Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Affezione epatica e di cirrosi 

Forme di affezione epatica

Le molte malattie del fegato possibili possono essere raggruppate senza bloccare in tre categorie: malattie epatocellulari, malattie colestatiche e forme miste. Nelle malattie epatocellulari, il fegato tipicamente è infiammato e dà segni della lesione. Col passare del tempo, le cellule di fegato possono cominciare a morire. Le cause dell'affezione epatica epatocellulare comprendono la cirrosi alcolica e l'epatite virale, di cui tutt'e due attaccano direttamente le cellule di fegato. Nelle malattie colestatiche, il flusso di liquido tramite il fegato è bloccato da tali cose come le pietre della scorticatura, il cancro del fegato, o la cirrosi biliare. Nelle forme miste di affezione epatica, entrambe le circostanze sono presenti.

Il modello e l'inizio dei sintomi possono aiutare i medici a determinare che genere di affezione epatica è presente. I sintomi dell'affezione epatica comprendono l'itterizia, l'affaticamento, itching, il dolore nell'addome superiore, la distensione dell'addome e l'emorragia intestinale. Tuttavia, molte forme di affezione epatica non hanno sintomi e sono diagnosticate soltanto durante le analisi del sangue sistematiche che individuano le anomalie negli indicatori della funzione epatica.

La cirrosi è un'affezione epatica di stadio finale. È caratterizzato dalla lesione cronica alle cellule di fegato, alla fibrosi (sfregiare) all'interno del fegato ed alla formazione di noduli rigeneratori. Le cause della cirrosi includono quanto segue:

Consumo dell'alcool. Il consumo in eccesso dell'alcool è una causa primaria della cirrosi. Tuttavia, i soltanto 10 - 20 per cento degli alcoolizzati sviluppano la cirrosi (birre 2004-2005).

L'alcool abbassa i livelli del fegato di antiossidanti, compreso la vitamina E (Kawase 1989; Leo 1993) e S-adenosyl-L-metionina (stessa) (Lieber 1997), rendente il fegato vulnerabile. Inoltre, l'alcool abbassa il glutatione, un antiossidante interno importante (Speisky 1985; Hirano 1992).

Poiché i bevitori pesanti consumano un numero considerevole di di calorie come alcool, consumano meno di alimento ricco di minerale e della vitamina che potrebbero altrimenti, esacerbando dalle le carenze nutrizionali indotte da alcool. Virtualmente tutti gli individui con epatite alcolica soffrono da malnutrizione un grado a più o meno proporzionale alla severità della loro malattia (Mendenhall 1984).

La sopravvivenza in alcoolizzati con epatite moderata o severa è direttamente proporzionale a quanto alimento consumano. Gocce di mortalità per azzerare dentro quelli che consumano 3000 o più calorie durante il trattamento (Mendenhall 1995). Risultati simili sono stati veduti con i pazienti alcolici della cirrosi, eccezione fatta per il più severamente il senza alimenti, che può ugualmente essere compromesso per recuperare (Hirsch 1993,1999; Gopalan 2000).

Oltre a svuotamento antiossidante, gli alcoolizzati tendono ad avere una serie di altre carenze nutrizionali. Questi comprendono i bassi livelli di vitamina C, di riboflavina, di zinco, di piridossina (vitamina b6) e di vitamina A (Gruchow 1985; Rosenthal 1973; Ijuin 1998; Fonda 1989; Lumeng 1978; Lieber 2000).

Epatite. L'epatite, un'altra causa comune di cirrosi epatica, è causata da infezione con l'epatite B o il virus di C. Poiché i sintomi dell'infezione sono delicati e simil-influenzali, l'epatite virale va spesso non diagnosticata. I donatori di sangue a volte trovano che fuori sono infettati quando il loro sangue donato subisce la selezione sistematica. L'epatite virale causa l'infiammazione cronica del fegato, che provoca la cirrosi nella maggior parte di quelle infettata.

Affezione epatica grassa analcolica. La maggior parte della causa comune dell'affezione epatica grassa è consumo dell'alcool, ma può anche essere causata da una serie di altri termini, compreso l'obesità, il diabete ed i livelli elevati del trigliceride. Se la circostanza è associata con l'obesità, a volte è chiamato affezione epatica grassa analcolica (NAFLD). Fino a un terzo dei pazienti con NAFLD inoltre ha il diabete di tipo 2, i livelli ricchi in colesterolo, o entrambi. NAFLD è associato molto attentamente con la sindrome metabolica, un mazzo relativo dei termini compreso l'obesità, il diabete, i trigliceridi elevati e l'ipertensione, che è considerata un fattore di rischio importante per attacco di cuore. L'affezione epatica grassa è esacerbata tramite infiammazione all'interno del fegato, che può accelerare la sua progressione alla cirrosi.

Cirrosi biliare. La cirrosi biliare deriva dall'ostruzione prolungata di o dalla lesione al sistema biliare. Una delle funzioni epatiche è di secernere la bile, che è utilizzata nell'intestino nella ripartizione e nell'assorbimento normali dei grassi dalla dieta, tra l'altro. La cirrosi biliare primaria, che non ha causa conosciuta, è caratterizzata da infiammazione del fegato e dalla distruzione dei dotti biliari del fegato dal tessuto della cicatrice. È associato con le varie malattie autoimmuni, quale il fenomeno di Raynaud.

Cirrosi cardiaca. La cirrosi cardiaca accade una volta prolungata, guasto di scompenso cardiaco parte di destra-parteggiato severo conduce al disturbo al fegato cronico, all'infiammazione ed alla formazione di tessuto della cicatrice nel fegato (fibrosi). Il cuore non può trattare la circolazione venosa, inducente il sangue a sostenere nelle vene principali del corpo. Finalmente, il fegato è engorged e gonfiato.

Disordini ereditati. I vari disordini ereditati possono causare la cirrosi.

Qualunque la causa della cirrosi, è una malattia difficile da dirigere nelle sue fasi avanzate, in parte a causa delle complicazioni che causano. Per esempio, la gente che soffre dalla cirrosi inoltre soffre frequentemente da ipertensione portale (cioè, pressione sanguigna elevata nella vena che vuota nel fegato). Ciò, a sua volta, può causare le complicazioni nello stomaco e nell'esofago, quale l'ascite (vedi sotto). L'ipertensione portale si presenta in circa 60 per cento dei casi della cirrosi negli Stati Uniti (Kasper 2005). Il trattamento di ipertensione portale mette a fuoco spesso sull'alleviamento dell'affezione epatica di fondo. In casi seri, i medicinali tale diuretico hanno potuto essere prescritti per ridurre la pressione sanguigna.

La cirrosi può comportare altre complicazioni:

  • Varici esofageo. L'ipertensione portale può causare le vene varicose nell'esofago. Possono rompersi, richiedendo la chirurgia di emergenza.
  • Ascite. La pressione creata da ipertensione portale può anche indurre il fegato e gli intestini ad essudare il liquido nella cavità addominale, che può essere gonfiata e dilatata, una circostanza conosciuta come l'ascite.
  • Tumore epatico. Un fegato compromesso è più suscettibile di cancro. Il carcinoma epatocellulare si presenta in circa 10 - 20 per cento dei pazienti cirrotici (lupo 2001). Il cancro del fegato è relativamente asintomatico. Non è individuato solitamente finché non abbia progredito significativamente. Di conseguenza, la prognosi del paziente è solitamente povera.
  • Encefalopatia epatica. Ciò è uno stato complesso caratterizzato da psicologico e da disturbi della personalità. La sua causa specifica è sconosciuta; in casi seri, può provocare il coma o la morte.

Mentre la cirrosi è irreversibile, è solitamente il risultato di uno stato cronico e così richiede molto tempo svilupparsi. Infatti, molta gente con l'affezione epatica di sviluppo (per esempio, fegati fibrotici) non ha sintomi e loro stato è individuata soltanto dalle analisi del sangue sistematiche. Se la circostanza è individuata abbastanza presto, il paziente può avere un'opportunità di arrestare il processo cirrotico prima che vada troppo lontano.

Come nel caso di molte altre malattie, la cirrosi è caratterizzata da infiammazione (epatite significa letteralmente “l'infiammazione del fegato "). Questa infiammazione del fegato è causata spesso da un aumento in radicali liberi all'interno del fegato. In circostanze normali, il fegato mantiene un rifornimento degli antiossidanti interni per neutralizzare i radicali liberi generati dalle tossine elaborate nel fegato. Tuttavia, quando gli antiossidanti del fegato sono bassi, o quando il fegato è sopraffatto dagli insulti tossici continuati (per esempio, alcool o uso cronico della droga), dal danno dagli aumenti dei radicali liberi, con conseguente infiammazione e formazione di tessuto della cicatrice (fibrosi). Quindi, è importante mantenere un rifornimento sano degli antiossidanti e fare lo stile di vita positivo cambia, come l'astensione da tutto l'alcool e prevenzione delle tossine ambientali ove possibile, per ridurre lo sforzo sul fegato.

Se la cirrosi è permessa progredire e la funzione epatica è compromessa oltre la riparazione, la sola soluzione è un trapianto del fegato. Ciò è una procedura medica complicata con un rischio significativo di rifiuto dell'organo e perfino in riusciti casi, la terapia per tutta la vita di seguito con le droghe del immunosoppressore sarà necessaria.