Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Carcinoma della prostata: Panoramica

Riferimenti

  1. Thomas, L. Le durate di una cellula, seconda edizione 1978. New York: Libri del pinguino.
  2. Bastacky, S.I., Wojno, K.J., Walsh, caratteristiche patologiche di P.C. et al. di carcinoma della prostata ereditario. J. Urol. 1995; 153: 987–92.
  3. Carter, B.S., Bova, G.S., Beaty, carcinoma della prostata ereditario di T.H. et al.: caratteristiche epidemiologiche e cliniche. J. Urol. 1993; 150: 797–802.
  4. Heisey, R.E., Carroll, J.C., Warner, cancro al seno ereditario del E. et al. Trasportatori d'identificazione ed in carico BRCA1 e BRCA2. Possa. Fam. Medico 1999; 45: 114–24.
  5. Carter, B.S., Steinberg, G.D., Beaty, fattori di rischio familiari di T.H. et al. per carcinoma della prostata. Cancro Surv. 1991; 11: 5–13.
  6. Carter, B.S., Beaty, T.H., Steinberg, eredità mendeliana della G.D. et al. di carcinoma della prostata familiare. Proc. Nazionale. Acad. Sci. U.S.A. 1992; 89: 3367–71.
  7. McWhorter, W.P., Hernandez, A.D., Meikle, A.W. et al. Uno studio della selezione su carcinoma della prostata in famiglie ad alto rischio. J. Urol. 1992; 148: 826–8.
  8. Miesfeldt, S., Jones, S.M., Cohn, gli atteggiamenti degli uomini del W. et al. per quanto riguarda prova genetica per il rischio di carcinoma della prostata ereditario. Urologia 2000; 55: 46–50.
  9. Reale, C., Baffoe-molto carino, A., Kittles, esperienza di assunzione del R. et al. di prima fase dello studio ereditario afroamericano del carcinoma della prostata (AAHPC). Annuncio. Epidemiol. 2000; 10: S68-S77.
  10. Venditori, T.A., vasai, L., ricchi, raggruppamento familiare di S.S. et al. dei cancri del seno e prostata in un campione basato sulla popolazione delle donne postmenopausali. Proc. Annu. Raduno. . Assoc. Ricerca del Cancro. 1994; 35: A1724.
  11. Liede, A., Metcalfe, K., Hanna, valutazione del D. et al. dei bisogni dei trasportatori maschii delle mutazioni in BRCA1 o BRCA2 che hanno subito il consiglio genetico. . J. Ronzio. Genet. 2000; 67: 1494–1504.
  12. Fasouliotis, S.J., Schenker, J.G. BRCA1 e mutazioni genetiche BRCA2: dilemmi decisionali riguardo a prova ed a gestione. Obstet. Gynecol. Surv. 2000; 55: 373–84.
  13. Heinig, J., Jackisch, C., Rody, gestione clinica del A. et al. di cancro al seno in maschi: un rapporto di quattro casi. EUR. J. Obstet. Gynecol. Reprod. Biol. 2002; 102: 67–73.
  14. Gann, P.H., mA, J., Giovannucci, E. et al. riduce il rischio del carcinoma della prostata negli uomini con i livelli elevati del licopene del plasma: risultati di un'analisi futura. Ricerca del Cancro. 1999; 59: 1225–30.
  15. Giovannucci, E., Ascherio, A., Rimm, assunzione di E.B. et al. dei carotenoidi e del retinolo relativamente al rischio di carcinoma della prostata. J. Nazionale. Cancro Inst. 1995; 87: 1767–76.
  16. Gerster, H. Il ruolo potenziale di licopene per le sanità. J. Coll. Nutr. 1997; 16: 109–26.
  17. Licopene di Agarwal, dello S., di Rao, di A.V. Tomato ed il suo ruolo nelle sanità e nelle malattie croniche. CMAJ 2000; 163: 739–44.
  18. Heber, D., LU, Q.Y. Overview dei meccanismi di azione di licopene. Exp. Biol. Med. 2002; 227: 920–3.
  19. Arabo, L., Steck, S. Lycopene e malattia cardiovascolare. . J. Clin. Nutr. 2000; 71: 1691S-1695S; discussione, 1696S-1697S.
  20. Bosetti, C., Tzonou, A., Lagiou, frazione del P. et al. dell'incidenza del carcinoma della prostata attribuita per essere a dieta a Atene, Grecia. EUR. J. Cancro Prev. 2000; 9: 119–23.
  21. Clinton, S.K., Emenhiser, C., Schwartz, isomeri, carotenoidi e retinolo cis-trans del licopene di S.J. et al. nella prostata umana. Cancro Epidemiol. Biomarcatori Prev. 1996; 5: 823–33.
  22. van Breemen, R.B., Xu, X., Viana, spettrometria liquida di M.A. et al. cromatografia-Massachussets di cis e tutto trasporto licopene nel tessuto umano della prostata e del siero dopo il completamento dietetico con salsa al pomodoro. J. Agric. Alimento chim. 2002; 50: 2214–9.
  23. Giovannucci, E. Tomatoes, a prodotti basati a pomodoro, licopene e cancro: rassegna della letteratura epidemiologica. J. Nazionale. Cancro Inst. 1999; 91: 317–31.
  24. La LU, Q.Y., ha appeso, J.C., Heber, associazioni inverse del D. et al. fra il licopene del plasma e gli altri carotenoidi e carcinoma della prostata. Cancro Epidemiol. Biomarcatori Prev. 2001; 10: 749–56.
  25. Giovannucci, E. Una rassegna degli studi epidemiologici sui pomodori, sul licopene e sul carcinoma della prostata. Exp. Biol. Med. 2002; 227: 852–9.
  26. Giovannucci, E., Rimm, E.B., Liu, Y. et al. Uno studio prospettivo dei prodotti del pomodoro, del licopene e del rischio di carcinoma della prostata. J. Nazionale. Cancro Inst. 2002; 94: 391–8.
  27. Blumenfeld, A.J., Fleshner, N., Casselman, aspetti nutrizionali del B. et al. di carcinoma della prostata: una rassegna. Possa. J. Urol. 2000; 7: 927–35; discussione, 936.
  28. Mucci, L.A., Tamimi, R., Lagiou, P. et al. Le influenze dietetiche sul rischio di carcinoma della prostata sono mediate attraverso il sistema del tipo di insulina di fattore di crescita? BJU Int. 2001; 87: 814–20.
  29. Signorello, L.B., Kuper, H., Lagiou, fattori di stile di vita del P. et al. e livelli del tipo di insulina di fattore di crescita 1 fra gli uomini anziani. EUR. J. Cancro. Prev. 2000; 9: 173–8.
  30. Wang, Y., Corr, J.G., tallero, la crescita in diminuzione di H.T. et al. dei tumori umani stabiliti di LNCaP della prostata in topi nudi ha alimentato una dieta a bassa percentuale di grassi. J. Nazionale. Cancro Inst. 1995; 87: 1456–62.
  31. Mukherjee, P., Sotnikov, A.V., Mangian, apporto energetico di H.J. et al. e crescita del tumore della prostata, angiogenesi ed espressione di fattore endoteliale vascolare di crescita. J. Nazionale. Cancro Inst. 1999; 91: 512–23.
  32. Chan, J.M., Stampfer, M.J., Giovannucci, fattore-Io di crescita del plasma del E. et al. e rischio di carcinoma della prostata del tipo di insulina: uno studio prospettivo. Scienza 1998; 279: 563–6.
  33. Cohen, P., Peehl, D.M., fattori di crescita del tipo di insulina del G., di Lamson et al. (IGFs), ricevitori di IGF e proteine IGF-leganti nelle culture primarie delle cellule epiteliali della prostata. J. Clin. Endocrinol. Metab. 1991; 73: 401–7.
  34. Effetti stimolatori di Nakao-Hayashi, del J., di Ito, del H., di Kanayasu, del T. et al. di insulina e del fattore di crescita del tipo di insulina I su migrazione e formazione del tubo dalle cellule endoteliali vascolari. Aterosclerosi 1992; 92: 141–9.
  35. Huynh, H., Seyam, R.M., Brock, G.B. Reduction del peso ventrale della prostata dal finasteride è associato con soppressione dei geni del tipo di insulina di fattore di crescita I (IGF-I) e del ricevitore di IGF-I e con un aumento nella ricerca obbligatoria del Cancro della proteina 3. di IGF. 1998; 58: 215–8.
  36. Miyake, H., Hara, I., Yamanaka, elevazione del K. et al. dei livelli del siero di attivatore urochinasi tipo del plasminogeno e di suo ricevitore è associato con la progressione e la prognosi di malattia in pazienti con carcinoma della prostata. Prostata 1999; 39: 123–9.
  37. du Toit, P.J., van Aswegen, C.H., du Plessis, effetto di D.J. The degli acidi grassi essenziali su crescita e su produzione urochinasi tipa dell'attivatore del plasminogeno in cellule umane della prostata DU-145. Prostaglandine Leukot. Essenziale. Acidi grassi 1996; 55: 173–7.
  38. Bruciature, B. La zona di Omega Rx: Il miracolo dell'olio di pesce ad alta dose, prima edizione 2002. New York: HarperCollins.
  39. Nie, D., Che, M., Grignon, ruolo del D. et al. degli eicosanoidi nella progressione del carcinoma della prostata. Rev. 2001 della metastasi del Cancro; 20: 195–206.
  40. Xu, inibitori di X.C. COX-2 nel trattamento del cancro e nella prevenzione, uno sviluppo recente. Farmaci anticancro 2002; 13: 127–37.
  41. Gupta, S., Srivastava, M., Ahmad, N. et al. Lipoxygenase-5 overexpressed nell'adenocarcinoma della prostata. Cancro 2001; 91: 737–43.
  42. Fujita, H., Koshida, K., Keller, E.T. et al. Cyclooxygenase-2 promuove la progressione del carcinoma della prostata. Prostata 2002; 53: 232–40.
  43. Attiga, F.A., Fernandez, P.M., Weeraratna, inibitori di A.T. et al. della sintesi della prostaglandina inibisce l'invasività umana delle cellule del tumore della prostata e riduce il rilascio delle proteinasi metalliche della matrice. Ricerca del Cancro. 2000; 60: 4629–37.
  44. Kirschenbaum, A., Liu, X., Yao, S. et al. Il ruolo di cyclooxygenase-2 nel carcinoma della prostata. Urologia 2001; 58: 127–31.
  45. Tjandrawinata, R.R., Dahiya, R., Hughes-Fulford, M. Induction di cyclooxygenase-2 mRNA dalla prostaglandina E2 in cellule prostatiche umane di carcinoma. Br. J. Cancro 1997; 75: 1111–8.
  46. Ghosh, J., Myers, C.E. Inhibition degli apoptosi massicci di inneschi della lipossigenasi dell'arachidonato 5 in cellule di carcinoma della prostata umane. Proc. Nazionale. Acad. Sci. U.S.A. 1998; 95: 13182–7.
  47. Ghosh, J., Myers, acido di C.E. Arachidonic stimola la crescita delle cellule di carcinoma della prostata: un ruolo critico di lipossigenasi 5. Biochimica. Biophys. Ricerca. Commun. 1997; 235: 418–23.
  48. Ghosh, J., Myers, C.E., metabolismo dell'acido arachidonico del Jr. e cancro della prostata. Nutrizione 1998; 14: 48–9.
  49. Myers, C.E., Ghosh, inibizione di J. Lipoxygenase nel carcinoma della prostata. EUR. Urol. 1999; 35: 395–8.
  50. Barham, J.B., Edens, M.B., Fonteh, l'aggiunta di A.N. et al. di acido eicosapentanoico alle diete integrate con acido gamma-linoleniche impedisce l'accumulazione dell'acido arachidonico del siero in esseri umani. J. Nutr. 2000; 130: 1925–31.
  51. Da attività di Carollo, del M., di Parente, del L., di D'Alessandro, del N. e da effetti citotossici indotti da desametasone di farmacoresistenza in cellule del tumore PC-3 della prostata dell'androgeno-indipendente sono mediati dal lipocortin 1. Oncol. Ricerca. 1998; 10: 245–54.
  52. Harvei, S., Bjerve, K.S., Tretli, livello dello S. et al. Prediagnostic degli acidi grassi in fosfolipidi del siero: acidi grassi omega-3 e omega-6 ed il rischio di carcinoma della prostata. Int. J. Cancro 1997; 71: 545–51.
  53. Ruscelli, J.D., Metter, E.J., Chan, livello del selenio del plasma di D.W. et al. prima della diagnosi e del rischio di sviluppo del carcinoma della prostata. J. Urol. 2001; 166: 2034–8.
  54. Duffield-Lillico, A.J., Reid, M.E., Turnbull, caratteristiche della linea di base di B.W. et al. e l'effetto del completamento del selenio sull'incidenza del cancro in un test clinico randomizzato: un resoconto sommario della prevenzione nutrizionale della prova del Cancro. Cancro Epidemiol. Biomarcatori Prev. 2002; 11: 630–9.
  55. Clark, L.C., pettini, G.F., Jr., Turnbull, effetti di B.W. et al. del completamento del selenio per prevenzione del cancro in pazienti con carcinoma della pelle. Una prova controllata randomizzata. Prevenzione nutrizionale del gruppo di studio del Cancro. JAMA 1996; 276: 1957–63.
  56. Venkateswaran, V., Klotz, sinistra, Fleshner, modulazione di N.E. Selenium di proliferazione delle cellule e dei biomarcatori del ciclo cellulare nelle linee cellulari umane di carcinoma della prostata. Ricerca del Cancro. 2002; 62: 2540–5.
  57. Vadgama, J.V., Wu, Y., Shen, effetto del D. et al. di selenio congiuntamente all'adriamicina o del taxolo su varie cellule tumorali. Ricerca anticancro. 2000; 20: 1391–1414.
  58. Helzlsouer, K.J., Huang, H.Y., Alberg, associazione di A.J. et al. fra l'alfa-tocoferolo, il gamma-tocoferolo, il selenio ed il carcinoma della prostata successivo. J. Nazionale. Cancro Inst. 2000; 92: 2018–23.
  59. Zhang, Y., Ni, J., scompigliante, succinato della vitamina E di E.M. et al. inibisce la funzione del ricevitore dell'androgeno e l'espressione dell'antigene prostatico specifico in cellule di carcinoma della prostata. Proc. Nazionale. Acad. Sci. 2002; 99: 7408–13.
  60. Heinonen, O.P., Albanes, D., Virtamo, carcinoma della prostata del J. et al. e completamento con l'alfa-tocoferolo ed il beta-carotene: incidenza e mortalità in una prova controllata. J. Nazionale. Cancro Inst. 1998; 90: 440–6.
  61. Chan, J.M., Stampfer, M.J., assunzione della vitamina E del J., di mA et al. e rischio di carcinoma della prostata supplementari in un grande gruppo degli uomini negli Stati Uniti. Cancro Epidemiol. Biomarcatori Prev. 1999; 8: 893–9.
  62. Hirayama, T. Uno studio di gruppo della larga scala sui rischi di cancro vicino dieta-con riferimento particolare al rischio che riduce gli effetti di consumo di verdure giallo verde. Principessa Takamatsu Symp. 1985; 16: 41–53.
  63. Woodson, K., Triantos, S., Hartman, il completamento a lungo termine dell'alfa-tocoferolo del T. et al. è associato con i livelli di fattore endoteliali vascolari della crescita del siero più basso. Ricerca anticancro. 2002; 22: 375–8.
  64. Fleshner, N., giusto, W.R., Huryk, vitamina E del R. et al. inibisce la crescita promossa dieta ad alta percentuale di grassi dei tumori umani stabiliti di LNCaP della prostata in topi nudi. J. Urol. 1999; 161: 1651–4.
  65. Chan, J.M., Giovannucci, E., Andersson, prodotti lattier-caseario di S.O. et al., calcio, fosforoso, vitamina D e rischio di carcinoma della prostata (Svezia). Il Cancro causa il controllo 1998; 9: 559–66.
  66. Chan, J.M., Stampfer, M.J., mA, prodotti lattier-caseario del J. et al., calcio e rischio di carcinoma della prostata nello studio della salute dei medici. . J. Clin. Nutr. 2001; 74: 549–54.
  67. Giovannucci, E., Rimm, E.B., Wolk, calcio del A. et al. e assunzione del fruttosio relativamente al rischio di carcinoma della prostata. Ricerca del Cancro. 1998; 58: 442–7.
  68. Stacewicz-Sapuntzakis, M., Bowen, P.E., Hussain, composizione chimica di E.A. et al. ed effetti sulla salute di potenziale delle prugne: un alimento funzionale? Crit. Rev. Food. Sci. Nutr. 2001; 41: 251–86.
  69. Patterson, R.E., Neuhouser, M.L., bianco, comportamento legato al cancro del E. et al. degli utenti di supplemento della vitamina. Cancro Epidemiol. Biomarcatori Prev. 1998; 7: 79–81.
  70. Rowling, J.K., Harry Potter ed il calice di fuoco, prima edizione 2000, P. 723. New York: Stampa scolastica.
  71. Bacetto, S.M.A World Waiting da sopportare. Civiltà riscoperta, seconda edizione 1997, P. 50. New York: Libri del bantam.
  72. Gao, X., Mohideen, N., Flanigan, R.C. et al. Le dimensioni della partecipazione di biopsia come preannunciatore indipendente dell'estensione extraprostatic e dello stato chirurgico del margine nel carcinoma della prostata a basso rischio: implicazioni per la selezione di trattamento. J. Urol. 2000; 164: 1982–6.
  73. Narayan, P., Gajendran, V., Taylor, S.P. et al. Il ruolo ad di organizzazione basata a biopsia ultrasuono-guida transrectal, dell'antigene prostatico specifico del siero preoperatorio e del punteggio di Gleason di biopsia nella previsione della diagnosi patologica finale nel carcinoma della prostata. Urologia 1995; 46: 205–12.
  74. Moul, J.W., Connelly, R.R., Perahia, B. et al. Il valore contemporaneo della fosfatasi acida prostatica di pretrattamento per predire fase e ricorrenza patologiche in casi radicali della prostatectomia. J. Urol. 1998; 159: 935–40.
  75. Dattoli, M., Wallner, K., vero, ruolo prognostico del L. et al. della fosfatasi acida prostatica del siero per radiazione 103Pd-based per carcinoma prostatico. Int. J. Radiat. Oncol. Biol. Phys. 1999; 45: 853–6.
  76. D'Amico, A.V., Schultz, D., argento, B. et al. L'utilità clinica delle percentuali delle biopsie positive della prostata nella predizione della radioterapia seguente del esterno-fascio di risultato biochimico per i pazienti con carcinoma della prostata clinicamente localizzato. Int. J. Radiat. Oncol. Biol. Phys. 2001; 49: 679–84.
  77. Volume di Haese, del A., di Graefen, del M., di Noldus, del J. et al. e rapporto prostatici di antigene specifico della prostata libero totale in pazienti con cancro prostatico o l'iperplasia prostatica benigna. J. Urol. 1997; 158: 2188–92.
  78. D'Amico, A.V., Propert, volume del cancro di K.J. Prostate aggiunge significativamente all'antigene prostatico specifico nella previsione di guasto biochimico iniziale dopo che esterno irradia la radioterapia. Int. J. Radiat. Oncol. Biol. Phys. 1996; 35: 273–9.
  79. D'Amico, A.V., Whittington, R., Malkowicz, S.B. et al. Un volume della ghiandola di prostata di più di 75 cm3 predice per un risultato favorevole dopo la prostatectomia radicale per carcinoma della prostata localizzato. Urologia 1998; 52: 631–6.
  80. Feneley, M.R., Landis, P., Simon, I. et al. Oggi gli uomini con carcinoma della prostata hanno più grandi prostate. Urologia 2000; 56: 839–42.
  81. Kaminski, J.M., Hanlon, A.L., Horwitz, relazione di E.M. et al. fra il volume della prostata, il nadir prostatico specifico dell'antigene ed il controllo biochimico. Int. J. Radiat. Oncol. Biol. Phys. 2002; 52: 888–92.
  82. Thomas, M.D., Cormack, R., Tempany, C.M. et al. che identifica i preannunciatori di ritenzione urinaria acuta che seguono prostata magnetico-risonanza-guida brachytherapy. Int. J. Radiat. Oncol. Biol. Phys. 2000; 47: 905–8.
  83. Rukstalis, D.B., Goldknopf, J.L., Crowley, crioablazione della prostata di E.M. et al.: una spiegazione razionale scientifica per le modifiche future. Urologia 2002; 60: 19–25.
  84. Merrick, G.S., Butler, W.M., vita, risoluzione temporale di J.H. et al. di morbosità urinaria dopo la prostata brachytherapy. Int. J. Radiat. Oncol. Biol. Phys. 2000; 47: 121–8.
  85. Merrick, G.S., Butler, W.M., Galbreath, relazione di R.W. et al. fra l'indice di zona di transizione della ghiandola di prostata e la morbosità urinaria dopo brachytherapy. Urologia 2001; 57: 524–9.
  86. Steele, G.S., Sullivan, M.P., sonno, combinazione di D.J. et al. del punteggio di sintomo, della portata e del volume della prostata per l'ostruzione di predizione di uscita della vescica in uomini con i sintomi più bassi dell'apparato urinario. J. Urol. 2000; 164: 344–8.
  87. Wang, H., Wallner, K., Sutlief, S. et al. Transperineal brachytherapy in pazienti con le grandi ghiandole di prostata. Int. J. Cancro 2000; 90: 199–205.
  88. Daniell, H.W. Osteoporosis dovuto la terapia di privazione dell'androgeno in uomini con carcinoma della prostata. Urologia 2001; 58: 101–7.
  89. Neugut, A.I., Rosenberg, D.J., Ahsan, associazione del H. et al. fra la coronaropatia ed i cancri del seno, della prostata e del colon. Cancro Epidemiol. Biomarcatori Prev. 1998; 7: 869–73.
  90. Johnstone, P.A., Powell, C.R., Riffenburgh, R. et al. Le malignità in secondo luogo primarie nei pazienti di carcinoma della prostata T1-3N0 hanno trattato con la radioterapia con seguito di dieci anni. J. Urol. 1998; 159: 946–9.
  91. Vollmer, R.T., Egawa, S., Kuwao, S. et al. La dinamica dell'antigene specifico della prostata durante l'attesa vigile del carcinoma della prostata: uno studio di 94 uomini giapponesi. Cancro 2002; 94: 1692–8.
  92. Arai, Y., Egawa, S., Kuwao, S. et al. Il ruolo di volume nucleare medio volume-pesato nella biologia di predizione del tumore e nel comportamento clinico in pazienti con carcinoma della prostata che subisce attesa vigile. BJU Int. 2001; 88: 909–14.
  93. Borre, M., Offersen, B.V., Nerstrom, densità del B. et al. Microvessel predice la sopravvivenza nei pazienti di carcinoma della prostata sottoposti all'attesa vigile. Br. J. Cancro 1998; 78: 940–4.
  94. Borre, M., Stausbol-Gron, B., Overgaard, accumulazione del J. p53 si è associato con bcl-2, l'indicatore MIB-1 di proliferazione e la sopravvivenza in pazienti con carcinoma della prostata sottoposto all'attesa vigile. J. Urol. 2000; 164: 716–21.
  95. Borre, M., Nerstrom, B., Overgaard, J. Association fra l'espressione immunohistochemical del fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGF), VEGF-esprimendo le cellule neuroendocrina-differenziate del tumore ed il risultato nei pazienti di carcinoma della prostata ha sottoposto all'attesa vigile. Clin. Ricerca del Cancro. 2000; 6: 1882–90.
  96. Choo, R., Klotz, L., Danjoux, studio di fattibilità del C. et al.: aspettare vigile localizzato in basso a carcinoma intermedio della prostata del grado con intervento in ritardo selettivo basato sulla progressione istologica e/o clinica specifica dell'antigene della prostata. J. Urol. 2002; 167: 1664–9.
  97. McLaren, D.B., attesa vigile di McKenzie, del M., di Duncan, del G. et al. o progressione vigile? Tempi di raddoppiamento specifici dell'antigene della prostata e comportamento clinico in pazienti con carcinoma non trattato iniziale della prostata. Cancro 1998; 82: 342–8.
  98. Begg, C.B., Riedel, E.R., Bach, variazioni di P.B. et al. nella morbosità dopo la prostatectomia radicale. N. l'Inghilterra. Med del J. 2002; 346: 1138–44.
  99. Noldus, J., Michl, U., Graefen, prostatectomia retropubica radicale Nervo-con parsimonia del M. et al. Risultati di un'indagine paziente. Urologe A 2001; 40: 102–6.
  100. Keetch, D.W., McMurtry, J.M., Smith, densità specifica dell'antigene della prostata di D.S. et al. contro il pendio specifico dell'antigene della prostata come preannunciatori di carcinoma della prostata in uomini con le biopsie prostatiche inizialmente negative. J. Urol. 1996; 156: 428–31.
  101. Maeda, H., Arai, Y., Okubo, valore del K. et al. del libero di ammontare al rapporto specifico dell'antigene della prostata ed alla densità specifica dell'antigene della prostata per la rilevazione del carcinoma della prostata in pazienti giapponesi. Int. J. Urol. 1998; 5: 343–8.
  102. Chakrabarti, S., Raha, K., Bhunia, C.L. et al. L'utilità di densità specifica dell'antigene della prostata come metodo di vagliatura per carcinoma prostatico. J. Med indiano. Assoc. 2001; 99: 627–8, 630.
  103. Oesterling, J.E., Brendler, C.B., Epstein, la correlazione di J.I. et al. della fase clinica, la fosfatasi acida prostatica del siero e Gleason preoperatorio classificano con la fase patologica finale in 275 pazienti con l'adenocarcinoma clinicamente localizzato della prostata. J. Urol. 1987; 138: 92–8.
  104. Partin, A.W., Yoo, J., Carter, H.B. et al. L'uso dell'antigene specifico della prostata, la fase clinica e Gleason segnano per predire la fase patologica negli uomini con carcinoma della prostata localizzato. J. Urol. 1993; 150: 110–4.
  105. McNeal, anatomia di zona di J.E. The della prostata. Prostata 1981; 2: 35–49.
  106. Lee, F., Torp-Pedersen, S.T., Siders, D.B. et al. L'uso dell'ultrasuono transrectal nello studio su anatomia normale ed anormale della ghiandola di prostata. Nel carcinoma della prostata della fase iniziale: Diagnosi e scelta di Therapy, prima edizione, 1989, pp. 23-36. Labrie, F., Du Pont, A., Lee, F., Eds. Amsterdam: Scienza di Elsevier.
  107. Djavan, B., Remzi, M., Zlotta, combinazione di A.R. et al. ed analisi di più variabili di parametri PSA basati per la previsione del carcinoma della prostata. Tecnologia. Urol. 1999; 5: 71–6.
  108. Djavan, B., Zlotta, A., Kratzik, C. et al. PSA, densità di PSA, densità di PSA della zona di transizione, rapporto liberano/PSA di totale e velocità di PSA per individuazione tempestiva di carcinoma della prostata in uomini con il siero ng/ml di PSA 2,5 - 4,0. Urologia 1999; 54: 517–22.
  109. Djavan, il B., Zlotta, A.R., Remzi, il totale del M. et al. e la transizione suddividono in zone il volume e l'età della prostata: come colpiscono l'utilità dei parametri diagnostici PSA basati per rilevazione di carcinoma della prostata iniziale? Urologia 1999; 54: 846–52.
  110. Carter, H.B., Pearson, velocità dell'antigene di J.D. Prostate-specific e misure ripetute dell'antigene prostatico specifico. Urol. Clin. del nord. 1997; 24: 333–8.
  111. Barak, M., Cohen, M., Mecz, Y. et al. Il valore supplementare dell'antigene specifico della prostata libera alla batteria dell'antigene prostatico specifico età-dipendente, della densità prostatico specifica dell'antigene e della velocità. EUR. J. Clin. Chim. Clin. Biochimica. 1997; 35: 475–81.
  112. Vollmer, R.T., Dawson, N.A., Vogelzang, New Jersey. La dinamica dell'antigene specifico della prostata nel carcinoma refrattario della prostata dell'ormone: un'analisi del gruppo B di leucemia e del cancro studia 9181 dell'acetato di megestrol. Cancro 1998; 83: 1989–94.
  113. Carter, H.B., Pearson, J.D., Waclawiw, variabilità prostatico specifica dell'antigene dello Z. et al. in uomini senza carcinoma della prostata: effetto dell'intervallo di campionamento su velocità prostatico specifica dell'antigene. Urologia 1995; 45: 591–6.
  114. Kadmon, D., Weinberg, A.D., Williams, trabocchetti di destra et al. nell'interpretazione della velocità specifica dell'antigene della prostata. J. Urol. 1996; 155: 1655–7.
  115. Carter, H.B., Pearson, velocità di J.D. PSA per la diagnosi di carcinoma della prostata in anticipo. Un nuovo concetto. Urol. Clin. del nord. 1993; 20: 665–70.
  116. Egawa, S., Suyama, K., Takashima, valutazione futura del R. et al. di rilevazione del carcinoma della prostata dai parametri in relazione con l'antigene prostatico specifici. Int. J. Urol. 1999; 6: 493–501.
  117. Matasse, G.E., Hanlon, A.L., Lee, tempi di raddoppiamento prostatico specifici dell'antigene di pretrattamento di W.R. et al.: utilità clinica di questo preannunciatore di comportamento del carcinoma della prostata. Int. J. Radiat. Oncol. Biol. Phys. 1996; 34: 549–53.
  118. Stephenson, A.J., Aprikian, A.G., Souhami, utilità del L. et al. di tempo di raddoppiamento di PSA in seguito dei pazienti non trattati con carcinoma della prostata localizzato. Urologia 2002; 59: 652–6.
  119. Fowler, J.E., Jr., Pandey, P., Seaver, regressione specifica e progressione dell'antigene della prostata di L.E. et al. dopo che privazione dell'androgeno per carcinoma della prostata localizzato e metastatico. J. Urol. 1995; 153: 1860–5.
  120. Merluzzo, A., Zagars, G.K., EL-Naggar, relazione di A.K. et al. del DNA-ploidy del tumore a tempo di raddoppiamento prostatico specifico dell'antigene del siero dopo radioterapia per carcinoma della prostata. Urologia 1994; 44: 711–8.
  121. Hanlon, A.L., nadir prostatico specifico dell'antigene di Diratzouian, del H., delle matasse, di G.E. Posttreatment altamente premonitore di guasto distante e morte da carcinoma della prostata. Int. J. Radiat. Oncol. Biol. Phys. 1° giugno 2002; 53(2): 297–303.
  122. Lee, W.R., matasse, G.E., Hanlon, profilo prostatico specifico dell'antigene di A. Increasing che segue radioterapia definitiva per carcinoma della prostata localizzato: osservazioni cliniche. J. Clin. Oncol. 1997; 15: 230–8.
  123. Roberts, S.G., Blute, M.L., Bergstralh, tempo di raddoppiamento di E.J. et al. PSA come preannunciatore della progressione clinica dopo guasto biochimico dopo la prostatectomia radicale per carcinoma della prostata. Mayo Clin. Proc. 2001; 76: 576–81.
  124. Zagars, G.K., merluzzo, A. Kinetics dell'antigene prostatico specifico del siero dopo che esterno irradia la radiazione per carcinoma della prostata clinicamente localizzato. Radiother. Oncol. 1997; 44: 213–21.
  125. Tarle, M., Frkovic-Grazio, S., Kraljic, I. et al. Un'organizzazione più obiettiva del riconoscimento avanzato di Cancro-routine della prostata delle strutture endocrine maligne: la valutazione del siero TPS, dei valori di NSE e di PSA. Prostata 1994; 24: 143–8.
  126. Tarle, M., Rados, N. Investigation sul enolase neurone-specifico del siero nella diagnosi e nel monitoraggio del carcinoma della prostata: studio comparativo su un'analisi multipla del marcatore tumorale. Prostata 1991; 19: 23–33.
  127. Aihara, il M., Lebovitz, R.M., il carraio, antigene specifico e Gleason della prostata di T.M. et al. classificano: uno studio immunohistochemical su carcinoma della prostata. J. Urol. 1994; 151: 1558–64.
  128. Bidart, J.M., Thuillier, F., Augereau, cinetica del C. et al. delle concentrazioni e dell'utilità nel marcatore tumorale del siero per il monitoraggio clinico. Clin. Chim. 1999; 45: 1695–1707.
  129. Oremek, G.M., Seiffert, attività fisica di U.B. scarica l'antigene prostatico specifico (PSA) dalla ghiandola di prostata in sangue ed aumenta le concentrazioni di PSA del siero. Clin. Chim. 1996; 42: 691–5.
  130. Leventhal, E.K., Rozanski, T.A., Morey, A.F. et al. Gli effetti dell'esercizio e dell'attività sui livelli specifici dell'antigene della prostata del siero. J. Urol. 1993; 150: 893–4.
  131. Piironen, T., Nurmi, M., Irjala, misura del K. et al. delle forme di circolazione di antigene prostatico specifico nell'intero sangue subito dopo dell'iniezione in vena: implicazioni per prova point-of-care. Clin. Chim. 2001; 47: 703–11.
  132. Tchetgen, M.B., canzone, J.T., Strawderman, eiaculazione del M. et al. aumenta la concentrazione prostatico specifica nell'antigene del siero. Urologia 1996; 47: 511–6.
  133. Crawford, E.D., Chia, D., Andriole, G. et al. PSA cambia rispetto allo PSA iniziale: dati dalla prova della selezione del polmone, del cancro colorettale ed ovarico della prostata, (PLCO). Proc. . Soc. Clin. Oncol. 2001; 20: 177a.
  134. Harris, C.H., Dalkin, B.L., valutazione longitudinale futura del E., di Martin et al. degli uomini con i livelli specifici dell'antigene della prostata iniziale di 4,0 ng/ml o di meno. J. Urol. 1997; 157: 1740–3.
  135. Fowler, J.E., Jr., Bigler, S.A., miglia, preannunciatori del D. et al. di prima rilevazione del cancro di biopsia di ripetizione con il carcinoma della prostata locale sospettato della fase. J. Urol. 2000; 163: 813–8.
  136. Catalona, W.J., Partin, A.W., Finlay, J.A. et al. L'uso della percentuale dell'antigene prostatico specifico libero identificare gli uomini ad ad alto rischio di carcinoma della prostata quando i livelli di PSA sono 2,51 - 4 ng/ml ed esame rettale digitale non è sospettoso per carcinoma della prostata: un modello alternativo. Urologia 1999; 54: 220–4.
  137. Stephan, C., Jung, K., Cammann, H. et al. Una rete neurale artificiale migliora considerevolmente il potere diagnostico dell'antigene prostatico specifico libero delle percentuali nella diagnosi del carcinoma della prostata: risultati di una ricerca di cinque anni. Int. J. Cancro 2002; 99: 466–73.
  138. Chen, Y.T., Luderer, A.A., Thiel, R.P. et al. Facendo uso delle proporzioni di libero di ammontare all'antigene prostatico specifico, all'età ed all'antigene prostatico specifico totale per predire la probabilità di carcinoma della prostata. Urologia 1996; 47: 518–24.
  139. Carter, H.B., Morrell, C.H., Pearson, stima di J.D. et al. di crescita prostatica facendo uso delle misure prostatico specifiche di serie dell'antigene in uomini con e senza la malattia della prostata. Ricerca del Cancro. 1992; 52: 3323–8.
  140. Lujan, M., Paez, A., Sanchez, variazione specifica dell'antigene della prostata del E. et al. in pazienti senza carcinoma della prostata clinicamente evidente. J. Urol. 1999; 162: 1311–3.
  141. Ciatto, S., Bonardi, R., Lombardi, analisi del C. et al. degli individui sani di velocità di PSA nel 1666 che subiscono determinazione totale di PSA a due giri consecutivi della selezione. Int. J. Biol. Indicatori 2002; 17: 79–83.
  142. Mercato dell'informazione e innovazione, K., Ichinose, Y., Kubota, significato clinico del Y. et al. dell'antigene specifico della prostata per rilevazione del carcinoma della prostata della fase iniziale. Jpn. J. Clin. Oncol. 1994; 24: 160–5.
  143. Larson, T.R., Robertson, D.W., Corica, tracciato in vivo interstiziale di temperatura del A. et al. della prostata umana durante la criochirurgia con correlazione ai risultati istopatologici. Urologia 2000; 55: 547–52.
  144. Goldstein, N.S., Kestin, L.L., Vicini, F.A. et al. L'influenza della percentuale delle biopsie dell'ago di pre-radiazione con l'adenocarcinoma e la dose di radiazioni di totale sulla risposta patologica dell'adenocarcinoma sfavorevole della prostata. . J. Clin. Pathol. 2002; 117: 927–34.
  145. Lankford, S.P., merluzzo, A., Zagars, volume del cancro dell'antigene di G.K. Prostate-specific: un fattore prognostico significativo nei pazienti di carcinoma della prostata al rischio intermedio di venire a mancare radioterapia. Int. J. Radiat. Oncol. Biol. Phys. 1997; 38: 327–33.
  146. Schulte, R.W., operaio che ricopre i tetti con lastre d'ardesia, J.D., Rossi, C.J., valore del Jr. et al. e prospettive della radioterapia del protone per il carcinoma della prostata limitato della fase. Strahlenther. Onkol. 2000; 176: 3–8.
  147. Rossi, C.J., Jr., operaio che ricopre i tetti con lastre d'ardesia, J.D., Reyes-Molyneux, radioterapia del fascio di particelle del N. et al. nel carcinoma della prostata: c'è un vantaggio? Semin. Radiat. Oncol. 1998; 8: 115–23.
  148. Laramore, G.E., Krall, J.M., Thomas, radioterapia del neutrone veloce di F.J. et al. per carcinoma della prostata localmente avanzato: risultati di uno studio randomizzato RTOG. Int. J. Radiat. Oncol. Biol. Phys. 1985; 11: 1621–7.
  149. Puttane, M., Stadler, P., Becker, rilevanza del A. et al. di ossigeno in oncologia di radiazione. I meccanismi di azione, correlazione ad emoglobina bassa livella. Strahlenther. Onkol. 174 (supplemento. 4): 13–6.
  150. Stadler, P., Becker, A., Feldmann, influenza di H.J. et al. del subvolume hypoxic sulla sopravvivenza dei pazienti con il cancro di collo e capo. Int. J. Radiat. Oncol. Biol. Phys. 1999; 44: 749–54.
  151. Dennis, L.K., Lynch, C.F., Torner, associazione di J.C. Epidemiologic fra prostatite e carcinoma della prostata. Urologia 2002; 60: 78–83.
  152. Il Nelson, W.G., De Marzo, DI MATTINA, Deweese, lesioni Preneoplastic della prostata di T.L. et al.: un'opportunità per prevenzione di carcinoma della prostata. Annuncio. N.Y. Acad. Sci. 2001; 952: 135–44.
  153. Orozco, R., O'Dowd, G., Kunnel, osservazioni del B. et al. su patologia tendenza a 62.537 biopsie della prostata ottenute dagli esercizi privati della professione dell'urologia negli Stati Uniti. Urologia 1998; 51: 186–95.
  154. Han, M., neve, P.B., Epstein, J.I. et al. Una rete neurale predice la progressione per gli uomini con il punteggio 3+4 di Gleason contro 4+3 tumori dopo la prostatectomia radicale. Urologia 2000; 56: 994–9.
  155. Sakr, W.A., Tefilli, M.V., Grignon, carcinoma della prostata del punteggio 7 di D.J. et al. Gleason: un'entità eterogenea? Correlazione con i parametri patologici e la sopravvivenza sana. Urologia 2000; 56: 730–4.
  156. Chan, T.Y., Partin, A.W., Walsh, significato prognostico di P.C. et al. dello spartito 3+4 di Gleason contro il tumore dello spartito 4+3 di Gleason alla prostatectomia radicale. Urologia 2000; 56: 823–7.
  157. Partin, A.W., barbabietola, L.A., Lamm, aggiornamento contemporaneo di D.M. et al. dei nomogrammi dell'organizzazione del carcinoma della prostata (Tabelle di Partin) per il nuovo millennio. Urologia 2001; 58: 843–8.
  158. D'Amico, A.V., Whittington, R., Malkowicz, S.B. et al. Un'analisi a più variabili dei fattori clinici che predicono per le caratteristiche patologiche si è associata con guasto locale dopo la prostatectomia radicale per carcinoma della prostata. Int. J. Radiat. Oncol. Biol. Phys. 194; 30: 293–302.
  159. Carlson, G.D., Calvanese, C.B., Partin, algoritmo di A.W. An che combina età, antigene prostatico specifico totale (PSA) e le percentuali liberamente PSA per predire carcinoma della prostata: risultati su 4298 casi. Urologia 1998; 52: 455–61.
  160. Badalament, R.A., Miller, M.C., Peller, P.A. et al. Un algoritmo per la predizione del carcinoma della prostata limitato nonorgan facendo uso dei risultati ottenuti dalle biopsie del centro della sestante con il livello specifico dell'antigene della prostata. J. Urol. 1996; 156: 1375–80.
  161. Partin, A.W., Kattan, M.W., Subong, combinazione di E.N. et al. dell'antigene prostatico specifico, della fase clinica e del punteggio di Gleason per predire fase patologica di carcinoma della prostata localizzato. Un aggiornamento multi-istituzionale. JAMA 1997; 277: 1445–51.
  162. Kattan, M.W., carraio, T.M., Scardino, nomogramma di P.T. Postoperative per la ricorrenza di malattia dopo la prostatectomia radicale per carcinoma della prostata. J. Clin. Oncol. 1999; 17: 1499–1507.
  163. Kattan, M.W., Zelefsky, M.J., Kupelian, nomogramma di pretrattamento di P.A. et al. per la predizione del risultato di radioterapia conforme tridimensionale nel carcinoma della prostata. J. Clin. Oncol. 2000; 18: 3352–9.
  164. Kattan, M.W., vasai, L., Blasko, nomogramma di pretrattamento di J.C. et al. per libertà di predizione dalla ricorrenza dopo la prostata permanente brachytherapy nel carcinoma della prostata. Urologia 2001; 58: 393–9.
  165. Bluestein, D.L., Bostwick, la D.G., Bergstralh, E.J. et al. che elimina l'esigenza di lymphadenectomy pelvico bilaterale in pazienti scelti con carcinoma della prostata. J. Urol. 1994; 151: 1315–20.
  166. Gilliland, F.D., Hoffman, R.M., Hamilton, A. et al. predicente l'estensione extracapsular di carcinoma della prostata negli uomini ha trattato con la prostatectomia radicale: risultati dallo studio basato sulla popolazione di risultati del carcinoma della prostata. J. Urol. 1999; 162: 1341–5.
  167. Lerner, S.E., Blute, M.L., Bergstralh, analisi di E.J. et al. dei fattori di rischio per la progressione in pazienti con i carcinoma della prostata patologico limitati dopo la prostatectomia retropubica radicale. J. Urol. 1996; 156: 137–43.
  168. Pisansky, T.M., Kozelsky, T.F., Myers, radioterapia di R.P. et al. per l'elevazione specifica isolata dell'antigene della prostata del siero dopo la prostatectomia per carcinoma della prostata. J. Urol. 2000; 163: 845–50.
  169. Gamito, E.J., pietra, N.N., Batuello, J.T. et al. Uso delle reti neurali artificiali nell'organizzazione clinica del carcinoma della prostata: implicazioni per la prostata brachytherapy. Tecnologia. Urol. 2000; 6: 60–3.
  170. Stephan, C., Cammann, H., Semjonow, valutazione multicentrata del A. et al. di una rete neurale artificiale per aumentare il tasso di rilevazione del carcinoma della prostata e per ridurre le biopsie inutili. Clin. Chim. 2002; 48: 1279–87.
  171. Ogawa, O., Egawa, S., Arai, preannunciatori preoperatori del Y. et al. per la malattia organo-limitata in pazienti giapponesi con il carcinoma della prostata della fase T1c. Int. J. Urol. 1998; 5: 454–8.
  172. Ziada, DI MATTINA, Lisle, T.C., neve, impatto di P.B. et al. delle variabili differenti sul risultato dei pazienti con carcinoma clinicamente limitato della prostata: previsione della fase patologica e del guasto biochimico facendo uso di una rete neurale artificiale. Cancro 2001; 91: 1653–60.
  173. Tewari, A., portatore, C., Peabody, tecniche modellanti premonirici del J. et al. nel carcinoma della prostata. Mol. Urol. 2001; 5: 147–52.
  174. Errejon, A., Crawford, E.D., Dayhoff, J. et al. Uso delle reti neurali artificiali nel carcinoma della prostata. Mol. Urol. 2001; 5: 153–8.
  175. Portatore, C., O'Donnell, C., Crawford, modello di rete neurale artificiale di E.D. et al. per predire guasto biochimico dopo la prostatectomia radicale. Mol. Urol. 2001; 5: 159–62.
  176. Tewari, A., ISSA, M., EL-cambusa, rete neurale adattabile genetica del R. et al. per predire guasto biochimico dopo la prostatectomia radicale: uno studio multi-istituzionale. Mol. Urol. 2001; 5: 163–9.
  177. Babaian, R.J., Fritsche, H., Ayala, prestazione del A. et al. di una rete neurale nella rilevazione del carcinoma della prostata nella gamma riflessa dell'antigene prostatico specifico di 2,5 - 4,0 ng/ml. Urologia 2000; 56: 1000–6.
  178. Blute, M.L., Bergstralh, E.J., Iocca, A. et al. Uso del punteggio di Gleason, dell'antigene specifico della prostata, della vescichetta seminale e dello stato del margine predire guasto biochimico dopo la prostatectomia radicale. J. Urol. 2001; 165: 119–25.
  179. Conrad, S., Graefen, M., Pichlmeier, biopsie sistematiche della sestante del U. et al. migliora la previsione preoperatoria delle metastasi linfonodali pelviche in pazienti con carcinoma prostatico clinicamente localizzato. J. Urol. 1998; 159: 2023–9.
  180. Batuello, J.T., Gamito, E.J., Crawford, modello di rete neurale artificiale di E.D. et al. per la valutazione della diffusione di linfonodo in pazienti con carcinoma della prostata clinicamente localizzato. Urologia 2001; 57: 481–5.
  181. Lungamente, J.P., Bahn, D., Lee, retrospettiva quinquennale del F. et al., analisi riunita multi-istituzionale dei risultati legati al cancro dopo ablazione cryosurgical della prostata. Urologia 2001; 57: 518–23.
  182. Critz, F.A., Williams, W.H., Levinson, irradiamento simultaneo di A.K. et al. per carcinoma della prostata: risultati intermedi con le tecniche moderne. J. Urol. 2000; 164: 738–41; discussione, 741-3.
  183. Blasko, J.C., Grimm, P.D., Sylvester, J.E. et al. Palladium-103 brachytherapy per carcinoma della prostata. Int. J. Radiat. Oncol. Biol. Phys. 2000; 46: 839–50.
  184. Onik, G. Cryosurgery. Crit. Rev. Oncol. Hematol. 1996; 23: 1–24.
  185. Cohen, J.K., Miller, R.J., Rooker, ablazione di G.M. et al. Cryosurgical della prostata: risultati prostatico specifici biennali di biopsia e dell'antigene. Urologia 1996; 47: 395–401.
  186. Tatsutani, K., Rubinsky, B., Onik, effetto del G. et al. delle variabili termiche sulle cellule prostatiche primarie umane congelate dell'adenocarcinoma. Urologia 1996; 48: 441–7.
  187. Lee, F., Bahn, D.K., McHugh, criochirurgia di T.A. et al. di carcinoma della prostata. Uso della terapia e del monitoraggio-un ormonali ausiliari di temperatura un seguito di anno. Ricerca anticancro. 1997; 17: 1511–5.
  188. Ghafar, M.A., Johnson, C.W., De La Taille, crioterapia di salvataggio del A. et al. facendo uso dell'argon ha basato il sistema per carcinoma della prostata localmente ricorrente dopo la radioterapia: l'esperienza di Colombia. J. Urol. 2001; 166: 1333–7; discussione, 1337-8.
  189. de la Taille, A., Benson, M.C., Bagiella, crioablazione del E. et al. per carcinoma della prostata clinicamente localizzato facendo uso ad un di un sistema basato a argon: tassi di complicazione e ricorrenza biochimica. BJU Int. 2000; 85: 281–6.
  190. Onik, G. Immagine-ha guidato la criochirurgia della prostata: stato dell'arte. Controllo 2001 del Cancro; 8: 522–31.
  191. Zisman, A., Pantuck, A.J., Cohen, crioablazione della prostata di J.K. et al. facendo uso della disposizione transperineal diretta delle sonde ultrasottili con una modello-tecnica brachytherapy di 17 calibri ed i risultati preliminari. Urologia 2001; 58: 988–93.
  192. Dillioglugil, O., Leibman, B.D., Leibman, fattori di rischio di N.S. et al. per le complicazioni e morbosità dopo la prostatectomia retropubica radicale. J. Urol. 1997; 157: 1760–7.
  193. Albertsen, P.C., Fryback, la D.G., magazziniere, B.E. et al. L'impatto di co-morbidità su speranza di vita fra gli uomini con carcinoma della prostata localizzato. J. Urol. 1996; 156: 127–32.
  194. Haban, P., Simoncic, R., Zidekova, ruolo del E. et al. del peptide C a digiuno del siero come preannunciatore del rischio cardiovascolare si è associato con la X-sindrome metabolica. Med. Sci. Monit. 2002; 8: CR175-CR179.
  195. Bhatti, M.S., Akbri, M.Z., Shakoor, profilo di M. Lipid nell'obesità. J. Ayub Med. Coll. Abbottabad 2001; 13: 31–3.
  196. Il parco, R., Detrano, R., Xiang, M. et al. ha combinato l'uso dei punteggi coronari del calcio di tomografia computerizzata e dei livelli C-reattivi della proteina nella predizione degli eventi cardiovascolari in individui nondiabetic. Circolazione 2002; 106: 2073–7.
  197. Speidl, W.S., Graf, S., Hornykewycz, proteina C-reattiva di Alto-sensibilità dello S. et al. nella previsione degli eventi coronari in pazienti con la coronaropatia prematura. . Cuore J. 2002; 144: 449–55.
  198. Albert, C.M., mA, J., Rifai, studio prospettivo del N. et al. di proteina, di omocisteina e dei livelli di lipidi C-reattivi del plasma come preannunciatori della morte cardiaca improvvisa. Circolazione 2002; 105: 2595–9.
  199. Mayser, P., Mayer, K., Mahloudjian, M. et al. Una prova alla cieca, prova randomizzata e controllata con placebo di n-3 contro l'infusione a base d'acido grassa del lipido n-6 nella dermatite atopica. J. Parenter. Enterale. Nutr. 2002; 26: 151–8.
  200. Dewailly, E.E., Blanchet, C., Gingras, relazioni dello S. et al. fra stato dell'acido grasso n-3 ed i fattori di rischio della malattia cardiovascolare fra i Quebecers. . J. Clin. Nutr. 2001; 74: 603–11.
  201. Watkins, B.A., Li, Y., Allen, K.G. et al. dietetico rapporto di (n-6)/gli acidi grassi polinsaturi (n-3) alterano la composizione di in acidi grassi dei compartimenti dell'osso e dei biomarcatori di formazione dell'osso in ratti. J. Nutr. 2000; 130: 2274–84.
  202. Adams, P.B., Lawson, S., Sanigorski, acido arachidonico del A. et al. al rapporto dell'acido eicosapentanoico nel sangue correla positivamente con i sintomi clinici della depressione. Lipidi 1996; 31 (supplemento.): S157-S161.
  203. Gelo, R. Fire e ghiaccio. Nella poesia di Robert Frost 1975, P. 220, Lathem, la COMUNITÀ EUROPEA, Ed. New York: Holt, Rinehart e Winston.
  204. Barry, M.J., Fowler, F.J., Jr., O'Leary, M.P. et al. L'indice urologico americano di sintomo di associazione per l'iperplasia prostatica benigna. Il comitato di misura dell'associazione urologica americana. J. Urol. 1992; 148: 1549–57; discussione, 1564.
  205. Parco, R., Martin, S., Goldberg, critiche Anastomotic di J.D. et al. dopo la prostatectomia radicale: visioni dell'incidenza, dell'efficacia di intervento, dell'effetto su continenza e dei fattori che predispongono all'avvenimento. Urologia 2001; 57: 742–6.
  206. Han, M., Piantadosi, S., Zahurak, livello acido della fosfatasi del siero di M.L. et al. e ricorrenza biochimica dopo la prostatectomia radicale per gli uomini con carcinoma della prostata clinicamente localizzato. Urologia 2001; 57: 707–11.
  207. Webber, M.M., Waghray, A., Bello, antigene di D. Prostate-specific, una proteasi della serina, facilita l'invasione umana delle cellule di carcinoma della prostata. Clin. Ricerca del Cancro. 1995; 1: 1089–94.
  208. Kennedy-Smith, A.G., McKenzie, J.L., Owen, antigene specifico della prostata di M.C. et al. inibisce le risposte immunitarie in vitro: un ruolo potenziale nel carcinoma della prostata. J. Urol. 2002; 168: 741–7.
  209. Lee, C., Sintich, S.M., Mathews, P.E. et al. che trasforma crescita fattore-beta in prostata benigna e maligna. Prostata 1999; 39: 285–90.
  210. Webber, M.M., Waghray, A. Urochinasi-ha mediato la degradazione extracellulare della matrice dalle cellule prostatiche umane di carcinoma e la sua inibizione da acido retinoico. Clin. Ricerca del Cancro. 1995; 1: 755–61.
  211. Shariat, S.F., Shalev, M., Menesses-Diaz, livelli preoperatori del plasma del A. et al. del fattore di crescita trasformante beta (1) (TGF-beta (1)) predica forte la progressione in pazienti che subiscono la prostatectomia radicale. J. Clin. Oncol. 2001; 19: 2856–64.
  212. Zelefsky, M.J., Lyass, O., Fuks, preannunciatori dello Z. et al. di risultato migliore per i pazienti con carcinoma della prostata localizzato ha trattato con la terapia neoadiuvante di ablazione dell'androgeno e la radioterapia conforme tridimensionale. J. Clin. Oncol. 1998; 16: 3380–5.
  213. Strimpelli, S.B., Scholz, M.C., McDermed, la privazione dell'androgeno di J.E. Intermittent nei pazienti di carcinoma della prostata: scompone premonitore in fattori di tempo prolungato fuori dalla terapia. Oncologo 2000; 5: 45–52.
  214. Szostak, M.J., Kaur, P., Amin, apoptosi del P. et al. ed espressione bcl-2 nel carcinoma della prostata: significato nel risultato clinico dopo brachytherapy. J. Urol. 2001; 165: 2126–30.
  215. Huang, il A., Gandour-Edwards, il R., Rosenthal, le alterazioni immunohistochemical p53 e bcl-2 dello S.A. et al. nel carcinoma della prostata hanno trattato con la radioterapia. Urologia 1998; 51: 346–51.
  216. L'espressione BCL-2 e p53 di Scherr, di D.S., di Vaughan, di E.D., del Jr., di Wei, del J. et al. nel carcinoma della prostata clinicamente localizzato predice la risposta alla radioterapia esterna del fascio. J. Urol. 1999; 162: 12–6; discussione, 16-7.
  217. Rakozy, C., Grignon, D.J., Sarkar, espressione di F.H. et al. di bcl-2, di p53 e di p21 in tessuto prostatico benigno e maligno prima e dopo la radioterapia. MOD. Pathol. 1998; 11: 892–9.
  218. Häggström, S., Lissbrant, I.F., Bergh, testosterone del A. et al. induce la sintesi endoteliale vascolare di fattore di crescita nella prostata ventrale in ratti castrati. J. Urol. 1999; 161: 1620–5.
  219. Cawley, H.M., Meltzer, S.J., De Benedetti, anticorpi Anti-p53 di V.M. et al. in pazienti con l'esofago o il carcinoma esofageo di Barrett può retrodatare la diagnosi del cancro. Gastroenterologia 1998; 115: 19–27.
  220. Smith, C.A., Pollice, A.A., Gu, correlazioni di L.P. et al. fra p53, Her-2/neu e sovraespressione e aneuploidia di ras da citometria a flusso di multiparameter nel cancro al seno umano: prova per un modello evolutivo fenotipico comune nell'infiltrazione dei carcinoma duttali. Clin. Ricerca del Cancro. 2000; 6: 112–26.
  221. Hughes-Fulford, M., Chen, Y., Tjandrawinata, acido di R.R. Fatty regola l'espressione genica e la crescita delle cellule umane del carcinoma della prostata PC-3. Carcinogenesi 2001; 22: 701–7.
  222. Acidi grassi di D.P. Dietary, di Rosa e prevenzione di cancro ormone-rispondente. Proc. Soc. Exp. Biol. Med. 1997; 216: 224–33.
  223. Del nord, G.L. Celecoxib come terapia aggiuntiva per il trattamento di cancro colorettale. Annuncio. Pharmacother. 2001; 35: 1638–43.
  224. Zhao, J., Sharma, Y., Agarwal, inibizione di R. Significant dalla silimarina antiossidante flavonoide contro 12-O-tetradecanoylphorbol 13 acetato-ha causato la modulazione degli enzimi antiossidanti ed infiammatori e del ciclo-ossigenasi 2 e dell'espressione di interleukin-1alpha nell'epidermide del topo di SENCAR: implicazioni nella prevenzione della promozione del tumore della fase I. Mol. Carcinog. 1999; 26: 321–33.
  225. Kelavkar, U.P., un'induzione concorde di Cohen, del C., di Kamitani, del H. et al. di 15 lipoxygenase-1 ed espressione mutante p53 nell'adenocarcinoma umano della prostata: correlazione con l'organizzazione di Gleason. Carcinogenesi 2000; 21: 1777–87.
  226. Stojdl, D.F., Lichty, B., Knowles, S. et al. che sfrutta i difetti tumore-specifici nella via dell'interferone con un virus oncolytic precedentemente sconosciuto. Nazionale. Med. 2000; 6: 821–5.
  227. Balachandran, S., barbiere, terapia del virus di stomatite di G.N. Vesicular (VSV) dei tumori. Vita 2000 di IUBMB; 50: 135–8.
  228. Balachandran, S., Porosnicu, M., barbiere, attività di G.N. Oncolytic del virus della stomatite vescicolare è efficace contro i tumori che esibiscono p53, i ras, o la funzione aberranti del myc e comprende l'induzione degli apoptosi. J. Virol. 2001; 75: 3474–9.
  229. Rajan, P., Swaminathan, S., Zhu, J. et al. Una funzione di traduzione novella di regolamento per il grande-t gene dell'antigene del virus 40 scimmieschi. J. Virol. 1995; 69: 785–95.
  230. Randazzo, punto di ebollizione., Tal-Cantante, R., Zabolotny, virus Herpes simplex di J.M. et al. 1716, un mutante nullo dell'ICP 34,5, non può ripiegare in cellule CV-1 dovuto un blocco di traduzione che può essere sormontato dalla coinfezione con SV40. J. Gen. Virol. 1997; 78: 3333–9.
  231. Reid, T.M., Loeb, specificità di L.A. Mutagenic dei radicali dell'ossigeno ha prodotto dalle cellule umane di leucemia. Ricerca del Cancro. 1992; 52: 1082–6.
  232. Macmillan-corvo, L.A., Cruthirds, rassegna di D.L. Invited: superossido dismutasi del manganese nella malattia. Radic libero. Ricerca. 2001; 34: 325–36.
  233. Sigala, S., Tognazzi, N., Rizzetti, fattore di crescita del nervo di M.C. et al. induce l'ri-espressione dei ricevitori funzionali dell'androgeno e di p75 (NGFR) nella linea cellulare androgeno-insensibile DU145 del carcinoma della prostata. EUR. J. Endocrinol. 2002; 147: 407–15.
  234. Wouters, B.G., Weppler, S.A., Koritzinsky, ipossia del M. et al. come obiettivo per i trattamenti combinati di modalità. EUR. J. Cancro 2002; 38: 240–57.
  235. Caratteristiche intrinseche ed estrinseche di Leith, di J.T., del cuoco, dello S., di Chougule, del P. et al. dei tumori umani relativi a radiochirurgia: radiosensibilità cellulare comparativa e percentuali hypoxic. Acta Neurochir. Supplemento. 1994; 62: 18–27.
  236. Dachs, G.U., Dougherty, G.J., Stratford, I.J. et al. che mira alla terapia genica al cancro: una rassegna. Oncol. Ricerca. 1997; 9: 313–25.
  237. Fosslien, E. Review: patologia molecolare di cyclooxygenase-2 dall'nell'angiogenesi indotta da Cancro. Annuncio. Clin. Laboratorio. Sci. 2001; 31: 325–48.
  238. Liu, X.H., Kirschenbaum, A., Yao, inibizione dello S. et al. di cyclooxygenase-2 sopprime l'angiogenesi e la crescita di carcinoma della prostata in vivo. J. Urol. 2000; 164: 820–5.
  239. Stewart, R.J., l'espressione di fattore endoteliale vascolare della crescita di Panigrahy, del D., di Flynn, del E. et al. e l'angiogenesi del tumore sono regolati dagli androgeni nel carcinoma umano rispondente della prostata dell'ormone: prova per destabilizzazione dipendente dell'androgeno delle trascrizioni endoteliali vascolari di fattore di crescita. J. Urol. 2001; 165: 688–93.
  240. Levine, corrente alternata, Liu, X.H., Greenberg, androgeni di P.D. et al. induce l'espressione del fattore di crescita endoteliale vascolare in fibroblasti prostatici fetali umani. Endocrinologia 1998; 139: 4672–8.
  241. 241. Keledjian, K., Borkowski, A., Kim, riduzione del G. et al. di vascolarità umana del tumore della prostata dalla terazosina dell'antagonista di alpha1-adrenoceptor. Prostata 2001; 48: 71–8.
  242. Joseph, I.B., Isaacs, ruolo di J.T. Macrophage nella risposta del cancro della anti-prostata ad una classe di agenti antiangiogenici. J. Nazionale. Cancro Inst. 1998; 90: 1648–53.
  243. Joseph, I.B., Vukanovic, J., Isaacs, trattamento di J.T. Antiangiogenic con il linomide come chemoprevention per la prostata, la vescichetta seminale e la carcinogenesi del seno in roditori. Ricerca del Cancro. 1996; 56: 3404–8.
  244. Khalil, A., Tullus, K., Bakhiet, antagonista del ricevitore di tipo 1 dell'angiotensina II del M. et al. (losartan) giù-regola la crescita di trasformazione fattore-beta nella pielonefrite acuta sperimentale. J. Urol. 2000; 164: 186–91.
  245. Selzer, M.G., Zhu, B., blocco, N.L. et al. CMT-3, una tetraciclina chimicamente modificata, inibisce le metastasi ossute e ritarda lo sviluppo di paraplegia in un modello del ratto di carcinoma della prostata. Annuncio. N.Y. Acad. Sci. 1999; 878: 678–82.
  246. Lokeshwar, B.L., Selzer, M.G., Zhu, inibizione di B.Q. et al. di proliferazione delle cellule, dell'invasione, della crescita del tumore e della metastasi da un analogo non antimicrobico orale della tetraciclina (COL-3) in un modello metastatico del carcinoma della prostata. Int. J. Cancro 2002; 98: 297–309.
  247. Paget, S. Distribution delle crescite secondarie nel cancro del seno. Lancetta 1989; 1: 571–3.
  248. Smith, M.R., McGovern, F.J., Fallon, densità minerale ossea bassa di M.A. et al. in uomini ormone-ingenui con carcinoma della prostata. Cancro 2001; 91: 2238–45.
  249. Strimpelli, S.B., Scholz, tomografia automatizzata di M.C. Quantitative nel carcinoma della prostata. J. Urol. 2003 (presentato).
  250. Bolotin, H.H. Inaccuracies inerente alla densitometria minerale in vivo dell'osso absorptiometry dei raggi x di doppio-energia può incrinare interpretazioni osteopenic/osteoporotiche e fuorviare la valutazione dell'efficacia antiresorptive di terapia. Osso 2001; 28: 548–55.
  251. Frahm, C., collegamento, J., Hakelberg, densitometria del K. et al. nell'osteoporosi preclinica sospettata: tomografia automatizzata quantitativa contro rontgen doppio di energia absorptiometry. Bildgebung 1994; 61: 256–62.
  252. von Stremple, A., Prokopp, M., Flindt, C. Un confronto di due metodi non invadenti di misura per la determinazione dell'osteoporosi centrale che prende in considerazione il tenore in ceneri. Aktuelle Radiol. 1993; 3: 31–6.
  253. Meirelles, E.S., Borelli, il A., Camargo, O.P. Influence di attività di malattia e la cronicità sull'osso di spondilite anchilosante ammassano la perdita. Clin. Rheumatol. 1999; 18: 364–8.
  254. von der Recke, P., Hansen, M.A., Overgaard, K. et al. L'impatto dei termini degeneranti nella spina dorsale su densità minerale ossea e la frattura rischiano la previsione. Osteoporos. Int. 1996; 6: 43–9.
  255. Tremollieres, F., Pouilles, J.M., Ribot, tecniche di C. Screening. Med di Presse. 2002; 31: 694–8.
  256. Trivedi, D.P., Khaw, densità minerale di K.T. Bone all'anca predice la mortalità in uomini anziani. Osteoporos. Int. 2001; 12: 259–65.
  257. Thorsen, K., Nordstrom, P., Lorentzon, R. et al. La relazione fra densità minerale ossea, il fattore di crescita del tipo di insulina I, la lipoproteina (a), la composizione corporea e la forza muscolare in maschi adolescenti. J. Clin. Endocrinol. Metab. 1999; 84: 3025–9.
  258. Prie, il D., Huart, il V., Bakouh, la nefrolitiasi del N. et al. e l'osteoporosi si sono associati con carenza di fosforo causata dalle mutazioni nel tipo cotransporter del sodio-fosfato di 2a. N. l'Inghilterra. Med del J. 2002; 347: 983–91.
  259. Pak, C.Y., Peterson, R.D., Poindexter, J. Prevention di perdita spinale dell'osso da citrato di potassio nei casi dell'urolitiasi del calcio. J. Urol. 2002; 168: 31–4.
  260. Yasui, T., Fujita, K., Sasaki, alendronato dello S. et al. inibisce l'espressione di osteopontina migliorata dal peptide in relazione con l'ormone paratiroidale (PTHrP) nel rene del ratto. Urol. Ricerca. 1998; 26: 355–60.
  261. Cappuccio, F.P., Kalaitzidis, R., Duneclift, S. et al. che dipana i collegamenti fra l'escrezione del calcio, l'assunzione del sale, l'ipertensione, i calcoli renali ed il metabolismo dell'osso. J. Nephrol. 2000; 13: 169–77.
  262. Siegall, C.B., Schwab, G., Nordan, espressione di R.P. et al. del ricevitore di interleuchina 6 e dell'interleuchina 6 in cellule di carcinoma della prostata. Ricerca del Cancro. 1990; 50: 7786–8.
  263. Borsellino, N., Belldegrun, A., Bonavida, interleuchina 6 di B. Endogenous è un fattore di resistenza per citotossicità cis-diamminedichloroplatinum ed etoposide-mediata delle linee cellulari umane di carcinoma della prostata. Ricerca del Cancro. 1995; 55: 4633–9.
  264. Saggio, G.J., Marella, V.K., Talluri, le variazioni di citochina del G. et al. in pazienti con l'ormone ha curato il carcinoma della prostata. J. Urol. 2000; 164: 722–5.
  265. Garcia-Moreno, C., Mendez-Davila, C., de La Piedra, cellule prostatiche umane di carcinoma del C. et al. produce un aumento nella sintesi di interleukin-6 dall'osteoblasto umano. Prostata 2002; 50: 241–6.
  266. Liu, X.H., Kirschenbaum, A., LU, prostaglandina E del M. et al. (2) stimola la crescita intraepiteliale prostatica delle cellule di neoplasia con l'attivazione della via di segnalazione interleukin-6/GP130/STAT-3. Biochimica. Biophys. Ricerca. Commun. 2002; 290: 249–55.
  267. Spiotto, la TA, Chung, T.D. STAT3 media la differenziazione neuroendocrina di IL-6-induced in cellule di carcinoma della prostata. Prostata 2000; 42: 186–95.
  268. Coukell, A.J., Markham, A. Pamidronate. Una rassegna del suo uso in gestione delle metastasi osteolitiche dell'osso, dall'dell'ipercalcemia indotta da tumore e della malattia di Paget dell'osso. Droghe che invecchiano 1998; 12: 149–68.
  269. Blumsohn, A., Herrington, K., Hannon, R.A. et al. L'effetto del completamento del calcio sul ritmo circadiano di riassorbimento dell'osso. J. Clin. Endocrinol. Metab. 1994; 79: 730–5.
  270. Incassi, C., Stamey, il T., Hancock, il trattamento dello S. et al. di carcinoma della prostata ricorrente in anticipo con il dihydroxyvitamin 1,25 D3 (calcitriol). J. Urol. 1998; 159: 2035–9; discussione, 2039-40.
  271. Birra, T.M., Munar, M., Henner, prova del W.D.A Phase I del calcitriol di impulso in pazienti con le malignità refrattarie: incremento sostanziale di dosaggio della dose dei permessi di impulso. Cancro 2001; 91: 2431–9.
  272. Birra, T.M., limatori, K.M., Garzotto, trattamento del carcinoma della prostata dell'Androgeno-indipendente del M. et al. (AIPC) con il calcitriol e il docetaxel ad alta dose settimanali. Proc. . Soc. Clin. Oncol. 2002; 21: 177a.
  273. Nijs, H.G., Essink-Bot, M.L., DeKoning, H.J. et al. Perché gli uomini rifiutano di assistere alla selezione basata sulla popolazione per il carcinoma della prostata? J. Med di salute pubblica. 2000; 22: 312–6.
  274. Webb, J.A., Shanmuganathan, K., McLean, A. Complications della biopsia transperineal ultrasuono-guida della prostata. Uno studio prospettivo. Br. J. Urol. 1993; 72: 775–7.
  275. Lujan Galan, M., Paez Borda, A., Fernandez Gonzalez, effetti contrari del I. et al. della biopsia prostatica transrectal. Un'analisi di 303 procedure. Actas Urol. Specialmente 2001; 25: 46–9.
  276. Kearney, M.C., Bingham, J.B., Bergland, preannunciatori clinici del R. et al. nell'uso del finasteride per controllo di ematuria lorda dovuto l'iperplasia prostatica benigna. J. Urol. 2002; 167: 2489–91.
  277. Sordello, S., Bertrand, N., Plouet, fattore di crescita endoteliale vascolare del J. su-è regolato in vitro e in vivo dagli androgeni. Biochimica. Biophys. Ricerca. Commun. 1998; 251: 287–90.
  278. Haggstrom, S., Torring, N., Moller, effetti del K. et al. del finasteride sul fattore di crescita endoteliale vascolare. Scand. J. Urol. Nephrol. 2002; 36: 182–7.
  279. La Costa, C., Soares, R., Reis-Filho, espressione della ciclossigenase 2 di J.S. et al. è associata con l'angiogenesi e le metastasi linfonodali nel cancro al seno umano. J. Clin. Pathol. 2002; 55: 429–34.
  280. Kaji, Y., Kurhanewicz, J., Hricak, H. et al. che localizza carcinoma della prostata in presenza dei cambiamenti postbiopsy su SIG. immagini: ruolo di rappresentazione spettroscopica di risonanza magnetica del protone. Radiologia 1998; 206: 785–90.
  281. Davis, M., Sofer, M., Kim, S.S. et al. La procedura dell'ultrasuono transrectal ha guidato la biopsia della prostata: un'indagine della tecnica paziente di biopsia e della preparazione. J. Urol. 2002; 167: 566–70.
  282. Shandera, K.C., Thibault, G.P., Deshon, G.E., un'efficacia del Jr. di un fluorochinolone della dose prima della biopsia della prostata. Urologia 1998; 52: 641–3.
  283. Aron, M., Rajeev, tele-elaborazione., Gupta, profilassi di N.P. Antibiotic per la biopsia transrectal dell'ago della prostata: uno studio controllato randomizzato. BJU Int. 2000; 85: 682–5.
  284. Pareek, G., Armenakas, N.A., Fracchia, blocco del nervo di J.A. Periprostatic per l'ultrasuono transrectal ha guidato la biopsia della prostata: un randomizzato, la prova alla cieca, placebo ha controllato lo studio. J. Urol. 2001; 166: 894–7.
  285. Nash, P.A., Bruce, J.E., Indudhara, blocco prostatico del nervo guida ultrasuono Transrectal del R. et al. facilita la biopsia sistematica dell'ago della prostata. J. Urol. 1996; 155: 607–9.
  286. Lynn, N.N., Collins, G.N., Brown, blocco nervoso Periprostatic di S.C. et al. dà la migliore analgesia per la biopsia prostatica. BJU Int. 2002; 90: 424–6.
  287. Soloway, M.S., Obek, l'anestesia locale di C. Periprostatic prima dell'ultrasuono ha guidato la biopsia della prostata. J. Urol. 2000; 163: 172–3.
  288. Alavi, A.S., Soloway, M.S., Vaidya, l'anestesia locale del A. et al. per l'ultrasuono ha guidato la biopsia della prostata: una prova randomizzata futura che confronta 2 metodi. J. Urol. 2001; 166: 1343–5.
  289. Saad, F., Sabbagh, R., McCormack, M. et al. Una prova randomizzata futura che confronta lidocaina e che lubrificating gel al livello di dolore in pazienti che subiscono biopsia transrectal della prostata di ultrasuono. Possa. J. Urol. 2002; 9: 1592–4.
  290. ISSA, M.M., Bux, S., Chun, T. et al. Una prova futura randomizzata di lidocaina intrarectal per controllo di dolore durante la biopsia transrectal della prostata: l'esperienza di Emory University. J. Urol. 2002; 164: 397–9.
  291. L'inalazione del protossido d'azoto di Masood, del J., dello scià, del N., del vicolo, del T. et al. (Entonox) e la tolleranza dell'ultrasuono transrectal hanno guidato la biopsia della prostata: uno studio controllato randomizzato della prova alla cieca. J. Urol. 2002; 168: 116–20; discussione, 120.
  292. Iraniano, J., Fournier, F., Bon, tolleranza paziente del D. et al. della biopsia ultrasuono-guida transrectal della prostata. Br. J. Urol. 1997; 79: 608–10.
  293. Monti, S., Sciarra, F., Adamo, diminuzione prevalente di M.V. et al. del contenuto di EGF nella zona periuretrale del tessuto di BPH indotta dal trattamento con il finasteride o il flutamide. J. Androl. 1997; 18: 488–94.
  294. Laroque, P.A., Prahalada, S., Molon-Noblot, valutazione quantitativa dello S. et al. dei compartimenti ghiandolari e stromal in prostate hyperplastic del cane: un effetto di 5 alfa inibitori della riduttasi. Prostata 1995; 27: 121–8.
  295. Saez, C., Gonzalez-Baena, corrente alternata, Japon, espressione di M.A. et al. del fattore di crescita di base del fibroblasto e dei suoi ricevitori FGFR1 e FGFR2 in iperplasia prostatica benigna umana ha trattato con il finasteride. Prostata 1999; 40: 83–8.
  296. Wang, L.G., Liu, X.M., Kreis, Giù-regolamento del W. et al. dell'espressione prostatico specifica dell'antigene dal finasteride con inibizione di formazione complessa fra il ricevitore dell'androgeno ed il consenso ricevitore-legante steroide nel promotore del gene di PSA in cellule di LNCaP. Ricerca del Cancro. 1997; 57: 714–9.
  297. Glassman, D.T., Chon, J.K., Borkowski, effetto combinata del A. et al. della terazosina e del finasteride sugli apoptosi, sulla proliferazione delle cellule ed espressione di trasformazione di crescita sulla fattore-beta in iperplasia prostatica benigna. Prostata 2001; 46: 45–51.
  298. La NG, Y.K., balle, W., scatola, E. et al. Cardura ha indotto gli apoptosi in cellule di carcinoma della prostata in vitro. Proc. Annu. Raduno. . Assoc. Ricerca del Cancro. 1997; 38: A615.
  299. Chon, J.K., Borkowski, A., Partin, alfa di A.W. et al. 1 terazosina e doxazosin degli antagonisti dell'adrenocettore induce gli apoptosi della prostata senza colpire la proliferazione delle cellule in pazienti con l'iperplasia prostatica benigna. J. Urol. 1999; 161: 2002–8.
  300. Benning, C.M., Kyprianou, antagonisti di alpha1-adrenoceptor Chinazolina-derivati N. induce gli apoptosi delle cellule di carcinoma della prostata via un'azione di alpha1-adrenoceptor-independent. Ricerca del Cancro. 2002; 62: 597–602.
  301. Kyprianou, N., Benning, C.M. Suppression di crescita umana delle cellule di carcinoma della prostata dal doxazosin degli antagonisti di alpha1-adrenoceptor e della terazosina via induzione degli apoptosi. Ricerca del Cancro. 2000; 60: 4550–5.
  302. Cuellar, CC, Rhee, J., Kyprianou, antagonisti di N. Alpha1-adrenoceptor radiosensitize le cellule di carcinoma della prostata via induzione degli apoptosi. Ricerca anticancro. 2002; 22: 1673–9.
  303. Huncharek, M., Muscat, antigene prostatico specifico di J. Serum come preannunciatore di metter in scenae tomografia computerizzata addominale/pelvica nel carcinoma della prostata recentemente diagnosticato. Abdom. Rappresentazione 1996; 21: 364–7.
  304. Huncharek, M., Muscat, antigene prostatico specifico di J. Serum come preannunciatore di organizzazione radiografica studia nel carcinoma della prostata recentemente diagnosticato. Il Cancro investe. 1995; 13: 31–5.
  305. Chybowski, F.M., Keller, J.J., Bergstralh, E.J. et al. predicente i risultati di ricerca dell'osso del radionuclide in pazienti con carcinoma della prostata recentemente diagnosticato e non trattato: l'antigene specifico della prostata è superiore a tutti i altri parametri clinici. J. Urol. 1991; 145: 313–8.
  306. Oesterling, J.E., Martin, S.K., Bergstralh, E.J. et al. L'uso dell'antigene prostatico specifico nei pazienti dell'organizzazione con carcinoma della prostata recentemente diagnosticato. JAMA 1993; 269: 57–60.
  307. Sciarra, F., Sorcini, G., Di Silverio, testosterone del plasma del F. et al. e androstenedione dopo orchiectomy in adenocarcinoma prostatico. Clin. Endocrinol. 1973; 2: 101–9.
  308. Gibson, C.H. Un'analisi di concetto di autorizzazione. J. Adv. Nurs. 1991; 16: 354–61.
  309. Davison, B.J., Degner, L.F. Empowerment degli uomini recentemente diagnosticati con carcinoma della prostata. Cancro Nurs. 1997; 20: 187–96.
  310. Jones, P.S., Meleis, A.I. Health è autorizzazione. Adv Nurs. Sci. 1993; 15: 1–14.