Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Malattia renale cronica

Superamento del Fatique in relazione con CKD

la L-carnitina, un determinante nutriente acido-derivato amminico per gestione dell'energia cellulare, può svolgere un ruolo vitale in prevenzione della malattia renale e gestione (Kendler 1986; Matera 2003). La carenza è stessa della carnitina una causa conosciuta nello sviluppo della malattia renale. Per contro, i pazienti con la malattia renale sviluppano frequentemente la carenza della carnitina, particolarmente quelle su dialisi. La terapia della carnitina è conosciuta per condurre ai miglioramenti in molte complicazioni in relazione con la malattia del rene compreso la malattia cardiovascolare, l'anemia, la tolleranza in diminuzione di esercizio, la debolezza e l'affaticamento (Matera 2003).

Come celebre più presto, le vittime del CKD sono a molto ad alto rischio per sviluppare le complicazioni cardiovascolari, compreso gli attacchi di cuore e l'infarto. Ciò probabilmente è riferita in parte all'indotto da stress ossidativo massiccio dalla malattia renale ed in parte a gestione dell'energia insufficiente in tessuti cardiaci indotti dalla carenza della carnitina (Calo 2006). Il frequente risultato di questi fattori correlati è un deterioramento massiccio nell'energia, la tolleranza di esercizio, qualità di vita e forse, longevità (Schreiber 2006).

Sulla base del paziente ha riferito i risultati, scienziati nel Kentucky ha scoperto che il completamento con L-carnitina potrebbe migliorare la salute generale, la vitalità e la funzione fisica nella gente su dialisi (Sloan 1998). Nel 2001, la ricerca dai clinici al centro medico di Los Angeles ha indicato che la L-carnitina data per via endovenosa ai pazienti sottoposti a dialisi potrebbe ridurre l'affaticamento e conservare la capacità di esercizio (ottone 2001). Una revisione bibliografica dai nefrologi all'università di Vanderbilt ha indicato che il completamento della L-carnitina dovrebbe essere usato per migliorare il globulo rosso include i pazienti sottoposti a dialisi di cui l'anemia non risponde alla terapia con l'eritropoietina dell'ormone (Golper 2003). Per concludere, i dati dall'Italia hanno dimostrato che i supplementi della L-carnitina potrebbero contribuire a sopprimere i livelli della proteina C-reattiva dell'indicatore infiammatorio, potenzialmente riducenti il rischio cardiovascolare nei pazienti sottoposti a dialisi (Savica 2005).

Sostanze nutrienti supplementari che beneficio CKD di maggio

L'acido folico è ben noto affinchè la sua capacità riduca i livelli dell'omocisteina del metabolita, che è associata forte con la malattia cardiovascolare e drammaticamente è elevata in individui con la malattia renale o insufficienza renale (Alvares Delfino 2007; Bostom 2006; Menon 2005; Nanayakkara 2007).

Gli acidi grassi Omega-3 sono stati indicati per contribuire a migliorare i fattori di rischio cardiovascolari (agricoltore 2001; Hartweg 2009; Moreira 2007) e funzione del rene in pazienti con la malattia renale stabilita (Miller 2009; Parinyasiri 2004). La ricerca pubblicata nel 2009 suggerisce che le diete ricche di omega-3s possano realmente impedire la malattia renale (Bell 2009; Garman 2009).

Con i suoi effetti antiossidanti potenti, la vitamina E può contribuire ad impedire l'inizio del CKD. Le vitamine E e C possono attenuare lo sviluppo di complicazioni cardiovascolari ed altre in pazienti con la malattia renale cronica (Abdel-Naim 1999; Boaz 2000; Khajehdehi 2001; Mune 1999; Ramos 2005; Tain 2007).

Riassunto

La malattia renale cronica (CKD) rapidamente sta avvicinandosi alle proporzioni epidemiche, con fino a 26 milione Americani che soffrono da certa forma di malattia renale. Filtro dai reni quotidiano 200 quarti di sangue. I reni circostanti di ambiente ad alta pressione e ricco di tossina rende questi organi delicati e altamente complessi particolarmente vulnerabili per danneggiare, la disfunzione e la malattia.

L'ipertensione, la glicemia elevata, NSAIDs (quale ibuprofene), determinati farmaci e le diete altamente proteiche sono le minacce più comuni contro salute del rene. Gli insulti che potenzialmente letali infliggono comprendono lo sforzo ossidativo, la produzione dei prodotti finiti avanzati di lipoxidation e di glycation (ETÀ e BIRRA INGLESE), l'infiammazione e un eccessivo carico di filtrazione quella funzione renale di imposte col passare del tempo.

Le sostanze nutrienti quale pyridoxal-5-phosphate (P5P) combattono l'ETÀ e la BIRRA INGLESE. CoQ10, la silimarina, i resveratroli e l'acido lipoico inoltre sono sostenuti clinicamente, interventi potenti. Gli acidi grassi Omega-3 contribuiscono ad acquietare l'infiammazione, contribuente alla salute migliorata del rene. Una miriade di sostanze nutrienti supplementari complementa queste azioni, compreso acido folico (folico) e le vitamine C ed E.

Se avete qualunque domande sul contenuto scientifico di questo articolo, chiami prego un consulente di salute del prolungamento della vita a 1-866-864-3027.