Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Vaccini ed immunoterapia del Cancro

Fattori che colpiscono stato di sistema immunitario

Età. Mentre il cancro è più comune nell'anziano (Holmes FF ed altri 1991), la forza immune diminuisce gradualmente con l'età e può porre un problema per il riuscito uso di immunoterapia negli anziani (Ginaldi L ed altri 1999; Pawelec G ed altri 2002). Sebbene il declino relativo all'età nello stato immune sia una caratteristica naturale del sistema immunitario, inoltre è aggravato dai fattori di stile di vita quale la dieta (Lesourd B ed altri 1999). Di conseguenza, i supplementi nutrizionali per amplificare la funzione immune possono avere ancor più significato in malati di cancro anziani che in giovani adulti.

Immunosoppressione indotta da tumore e Chirurgia-collegata. Due tipi di immunosoppressioni colpiscono il risultato di successo di immunoterapia: l'immunosoppressione dal tumore e da quello si è associata con chirurgia per rimuovere il tumore. da immunosoppressione indotta da tumore, dovuto la produzione dei fattori immunosopressivi dalle cellule tumorali, è sormontata tramite rimozione chirurgica della massa tumorale (Morton DL 1978) e così crea un ambiente in cui le cellule immuni possono rispondere meglio ad immunoterapia. Tuttavia, il processo di chirurgia e dell'uso collegato di anestetico e degli analgesici particolari inoltre inumidisce la funzione delle cellule immuni, riducente ancora l'efficacia di tutta l'immunoterapia usata (Vallejo R ed altri 2003). È raccomandato che l'anestetico e gli analgesici siano selezionati con attenzione per minimizzare l'immunosoppressione e che i pazienti preparano per chirurgia ottimizzando lo stato nutrizionale ed immune (Vallejo A ed altri 2002).

Stato nutrizionale. La produzione degli agenti (immunosopressivi) disoppressione dalle cellule tumorali presenta un ostacolo significativo ad immunoterapia del cancro (Junker U ed altri 1996; Sarris AH ed altri 1999). L'eccessiva produzione delle citochine pro-infiammatorie e delle specie reattive dell'ossigeno può danneggiare il sistema immunitario, con conseguente risultato di immunoterapia e progressione avversi del cancro.

Di conseguenza, i supplementi nutrizionali che migliorano la funzione delle cellule immuni chiave colpiranno l'efficacia di immunoterapia e potrebbero anche essere usati per preparare i pazienti per immunoterapia (Malmberg KJ ed altri 2002).

L'impatto di nutrizione sulla funzione delle cellule immuni che svolgono un ruolo chiave nell'efficacia di immunoterapia del cancro è affermato (Calder PC ed altri 2002b; Chandra RK 1999). Gli studi dei malati di cancro dimostrano che i supplementi nutrizionali possono svolgere un ruolo nel ristabilimento dello stato immune vuotato da cancro e da chirurgia ai livelli normali che sarebbero più rispondenti al trattamento di immunoterapia (Malmberg KJ ed altri 2002).