Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Meningite

Tipi di meningiti

Meningite batterica

Molta gente che porta i batteri connessi con la meningite non svilupperà mai la malattia. Qualche gente, tuttavia, per le ragioni non completamente capite, i batteri migreranno attraverso le difese immuni esterne del corpo (per esempio, attraverso i passaggi nasali) e nella circolazione sanguigna (Pathan 2003).

La meningite batterica acuta è pericolosa e deve essere diagnosticata e trattata con gli antibiotici il più rapidamente possibile. Nel passato, era mortale in più di 50 per cento dei casi. Tuttavia, con il migliore e trattamento precedente, la fatalità è caduto a 10 - 14 per cento. Tuttavia, circa 15 per cento dei superstiti hanno inabilità a lungo termine, compreso perdita dell'udito e lesione cerebrale (CDC 2005 [malattia meningococcica]). Se la meningite batterica acuta è sospettata, la persona dovrebbe vedere un medico e ricevere immediatamente il trattamento.

Gli sforzi più comuni dei batteri che causano la meningite sono: Meningitidis di streptococcus pneumoniae(polmonite) dello S. (circa 50 per cento dei casi batterici) , di Neisseria (meningitidis)del N. (circa 25 per cento di batterico caso-e fino a 60 per cento in casi che fanno partecipare i bambini) e listeria monocytogenes (circa 10 per cento dei casi-quasi batterici esclusivamente in neonati ed in anziani) (Kasper 2004).

Negli ultimi anni, le cause comuni della meningite batterica sono cambiato a causa dei vaccini che hanno mirato ai meningitidis di Hemophilus influenzae(influenzadel H.) e, in misura inferiore , del N. (Bilukha 2005). Precedentemente, questi due batteri erano responsabili della maggior parte delle infezioni batteriche della meningite. Il tipo b di Hemophilus influenzae ha usato per essere la maggior parte della causa comune della meningite in infanti; tuttavia, dal sierotipo la b (Hib) di Hemophilus influenzae il vaccino è stato presentato nel 1985, il numero dei bambini negli Stati Uniti che ottengono la meningite da questo organismo sono diminuito da 95 per cento (birre 2005; CDC 2005 [Hib]). Oggi, i pneumoniae dello S. rappresenta circa la metà di tutti i casi batterici.

I sintomi classicamente connessi con la meningite batterica includono la febbre, l'emicrania ed il collo rigido. In più di 75 per cento dei casi, i cambiamenti nello stato mentale accadono, variando dalla letargia al coma, sebbene alcuni pazienti possano diventare agitati e perfino combattivi. La nausea, vomitare e la sensibilità a luce sono inoltre sintomi comuni. I sequestri si presentano in fino a 40 per cento dei pazienti.

Ci sono parecchie classi di droghe usate per trattare la meningite batterica, compreso gli antibiotici, i soppressori di infiammazione e gli analgesici. Gli antibiotici sono usati per uccidere l'organismo che causa l'infezione. Le altre terapie sono applicate per dirigere i sintomi connessi con la malattia. Se i sequestri accadono, le droghe antiepilettiche (per esempio, fenobarbital e fenitoina) possono essere amministrate. Quando i pazienti hanno difficoltà che respira, possono essere ossigeno amministrato, o possono richiedere la ventilazione assistita.

In futuro, i farmaci antinfiammatori si pensano che svolgano un più grande ruolo nella terapia della meningite (Pathan 2002). La reazione infiammatoria connessa con la meningite è modulata almeno parzialmente dalle proteine nel cervello chiamato chinasi della tirosina (Angstwurm 2004; Sokolova 2004). Sono compresi nelle reazioni infiammatorie nel cervello e nel movimento dei batteri attraverso la barriera ematomeningea. Gli inibitori delle chinasi della tirosina, compreso i supplementi quale la genisteina, possono fare diminuire la severità di infiammazione e la capacità dei batteri attraversare la barriera ematomeningea, in grado di possibilmente impedire il danno di limite e di infezione (Sokolova 2004).

Meningite virale

La meningite virale è la forma più comune della malattia (Romero 2003). Circa 90 per cento dei casi (in cui il virus è stato identificato) sono causati dagli enterovirus, principalmente dai coxsackieviruses e dagli ecovirus (CDC 2005 [meningite virale]).

Ha usato per essere difficile da identificare quale virus stava causando la meningite virale; anche, una volta che i batteri fossero eliminati, ulteriori prove non sono state effettuate comunemente. Tuttavia, a causa di Nile Virus ad ovest (che può anche causare la meningite), più prove facendo uso della tecnica di reazione a catena della polimerasi sono state eseguite per identificare i virus. Il virus di Epstein-Barr inoltre è stato trovato nel CSF dei pazienti con la meningite (Volpi 2004). I virus che causano il morbillo, la parotite epidemica e la varicella possono anche causare la meningite. I vaccini contro queste malattie possono essere parzialmente responsabili della diminuzione nella meningite virale in bambini (Beghi 1984).

La meningite di Mollaret è una meningite virale rara e ricorrente che è dolorosa ma non generalmente pericolosa. I virus Herpes simplex, HSV1 e HSV2, sono stati associati con la meningite di Mollaret (Schmutzhard 2001).

La meningite virale è trattata generalmente con gli analgesici, il riposo a letto ed i liquidi. Il Acyclovir o il valacyclovir, droghe usate per trattare il herpes, può essere utile per il trattamento della meningite di Mollaret (Schmutzhard 2001).

Come con la meningite batterica, la cascata infiammatoria è un contributore importante a danno causato dalla meningite virale e la terapia antinfiammatoria probabilmente si svilupperà in una parte importante di terapia nell'immediato futuro (Pathan 2003).

Altri tipi di meningiti

La meningite può anche accadere dopo determinate procedure mediche, quale ad intervento basato a catetere per l'aneurisma cerebrale (Meyers 2004). La meningite chimica può accadere come conseguenza di uso della droga. In queste circostanze non batteriche o virali, la malattia è caratterizzata principalmente da infiammazione, rendente la terapia antinfiammatoria potenzialmente più importante.

La meningite cronica può accadere dopo le infezioni con la tubercolosi, la malattia di Lyme, l'AIDS, o la sifilide come pure nei disordini non infettivi quali alcuni cancri del cervello o del sangue (per esempio, leucemie e linfomi) (birre 2005).

Le micosi sono solitamente soltanto un problema nella gente con i sistemi immunitari indeboliti, quale la gente con l'AIDS o chi hanno avuti loro milze rimosse. Il fungo responsabile è solitamente specie di criptococchi, un lievito incapsulato (birre 2005). Queste infezioni cominciano quando una persona inspira le spore fungine da suolo contaminato; l'infezione nei polmoni è eliminata solitamente dal sistema immunitario. Soltanto quando il sistema immunitario è debole faccia queste infezioni diventano la meningite.

Per più informazioni

Per ulteriori informazioni sul rafforzamento del sistema immunitario o sul HIV/AIDS, vedi prego i seguenti capitoli: