Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Aritmia

Come il cuore funziona

Il cuore consiste di quattro camere: due camere superiori, chiamate atrii, che ricevono il sangue e due un più bassi, chiamato ventricoli, che spingono il sangue fuori dall'organo. Gli atrii ed i ventricoli alternatamente si contraggono e si rilassano per pompare il sangue attraverso il cuore ed al resto del corpo.

Un battito cardiaco nasce mentre gli impulsi elettrici sono generati ed attraversano una via predeterminata nel cuore. Questi impulsi elettrici provengono dal nodo senoatriale (SA), che è una piccola massa del tessuto specializzato situato nell'atrio destro; inoltre è conosciuto come lo stimolatore cardiaco del cuore. Cause elettriche di questo impulso in primo luogo gli atrii per contrarre e schiacciare sangue nei ventricoli. Poi attraversa il nodo (avoirdupois) e gli inneschi atrioventricolari i ventricoli al contratto, che appena essendo riempiendo di sangue dagli atrii di contratto, sangue della pompa fuori al resto del corpo (Patterson 2002).

Una gamma “normale„ per la frequenza cardiaca di riposo è circa 60-100 battiti per minuto, con prova che suggerisce che una frequenza cardiaca a riposo oltre 80 battiti per minuto possa essere causa per preoccupazione possibile per la malattia cardiaca di fondo. Per esempio, uno studio pubblicato nel giornale dell'epidemiologia & della salute della Comunità ha seguito 50 000 uomini e donne in buona salute in 20 anni ed ha trovato quello per ogni aumento di 10 battiti cardiaci al minuto, il rischio di morte di un attacco di cuore ha aumentato 18% fra le donne e circa 10% negli uomini (Nauman 2010). Tutte le irregolarità nel ritmo cardiaco possono colpire l'efficienza a cui il cuore pompa il sangue al corpo e possono quindi condurre per danneggiare in vari tessuti ed organi (NHLBI 2011a, b).

La conduzione normale degli impulsi elettrici e le contrazioni normali del muscolo del cuore dipendono ai livelli di vari elettroliti nel corpo. Gli impulsi sono generato dovuto il movimento degli elettroliti attraverso i passaggi chiamati “canali ionici„ che sono presenti nelle cellule del cuore. Il sodio, il potassio, il calcio ed il magnesio sono gli ioni principali richiesti per la generazione degli impulsi elettrici in circostanze normali. I livelli insufficienti di questi ioni impediscono la formazione adeguata di impulsi e/o la loro conduzione normale, con conseguente sviluppo delle aritmia. La maggior parte delle droghe antiaritmiche agiscono modulando questi canali ionici (Sanguinetti 2003).