Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Cancro dell'endometrio

Il cancro uterino comprende il cancro del rivestimento interno (endometrio) come pure dei tumori che comprendono il margine muscolare esterno dell'utero (sarcomi uterini). Il cancro uterino del rivestimento interno dell'utero, chiamato cancro dell'endometrio, comprende circa 95% i cancri uterini ed è il cancro ginecologico più comune nel mondo occidentale (Bakkum-Gamez 2008; Plataniotis 2010; Llaurado 2012; Amant 2005; Rahaman 2003). Le stime americane dell'associazione del cancro per 2013 indicano che 49 560 donne negli Stati Uniti svilupperanno il cancro dell'endometrio e 8190 perderanno le loro vite a questa malattia (ACS 2013a). La maggior parte dei cancri dell'endometrio compaiono in donne fra le età 60 e 70, ma alcuni si presentano prima dell'età 40 (A.D.A.M. 2012). Il Cancro dell'utero il più delle volte comprende l'endometrio; quindi, il cancro dell'endometrio sarà il fuoco di questo protocollo (Acharya 2005; Amant 2005; A.D.A.M. 2012).

Il cancro dell'endometrio è una malattia multifattoriale, ma uno di più forti fattori di rischio è l'esposizione ad estrogeno in eccesso e/o ad una mancanza relativa di progesterone (Amant 2005; Lee 2012; Carlson 2012). Ciò è perché l'estrogeno stimola la crescita rapida delle cellule dell'endometrio, mentre il progesterone ricambia questa azione. L'esposizione a lungo termine ad estrogeno incontrastato può condurre alla crescita accelerata o anormale delle cellule dell'endometrio e può condurre in alcuni casi a formazione del tumore. I numerosi studi hanno indicato che il trattamento con terapia ormonale sostitutiva convenzionale che consiste dell'estrogeno incontrastato (estrogeno senza un progestinico) conduce ad un rischio aumentato di sviluppare il cancro dell'endometrio (Berstein 2002; Amant 2005; Asperula 1994; Beral 2005). Oltre alla terapia incontrastata dell'estrogeno, altri fattori di rischio che sono stati associati con cancro dell'endometrio comprendono l'obesità, il diabete e le diete su in grassi animali, dello zucchero e colesterolo (Goodman, Hankin 1997; Hu 2003;  Friberg 2011; Nakamura 2011; Fader 2009; McTiernan 2010).

Fortunatamente, la sopravvivenza ed i tassi della cura per cancro dell'endometrio sono relativamente alti (Duong 2011; A.D.A.M. 2012). Ciò è perché il sanguinamento vaginale anomalo è spesso fra i primi segni di cancro dell'endometrio, spingenti le donne a visitare il loro ginecologo ed a ricevere tipicamente una diagnosi precoce e un trattamento (Duong 2011, EL-Sahwi 2012). L'ambulatorio per rimuovere l'utero (isterectomia) come pure le tube di Falloppio e le ovaie (salpingo-ooforectomia bilaterale [BSO]) fornisce solitamente un buon risultato per le donne il cancro della fase iniziale (A.D.A.M. 2012). Alternativamente, per le donne con la crescita eccessiva cellulare (iperplasia) indicativa dei cambiamenti precancerosi, un più approccio conservatore che consiste della terapia progestinica relativamente ad alta dose può essere efficace (Denschlag 2010; Panettiere 2007).

Questo protocollo descriverà i precedenti e la biologia di cancro dell'endometrio e discuterà la suoi diagnosi e trattamento convenzionali. Parecchie strategie di avanguardia che possono migliorare i risultati pazienti inoltre saranno discusse. Per esempio, la prova intrigante per sinergismo potenziale fra progesterone, che a volte è utilizzato nel trattamento di alcuni tipi di cancri dell'endometrio e la vitamina D sarà presentata (Nguyen 2011; Montz 2002; Lotze 1982; Lee 2013), come parecchi strumenti diagnostici e terapeutici novelli che possono migliorare gli indici di successo di cura del cancro dell'endometrio. Inoltre imparerete circa alcune imperfezioni di terapia ormonale sostitutiva convenzionale e come la sostituzione dell'ormone del bioidentical può sormontare alcune di queste sfide.