Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Dolore (cronico)

Introduzione

La sensazione di dolore sorge nel sistema nervoso. Ha varie cause, ma l'esperienza in dolore è variabile e soggettiva.

Il dolore è sia acuto come pure cronico.

Il dolore acuto è un meccanismo protettivo che vi informa di una lesione (NIH MedlinePlus 2012; Cleveland Clinic 2008).

Contrariamente a dolore acuto, il dolore cronico è persistente e può durare i mesi o gli anni. Il dolore cronico può drasticamente ridurre la qualità della vita. Ora sappiamo che 79% dei pazienti cronici di dolore riferiscono che le rotture nelle attività quotidiane e in 67% indicano che il dolore cronico urta negativamente i loro rapporti personali (NIH MedlinePlus 2012; MedicineNet 2012; Vo 2008).

Il dolore cronico è spesso resistente ai trattamenti medici convenzionali (MedicineNet 2012; Lumley 2011; Coluzzi 2011). Inoltre, la gestione farmacologica di dolore di dolore cronico è ostacolata dagli effetti collaterali a lungo termine gravi.

Gli oppioidi sono lavorati con gli effetti contrari ed hanno potenziale significativo di dipendenza, ma apprezzato male è che anche le medicine non quotate in borsa di dolore come acetaminofene e ibuprofene siano collegate con danni al fegato, danno del rene e perfino attacco di cuore (Woodcock 2009; Peterson 2010).

In questo protocollo, imparerete circa i rischi di strategie di gestione farmaceutiche a lungo termine di dolore. Inoltre scoprirete che parecchi composti naturali sono stati indicati per mirare ad alcuni dei meccanismi fondamentali di dolore per fornire il sollievo senza effetti collaterali debilitanti.