Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Displasia cervicale 

Fattori di rischio per la progressione

Mentre può richiedere gli anni per displasia cervicale a progresso a cancro, il cancro può spargersi rapidamente in tutto l'ente istituito una volta. Se lasciato il cancro non trattato e cervicale ha un tasso di mortalità relativamente alto, sebbene il tasso di sopravvivenza per displasia ed il cancro cervicale cervicali correttamente trattati della fase iniziale sia alto.

I sintomi iniziali di cancro cervicale, quali scarico vaginale e sanguinamento vaginale anomalo alterati, sono rari. Il cancro cervicale avanzato può presentare con dolore pelvico, posteriore, o di gamba, la colatura dell'urina o delle feci dalla vagina, la perdita di appetito, la perdita di peso e la frattura.

Non tutti i casi di displasia cervicale progrediscono in cancro (Marshall 2003). Piuttosto, sembra che determinati fattori possano accelerare la progressione da displasia cervicale a cancro cervicale:

  • Metilazione in diminuzione. Il hypomethylation del DNA è associato significativamente con il grado di CIN (Fowler 1998; Goodman 2001).
  • Tipi multipli di HPV. Uno studio ha mostrato un rischio significativamente aumentato di CIN in donne con parecchi sottotipi di HPV (uff 1998).
  • Carico virale. Un ad alto livello del virus è un fattore di rischio significativo per CIN (Li 2004; Schlecht 2003; Dalstein 2003; Ylitalo 2000; Josefsson 2000; Uff 1998; Romney 1997; Flores 2005).
  • Varianti ad alto rischio di HPV. Determinate varietà virali sono un fattore di rischio indipendente per displasia cervicale (Thomson 2000; Liu 1995).
  • Persistenza dell'infezione di HPV. L'infezione persistente con HPV aumenta il rischio di cancro cervicale (Giuliano 1997; Romney 1997).
  • Fumo. Il fumo è un fattore di rischio indipendente serio per displasia cervicale avanzata (Palan 1991). Il tabagismo passivo via un coniuge inoltre è stato associato con un'più alta incidenza delle lesioni intraepiteliali squamose di prima scelta (Tay 2004). Le donne con i pap test anormali assolutamente dovrebbero evitare fumare.
  • Obesità. In uno grande studio, meno il sovrappeso e le donne obese (78 per cento in ogni gruppo) hanno subito lo screening del cancro cervicale con i pap test (tantino 2000). Poiché questo gruppo di donne ha un più alto tasso di mortalità per cancro cervicale rispetto alle donne di peso normale, l'attenzione speciale dovrebbe essere pagata a selezione aumentante fra le donne di peso eccessivo ed obese.
  • Numero dei partner sessuali. Il numero dei partner sessuali aumenta il rischio di displasia cervicale (Thomson 2000), forse aumentando le probabilità degli incontri con gli sforzi di HPV.
  • Gravidanze multiple. Le gravidanze multiple sono state citate come fattore di rischio possibile per displasia cervicale (Munoz 2002; Liu 1993; Thomson 2000).
  • Abbassi lo stato socioeconomico e la mancanza di pap test. Le donne con un più basso grado d'istruzione possono evitare i pap test di seguito (Bornstein 2004). Ulteriormente, quelli con stato socioeconomico più basso possono mancare dell'accesso alla sanità appropriata.
  • Dietilstilbestrolo (DES). Il DES è stato dato fino al 1970 alle donne incinte dal fine anni '1930 per impedire la consegna iniziale. Tuttavia, molte madri erano ignare che la droga stava amministranda a loro; a volte è stato dato con un supplemento della vitamina. Purtroppo, ha provocato il cancro cervicale aumentato in prole femminile. La ricerca corrente per quanto riguarda l'uso del DES mette a fuoco sugli effetti della droga in nipoti e nei nipoti di coloro che la ha ricevuta (centri per controllo delle malattie 2005).
  • Funzione immune compromessa. Le donne con le condizioni mediche che colpiscono il sistema immunitario sono al maggior rischio per displasia cervicale. Queste circostanze comprendono il HIV, i lupus eritematosi sistemici e gli organi trapiantati (Duerr 2001; Robinson 2002; Bernatsky 2004; Malouf 2004; Ozsaran 1999).
  • Altre malattie sessualmente trasmesse. Uno studio ha concluso che la presenza di altre malattie sessualmente trasmesse, quali i trachomatis di clamidia e del virus Herpes simplex, può indurre la displasia a diventare cancro cervicale (Smith 2002a; Smith 2002b). Tuttavia, altri studi non riusciti per mostrare un'associazione fra queste malattie sessualmente trasmesse e progressione del cancro cervicale (castello 2003; Tran-Thanh 2003).