Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Aritmia

Sviluppo delle aritmia

Meccanismi da cui le aritmia possono svilupparsi (Jaeger 2010):

Automaticità migliorata o soppressa. L'automaticità è la capacità delle cellule di muscolo del cuore di generare un impulso elettrico. Tutte le cellule nel cuore hanno questa capacità, ma soltanto determinate cellule, come quelle nel nodo del SA, sono responsabili della generazione dei battiti cardiaci. Il nodo del SA è lo stimolatore cardiaco naturale del cuore e determina quando un impulso dovrebbe essere infornato. Tutti gli impulsi infornati altrove dentro dal cuore prima o contemporaneamente ad infornamento di nodo del SA possono condurre ai battiti cardiaci prematuri o ai battiti cardiaci anormali continui. Ciò può causare la disfunzione di nodo del seno (E), un termine usato per descrivere i vari tipi di disordini di ritmo cardiaco. L'automaticità migliorata, d'altra parte, può condurre alla tachicardia (battiti per minuto >100) ed a parecchi tipi di aritmia atriali e ventricolari. I vari fattori, compreso gli squilibri dell'elettrolito, farmaci e l'età possono alterare l'automaticità nelle aree specifiche del cuore, quindi conducenti alle aritmia.

Attività avviata. L'attività avviata, la propagazione anormale di attività elettrica in diverse cellule del cuore, può condurre ai ritmi cardiaci anormali continui (spirito 2007). Le aritmia dovuto attività avviata sono rare; quando accadono, sono spesso dovuto i problemi nei canali ionici nelle cellule di muscolo del cuore. Possono anche accadere come effetto collaterale di determinate droghe antiaritmiche quale la digitale.

Rientro. Il rientro è un meccanismo comune per l'inizio di tachiaritmia (un battito cardiaco irregolare rapido) (Merriam-Webster 2012). Ciò accade quando l'impulso elettrico viaggia indietro dai ventricoli agli atrii, iniziando un altro battito cardiaco mentre il primo battito cardiaco ancora sta discendendo nei ventricoli.