Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Aritmia

Tipi di aritmia

Le aritmia possono essere classificate come segue (NHLBI 2011a):

Battiti prematuri (del supplemento)

I battiti extra prematuri sono molto un comune e principalmente un tipo inoffensivo di aritmia. Quelli che si presentano negli atrii sono chiamati contrazioni atriali premature (PACs), mentre quelli che accadono nei ventricoli sono chiamati contrazioni ventricolari premature (PVCs) (Hebbar 2002b; Cha 2012). Le contrazioni atriali premature sono state collegate a consumo in eccesso di caffeina e di alcool, l'uso dei farmaci simpatomimetici (droghe che imitano gli effetti del sistema nervoso simpatico che segnalano le molecole chiamate catecolamine) e sono a volte presenti nella gente che ha malattia cardiaca strutturale (Hebbar 2002b). Le contrazioni ventricolari premature sono vedute spesso in presenza della malattia cardiaca strutturale, ma possono anche comparire in assenza di tutte le condizioni del cuore identificabili (Cha 2012).

Contrazioni ventricolari premature

Le contrazioni ventricolari premature (PVCs) sono un'aritmia ventricolare transitoria che può causare la sensibilità “di un battito saltato„ nel petto; sono in genere benigni nella gente senza malattia cardiaca strutturale. PVCs è ragionevolmente comune ed è stimato per colpire 1-4% della popolazione in genere, ma sono molto più comuni negli anziani, con una prevalenza di 69% in individui più vecchi di 75 (Cha 2012; Adams 2012).

Le cause comuni di PVCs comprendono lo squilibrio dell'elettrolito (per esempio, bassi livelli di magnesio o di potassio), l'ingestione degli stimolanti (per esempio, caffè), l'alcool e/o l'esercizio (Hebbar 2002a; MayoClinic 2011b). Mentre PVCs è in genere asintomatico, possono a volte causare i segni ed i sintomi quali le palpitazioni, il dolore toracico e l'infarto. Tuttavia, in assenza delle malattie cardiache strutturali, PVCs si sviluppa raramente nelle aritmia serie (Hebbar 2002a; Cha 2012; Adams 2012).

  • da cardiomiopatia indotta da PVC è una circostanza in cui il cuore diventa ingrandetto ed incapace di pompare efficientemente il sangue dovuto PVCs molto frequente. Questa circostanza è una diagnosi dell'esclusione, (IE, tutta la malattia cardiaca di fondo che causa frequente PVCs deve in primo luogo essere eliminato). Un trattamento chiamato ablazione del catetere è eseguito in pazienti con oltre 10, 000-20, 000 PVCs in un periodo di 24 ore. Questa procedura comprende usando gli impulsi elettrici o il freddo estremo per distruggere il tessuto anormale del cuore che sta causando il PVCs; l'intervento ferma solitamente il PVCs (Lee 2012; MayoClinic 2011a; Adams 2012).

Aritmia sopraventricolari

Le aritmia sopraventricolari cominciano negli atrii o nel nodo atrioventricolare. I tipi di aritmia sopraventricolari comprendono la fibrillazione atriale, il flutter atriale, la tachicardia sopraventricolare parossistica e la sindrome bianca Wolff Parkinson (WPW) (Hebbar 2002b; MayoClinic 2011a).

Fibrillazione atriale

La fibrillazione atriale è un tipo comune di aritmia seria (NHLBI 2011b). L'incidenza della fibrillazione atriale aumenta con l'età, con 0,1% degli individui al di sotto di 55 anni e circa 10% di quelli oltre 80 che sono colpiti (Schmidt 2011; Vada 2001). La fibrillazione atriale postoperatoria, una forma comune di fibrillazione atriale, si presenta in 25-40% dei pazienti che seguono l'ambulatorio cardiaco (Gu 2012).

La fibrillazione atriale comprende la contrazione veloce ed irregolare degli atrii. Nella fibrillazione atriale, i segnali elettrici del cuore non sono iniziati nel nodo del SA; invece, cominciano in un'altra parte degli atrii o nelle vene polmonari vicine. Poichè i segnali elettrici non viaggiano lungo il percorso normale, la loro diffusione in tutto gli atrii si presenta in una rapida ed in un modo disorganizzato. Ciò induce gli atrii a fibrillare (fremito in un modo anormale) ed il sangue non è pompato nei ventricoli il modo che dovrebbe essere (NHLBI 2011b). La fibrillazione atriale non è solitamente pericolosa, ma può essere pericolosa se induce i ventricoli a battersi molto velocemente (NHLBI 2011b).

La fibrillazione atriale ha due complicazioni potenziali importanticolpo ischemico e infarto (NHLBI 2011b; Gutierrez 2011; Knecht 2010).

  • Il colpo ischemico può sviluppare dovuto lo svuotamento incompleto del sangue dagli atrii, che facilita la formazione di coaguli di sangue all'interno del cuore. Questi grumi, se viaggiano al cervello, possono causare un colpo ischemico. I farmaci dell'anticoagulante (per esempio, warfarin [Coumadin®]) sono usati tipicamente come strategia di colpo-prevenzione per i pazienti con la fibrillazione atriale.
  • L'infarto può accadere se il cuore non può pompare abbastanza sangue al corpo. Ciò accade se i ventricoli completamente non riempiono di sangue.

Flutter atriale

Il flutter atriale, un'altra tachicardia sopraventricolare patologica comune, accade frequentemente molto di meno che la fibrillazione atriale. Il flutter atriale differisce dalla fibrillazione atriale in quanto i segnali elettrici si muovono attraverso gli atrii con un veloce, ma dal ritmo regolare. I sintomi e le complicazioni del flutter atriale sono simili a quelli della fibrillazione atriale (NHLBI 2011b; Collegamento 2012).

Tachicardia sopraventricolare parossistica

La tachicardia sopraventricolare parossistica (PSVT), la tachicardia sopraventricolare più comune, si riferisce ad una frequenza cardiaca veloce che si presenta a partire “da tempo di cronometrare„. I sintomi di PSVT possono cominciare improvvisamente e concludersi. In PSVT, i segnali elettrici possono essere trasmessi nella direzione inversa dai ventricoli agli atrii, causanti i battiti cardiaci extra. PSVT può accadere come conseguenza della tossicità dovuto la digitale del farmaco, o in collaborazione con i termini quale la sindrome bianca Wolff Parkinson (WPW).

  • La sindrome bianca Wolff Parkinson (WPW) è un tipo di PSVT in cui i segnali elettrici viaggiano lungo una via extra dagli atrii ai ventricoli, quindi interrompenti la sincronizzazione dei segnali e causanti la battitura rapida dei ventricoli. Mentre WPW può essere pericoloso, altri tipi di PSVT non sono tipicamente pericolosi e possono accadere senza sintomi (Hebbar 2002b; NIH 2012b; Collegamento 2012).

Aritmia ventricolari

Le aritmia ventricolari sono iniziate nei ventricoli e rappresentano la maggior parte della causa comune della morte cardiaca improvvisa. Possono essere pericolosi e richiedere l'assistenza medica di emergenza. Normalmente, queste aritmia si presentano in pazienti con i problemi strutturali del cuore, ma possono a volte accadere in pazienti che mancano della prova della malattia cardiaca (Roberts-Thomson 2011).

Tachicardia ventricolare

La tachicardia ventricolare è una battitura veloce (più maggior di 100 battiti per minuto) ma regolare dei ventricoli che possono durare a partire da alcuni secondi a molto più lungamente. Mentre gli episodi delicati non possono essere tachicardia ventricolare pericolosa e continuata che dura più di alcuni secondi è pericoloso e può evolversi nella fibrillazione ventricolare, che può essere mortale (Hebbar 2002a; NHLBI 2011b). È importante da tenere presente che gli individui con la tachicardia ventricolare possono a volte avere sintomi minimi (Compton 2012; MayoClinic 2011a; Piccini 2012; Hebbar 2002a).

Fibrillazione ventricolare

Come il suo nome suggerisce, la fibrillazione ventricolare (v-menta) fa i ventricoli fremere dovuto i segnali elettrici disorganizzati. Quando questo accade, il cuore non può pompare il sangue al corpo e la morte può accadere in pochi minuti. V-menta è trattato usando una macchina conosciuta come “un defibrillatore„ per consegnare una scossa elettrica al cuore e per ristabilire il suo ritmo normale (NHLBI 2011b).

Bradiaritmie

La bradiaritmia, o la frequenza cardiaca lenta, è definita in adulti come frequenza cardiaca di meno di 60 battiti per minuto. Ciò può indurre il sangue insufficiente a raggiungere il cervello. Eccetto per gli individui sicuri, quale la gente che misura molto fisicamente, in cui una frequenza cardiaca più lenta può essere normale, le bradiaritmie possono accadere come conseguenza delle condizioni mediche serie (per esempio, attacchi di cuore), dei farmaci (per esempio, betabloccanti e calci-antagonista), dell'ipotiroidismo e degli squilibri dell'elettrolito nel sangue (NHLBI 2011b).