Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Colpo

Diagnosi e trattamento dell'ictus

Il danno ischemico del colpo è dipendente dal tempo. A seguito dell'occlusione arteriosa iniziale, la morte delle cellule precipita a cascata alle maggiori aree del cervello fino a ristabilire il flusso sanguigno (van der Worp 2007). Il danno emorragico del colpo è inoltre dipendente dal tempo. Mentre il sangue continua a colare dal sito originale della rottura, l'area del cervello nocivo dall'ematoma aumenta (Qureshi 2001). È quindi critico curare le vittime del colpo il più rapidamente possibile per evitare la lesione cerebrale diffusa.

Una volta che una vittima del colpo è arrivato all'ospedale, i medici usano le prove della rappresentazione per determinare che genere di colpo (ischemico o emorragico) ha accaduto (salute 2011 di PubMed). La determinazione del tipo di colpo è critica perché i farmaci usati per trattare il colpo ischemico non funzioneranno per il colpo emorragico e vice versa (Lansberg 2012).

La rappresentazione di cervello può contribuire ad individuare i colpi e determinare la loro natura.

  • Angiografia di tomografia automatizzata (CTA). L'angiografia di tomografia automatizzata è utilizzata per cercare gli aneurismi, malformazioni arteriose e venose come pure stringimento delle arterie nel collo e nel cervello.
  • Tomografia automatizzata (CT). La tomografia automatizzata è uno strumento di imaging biomedico che può essere utilizzato per identificare hemorrhaging cerebrale.
  • Imaging a risonanza magnetica (RMI). Le tecniche di imaging a risonanza magnetica possono aiutare nella diagnosi dell'ictus (Schellinger 1999).
  • Angiografia a risonanza magnetica (MRA). L'angiografia a risonanza magnetica usa un campo magnetico, le onde radio e una tintura iniettata nelle vene per valutare le arterie nel collo e nel cervello.

Trattamento di emergenza del colpo ischemico. Il trattamento del colpo ischemico in 4,5 ore dell'inizio di sintomo è critico. Gli studi indicano che la dissoluzione rapida del coagulo di sangue in 4,5 ore dell'inizio di sintomo può ridurre drammaticamente la lesione cerebrale (Lansberg 2012). Purtroppo, molti pazienti ischemici del colpo non ottengono all'ospedale e non ricevono l'agente trombolitico appropriato finché la lesione cerebrale significativa già non abbia accaduto (Zerwic 2007).

  • Iniezione endovenosa dell'attivatore tissutale del plasminogeno (tPA). il tPA è approvato dalla FDA curare il colpo ischemico acuto (Roth 2011). il tPA è un enzima che converte il plasminogeno in plasmina - l'enzima principale che stimola la ripartizione del grumo. Aiuta il tessuto cerebrale ischemico di lesione e di salvataggio di diminuzione. l'amministrazione del tPA in 4,5 ore dell'inizio di sintomo è una prima terapia choice fra i pazienti senza le controindicazioni (Miller 2012; Del Zoppo 2009). Purtroppo, gli studi indicano che soltanto 2 - 8% dei pazienti ischemici del colpo ricevono questo potenzialmente trattamento di salvataggio (Alberts 2012). Uno studio ha trovato che 18% di queste omissioni del trattamento sono evitabili (Cocho 2005). Infatti, in molti casi, anche i pazienti ammissibili possono essere negati il trattamento del tPA (Alberts 2012). Tristemente, le barriere burocratiche, quali le preoccupazioni di responsabilità legale ed il risarcimento insufficiente di assicurazione, contribuiscono a questi rifiuti micidiali (Bambauer 2006). Un'altra ragione oft-citata per l'evitare del tPA durante il trattamento ischemico acuto del colpo sta sanguinando il rischio. I medici esitano spesso a curare le vittime ischemiche del colpo con tPA se il paziente sta prendendo il warfarin per paura dell'emorragia cerebrale. Tuttavia, la prova suggerisce che le vittime warfarin-trattate del colpo di cui l'INR è inferiore o uguale a 1,7 possano essere curate con tPA senza rischio in eccesso di emorragia intracranica (Xian 2012). La parte del carico di assicurazione del trattamento tempestivo si trova con il paziente e/o i loro badante pure. Medici non possono consegnare il tPA all'interno della finestra critica da 4,5 ore se una vittima del colpo arriva lungamente all'ospedale dopo che questo periodo ha espirato. Purtroppo, uno studio ha indicato che il tempo mediano all'ammissione del pronto soccorso era di 16 ore dopo l'inizio dei sintomi del colpo (Zerwic 2007). La chiamata dei 911 immediatamente avvertendo i sintomi del colpo è il paziente ed il suo ruolo dei badante nell'assicurazione del trattamento ottimale del colpo.
  • Aspirin & agenti antipiastrinici. Aspirin è stabilito come trattamento importante per il colpo ischemico. Gli studi hanno indicato che 160 o 300 dosi di mg di aspirin date in 48 ore dell'inizio ischemico del colpo possono ridurre col passare del tempo il tasso di mortalità (a scarico dell'ospedale o a 6 mesi) (van der Worp 2007).
  • Procedure chirurgiche. Se necessario, le procedure di emergenza devono essere eseguite appena possibile. Per esempio, se un aneurisma di scoppio (una debolezza in un vaso sanguigno) causa l'emorragia subaracnoidea collegata nel cervello, un chirurgo può tagliare l'aneurisma e fermare l'emorragia. Un'altra procedura, chiamata angioplastica del pallone, può essere seguita per migliorare il flusso sanguigno in arterie occluse (Mayo Clinic 2012b).

Prevenzione ischemica secondaria del colpo. Dopo il colpo, c'è un rischio significativo di colpo di ripetizione o di colpo secondario (Geeganage 2012). Per contribuire ad impedire il colpo secondario, i pazienti possono essere terapia prescritta della anti-piastrina, compreso aspirin a basse dosi o Plavix®, o terapia dell'anticoagulante quale warfarin a lungo termine (Coumadin®) (Alberts 2011; Awada 2011; Bousser 2012).

Trattamento di emergenza del colpo emorragico. Il trattamento di emergenza del colpo emorragico mette a fuoco su emorragia di controllo e pressione di riduzione nel cervello. Le procedure chirurgiche sono usate spesso vuotare il sangue che si raccoglie fuori dei vasi sanguigni durante l'emorragia (ematoma) (Dey 2012). Se i più vecchi tipi di farmaci dell'anticoagulante (per esempio, Coumadin®, anche conosciuto come warfarin) fossero stati presi per impedire i coaguli di sangue, l'intervento con la vitamina K può essere usato per neutralizzare gli effetti di warfarin. Gli agenti anticoagulanti (per esempio, aspirin e tPA) possono aumentare l'emorragia e non possono essere usati (Mayo Clinic 2012b).

La nimodipina del farmaco, un calcio-antagonista, è usata spesso aiutare il vasospasmo di controllo e può migliorare il risultato fra i pazienti con l'emorragia subaracnoidea. La nimodipina abbassa la pressione sanguigna centrale e la sua capacità di controllare il vasospasmo è probabilmente dovuto inibizione di vasocostrizione (Choi 2012; NSA 2009a; BAF 2011; Kim 2009). Una droga sperimentale chiamata clazosentan, un antagonista del ricevitore dell'endotelina, è stata riferita in alcuni studi sugli animali umani e per ridurre il rischio di spasmo e di riduzione del vaso sanguigno dopo il colpo emorragico e notevolmente per migliorare le possibilità di sopravvivenza (Schubert 2008; Sabri 2011; Macdonald 2012). Tuttavia, altri studi non sono riuscito a confermare questi risultati, in modo da più ricerca è necessaria (Macdonald 2011).

Prevenzione emorragica secondaria del colpo. Dopo il trattamento acuto, i farmaci possono essere prescritti per controllare la pressione sanguigna, che è un fattore di rischio importante per un secondo colpo (Rashid 2003). I farmaci di prescrizione per l'abbassamento della pressione sanguigna includono il diuretico, i calci-antagonista, i betabloccanti, gli ACE-inibitore ed altri (AHA 2012a).