Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Retinopatia

La nostra interpretazione visiva del mondo dipende dalla funzione sana della retina, uno strato del tessuto sensibile alla luce nell'interno posteriore dell'occhio. A seguito dell'entrata di attacchi l'occhio attraverso la pupilla, gli impulsi nervosi sono trasmessi dalle cellule specializzate nella retina chiamata fotoricettori al cervello tramite nervo ottico; questa comunicazione del retina-cervello facilita la vista come la conosciamo (Dugdale 2011; Marshall 1987). Danno retinico, conosciuto come retinopatia, può severamente e permanentemente alterare visione e perfino condurre a cecità (Cunha-Vaz 1998; Buch 2001; Torpy 2007).

Purtroppo, la retina è molto delicata, che lo rende particolarmente vulnerabile per danneggiare (Sim 2013; Heng 2013). La retinopatia è, in larga misura, una manifestazione di danneggiamento dei vasi sanguigni minuscoli che forniscono la retina. Come tale, la retinopatia è spesso riflettente della malattia vascolare sistemica, come quella causata dai livelli della glicemia e dall'ipertensione elevati (Torpy 2007).

Una della maggior parte delle cause comuni di retinopatia è il diabete. Malgrado gli avanzamenti nella selezione e nel trattamento, la retinopatia diabetica è in qualunque momento presente in quasi 50% della popolazione diabetica e probabilmente si presenta ad un certo grado a quasi tutta la gente con il diabete (Tremolada 2007). Globalmente, 93 milione di persone hanno retinopatia diabetica, rendentegli uno della maggior parte delle cause comuni di perdita della visione fra gli adulti nelle nazioni sviluppate (Heng 2013; Rosberger 2013). La maggior parte della gente con retinopatia diabetica non ha più alcuni sintomi finché le fasi recenti, cui a punto l'efficacia del trattamento può essere limitata (Fraser 2013).

La retinopatia può anche accadere in non diabetici. Gli individui con ipertensione possono sviluppare la retinopatia ipertesa (Wong 2004).

La retinopatia è generalmente uno stato evitabile (Simo 2014). Tuttavia, la medicina convenzionale non riesce spesso ad incoraggiare gli individui di invecchiamento ad iniziare le strategie specifiche di stile di vita e dietetiche per minimizzare il rischio di retinopatia, invece aspettando per indirizzare la circostanza dopo che si manifesta come minorazione visiva per quelle colpite. Le procedure utilizzate nel trattamento di retinopatia hanno il potenziale di causare gli effetti collaterali o le complicazioni seri (Arrigg 1998; Smiddy 1999; Singh 2008).

Fortunatamente, vari scientifico-hanno studiato gli interventi integranti possono sostenere la fisiologia sana di varie strutture nell'occhio e possono ridurre il rischio di retinopatia. Inoltre, poiché la retina è metabolicamente molto attiva, aderire ad una dieta ricca di sostanza, basata a pianta, basso glycemic è importante per l'assicurazione del questo tessuto unico ottiene le sostanze nutrienti che deve funzionare ottimamente (Delahanty 2013; Vlassara 2014).

Questo protocollo metterà a fuoco soprattutto su retinopatia diabetica ed ipertesa fra gli adulti. Fornirà ai lettori informazioni di base supplementari su retinopatia ed esaminerà le opzioni convenzionali come pure emergenti del trattamento per questa circostanza. L'importanza della dieta e dello stile di vita nella prevenzione di retinopatia e la gestione saranno discusse pure e parecchi agenti naturali che possono sostenere la salute retinica saranno descritti. Poiché la glicemia elevata e la pressione sanguigna sono due cause conducenti di retinopatia fra gli adulti, i lettori sono incoraggiati ad esaminare i protocolli relativo ad ipertensione ed al diabete insieme con questo.