Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Insonnia

Tipi di insonnie

Insonnia transitoria

L'insonnia transitoria, durante alcuni giorni ad una settimana, può essere avviata da molte cose (per esempio, rumore ambientale in eccesso, farmaci e temperature estreme). Un tipo di insonnia transitoria è jet lag, in cui attraversare through le fasce orarie causa una rottura temporanea del ritmo circadiano del corpo (NHLBI 1995).

Insonnia acuta

L'insonnia acuta può durare parecchie settimane. Gli inneschi comuni comprendono lo stress emotivo o conflitto, cambiamenti ambientali, o ansia connessa con andare a letto. L'insonnia acuta può anche essere avviata dalle stesse cose che avviano l'insonnia transitoria (accademia americana della medicina 2001 di sonno; Ellis 2012).

Insonnia cronica

L'insonnia cronica, che può durare i mesi o gli anni, può avere effetti profondi su salubrità, su qualità della vita, su produttività e sulla sicurezza (Roth 2003).

L'insonnia aumenta il rischio di malattia ed esacerba le circostanze attuali

L'insonnia può condurre ai livelli elevati di cortisolo, di epinefrina e di altra ormoni “di sforzo„ (cofano 2010; Zhang 2011). I livelli elevati di cortisolo possono causare l'obesità, indebolire il sistema immunitario ed aumentare il rischio di sviluppare il diabete e l'osteoporosi (Chiodini 2008; Macellaio 2005; Duong 2012).

Inoltre, l'insonnia avvia il rilascio dei prodotti chimici (fattore-alfa di necrosi per esempio, di interleukin-6 [IL-6] e del tumore [TNF-α]) che promuovono infiammazione , che è associata con l'artrite, le malattie intestinali infiammatorie, la malattia cardiaca ed altre circostanze (Irwin 2006).

L'insonnia può esacerbare gli stati cronici di dolore inducendo la sensibilità intensificata a fare soffrire ed interferendo con la capacità del corpo di modulare i segnali centrali di dolore (Smith 2009). Di conseguenza, il sonno difficile può aumentare la quantità di dolore percepita dalla gente con i disordini cronici di dolore (per esempio, osteoartrite e fibromialgia). Di conseguenza, trattare l'insonnia può contribuire a ridurre il dolore in individui con i disordini cronici di dolore.

 Uno studio ha riferito che fra gli individui in buona salute, la durata di sonno di media di sei ore o di meno alla notte è stato associato con un rischio aumentato quadruplodel colpo confrontato ad una durata di sonno di 7 – 8 ore (notizie 2012 di UAB).