaskas et al. 2001). Altri studi riferiscono un tasso rilevabile mancante del cancro dai mammogrammi di circa 12% a 37% (Woolf 2001).

Indipendentemente dai tassi alti di falsi positivi e di falsi negativi, la mammografia dei raggi x ancora è considerata la parità aurea della selezione di cancro al seno poiché può individuare i tumori ad una fase iniziale quando sono piccoli e rispondenti al trattamento. La maggior parte dei medici raccomandano i mammogrammi annuali per le donne oltre 40 e per quelli ad ad alto rischio con una storia della famiglia di cancro al seno.

Ultrasuono

L'ultrasuono, anche conosciuto come l'ecografia, è un metodo della rappresentazione che utilizza ad altissima frequenza le onde sonore per produrre un'immagine che descrive il seno senza esposizione a radiazione ionizzante. Durante il sonogram, (anche conosciuto come l'ecogramma) le onde sonore sono trasmesse tramite il seno. Secondo la natura del tessuto del seno, le onde sonore sono riflesse indietro o sono trasmesse attraverso il tessuto che è esaminato. Le immagini generate sono i risultati di tali echi; sono presi e sono tradotti da un computer con conseguente immagine di ultrasuono. L'ecografia del seno può essere usata per valutare i problemi del seno trovati durante un mammogramma o l'esame fisico.

L'ultrasuono è utile per alcune masse del seno. Può essere usato per determinare se una massa del seno è solido (e più probabile essere maligno) o se è cistico e riempito di liquido (e più probabile da essere benigno). L'ultrasuono facilita l'analisi permettendo al radiologo di guidare un ago per biopsiare una massa solida o per rimuovere il liquido se è di una massa ripiena di fluida cistica. La limitazione sia della mammografia che dell'ultrasuono è che entrambe hanno caratteristiche diagnostiche, che dipendono soprattutto da distinzione strutturale e dalla variazione anatomica di un tumore dal tessuto circostante del seno. Queste limitazioni rendono distinguendo le microcalcificazioni benigne dalle malignità quasi impossibile.

RMI

L'imaging a risonanza magnetica (RMI) del seno, anche conosciuto come un RMI del seno, è un metodo della rappresentazione che consiste di alto magnete del campo (1,5 Tesla) con le bobine dedicate del seno collegate ad un computer. L'esame del seno di RMI più utile combina un materiale di contrasto, conosciuto come gadolinio DTPA, magnetizzazione e le onde radio per fornire le immagini dettagliate di un'area dentro il seno da un computer senza l'uso di radiazione. Ogni RMI produce le centinaia di immagini del seno da lato a lato, longitudinali ed anteriore-a-indietro.

Il RMI è la modalità della rappresentazione più sensibile per rilevazione di cancro al seno (Kuhl et al. 2000; Warner et al. 2001). Purtroppo, un RMI non può distinguere sempre esattamente fra cancro e gli stati (noncancerous) benigni del seno. Come l'ultrasuono, il RMI non può individuare le microcalcificazioni. Il RMI è, tuttavia, efficace nella valutazione del tessuto denso del seno e può essere utile nella schermatura delle donne più giovani ad ad alto rischio per cancro al seno dovuto una storia della famiglia della predisposizione di cancro al seno.

Il RMI può essere usato per valutare le donne che hanno avute chirurgia dell'ingrandimento del seno o di aumento facendo uso degli impianti. In tale contesto, il RMI è uno strumento eccellente per la rappresentazione il seno aumentato, compreso le protesi del seno stesso ed il tessuto circostante, poiché le anomalie o i segni di cancro al seno a volte sono oscurati dall'impianto. Al contrario, i raggi x utilizzati nella mammografia non possono penetrare il silicone o gli impianti salini sufficientemente all'immagine il tessuto sovrastante o di fondo del seno. Confrontato alla mammografia o all'ultrasuono, il RMI è più accurato in donne con i seni aumentati.

Termografia

La registrazione di immagini termiche infrarossa di Digital, anche conosciuta come la termografia, è una tecnica diagnostica indolore e non invadente, che non comprende alcun'esposizione a radiazioni. Questa tecnologia contemporaneamente è sembrato promettente ma ha perso il favore circa 20 anni fa. Tuttavia, con i nuovi dispositivi infrarossi digitali ad alta definizione ultrasensibili, la sua efficacia è stata migliorata. Il software di immagine all'infrarosso utilizza le misure della temperatura del pixel di alta precisione che possono individuare le variazioni minuscole della temperatura relative a flusso sanguigno e possono dimostrare i modelli di flusso sanguigno anormali connessi con l'inizio e la progressione di un sistema vascolare caotico del tumore (sistema del flusso sanguigno). L'angiogenesi è un fattore chiave che facilita la crescita di cancro ed è questa caratteristica biologica di cancro su cui la termografia è basata. dovuto la sensibilità della termografia a flusso sanguigno ed i cambiamenti metabolici, può individuare i tumori ad un più di piccola dimensione della mammografia.

Purtroppo, non ci sono studi che comprendono la rilevazione di cancro al seno che confrontano l'accuratezza di registrazione di immagini termiche infrarossa di Digital a quella della mammografia, dell'ultrasuono e del RMI. Tuttavia, gli studi sono stati intrapresi per valutare l'accuratezza della mammografia contro l'ultrasuono contro il RMI. In uno studio che ha schermato 192 donne ad ad alto rischio per cancro al seno, il cancro è stato individuato in nove pazienti. La mammografia e l'ultrasuono hanno individuato 6 dei nove casi di cancro mentre il RMI ha individuato tutti e nove i casi di cancro al seno (Kuhl et al. 2000).

Un altro studiano il paragone dell'accuratezza di queste tre modalità hanno schermato 196 donne ad ad alto rischio per cancro al seno ereditario ed hanno individuato complessivamente sei casi di cancro al seno dilagante. La mammografia ha individuato 2 dei 6 casi, l'ultrasuono ha individuato 3 dei 6 ed il RMI ha individuato tutti e 6 i casi (Warner et al. 2001).

Selezione ad alto rischio

La selezione regolare è particolarmente importante per le donne che sono ad ad alto rischio di cancro al seno. Una donna può essere disposta in una categoria ad alto rischio se possiede l'uno o l'altro un singolo fattore che notevolmente aumenta il suo rischio o una combinazione di pochi fattori che aumentano insieme il suo rischio.

Scelga i fattori che possono disporre una donna in una categoria ad alto rischio comprendono una storia personale di cancro al seno, di tumore in situ, dell'iperplasia atipica e dell'esposizione alle dosi elevate di radiazione ionizzante nell'infanzia o nella giovane età adulta (per esempio, per il trattamento del linfogranuloma maligno) (Hancock et al. 1993; USPSTF 1996; Harris et al. 1997). Una storia della famiglia di cancro al seno, particolarmente in una madre, sorella, o derivato, o una mutazione genetica particolare può anche disporre una donna ad ad alto rischio di cancro al seno. Inoltre, la ricerca sui marcatori genetici per il rischio di cancro al seno ha segnato una serie di geni con esattezza, due di cui, BRCA1 e BRCA2, sono associati con un rischio contrassegnato elevato di seno e di cancro ovarico. Altrettanto come 60-80% delle donne con le mutazioni in o di questi due geni può sviluppare il cancro al seno nelle loro vite (Alberg et al. 1997; Struewing et al. 1997; Whittemore 1997).

Ci sono inoltre parecchi fattori di rischio moderati per cancro al seno, che accadere insieme può disporre una donna ad ad alto rischio. Includono avere un primo periodo (menarca) prima dell'età 12, non fare un figlio ed avere un primo bambino dopo l'età 30. È raccomandato che le donne ad ad alto rischio per cancro al seno abbiano frequentemente esami clinici annuali del seno delle donne al rischio medio.