Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Radioterapia del Cancro

Tipi di radioterapie

Radioterapia esterna del fascio (EBRT). EBRT crea un fascio di radiazione e lo tende al tumore. La radiazione copre adeguatamente il tumore ma minimizza la dose ai tessuti di normale del non tumore. La radiazione riceve frazioni arrese piuttosto che come un d'una sola dose e l'uso di questa radioterapia frazionata concede il tempo normale delle cellule di riparare fra ogni sessione di radiazione, proteggente li dalla lesione.

Il frazionamento convenzionale negli Stati Uniti è 1,8 - 2 Gray (GY) al giorno, amministrato 5 giorni alla settimana per cinque - sette settimane, secondo la situazione clinica particolare. (Gray è un'unità della misura della dose di radiazioni assorbente.) Mentre questo programma è rigorosamente per aiutare i medici che provano a mantenere una settimana lavorativa normale, gli intervalli relativamente lunghi fra le dosi di radiazione possono permettere che le cellule tumorali (come pure le cellule normali) recuperino e ricrescano.

Una serie di programmi differenti della radioterapia sono stati suggeriti per superare questo problema (scià N et al. 2000). Questi includono il hyperfractionation, in cui il tempo fra le frazioni è ridotto a partire da 24 ore a 6 - 8 ore per migliorare gli effetti tossici sulle cellule del tumore (Fu KK et al. 2000) mentre ancora conserva un intervallo di tempo adeguato per il recupero delle cellule normali. La radioterapia accelerata iperfrazionata continua (GRAFICO) è un programma intenso del trattamento, in cui le frazioni di multiplo sono amministrate giornalmente durante un breve periodo di tempo. Gli studi clinici hanno indicato i benefici del frazionamento alterato sopra il trattamento convenzionale per parecchi cancri, compreso il cancro di collo e capo (Goodchild K et al. 1999) ed il cancro polmonare non operabile (Ghosh S et al. 2003).

Radioterapia del fascio di Proton. Ciò è una delle forme più precise e più specializzate di radioterapia esterna del fascio disponibile. Il vantaggio della radioterapia del protone sopra i raggi x è la sua capacità di consegnare le dosi elevate dei fasci a forma di di radiazione direttamente nel tumore mentre minimizza la dose ai tessuti normali. Ciò conduce agli effetti collaterali riduttori ed ai tassi di sopravvivenza migliori (vestito HD 2003). Il del 2002, più di 32.000 pazienti intorno al mondo avevano ricevuto la parte o tutto il loro trattamento radioattivo dai fasci del protone.

Ci sono circa 19 centri del trattamento del protone universalmente. Due facilità ospedaliere importanti negli Stati Uniti che curano regolarmente i pazienti con i fasci del protone (frazionati spesso) sono Loma Linda University Medical Center nella California del sud (centro di trattamento di LLUMC Proton) ed il centro di nordest del trattamento di Proton all'Ospedale Generale di Massachusetts a Boston. Il centro di terapia di Proton di salute di IU (precedentemente istituto di radioterapia di Midwest Proton) a Bloomington, Indiana (http://iuhealthprotontherapy.org/) cura i bambini e gli adulti con determinati tumori cerebrali come pure quelli con i tumori che sono vicini agli organi vitali e quindi non possono essere trattati con successo facendo uso dei metodi tradizionali.

L'efficacia della radioterapia del fascio del protone è stata provata clinicamente (Shipley WU et al. 1995) in prostata (operaio che ricopre i tetti con lastre d'ardesia JD et al. 1999; AL di Zietman et al. 2005), polmone (Bush DA et al. 1999), epatocellulari (Matsuzaki Y et al. 1995) e melanoma uveal (Courdi A et al. 1999; Munzenrider JE 1999; Spatola C et al. 2003), sarcomi della base del cranio e della spina dorsale cervicale (Munzenrider JE et al. 1999), gliomi ottici di via (confusione m. et al. 1999), astrocitomi (Habrand JL et al. 1999), meningioma benigno (Gudjonsson O et al. 1999), cancri rettali, esofagei (Koyama S et al. 2003) e dei cancri del fegato (chieda A et al. 2005b), capi e di collo non resecabili, compreso tumore della tiroide (chieda A et al. 2005a; Sugahara S et al. 2005)e più.

Radioterapia modulata intensità (IMRT). IMRT crea un fascio a forma di di radiazione, consegnante le dosi elevate di radiazione al tumore e le dosi significativamente più piccole di radiazione ai tessuti normali circostanti (Hurkmans CW et al. 2002; Nutting C et al. 2000). Ciò può provocare un più alto tasso di Cancro-control e un più a tariffa ridotta di effetti collaterali (giardino COME et al. 2004; Lingua gallese JS et al. 2005).

IMRT è stato utilizzato con successo nel trattamento di parecchi tipi di cancri, compreso i cancri cervicali (Ahmed RS et al. 2004), rinofaringei (Kwong DL et al. 2004) e pediatrici della prostata (De Meerleer G et al. 2004), (Penagaricano JA et al. 2004).

Brachytherapy. Brachytherapy può essere usato per molti tipi di cancri, ma è il più comunemente usato trattare il carcinoma della prostata (Woolsey J et al. 2003) ed i cancri ginecologici, quale cancro cervicale o uterino (Nakano T et al. 2005). Brachytherapy comprende solitamente l'inserzione dei dispositivi intorno o all'interno del tumore per tenere le fonti radioattive o i semi. Gli isotopi radioattivi, quale cesio, poi saranno inseriti temporaneamente o permanentemente nel dispositivo della consegna, tenendo conto la consegna lenta di una dose elevata di radiazione all'interno del tumore (Fieler VK 1997).

Radioimmunotherapy (RIT). Il Radioimmunotherapy, uno di più nuovi sviluppi nel trattamento di linfoma non-Hodgkin (Harris m. 2004), ha raggiunto un alto tasso di risposta del tumore (fino a 80 per cento) in parecchi test clinici (Witzig TE et al. 2002). Il Radioimmunotherapy usa le droghe chiamate anticorpi monoclonali, che hanno un isotopo radioattivo allegato a loro. Ciò è mirata a alla superficie di una cellula tumorale, distruggente lo. Il Radioimmunotherapy può essere usato (ad un modo mirato a) per trattare gli unicellulari che si sono sparsi intorno al corpo (MB et al. 2004 di Riley). Poiché la radiazione non si concentra in qualsiasi un'area del corpo, il radioimmunotherapy non causa comunemente gli effetti collaterali - visto con la radioterapia esterna del fascio. L'effetto collaterale più significativo connesso con radioimmunotherapy può essere un calo temporaneo nel conteggio delle piastrine bianco o del globulo (Witzig TE et al. 2003).

Radioterapia stereotassic del corpo (SBRT). SBRT è una forma standard di trattamento per tumore al cervello primario e metastatico ("phillips" MH et al. 1994). È consegnato facendo uso di una macchina chiamata un coltello di gamma, che utilizza i fasci convergenti di radiazione gamma che si incontrano ad un punto centrale all'interno del tumore, in cui aggiungono molto ad un massimo, dose precisamente messa a fuoco di radiazione in una singola frazione. dovuto questa precisione, il cancro può essere situato in un'area del cervello o del midollo spinale che potrebbero normalmente essere considerati inoperante (Dy et al. 2004 di canzone).

CyberKnife®. Il CyberKnife® è una tecnica non invadente e precisa di radiazione che può consegnare i fasci concentrati ed accurati di radiazione a tutto il sito nel corpo. Questo sistema combina la robotica e le macchine fotografiche avanzate di orientamento di immagine per individuare la posizione del tumore nel corpo e per consegnare i fasci altamente messi a fuoco di radiazione che convergono al tumore, evitanti il tessuto normale. È un riuscito metodo impiegato per trattare i tumori spinali (PC et al. 2004b di Gerszten) o i tumori ad altre posizioni critiche che non sono favorevoli ad ambulatorio o a radiazione aperto come pure per curare i pazienti medicamente inoperanti (PC et al. 2004a di Gerszten). Può anche essere usato per trattare i tumori benigni e le lesioni in un sito precedentemente irradiato, o per amplificare la radioterapia standard (Bhatnagar AK et al. 2005; Degen JW et al. 2005).

Radioterapia conforme tridimensionale (3D-CRT). 3D-CRT è una tecnica che utilizza i computer della rappresentazione per tracciare precisamente la posizione di un tumore (Symonds RP 2001). Il paziente misura con una muffa o una colata di plastica per tenere ancora la parte del corpo in moda da potere tendere più esattamente la radiazione da parecchie direzioni. Tendendo la radiazione più precisamente al tumore, è possibile ridurre il danno da radiazione ai tessuti normali che circondano il tumore da fino a 50 per cento (Perez CA et al. 2002).

Radioterapia contro i raggi x medici (rappresentazione diagnostica)

Sebbene i raggi x diagnostici forniscano i notevoli benefici, compreso l'individuazione tempestiva dei cancri e la possibilità del trattamento iniziale, il loro uso è associato con i piccoli aumenti nel rischio di cancro (Ron E 2003). Uno studio ha stimato che il rischio di cancro dovuto i raggi x diagnostici diversi da 0,6 per cento a 3 per cento nei 15 paesi sviluppati studiasse (Berrington de Gonzalez A et al. 2004).

Di conseguenza, è prudente da evitare le procedure inutili dei raggi x. Fino a 30 per cento della radiografia del torace non possono essere necessari (McCreath GT et al. 1999). Gli esami inutili di tomografia computerizzata (CT) possono provocare l'esposizione a radiazioni aumentata (Fleszler F et al. 2003; DP di Frush 2004). Il rischio cumulativo di mortalità del cancro dagli esami di CT negli Stati Uniti è circa 800 morti indotte da radiazioni del cancro per 1 milione esami di bambini sotto l'età di 15 (Brennero D et al. 2001).

La mammografia (esame radiografico del torace) usa i raggi x a basse dosi per creare un'immagine dettagliata dei seni. Sebbene ci sia una certa controversia per quanto riguarda l'efficacia della mammografia nella riduzione della mortalità del cancro al seno, il riuscito trattamento è collegato alla diagnosi precoce, poichè la mammografia può mostrare spesso i cambiamenti nel seno prima che possano essere individuati da esame manuale (Olsen O et al. 2001).

L'efficace dose di radiazioni da un mammogramma è più o meno come la persona media riceve da radiazione di fondo su un periodo di tre mesi (Sabel m. et al. 2001).

Attualmente, la vista di consenso è che i benefici delle donne della selezione in 50 anni con i mammogrammi annuali o semestrali supera sostanzialmente i rischi in peso collegati dovuto esposizione a radiazioni (JUNIOR et al. 2003 di Beckett). Tuttavia, non sembra essere beneficio significativo per le donne sotto l'età di 40 e ci può essere danno per le donne sotto 30 dovuto il pericolo di cancro che si sviluppa dopo l'esposizione a radiazione (Brennero DJ et al. 2002). Di conseguenza, l'area principale di controversia interessa le donne fra le età di 40 e di 49.

Dosi efficaci tipiche dalle esposizioni mediche diagnostiche negli anni 90

Procedura diagnostica

Dose efficace tipica nei millisieverts (mSv)

Numero equivalente della radiografia del torace

Approssimi al periodo equivalente di fondo naturale di radiazioni (1)

Esami ai raggi x:

Arti e giunti (eccetto l'anca)

<0.01

<0.5

giorni <1.5

Petto (singolo film di PA)

0.02

1

3 giorni

Cranio

0.07

3.5

11 giorno

Spina dorsale toracica

0.7

35

4 mesi

Tratto lombare della colonna vertebrale

1.3

65

7 mesi

Anca

0.3

15

7 settimane

Bacino

0.7

35

4 mesi

Addome

1.0

50

6 mesi

Urogram endovenoso (IVU)

2.5

125

14 mesi

Sorso del bario

1.5

75

8 mesi

Pasto di bario

3

150

16 mesi

Il bario porta a compimento

3

150

16 mesi

Clistere del bario

7

350

3,2 anni

Testa di CT

2.3

115

1 anno

Petto di CT

8

400

3,6 anni

Addome o bacino di CT

10

500

4,5 anni

Studi del radionuclide:

Ventilazione polmonare (Xe-133)

0.3

15

7 settimane

Aspersione del polmone (Tc-99m)

1

50

6 mesi

Rene (Tc-99m)

1

50

6 mesi

Tiroide (Tc-99m)

1

50

6 mesi

Osso (Tc-99m)

4

200

1,8 anni

Cardiaco dinamico (Tc-99m)

6

300

2,7 anni

Testa dell'ANIMALE DOMESTICO (F-18 FDG)

5

250

2,3 anni

(1) radiazione di fondo media BRITANNICA = mSv 2,2 all'anno: le medie regionali variano da 1,5 al mSv 7,5 all'anno.

Con consiglio dalla parete, bordo di radioprotezione di B. National.

Fonte: http://europa.eu.int/comm/environment/radprot/118/rp-118-en.pdf