Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Sindrome premestruale

Trattamento convenzionale

Il trattamento convenzionale per il PMS delicato mette a fuoco solitamente su NSAIDs, che riducono le contrazioni e la limitazione del muscolo liscio. Inoltre, alcune delle droghe che hanno indicato il beneficio, quali le benzodiazepine, hanno rischio per dipendenza ed abusano.

Antidepressivi. Gli antidepressivi (per esempio, SSRI) sono comunemente usati per la depressione connessa con il PMS e PMDD (Freeman 2004; Baldessarini 2001). Gli inibitori di ricaptazione della serotonina che sono comunemente usati trattare il PMS includono Prozac® (fluoxetina) e Zoloft® (sertralina) (Berga 2005). Queste droghe richiedono tipicamente i 2 al periodo di tre settimane di fase-in prima dell'efficacia massima di raggiungimento. Dovrebbero essere usati continuamente finché sia il paziente che il medico non acconsentano per smettere di usando e poi dovrebbero essere eliminati gradualmente. Non possono essere usati sull'“come„ base necessaria. Gli effetti collaterali connessi con lo SSRI comprendono la nausea, la diarrea, il tremore, la perdita di peso e l'emicrania.

Benzodiazepine. Questa classe di farmaci è usata per indurre il sedativo, l'antispastico e gli effetti dell'anticonvulsivo (Baldessarini 2001). Le benzodiazepine hanno effetti simili al allopregnanolone, un metabolita di progesterone che agisce ai recettori del cervello in cui le benzodiazepine funzionano. Xanax® (alprazolam) è una benzodiazepina comunemente prescritta. Tuttavia, queste droghe hanno un rischio serio di dipendenza ed abusano.

Anti-infiammatori non steroidei (NSAIDs). (OTC) NSAIDs non quotato in borsa quale ibuprofene (Motrin®) ed il sodio di naprossene (Aleve®) sono comunemente usati facilitare la tenerezza uterina del seno e di limitazione (Mayo Clinic 2005). Queste droghe inibiscono la sintesi della prostaglandina (Neal 2002).

Altri. La bromocriptina, un alcaloide di segale cornuta che blocca il rilascio di prolattina dall'ipofisi, è data spesso alla tenerezza del seno dell'ossequio connessa con il PMS (Meden-Vrtovec 1992).