Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Gengivite 

Fattori di rischio per gengivite

Parecchi studi suggeriscono che la malattia di gomma possa essere passata dai genitori ai bambini come pure fra le coppie (Asikainen 1996; Saarela 1993). Sulla base di questi risultati, l'accademia americana della parodontologia (AAP) raccomanda che il trattamento della malattia di gomma possa fare partecipare le intere famiglie e che se un membro della famiglia ha malattia periodentale, tutti i membri della famiglia dovrebbe vedere un professionista dentario per una selezione di malattia periodentale.

Altre circostanze che possono contribuire a gengivite includono:

Farmaci. Determinata prescrizione ed i farmaci da banco possono creare un ambiente favorevole per accumulazione della placca. I rimedi e le droghe di antidepressivo triciclic freddi fanno diminuire la salivazione, che permette che la placca ed il tartaro si formino più facilmente (Koller 2000). I contraccettivi orali possono aumentare la flora microbica che contribuiscono a gengivite (Klinger 1998).
Altri farmaci antiepilettici delle droghe-particolare quali fenitoina (Dilantin®), i calci-antagonista, le droghe di anti-ipertensione ed i farmaci che sopprimono l'immune sistema-possono a volte causare una crescita eccessiva del tessuto della gomma (Johnson 2003; Morisaki 2001). Questa circostanza, chiamata iperplasia gengivale, può rendere la placca molto più difficile rimuovere e fornire più superficie affinchè i batteri si sviluppi.

Infezioni. Virale e micosi può anche colpire avversamente la salute della gomma. Il virus di herpes, per esempio, può condurre al gingivostomatitis erpetico acuto, ad una circostanza caratterizzata dalle gomme gonfiate ed alle piccole, ferite dolorose nella bocca (Kasper 2005). Il tordo orale è causato dalla crescita eccessiva del lievito conosciuto come il candida albicans che è trovato normalmente nella bocca. Il tordo può produrre le lesioni bianche sulle guance e sulla lingua interne che possono spargersi alle gomme.

Malattia. Determinati stati di salute che non possono direttamente essere associati con la bocca possono colpire la salute della gomma. Per esempio, i pazienti di leucemia possono sviluppare la gengivite se le cellule di leucemia invadono il tessuto della gomma (Kasper 2005). L'anemia di Fanconi è una malattia genetica rara che attacca il midollo osseo e riduce la produzione bianca del globulo, lasciante il paziente predisposto alle infezioni e più suscettibile della malattia di gomma (Nowzari 2001).

Cambiamenti ormonali. Durante i periodi di fluttuazione ormonale (per esempio, gravidanza e menopausa), le donne possono diventare più suscettibili di gengivite dovuto il rifornimento in diminuzione di sangue e della salivazione alle gomme. Inoltre è pensato che i livelli di ormone aumentati inducano le gomme a rispondere aggressivamente ad irritazione producente batteri. Tuttavia, mentre è chiaro che i livelli di ormone svolgono un ruolo nella progressione della malattia periodentale, gli ormoni specificamente non causano la gengivite (Mascarenhas 2003). Di importanza particolare alle donne è che parecchi studi recenti indicano che le donne incinte con la malattia periodentale possono essere più probabili consegnare un prematuro, infante del basso peso alla nascita (Jeffcoat 2003).

Nutrizione difficile. Una dieta che manca negli importi adeguati di calcio, di vitamina C e delle vitamine di B può aumentare il rischio di sviluppare la malattia periodentale (Nishida 2000a, b; Kasper 2005).

Fumo. L'uso del tabacco può essere uno di più grandi fattori di rischio evitabili per la malattia periodentale. Secondo uno studio, fumare può essere responsabile di più della metà dei casi adulti della malattia periodentale negli Stati Uniti. Lo stesso studio inoltre ha trovato che i fumatori sono quattro volte più probabili da sviluppare la malattia periodentale avanzata che la gente che non ha fumato mai (Giannopoulou 2003). Il fumo diminuisce la consegna degli elementi nutritivi e dell'ossigeno per gommare il tessuto ed interferisce con la sintesi delle citochine che regolano l'immunità e l'infiammazione. Il fumo anche comporta un rischio di omissione periodentale di terapia, di complicazioni del trattamento e di tempo aumentato di trattare la malattia (Papantonopoulos 1999).

Sforzo e depressione. Lo sforzo è stato collegato ad un rischio aumentato di malattia periodentale, possibilmente perché può avviare un aumento nei comportamenti quali il fumo e l'igiene orale difficile. Livelli continui di sforzo finanziario e di abilità facenti fronte del povero, che possono avviare le abitudini come la dieta difficile o fumo, il rischio doppio di sviluppare malattia periodentale (Genco 1999). I ricercatori inoltre hanno trovato che i pazienti clinicamente deprimenti sono probabile soltanto mezzo trarre giovamento dal trattamento periodentale quanto i pazienti non depressi (Elter 2002).