Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Cancro dell'endometrio

Diagnosi ed organizzazione

Il cancro dell'endometrio è individuato spesso ad una fase iniziale da sanguinamento vaginale anomalo, il sintomo più comune, donne di richiami per visitare il loro medico presto dopo che comincia. Se un medico sospetta il cancro dell'endometrio, parecchie prove possono contribuire a confermare la diagnosi, includente (Amant 2005; Kawana 2005; Lentz 2012; A.D.A.M. 2012; MayoClinicStaff 2013;  NSC 2010; Denschlag 2010):

  • Una procedura ha chiamato la dilatazione ed il raschiamento (D & C), che comprende l'allargamento della cervice ed il raschio dell'endometrio per recuperare un campione delle cellule
  • Biopsia dell'endometrio
  • Esame dei liquidi dell'endometrio
  • Esame pelvico (sebbene i risultati siano spesso normali nelle fasi iniziali di cancro dell'endometrio)
  • Ultrasuono transvaginale
  • Isteroscopia (una procedura che permette esame dell'interno dell'utero)

Sebbene i risultati dei test anormali da un pap test possano sollevare il sospetto di cancro dell'endometrio, i risultati del pap test non sono sufficienti per una diagnosi definitiva di cancro dell'endometrio. I pap test non sono prove di selezione per cancro dell'endometrio e quando mostrano i risultati anormali le prove supplementari sono necessarie (A.D.A.M. 2012; NSC 2010). 

Se il cancro dell'endometrio è scoperto, quindi altri test diagnostici sono usati per determinare la fase della malattia.  Attualmente, le ricerche di imaging a risonanza magnetica (RMI) dell'addome sono un approccio diagnostico non invadente importante della rappresentazione per ottenere una valutazione accurata delle dimensioni della malattia (Shweel 2012; Tenaglie 2012). La prima fase di cancro dell'endometrio si riferisce al cancro che ancora è limitato all'utero; la seconda tappa comprende il cancro che si sparge alla cervice; la terza fase comprende il cancro che si sparge oltre l'utero ma non fuori dell'area pelvica, che può anche comprendere spargersi ai linfonodi locali nel bacino o vicino all'aorta; ed il del quarto piano di cancro dell'endometrio comprende spargersi ad altri organi nella cavità addominale e di là, compreso l'intestino e la vescica (Wright 2012; Amant 2005; NSC 2013). 

Settantacinque per cento delle casse del cancro dell'endometrio sono diagnosticati nella fase I, dove la cura valuta su come 75-90% è stato riferito. Tuttavia, i tassi di sopravvivenza di cinque anni sono soltanto 50% nelle fasi II e fino a 30% e meno di 10% nelle fasi III ed IV, rispettivamente (Emons 2000).  

Oltre ad organizzazione, il cancro dell'endometrio è segnato da un sistema di classificazione numerico (grado 1-3). Il grado 1 è il meno aggressivo, mentre il grado 3 è il più aggressivo. I tumori più di prima scelta si sviluppano più veloci e sono più probabili spargersi (riprodurrsi per metastasi) che i tumori di qualità inferiore (NSC 2013; A.D.A.M. 2012).