Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Neuropatia (diabetica)

Diagnosi e trattamento

Diagnosi

La diagnosi della neuropatia diabetica è basata tipicamente sulla presenza di sintomi come pure di risultati caratteristici su un esame fisico (Feldman 2012c; Stanza di compensazione nazionale 2009 di informazioni del diabete; Morales-Vidal 2012). Un questionario ha chiamato lo strumento della selezione della neuropatia del Michigan o MNSI che chiede “sì„ o “no„ domande circa i sintomi comuni di neuropatia diabetica, quale intorpidimento dell'estremità inferiore, dolore, la sensibilità, la siccità, la debolezza, la difficoltà che camminano e la perdita di sensazione della temperatura è usati spesso contribuire ad identificare i sintomi della neuropatia diabetica (Edwards 2008; Feldman 1994). Tuttavia, la presenza di sintomi clinici da solo non è l'indicatore più affidabile della neuropatia diabetica (Inghilterra 2005). Di conseguenza, questi sintomi dovrebbero essere correlati con un esame fisico messo a fuoco che cerca i segni di un deficit neurologico.

I risultati comuni dell'esame fisico indicativi della neuropatia diabetica comprendono la presenza di pelle asciutta, ulcere o infezioni sensazione vibratoria diminuita/assente dei piedi, all'alluce e sui riflessi riduttori o assenti della caviglia (Feldman 1994; L'Inghilterra 2005; Feldman 2012c; Tesfaye 2010; Edwards 2008; Meijer 2005). Altri segni che possono essere osservati sono sensazione diminuita nei piedi per appuntare le punture, la debolezza di muscolo/sprecare e la sensibilità diminuita alla temperatura (Feldman 2012c). L'ulteriore informazione può essere ottenuta eseguendo gli studi o gli elettromiogrammi della conduzione del nervo sul piede, di cui tutt'e due sono tecniche che misurano l'attività dei nervi; i risultati anormali su queste prove indicano la presenza di neuropatia diabetica (stanza di compensazione nazionale 2009 di informazioni del diabete; Associazione americana 2012 del diabete; L'Inghilterra 2005).

I segni della neuropatia diabetica autonoma possono anche essere diagnosticati su un esame fisico. Gli effetti della neuropatia diabetica sui nervi che governano la circolazione possono essere misurati controllando la variabilità della frequenza cardiaca sopra sforzo e controllando i cambiamenti di pressione sanguigna dovuto i cambiamenti nella posizione di corpo, anche conosciuta come pressione sanguigna ortostatica (Morales-Vidal 2012; Tesfaye 2010; Edwards 2008).

Trattamento

Uno dei sostegni del trattamento della neuropatia diabetica e la strategia più importante per impedirla, sono controllo migliore della glicemia (Callaghan 2012a; Edwards 2008; Feldman 2013; Stanza di compensazione nazionale 2009 di informazioni del diabete; Topiwala 2012). I trattamenti farmacologici per le neuropatie diabetiche possono mettere a fuoco sul meccanismo di fondo o sulla prova di alleviare i sintomi; molte terapie convenzionali cadono nel secondo gruppo (Edwards 2008).

La neuropatia diabetica dolorosa è trattata tipicamente facendo uso di vari farmaci differenti. Pregabalin (Lyrica®), un anticonvulsivo, è spesso il primo trattamento provato (Topiwala 2012). Gli effetti collaterali comuni comprendono le vertigini, la vertigine, l'offuscamento della vista, la sedazione ed i problemi con coordinazione (Feldman 2013). Un altro farmaco che è stato approvato da Food and Drug Administration (FDA) per il trattamento di dolore neuropatico diabetico è duloxetina (Cymbalta®), un inibitore di ricaptazione della serotonina-norepinefrina (stanza di compensazione nazionale 2009 di informazioni del diabete; Ziegler 2009). I meccanismi da cui la duloxetina allevia il dolore sono poco chiari, ma blocco dei canali di un neurone del sodio sono probabilmente implicati (Wang 2010). Gli effetti collaterali più comuni della duloxetina sono nausea, vertigini, sonnolenza, bocca asciutta, costipazione ed appetito in diminuzione (Ziegler 2009). Altri farmaci che, mentre non specificamente conceduti una licenza a per il trattamento della neuropatia diabetica, sono comunemente usati comprendono il bupropione (Wellbutrin®), la paroxetina (Paxil®), l'amitriptilina (Elavil®), il doxepin (Sinequan®), la venlafaxina (Effexor®) e il citalopram (Celexa®) (stanza di compensazione nazionale 2009 di informazioni del diabete; Ziegler 2009; Topiwala 2012; Feldman 2013). Sebbene questi farmaci siano tutti gli antidepressivi, possono fornire il sollievo a quelli che soffrono dalla neuropatia diabetica anche in assenza della depressione (stanza di compensazione nazionale 2009 di informazioni del diabete).

I farmaci usati per il trattamento dei sequestri, quale il gabapentin (Neurontin®), un analogo di GABA, possono anche contribuire ad alleviare in alcuni casi il dolore neuropatico diabetico (Ziegler 2009). I meccanismi da cui il gabapentin allevia il dolore non sono stati ben definiti (Tanabe 2008). I farmaci dell'oppioide, quali il tramadolo e l'ossicodone, possono anche fornire l'efficace sollievo dal dolore (stanza di compensazione nazionale 2009 di informazioni del diabete; Ziegler 2009; Topiwala 2012; Feldman 2013).

Le terapie convenzionali possono anche essere applicate per aiutare con le altre complicazioni della neuropatia diabetica. Per esempio, la gente che soffre dallo svuotamento gastrico in ritardo può prendere l'eritromicina (Eryc®) e il metoclopramide (Reglan®) a digestione della velocità (stanza di compensazione nazionale 2009 di informazioni del diabete). La disfunzione erettile può essere trattata facendo uso di sildenafil (Viagra®), di tadalfil (Cialis®) e del verdenafil (Levitra®) (stanza di compensazione nazionale 2009 di informazioni del diabete; Topiwala 2012).