Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Sindrome di Myofascial

Myofascial: dai myelos greci, significando midollo (muscolo) e dalla fasciatura o dalla banda latina di significato della fascia

La sindrome di Myofascial (MFS) è uno stato osteomuscolare caratterizzato dai fuochi dolorosi dei punti di innesco chiamati muscolo (TrPs). MFS si è trasformato in in meglio conosciuto basato per molti anni sul lavoro del Dott. Janet Travell, un medico della Casa Bianca.

MFS è stato confuso spesso con la fibromialgia perché entrambi comprendono il dolore muscolare. I punti di innesco di MFS differiscono dai punti teneri della fibromialgia in quanto possono essere appena circa dovunque, mentre i punti teneri della fibromialgia sono in un modello specificato. Quando un medico preme su un punto tenero nei pazienti della fibromialgia, descrivono esattamente quello--tenerezza. Quando un medico spinge un punto di innesco in MFS, il punto di innesco suscita una risposta involontaria “di strappo„. Ulteriormente, il paziente può avvertire il dolore fatto riferimento (IE, dolore che si irradia ad un'area a partire dal punto di innesco stessa). L'area dolorosa del punto di innesco è nel muscolo o nella giunzione del muscolo e della fascia. Quindi, il dolore myofascial è associato solitamente con una banda tesa, indicante un ispessimento “filamentoso„ del tessuto del muscolo.

La fascia è un tessuto connettivo duro che si sparge in tutto il corpo in un web tridimensionale da capo a piedi senza interruzione. La fascia circonda ogni muscolo, osso, nervo, vaso sanguigno ed organo del corpo, tutto il modo giù al livello cellulare. Di conseguenza, la disfunzione del sistema fascial dovuto il trauma, la posizione, o l'infiammazione può creare “legare giù„ della fascia, con conseguente pressione anormale sui nervi, sui muscoli, sulle ossa, o sugli organi.

Gran parte del dolore che accompagna MFS è dovuto flusso sanguigno insufficiente all'area del punto di innesco (ischemia) che inibisce la capacità del muscolo di eliminare gli sprechi metabolici (per esempio, acido lattico e potassio). Questi sottoprodotti metabolici accumulati combinati con flusso insufficiente dell'ossigeno all'area colpita poi si accumulano, stimolando le terminazioni nervose vicine che conducono per avviare il dolore del punto.