Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Lupus: Lupus Erythematosus sistemico (SLE)

Il lupus è una malattia autoimmune sistemica determinata tramite infiammazione in cui il sistema immunitario attacca indiscriminante “i auto-tessuti„ in tutto il corpo. È stimato che più di 16,000 persone siano diagnosticati ogni anno con lupus negli Stati Uniti. Circa 1,5 milione Americani e 5 milione di persone universalmente, attualmente vivono con lupus (Lupus Foundation 2011).

L'autoimmunità di lupus può causare i sintomi variabili da personale. Le parti del corpo colpite frequentemente da lupus comprendono la pelle, i reni, il cuore ed il sistema vascolare, il sistema nervoso, i tessuti connettivi, il sistema osteomuscolare ed altri sistemi dell'organo.

Il sistema immunitario è l'agevolatore primario di lupus; quindi, il suo trattamento richiede una strategia quella con successo mira alle cellule immuni. Purtroppo, la medicina convenzionale conta tipicamente su soppressione immune globale per compire questo scopo, predisponente involontariamente i pazienti alle infezioni potenzialmente micidiali e un ospite di disturbo degli effetti collaterali.

Tuttavia, gli avanzamenti nella tecnologia medica negli ultimi anni hanno condurre allo sviluppo di promessa delle terapie mediche nuove per lupus. Questi comprendono l'uso degli anticorpi monoclonali mirati a contro le cellule del sistema immunitario responsabile dell'autoimmunità di lupus e la terapia della cellula staminale, che mira a sostituire le cellule immuni aberranti con le cellule immuni sane per sopprimere il autoreactivity.

Inoltre, le prove crescenti suggeriscono che la vitamina D possa essere un anello mancante critico in virtualmente tutte le malattie autoimmuni, compreso lupus. La vitamina D è capace di modulazione dell'attività delle cellule immuni e gli studi hanno identificato la carenza diffusa di vitamina D nei pazienti di lupus (Toloza 2010; Lemire 1992). Per esempio, uno studio ha trovato che un mero 1,2% dei pazienti di lupus ha avuto livelli adeguati di vitamina D, confrontati a 45% dei comandi sani (Damanhouri 2009); un altro hanno trovato che i più bassi livelli di vitamina D sono stati collegati con l'autoimmunità più aggressiva di lupus (Ritterhouse 2011).

La strategia del prolungamento della vita è concentrata sopra l'alleviamento dell'infiammazione e combina parecchie sostanze nutrienti scientifico studiate per complementare il ruolo immunomodulatorio della vitamina D. Ulteriormente, evitare gli alimenti infiammatori su in acidi grassi omega-6 a favore di omega-3 sano fornisce un ideale nutrizionale del fondamento per l'equilibratura del sistema immunitario inadeguato reattivo.

EPIDEMIOLOGIA

La popolazione più colpita da lupus è donne dell'età di gravidanza - cioè, donne fra le età di 15 e 44 anni - l'de-età (Lupus Foundation 2011). Il lupus è inoltre più probabile svilupparsi in afroamericano, nelle donne asiatiche dell'americano, del nativo americano e di Latina rispetto alle donne caucasiche (Womenshealth.gov 2011). Tuttavia, è possibile che il lupus si sviluppi nella gente di qualsiasi gruppo d'età, corre, o qualsiasi genere.

Le donne con lupus sono più probabili avere gravidanze ad alto rischio che quelle senza questa malattia cronica. Uno studio ha trovato che queste donne hanno i 3 - al maggior rischio di 7 volte di sviluppare i coaguli di sangue bassi dei livelli (trombocitopenia), di infezione e di sviluppo della piastrina (trombosi) (Clowse 2008). Le donne che sperimentano “un chiarore„ entro 6 mesi della concezione sono molto più probabili avvertire le complicazioni durante la gravidanza che colpisce la salute delle madri. Ulteriormente, i feti ed i neonati degli individui che sperimentano un chiarore durante la gravidanza sono più probabili avere complicazioni (Kwok 2011). Di conseguenza, medici consigliano generalmente le donne con lupus di progettare le gravidanze dopo 12 - 18 mesi della remissione e definitivamente non prima di 6 mesi della remissione (Smyth 2009).

TIPI DI LUPUS

Il termine “lupus„ si riferisce comunemente al lupus eritematoso sistemico, o a SLE, ma ci sono altri tipi di lupus pure, ciascuno con i segni distinti e sintomi (Firestein 2009).

Lupus eritematoso sistemico (SLE)
Ciò è la malattia citata spesso semplicemente come lupus. La parola “sistemica„ si riferisce al fatto che i tessuti connettivi in tutto il corpo sono colpiti; “eritematoso„ è uno stato clinico in cui le toppe rosse e alzate si sviluppano sulla pelle. Nel riferirci al lupus altrove in questo capitolo, stiamo riferendo a questa forma della malattia.

Lupus eritematoso discoide
Questa forma di lupus è distinta da SLE in quanto i sintomi sono soltanto pelle riguardante; il lupus eritematoso discoide causa un'eruzione rossa (“eritematoso„), spesso sviluppandosi sul fronte e/o sul cuoio capelluto. La gente con lupus discoidale spesso inoltre ha SLE, o sviluppi SLE in futuro.

Lupus farmaco-indotto
Determinati farmaci possono potenzialmente causare il lupus, ma la circostanza va generalmente via dopo la fermata della droga d'avviamento. I farmaci che possono possibilmente causare il lupus farmaco-indotto includono alcune droghe orali del controllo delle nascite, le droghe d'abbassamento di determinato sangue ed i farmaci antifungini e dell'antibiotico.

Le droghe specifiche il più delle volte connesse con lupus farmaco-indotto includono:

  • Procainamide – farmaco antiaritmico
  • Idralazina – pressione sanguigna che abbassa droga
  • Chinidina - farmaco antiaritmico

Lupus neonatale
Mentre il nome indica, questa forma di lupus si sviluppa in infanti neonati. Questa forma di lupus è abbastanza rara ed è causata dagli autoanticorpo che sono trasmessi da una madre con lupus al bambino (bianco 1994). Sebbene la maggior parte dei bambini sopportati delle donne con lupus siano in buona salute (Womenshealth.gov 2011), più della metà degli infanti con lupus neonatale ha problemi con la loro pelle, cuore e/o cistifellea (Silverman 2010; Wisuthsarewong 2011). Il lupus neonatale può risolvere spontaneamente durante i mesi primissimi di vita, ma può a volte causare le complicazioni serie. La morte si presenta in circa 10% dei casi neonatali di lupus, le cause principali di cui sono tipicamente complicazioni del cuore o di polmonite (Wisuthsarewong 2011).

SEGNI, SINTOMI E DIAGNOSI DI LUPUS

Il lupus è una malattia complessa con le manifestazioni varianti. Qualche gente ha vari sintomi; altri hanno pochi. I sintomi in alcuni individui sono severi, mentre quelli in altri rimangono delicati. Sia i fattori genetici (ereditato) che ambientali influenzano lo sviluppo e la severità dei sintomi di lupus. A causa di queste caratteristiche, medici a volte incontrano difficoltà correttamente nella diagnostica del lupus.

La gente con lupus ha periodi in cui stanno ritenendo bene, chiamati la remissionee periodi di peggioramento dei sintomi, chiamati chiarori. I pazienti di lupus possono predire spesso l'inizio dei chiarori dovuto i segnali di pericolo specifici, come peggioramento l'affaticamento e/o dell'inizio dell'emicrania, della febbre, delle vertigini, dell'eruzione e/o del dolore ("phillips" 1991). Potere riconoscere i segnali di pericolo è importante perché prendere e trattare i chiarori presto possono impedirli diventare severi.

I sintomi il più comunemente d'avvenimento di lupus includono (Firestein 2009; Griffiths 2005):

  • Affaticamento intenso
  • Giunti dolorosi e/o gonfiati
  • Dolore muscolare
  • Eruzione rossa sul fronte e/o in risposta alla seduta al sole
  • Faccia soffrire nel petto dopo la presa della respirazione profonda
  • Febbre non spiegata
  • Edema (gonfiamento), spesso nelle gambe o intorno agli occhi
  • Ferite della bocca
  • Perdita di capelli non spiegata
  • Fenomeno di Raynaud, che è caratterizzato dalle dita fredde e/o dalle dita del piede che sono pallide o porpora a colori.

Nel 1982, l'istituto universitario americano della reumatologia ha pubblicato un metodo affinchè medici usi per diagnosticare il lupus (TABELLA 1). Poi hanno aggiornato questi criteri nel 1997 e sono rimanere gli stessi da allora. Il lupus è diagnosticato generalmente quando un individuo esibisce quattro o più di questi criteri.

TABELLA 1. undici criteri usati per la diagnosi di lupus, come definita dall'istituto universitario americano di reumatologia.
Questi criteri sono basati sui segni e sui sintomi comuni di lupus. Il lupus è diagnosticato quando qualsiasi quattro o più criteri sono presente (adattato da Griffiths 2005; Smith 2010).

CRITERIO

SIGNS/SYMPTOMS

PROVA

Eruzione di Malar

Un'eruzione rossa sulle guance e sul ponte del naso; ha chiamato spesso “un'eruzione della farfalla„

Esame fisico, anamnesi

Eruzione discoidale

Toppe alzate e dure di pelle squamosa

Esame fisico, anamnesi

Fotosensibilità

Lle chiazze cutanee rosse causate tramite esposizione a luce solare

Esame fisico, anamnesi

Ulcere orali

Ferite nella bocca, solitamente indolore

Esame fisico, anamnesi

Artrite di Nonerosive

Infiammazione in un öre più giunti, facente li ritenere teneri e gonfiati. La cartilagine, che è tessuto protettivo che circonda l'osso, rimane intatta

Esame fisico, anamnesi, raggi x

Pleuritis e/o pericardite

Infiammazione del rivestimento del polmone o del cuore, rispettivamente; può causare il dolore quando respirano profondamente; crescita stanco facilmente

Prova di funzione polmonare; esame radiografico del torace per cercare liquido nei polmoni; prova di sforzo cardiaca; ecocardiogramma, che usa le onde sonore per prevedere il cuore

Disordine neurologico

Funzione riduttrice o anormale del cervello, emicranie, sequestri, perdita di memoria, concentrazione di difficoltà

Esame fisico, anamnesi, risonanza magnetica cerebrale (imaging a risonanza magnetica); produce un'immagine ad alta definizione del cervello.

Disordine del rene

Solitamente nessun sintomi; i segni sono sangue o alti livelli di proteina nell'urina.

Analisi delle urine

Disturbo a carico del sangue

Anemia (bassi livelli del globulo rosso) con affaticamento collegato, vertigini, dispnea; suscettibilità aumentata all'infezione; coagulazione lenta, emorragia eccessiva

CBC (emocromo); provi a conteggi anormali delle cellule delle piastrine, dei globuli rossi, dei linfociti e/o dei leucociti

Disordine immunologico

Suscettibilità aumentata possibile all'infezione, infiammazione in vari sistemi dell'organo

Prove assortite per individuare gli anticorpi da un campione di sangue.

Anticorpi antinucleari positivi

Suscettibilità aumentata possibile all'infezione, infiammazione in vari sistemi dell'organo

Prova di ANA (anticorpo antinucleare); provi a presenza di anticorpi che legano il nucleo delle cellule, che è dove il DNA che compone materiale genetico è immagazzinato

Medici valutano la severità di lupus calcolando un punteggio di SLEDAI, che corrisponde alla sl ystemicupus iseasedi rythematosus ddi e un ndex di ctivityi. Sulla base di vario lupus di assenza o di presenza firma ed i sintomi sopra il procedimento i 10 giorni, un punteggio totale è calcolato. Per esempio, la proteina presente nell'urina provocherebbe 1 punto e un altro punto si aggiungerebbe se una nuova eruzione fosse comparso. Un punto è assegnato per ogni presente del segno o di sintomo e maggior il punteggio, più severa la malattia a quel tempo. Un delicato o chiarore moderato è definito come un cambiamento in un punteggio di SLEDAI di 3 o più punti; un chiarore severo è diagnosticato quando il punteggio di SLEDAI è aumentato di 12 o più punti (Griffiths 2005; Smith 2010).

PATOFISIOLOGIA DI LUPUS

Infiammazione e lesione del tessuto
La causa di principio della lesione lupus-mediata del tessuto è infiammazione avviata dai complessi degli autoanticorpo.

I linfociti B, cosiddetti perché queste cellule immuni provengono dal midollodi B una, prodotti e secernono gli anticorpi, che sono proteine specializzate che legano ad altre molecole. Il sistema immunitario genera milioni di anticorpi differenti che mirano ad una varietà estremamente grande di molecole sulla superficie dei microbi, quali i batteri ed i virus. L'anticorpo lega la sua molecola specifica su un microbo di simile modo ad un digitare una determinata serratura. Quando “la chiave„ (anticorpo) e “la serratura„ (microbo) si adattano insieme, l'anticorpo attacca strettamente al microbo ed ai segni da rimuovere dal corpo. Nella gente con lupus, molti dei linfociti B secernono gli autoanticorpo, in modo da significa che questi anticorpi legano alle molecole sui tessuti altrimenti sani invece delle molecole sui microbi.

Le cellule di T, che sono generate nel hymusdi T, varie proteine dei prodotti hanno chiamato le citochine che aiutano i linfociti B a svilupparsi, sono attivate e stimolano i linfociti B produrre gli anticorpi. Altre cellule immuni, compreso i macrofagi ed i neutrofili, migrano al sito di infiammazione e producono le specie reattive offensive dell'ossigeno del tessuto (ROS) come pure inghiottono i microbi e le cellule con un processo chiamato la fagocitosi. Uno dei modi che i macrofagi conoscono quando inghiottire un microbo è percependo che gli anticorpi sono attaccati alla loro superficie. Tutte queste cellule collettivamente sono chiamate leucociti o globuli bianchi a causa della loro mancanza di colore. Le cellule di T e di B sono un sottoinsieme dei leucociti chiamati linfociti.

I tipi di auto-molecole (“serratura„) che quel bastone agli autoanticorpo (“la chiave„) vari in ogni caso di lupus. le Auto-molecole comuni nel lupus sono associate spesso con il nucleo delle cellule, che è il compartimento all'interno di una cellula che contiene il DNA ed altre proteine che compongono i geni.

il danno di tessuto Lupus-mediato può essere riassunto come segue:

  1. I linfociti B sono attivati e producono gli autoanticorpo che legano le varie auto-molecole.
  2. Le cellule di T attivate producono le proteine chiamate citochine che contribuiscono ad attivare più linfociti B.
  3. I grandi complessi degli anticorpi attaccati alle auto-molecole sono formati.
  4. Questi complessi sono alloggiati in vari tessuti in tutto il corpo, quali il rene ed i giunti.
  5. I complessi causano un afflusso dei neutrofili, dei macrofagi e di altre cellule di T e dei linfociti B nel tessuto
  6. Le cellule di Proinflammatory secernono le specie reattive offensive dell'ossigeno e più proteine che causano il danno di tessuto.
  7. Se l'infiammazione non è trattata col passare del tempo e non persiste, il tessuto può essere permanentemente nocivo.

Reattività immune degli equilibri di vitamina D nelle malattie autoimmuni

La vitamina D interviene nel corso dell'autoimmunità inclinando le proprietà della t e dei linfociti B verso “tolleranza„ dei tessuti di auto. La tolleranza è un fenomeno orchestrato da varie citochine altamente specializzate e da altre molecole di cellula-segnalazione.

Presto nel processo inerente allo sviluppo delle cellule immuni, sono diretti per trasformarsi in “in effettore„ o in celluleimmuni“regolarici„. Cioè per trasformarsi in in cellule immuni che promuovono la distruzione del tessuto, o quelle che sopprimono la distruzione del tessuto.
                      
I pazienti con lupus hanno elevato i numeri delle cellule dell'effettore ed i numeri più bassi delle cellule regolarici (Bonelli 2010). Inoltre, le cellule regolarici dei pazienti di lupus sono difettose (Bonelli 2010). La vitamina D esercita le azioni multiple al livello cellulare per equilibrare la popolazione delle cellule dell'effettore e delle cellule regolarici (Bruce 2011). Nei 2012 studi, 20 pazienti di lupus con i livelli ematici inizialmente bassi di vitamina D hanno ricevuto settimanale 100 000 IU della vitamina D per 4 settimane, seguito mensile da 100 000 IU per 6 mesi. Il trattamento ha provocato i livelli ematici significativamente aumentati di vitamina D (da 18 ng/ml alla linea di base a 51 ng/ml a 2 - e seguiti di 6 mesi), i conteggi in diminuzione di cellula T dell'effettore ed anticorpi anti-DNA e le cellule T regolarici aumentate. Durante il periodo di 6 mesi di seguito, nessun chiarore di malattia è stato notato (Terrier 2012) queste linee di prova stabilisce molto un argomento convincente per l'importanza del mantenimento dei livelli ematici sufficienti di vitamina D per combattere l'attività di malattia di lupus. Il prolungamento della vita suggerisce un livello ematico ottimale di vitamina D di 50 – 80 ng/ml (misurati come 25 hydroxyvitamin D).

Reni
La malattia renale è una complicazione comune nella gente con lupus; infatti, quasi 50% di quelli con lupus hanno certo grado di malattia renale (Womenshealth.gov 2011). Come altri tessuti colpiti nel lupus, l'infiammazione offensiva dall'attacco autoimmune causa una malattia renale chiamata la nefrite di lupus.

L'apparato circolatorio consegna il sangue ai glomeruli, che sono le piccole unità di filtraggio dei reni, attraverso i piccoli capillari. I glomeruli contribuiscono a regolare la pressione sanguigna e gli elettroliti eliminando o riassorbendo i liquidi ed il sale secondo i bisogni del corpo. Nella gente con lupus, i grandi autoanticorpo/complessi dell'antigene che circolano nel sangue possono essere alloggiati nei glomeruli e causare l'infiammazione offensiva. L'inizio delle complicazioni del rene accade generalmente almeno 5 anni dopo l'inizio dei sintomi di lupus.

Un rene sano permette soltanto le piccole molecole come i sali siano rimosse dal corpo e che permette che le grandi molecole di proteina rimangano nel sangue. Tuttavia, malattia renale – compreso quello causato da nefrite di lupus – proteine di cause da colare dal rene in urina. Gli alti livelli di proteina nell'urina, clinicamente chiamati proteinuria, sono indicativi di danno del rene. Un livello normale di proteina in un campione di urina di 24 ore è inferiore a 300 mg (Levey 2005).

Cuore e cardiovascolare
La gente con lupus è ad un rischio significativamente aumentato di sviluppare la coronaropatia (cad). Uno studio ha trovato che le donne fra le età di 35 e di 44 chi hanno avuti lupus erano 50-times più probabili avere un attacco di cuore che le simili donne invecchiate senza lupus (Manzi 1997). Ulteriormente, la malattia cardiaca è realmente una della maggior parte delle cause comuni della morte per la gente con lupus (Trager 2001). Questo rischio aumentato della malattia cardiaca nella gente con lupus è causato dall'vari fattori (Kahlenberg 2011), includenti:

  1. l'infiammazione Lupus-mediata può direttamente danneggiare l'endotelio, il rivestimento dei vasi sanguigni, infine conducente all'aterosclerosi.
  2. Il diabete di tipo 2, ipertensione e ricchi in colesterolo, sono più probabili essere presenti nella gente con lupus, che rendono il rischio della malattia cardiaca maggior.
  3. La gente con lupus è spesso meno attivo a causa di vari sintomi quale affaticamento, dolori articolari e dolore muscolare. Un grado basso di attività è associato con obesità e ipertensione non sane, di cui tutt'e due sono fattori di rischio della malattia cardiaca.

La gente con lupus dovrebbe essere sicura di fare tutto che possano prendere la cura del loro cuore e sistema vascolare. L'articolo di rivista del prolungamento della vita ha autorizzato “come aggirare 17 fattori di rischio indipendenti di attacco di cuore„ è una risorsa eccellente da contribuire a assicurarsi che ogni fattore di rischio per la malattia cardiovascolare fosse indirizzato.

Sistema nervoso
Il lupus può anche danneggiare il sistema nervoso. I segni ed i sintomi possibili comprendono la confusione, l'eccessiva stanchezza, i sequestri, la difficoltà che si concentrano e/o le emicranie (Nowicka-Sauer 2011). I meccanismi esatti che causano il danno del sistema nervoso nel lupus ancora stanno studiandi, ma sono probabilmente dovuto due fattori di principio (Huizinga 2008; Firestein 2009):

  1. Gli autoanticorpo specifici possono mirare inadeguato alle molecole sulle cellule nervose, causando l'infiammazione ed il danno successivo del nervo.
  2. L'infiammazione nella zona dei vasi sanguigni impedisce la consegna delle sostanze nutrienti ed i nervi dell'ossigeno devono restare sani.

I segni ed i sintomi supplementari della partecipazione del sistema nervoso al lupus includono un collo molto rigido rievocativo della meningite, di una febbre alta, di una psicosi e/o dei sequestri (Muscal 2010). La malattia neurologica severa nel lupus può condurre al coma e perfino la morte e quindi primo soccorso immediato di emergenza dovrebbe essere cercata al primo segno di questi sintomi.

Muscoli
Il lupus inoltre causa il dolore muscolare, ma fortunatamente, la forza del muscolo non è colpita. Fino a 16% della gente con lupus avvertono questo sintomo doloroso, che colpisce comunemente le armi e le coscie superiori (annotazione 2011).

Ossa
La perdita di densità ossea è più comune nella gente con lupus, che può condurre ad osteoporosi e ad un maggior rischio di frattura. La malattia stessa e/o l'inattività in relazione con la malattia, possono contribuire al rischio di osteoporosi. Tuttavia, l'esercizio è spesso difficile o doloroso per gli individui con lupus a causa del giunto e dolore muscolare e rigidezza. Ulteriormente, determinati farmaci convenzionali usati per trattare il lupus, quali i corticosteroidi, possono anche accelerare la perdita dell'osso (Womenshealth.gov 2011).

Disturbi a carici del sangue
Questi disordini sono, purtroppo, molto comuni nella gente con lupus. Quattro complicazioni lupus-collegate potenzialmente severe sono le anomalie di conteggio dei globuli. I conteggi del globulo sono misurati tipicamente come numero delle cellule in 1 mm3 (millimetro cubico) di sangue.

Anemia: Troppo pochi globuli rossi. Un emocromo (CBC) è un'analisi del sangue comune in cui tutti tipi del globulo sono inclusi un volume fisso. I risultati normali per gli uomini sono 4,7 - 6,1 milione cells/µL rosso sangui di sangue ed i risultati normali per le donne sono 4,2 - 5,4 milione cells/µL rosso sangui (MedlinePlus 2010).

Thrombyocytopenia: Troppo poche piastrine nel sangue. Le piastrine sono piccoli frammenti delle cellule che, una volta attivati, attaccano insieme ai coaguli di sangue della forma. Troppo poche piastrine possono causare un ritardo nella formazione del grumo e nell'eccessiva emorragia. I livelli normali sono fra 150.000 - 450.000 platelets/mm3 (McCrae 2006); la trombocitopenia nel contesto di lupus è definita come livelli della piastrina sotto 100,000/mm3 (Hochberg 1997).

Leucopenia: Un livello riduttore di leucociti, anche chiamato globuli bianchi dovuto la loro mancanza di colore. Definito come conteggio sotto 4,000/mm3 (Hochberg 1997). La leucopenia aumenta il rischio di infezioni potenzialmente severe.

Linfopenia: Un livello riduttore di sottoinsieme dei globuli bianchi ha chiamato i linfociti, definiti come conteggio inferiore a 1.500/di mm3 (Hochberg 1997). Le cellule di T e di B cadono largamente nel gruppo del leucocita e possono essere linfociti più specificamente definiti. La linfopenia inoltre aumenta il rischio di infezioni severe.

Il collegamento dell'ormone

Il collegamento fra le ormoni sessuali come attività di malattia di lupus è stato l'argomento di dibattito per le decadi. Il fatto che le donne sono considerevolmente più probabili sviluppare le malattie autoimmuni che gli uomini suggerisce che le ormoni steroidei, particolarmente estrogeno e progesterone, influenzino il sistema immunitario.

Le azioni dell'estrogeno tendono ad essere proinflammatory, mentre le azioni di progesterone, degli androgeni e dei glucocorticoidi sono antinfiammatorie (Cutolo 2004). Gli studi hanno documentato i bassi livelli del progesterone in donne su lupus, suggerente che uno squilibrio relativo a favore di estrogeno potesse contribuire alla reattività immune in alcuni pazienti femminili (Shabanova 2008).

Di conseguenza, gli studi in donne con lupus hanno rivelato un tasso aumentato di delicato ai chiarori moderati di malattia dell'intensità connessi con terapia ormonale sostitutiva estrogeno-contenente (Buyon 2005). Gli studi sperimentali hanno suggerito che il testosterone potesse sopprimere la reattività immune nei modelli animali di lupus ed in cellule dai pazienti con lupus (camminatore 1994; Kanda 1997).

Sulla base dei dati disponibili, il prolungamento della vita suggerisce che le donne con lupus valutino i loro livelli di ormone sessuale e si assicurino che i livelli del testosterone e del progesterone siano sufficienti. Se i livelli del testosterone o del progesterone sono trovati per essere bassi, le donne dovrebbero considerare facendo uso del progesterone del bioidentical o e/o il testosterone screma per ristabilire i livelli ad una gamma normale (Gompel 2007).