Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Neuropatia (diabetica)

Considerazioni di stile di vita e dietetiche

Le modifiche di stile di vita e dietetiche sono essenziali per la gente con la neuropatia diabetica perché possono contribuire ad impedire la malattia la progressione più ulteriormente. Uno dei modi più importanti che i diabetici possono rallentare la progressione della loro neuropatia è di raggiungere il migliore controllo della loro glicemia livella (Skyler 1996; Callaghan 2012a). È in questo scopo che i cambiamenti di stile di vita e dietetici possono essere più efficaci. Oltre alle strategie descritte in questo protocollo, i lettori sono incoraggiati ad esaminare i protocolli del diabete e dell'obesità e di perdita di peso.

Dieta

La dieta è uno dei modi principali che la gente con il diabete può controllare i loro livelli della glicemia senza prendere il farmaco supplementare. Mangiando i pasti ben equilibrati, con una miscela dei frutti, le verdure, le proteine ed i grassi contribuiranno ad impedire le oscillazioni importanti nei livelli della glicemia. Il cibo dei pasti su un programma regolare e coordinare i pasti con i farmaci del diabete inoltre minimizzeranno le fluttuazioni della glicemia (Mayo Clinic 2011). Inoltre, dietetico specifico modella, come ad alta percentuale proteica, le diete povere di carboidrati (Gannon 2004) o le diete ricche in alimenti con un indice glycemic basso (Rizkalla 2004) sono state indicate per migliorare il controllo della glicemia. Una dieta sana inoltre aiuterà i diabetici a perdere il peso, che è stato indicato per contribuire a tenere i livelli della glicemia bassi (ala 1987). Considerevolmente, uno studio ha scoperto che quello fa i cambiamenti dietetici per contribuire a tenere i livelli della glicemia nell'ambito dei sintomi diabetici della neuropatia riduttori controllo in pazienti con tolleranza al glucosio alterata, che è considerata come uno stato pre-diabetico (Smith 2006). Nel migliore dei casi, la maggior parte della gente dovrebbe mirare ad un livello della glicemia a digiuno fra 70 e 85 mg/dL, sebbene questa possa essere difficile affinchè i diabetici raggiunga.

Esercizio

L'esercizio regolare è inoltre importante per la gente con il diabete. L'esercizio induce il tessuto del muscolo a bruciare l'energia, che impedisce i livelli della glicemia aumentare troppo su (Mayo Clinic 2011). L'esercizio fisico regolare inoltre aiuta i diabetici a perdere il peso. Ciò migliora i livelli globali della glicemia. Inoltre, uno studio ha trovato che i diabetici che aumentano i loro livelli di attività fisica e perdono il peso hanno aumentato i numeri dei mitocondri nelle loro fibre muscolari scheletriche (Toledo 2007); ciò è importante perché i mitocondri contribuiscono a generare l'energia cellulare. Di conseguenza, questa densità mitocondriale aumentata permetterebbe che i diabetici brucino più rapidamente l'energia, contribuendo a tenere i livelli della glicemia più bassi anche quando non stanno esercitando. Uno studio inoltre ha trovato che l'esercizio aerobico, sotto forma di camminata su una pedana mobile per 4 ore alla settimana, poteva rallentare la progressione della neuropatia diabetica (Balducci 2006).

Salute cardiovascolare

Un altro intervento di stile di vita e dietetico che i diabetici possono usare per impedire la neuropatia diabetica è di migliorare la loro salute cardiovascolare globale. L'impatto di salute cardiovascolare sulla neuropatia diabetica è stato stabilito da molti studi. I diabetici che hanno ipertensione, i livelli di colesterolo elevati di LDL ed i livelli elevati del trigliceride sono più probabili sviluppare la neuropatia diabetica (Sibal 2006; Tesfaye 2005; Leiter 2005; Davis 2007; Wiggin 2009). Gli studi inoltre hanno trovato che i livelli elevati del trigliceride possono causare il danno del nervo anche in non diabetici (Kassem 2005). Due studi differenti hanno trovato che i pazienti che hanno seguito un programma di attività fisica aumentata (150-175 minuti dell'esercizio alla settimana), di perdita di peso (una perdita continua di 7% del loro peso corporeo) e di una dieta ipocalorica e a bassa percentuale di grassi hanno avuti più bassi livelli del trigliceride e di pressione sanguigna, suggerenti che questi cambiamenti di stile di vita potrebbero contribuire ad impedire la neuropatia diabetica (gruppo di ricerca di programma di prevenzione del diabete 2005; Gruppo di ricerca di sguardo in avanti 2010).