Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Fibromialgia

Diagnostica della fibromialgia

La maggior parte medico diagnostica la fibromialgia in base a dolore diffuso che dura tre mesi o più che non è attribuibile a qualunque altra condizione medica. Tuttavia, i criteri approfonditi per la diagnosi della fibromialgia sono stati sviluppati dall'istituto universitario americano della reumatologia (ACR) (Wolfe 2010), ma molti medici non si attengono rigorosamente a questi criteri.

Medici hanno difficoltà che diagnosticano la fibromialgia per varie ragioni. In primo luogo, i pazienti della fibromialgia non esibiscono tipicamente alcune anomalie ovvie sopra esame fisico, l'analisi del laboratorio e/o l'immaginazione radiologica. Inoltre, i pazienti della fibromialgia sono colpiti spesso almeno da uno di seguenti disordini: sindrome cronica di affaticamento (CFS), sindrome di intestino irritabile (IBS), cistite interstiziale (IC) e disordine temporomandibular (TMD) (Aaron 2000).

Di conseguenza, distinguere i sintomi connessi con la fibromialgia dalle circostanze suddette può essere ragionevolmente confusionaria, anche per i medici con esperienza (Henningsen 2007). Per queste ragioni, la fibromialgia è soprattutto una diagnosi dell'esclusione, in modo da significa che altri malattie e disordini devono in primo luogo essere eliminati.