Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Amnesia

Memoria di comprensione

Ad un livello cellulare, le memorie fanno partecipare le cellule nervose collegate che sviluppano i forti collegamenti via un processo chiamato potenziamento a lungo termine (Morris 2003). Le memorie sono fatte facendo uso di parecchie strutture nel cervello compreso l'amigdala (che elabora le emozioni), la corteccia limbica (che coordina l'input sensoriale con le emozioni) ed il talamo (che regola le informazioni sensoriali e la vigilanza) (Rajmohan 2007; Petrovich 2011). Tuttavia, l'ippocampo, posizionato vicino al mezzo del cervello, è una delle strutture più importanti per la memoria (Staniloiu 2012). L'ippocampo è pensato per servire da spazio di stoccaggio temporaneo per le memorie fino agli loro può essere trasferito ad altre parti del cervello per stoccaggio permanente (Nadel 1997; Gräff 2012). Il danneggiamento di qualcuno di questi strutture può causare l'amnesia (Deng 2010).

La memoria è divisa nelle categorie differenti basate sopra il calendario:

La memoria “a breve termine„ permette il ricordo di una piccola quantità di informazioni per dovunque a partire da parecchi secondi ad alcuni minuti (Staniloiu 2012).

La memoria “a lungo termine„ facilita la registrazione ed il ricerca delle memorie sopra un calendario molto più lungo (Dudai 2002). La memoria a lungo termine è stata categorizzata come:

  • Memoria non dichiarativa o procedurale, che si riferisce alle memorie incoscienti come sapere guidare una bicicletta (Ullman 2004).
  • Memoria dichiarativa, che si riferisce alle memorie che possono essere ricordate coscientemente quale il nome della capitale degli Stati Uniti. La memoria dichiarativa è stata categorizzata ha basato sul tipo di informazioni che sono memorizzate e ricordate.
    • La memoria semantica comprende ricordare informazione, quale il nome del compleanno di una persona o di presidente.
    • la memoria Episodico-autobiografica permette che una persona ricordi determinati eventi hanno sperimentato ed avvertirli mentalmente (Ullman 2004; Renoult 2012; Staniloiu 2012).

Il ponte fra la memoria a breve e a lungo termine è definito “memoria di lavoro„; tiene conto la conservazione di nuove informazioni con recupero simultaneo di più vecchie memorie (Baddeley 1992; Staniliou 2012).