Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Raffreddore

Sviluppo e progressione del raffreddore

Mentre il raffreddore può essere causato vicino oltre 200 distinti e gli agenti patogeni virali continuamente evolventesi; i rhinovirus, i coronavirus ed i virus respiratori sinciziali sembrano essere alcuno più del terreno comunale (Turner 2009; Nussenbaum 2010; Worrall 2011; CDC 2012C). 

L'infezione accade quando il virus freddo-causante entr inare contatto con le mucose nel naso o osserva. Le infezioni di raffreddore provocano generalmente una risposta infiammatoria acuta non specifica che stimola il rilascio di varie citochine infiammatorie e di altri mediatori immuni. Infatti, molti dei sintomi connessi con il raffreddore sono un risultato di infiammazione causato da questa risposta immunitaria, piuttosto che dal virus stesso (Turner 2009; Turner 2011; Hayden 2011; Pappas 2009). Per esempio, il rilascio di un peptide proinflammatory chiamato bradichinina è un contributore importante ai sintomi della gola irritata (Turner 2009; Fiero 1988). I sintomi del naso soffocante derivano dalla riunione aumentata del sangue nei vasi sanguigni nasali e nelle secrezioni nasali aumentate. Inoltre, il naso semiliquido accade dovuto permeabilità migliorata dei vasi sanguigni nasali, che permette che il siero coli nella mucosa nasale (Turner 2011).

Sebbene l'infezione con un virus conosciuto per causare il raffreddore generi una risposta immunitaria adattabile che gli aiuti proteggono dall'infezione ripetuta dallo stesso o dal virus molto simile, il volume puro di virus distinti che possono causare il raffreddore rende l'immunità di sviluppo contro il raffreddore stessa molto provocatoria (Hayden 2011; Turner 2009, Turner 2011). Tuttavia, l'infezione da un virus freddo può fare diminuire il rischio e la severità di reinfezione con lo stesso virus (Turner 2009).

La nuova comprensione del sistema immunitario umano apre la strada per il trattamento potenziale di raffreddore

Per almeno i 100 anni ultimi è stato presupposto che l'abilità degli anticorpi producesse dal sistema immunitario per proteggere dall'estremità degli agenti patogeni alla membrana cellulare. Cioè gli scienziati hanno ritenuto che una volta che un virus entra in una cellula che sfugge all'attacco di immunità umorale, lasciando soltanto un'opzione per eliminare il virus – uccida la cellula che porti. Tuttavia, la ricerca emergente suggerisce che questo non sia il caso.

Una proteina specializzata all'interno delle cellule chiamate TRIM21 è stata indicata a legatura agli agli anticorpi diretti a virus all'interno della cellula ed inizia una risposta immunitaria intracellulare (McEwan 2011).

I ricercatori hanno proposto che la consegna di TRIM21 esogeno, forse come spray nasale, potesse contribuire su-a regolare l'immunità contro alcuni agenti patogeni virali freddo-causanti ed eliminarle solo in alcune ore (Mallery 2010; Connor 2010).

Sebbene la più ricerca sia necessaria prima che questi risultati possano applicarsi clinicamente, la scoperta di un sistema di difesa intracellulare contro i virus apre la porta a promettere i nuovi interventi per il raffreddore ed altre malattie virali.