Glaucoma

Circa 2 milione di persone negli Stati Uniti hanno avuti l'esperienza sconcertante in diagnostica con il glaucoma. La perdita di c'è ne dei sensi speciali, particolarmente vista, può essere un evento traumatico. Le statistiche giustificano la preoccupazione perché il glaucoma è la causa principale di cecità, colpente 89,000-120,000 genti.

CHE COSA È ANDATO MALE?

In linea generale, il glaucoma allude a pressione elevata all'interno dell'occhio dovuto uscita ostacolata o ostruita di umore acquoso, un liquido chiaro trovato nell'anteriore o anteriore dell'occhio. L'umore acquoso sfocia in troppo lentamente l'occhio al tasso usuale ma agli scoli. L'umore acquoso, comunque villainized nella progressione del glaucoma, esegue le mansioni che sono assolutamente essenziali alla salute dell'occhio. Assiste nel mantenimento della pressione normale all'interno dell'occhio, nella rifrazione della luce (il piegamento dei raggi luminosi come passano da aria in un certo altro, della sostanza più densa) e nella fornitura delle sostanze nutrienti alla superficie interna dell'occhio.

L'incapacità di districare efficientemente il liquido dall'occhio causa un aumento nella pressione intraoculare (IOP). Le fibre nervose minuscole e delicate che compongono il nervo ottico alla parte posteriore dell'occhio si distruggono lentamente. Poiché il nervo ottico trasmette i messaggi visivi dall'occhio al cervello, in cui vedere realmente ha luogo, la salute di questo nervo è essenziale per avvistare. Limitando il flusso libero di umore acquoso, come visto restringendosi, indurirsi, o la riduzione dei canali dell'uscita, può essere un fornitore del glaucoma.

SEGNI E SINTOMI DI GLAUCOMA

I sintomi del glaucoma differiscono secondo il tipo di glaucoma diagnosticato. Nella maggior parte dei casi, particolarmente nelle fasi iniziali, ci sono pochi segni della malattia imminente. Alcuni pazienti sono senza sintomi; altri si lamentano di una perdita di visione laterale, seguita dalle riduzioni della visione centrale, di un'incapacità regolare l'occhio alle stanze scurite, della difficoltà che mettono a fuoco sul lavoro vicino e di frequente necessità cambiare le prescrizioni del monocolo. (Poiché il glaucoma a volte è mancato negli esami di occhio sistematici, i sintomi dovrebbero essere riferiti sempre all'oftalmologo o all'optometrista d'esame.)

Glaucoma di Chiuso-angolo o acuto
Il glaucoma può essere classificato in due tipi: acuto (angolo-chiusura, chiuso-angolo, o stretto-angolo) e cronico o primario (ad angolo aperto o grandangolare), precedente essere più severo ma, fortunatamente, meno comune. Circa 10% del glaucoma è acuto o chiuso-angolo e 90% è il glaucoma ad angolo aperto cronico o primario. il glaucoma di Chiuso-angolo rappresenta un'emergenza medica. A meno che l'individuo abbia trattamento per migliorare il flusso di liquido, l'occhio può diventare cieco solo nei 2-5 giorni.

Non c'è nessuno scarico dall'occhio evidente nel glaucoma di stretto-angolo o acuto. I sintomi riferiti comunemente sono dolore oculare estremo, emicranie severe, offuscamento della vista, coperchi superiori gonfiati, bulbi oculari che sono teneri e costanti e nausea e vomitare. Gli allievi dilatati e una camera anteriore bassa sono provati solitamente sopra esame.

il glaucoma di Chiuso-angolo può accadere se la pupilla in un occhio con un angolo stretto fra l'iride e la cornea contrassegnato dilata, permettendo che l'iride presupponga una configurazione piegata, capace del blocco dell'uscita di umore acquoso dalla camera anteriore. Medicinale incitare una pupilla ristretta, mediante i collirii, è l'un trattamento per il glaucoma acuto (di chiuso-angolo). L'allievo ristretto estrae l'iride a partire dalla cornea, permettendo una più grande camera dell'uscita per l'umore acquoso.

Gli agenti osmotici, quale urea, mannitolo e glicerolo, sono usati per ridurre lo IOP. Acetazolamide, un inibitore carbonico dell'anidrasi, può essere usato per ridurre la formazione fluida. Le droghe per alleviare la pressione, in unione con un iridectomy chirurgico, una piccola apertura nella periferia dell'iride, o i trattamenti del laser produrre una via di filtrazione, sono comunemente efficaci. Circa 60% degli individui che acconsentono alla chirurgia considerano la procedura riuscita. Circa 15% di quelli che hanno rapporto della chirurgia un declino nella qualità della vita.

L'ambulatorio del laser a argon è un'innovazione nel trattamento del glaucoma. Il laser, un dispositivo che produce un fascio luminoso ad alta energia, è utilizzato per fare circa 100 piccole ustioni nel reticolo di drenaggio al bordo dell'iride. Gli scienziati ritengono che le cicatrici da queste ustioni contribuiscano ad allungare aperto i fori nel reticolo, rendente lo più facile affinchè il liquido filtrino. Solitamente, individui che fanno questa continuare chirurgia a prendere un certo farmaco del glaucoma in seguito, sebbene il dosaggio possa essere abbassato. Gli effetti positivi del trattamento del laser possono logorarsi finalmente, richiedendo una seconda o terza sessione del trattamento.

Per quei pazienti di cui la vista è compromessa severamente, gli istituti medici di Johns Hopkins hanno sviluppato una video cuffia avricolare alta tecnologia che sta aiutando gli individui con le vite più indipendenti significative del cavo di minorazione visiva.

Glaucoma ad angolo aperto primario (POAG)
Il glaucoma ad angolo aperto primario (POAG) è spesso uno stato bilaterale della determinazione genetica che si sviluppa lentamente mentre i canali di drenaggio sono gradualmente ostruiti. Nel glaucoma ad angolo aperto, l'angolo dove l'iride si incontra la cornea è ampio ed aperto come dovrebbe essere. La pressione intraoculare aumenta perché “il riflusso ed il flusso„ del liquido è stato interrotto ed il drenaggio dall'occhio è alterato. L'ostruzione in POAG è probabilmente all'interno del canale di Schlemm, una vena minuscola all'angolo della camera anteriore dell'occhio che vuota l'umore acquoso, versante lo con un imbuto nuovamente dentro la circolazione sanguigna. (Vedi l'illustrazione alla pagina 544.)

Foggiando a coppa del disco ottico, una piccola zona insensibile a luce sulla superficie della retina, è un altro determinante nella progressione del glaucoma. I dischi ottici pallidi ed a coppa possono essere osservati da esame oftalmoscopico, anche quando lo IOP è stato stabilizzato.

POAG può essere asintomatico, eccezione fatta per una perdita graduale di visione periferica durante gli anni. I sintomi possono essere delicati ed intermittenti, forse soltanto accadendo mentre in una stanza scurita, in una televisione di sorveglianza o in un film. Il resto o il sonno può sembrare riabilitare i periodi dell'occhio in breve. Le emicranie, l'offuscamento della vista e un dolore smussato negli occhi possono essere con esperienza. Gli aloni intorno alle luci ed alla cecità centrale sono manifestazioni recenti della circostanza.

La pilocarpina, una sostanza meiotic, può controllare solitamente POAG inducendo la riduzione dell'allievo. Può ridurre lo IOP in meno di 15 minuti dopo l'applicazione e mantenere la pressione abbassata per circa 24 ore. La pilocarpina realmente è derivata dal jaborandi, un albero tropicale che si sviluppa nel Sudamerica. I naturalisti spagnoli hanno accreditato il jaborandi con la capacità di trattare le malattie dell'occhio già del 1648.

Altri trattamenti convenzionali per POAG includono l'epinefrina, per aumentare l'uscita di umore acquoso ed i mezzi di bloccaggio beta adrenergici, per fare diminuire la produzione di umore acquoso. I collirii beta-bloccante non sono senza effetti collaterali indesiderabili. Tendono a disorganizzare il rapporto di HDL, il colesterolo utile, a LDL, una forma di colesterolo considerata estremamente nociva una volta superiori ed ossidata. La forza delle gocce dell'epinefrina non è abbastanza grande indurre una risposta di sistema nervoso simpatico, che sarebbe controindicata in un paziente del glaucoma.

I sintomi di POAG possono essere controllati solitamente con il trattamento, ma il trattamento è considerato vita. La visione non sarà alterata solitamente permanentemente se il glaucoma è trovato presto ed è trattato.

STRUTTURE DELL'OCCHIO

Per capire il glaucoma, è necessario da comprendere le responsabilità di varie strutture dell'occhio e della loro disposizione. Ricordi che l'iride è la parte colorata dell'occhio che contiene il muscolo liscio e regola la quantità di luce che entra nell'occhio. L'allievo è l'apertura nell'iride tramite cui la luce passa alla lente ed alla retina. La cornea è la parte dell'occhio che produce la più grande quantità di convergenza di luce e compone una sesta parte di tunica esterna, riferito a come la tunica fibrosa, della lampadina dell'occhio. La retina o la tunica nervosa è la tunica più interna dell'occhio. I passaggi del nervo ottico tramite la retina ad un punto hanno chiamato l'angolo morto. Ciò è una descrizione adatta, dato che l'angolo morto contiene nè i coni retinici (fotoricettori che rispondono a luce tenue) nè i coni (fotoricettori che rispondono a luce intensa e permettono la percezione del colore). Gli impulsi nervosi iniziati dai coni retinici e dai coni sono passati alle cellule bipolari, che a loro volta le passano alle cellule gangliari. Le fibre di queste cellule passano davanti alla retina che forma il nervo ottico, che porta gli impulsi nervosi al cervello.

IL WHO È AL IL GLAUCOMA INCLINE?

Circa 1 in ogni 30 persone in America, invecchia 40 o più, ha glaucoma. Questo numero comprende l'a metà chi non sono informati che hanno la malattia dell'occhio. Secondo l'istituto nazionale dell'occhio, una persona con il diabete è quasi due volte probabile avere glaucoma quanto altri adulti. Più lungamente un individuo ha diabete, il maggior il suo rischio di stare bene ad una vittima del glaucoma. Questa forma di glaucoma si riferisce a come glaucoma neovascolare.

L'incidenza del glaucoma è quattro - cinque volte maggior fra gli afroamericani confrontati agli Americani caucasici. Nell'americano caucasico, un aumento nell'incidenza del glaucoma si presenta dopo l'età di 50. L'ipertensione e una storia della famiglia del glaucoma dispongono un individuo ad un rischio aumentato.

Il rischio di glaucoma sembra maggior in individui che soffrono gli estremi di presbiopia o della miopia. La presbiopia è associata con un maggior rischio per il glaucoma di stretto-angolo o chiuso. L'individuo visualizza un più breve occhio e una più breve lunghezza assiale. Questa circostanza altera l'angolo, il reticolo spugnoso del tessuto situato al punto in cui la cornea e l'iride si incontrano, ostacolante il drenaggio dell'umore acquoso. In alcuni individui, una caratteristica anatomica dell'occhio, ereditata spesso, fa insolitamente lo stretto di angolo e facilmente chiuso fuori.

Un individuo estremamente miope ha una maggior associazione di rischio con POAG. Il bulbo oculare prolungato, caratteristico della miopia, permette un più grande canale ottico, con le fibre nervose ottiche che diventano più suscettibili di pressione e della lesione.

Il glaucoma può essere congenito, per esempio, quando le condotte responsabili di drenaggio fluido non riescono a formarsi completamente. Alcuni infanti nascono con i difetti nell'angolo dell'occhio che rallentano il drenaggio normale di umore acquoso, una circostanza il più spesso correggibile con chirurgia se fatti abbastanza presto.

Gli individui che hanno la sindrome di Ehlers-Danlos, un disordine del tessuto connettivo, o sindrome di Marfan, una circostanza caratterizzata dall'allungamento delle ossa, sembrano avere un'più alta associazione con il glaucoma ed altro complicazioni dell'occhio.

Il glaucoma secondario può manifestarsi come conseguenza di un evento della predisposizione, quali la chirurgia dell'occhio, le cataratte avanzate, le lesioni agli occhi, i tumori dell'occhio, o l'uveite (infiammazione dell'occhio). La correzione della fonte primaria può permettere la rettifica della malattia secondaria pure.

POSSONO LE DROGHE CAUSARE IL GLAUCOMA?

Secondo Leonard Levine, il Ph.D., determinate droghe inscatola “altera la salute biologica del sistema visivo.„ Per esempio, gli indici bibliografici dello scrittorio dei medici 94 farmaci che possono causare il glaucoma, compreso gli ipotensivo, antidepressivi e steroidi, quale cortisolo, che può distruggere il tessuto vitale del collagene nell'occhio. Sia l'efedrina di erbe che la pseudoefedrina hanno proprietà di stimolazione del sistema nervoso centrale (SNC). L'efedrina è il più forte dei due, ma entrambi sono considerati più forti della caffeina. La persona glaucomatous dovrebbe evitare queste sostanze, specialmente MA-huang, liquirizia e belladonna.

Nota: Gli antistaminici possono aumentare la pressione all'interno dell'occhio. Se usando le droghe per altre circostanze, informi sempre il vostro medico di uno stato attuale del glaucoma per evitare prescrivere i medicinali che potrebbero colpire avversamente la malattia. Ovviamente, conviene gli individui che contano sui farmaci da vendere su ricetta medica per informarsi completamente degli effetti collaterali.

L'uso di determinati farmaci che inibiscono la risposta colinergica è stato collegato ad un'più alta incidenza del glaucoma. Una droga di anticolinergico blocca i ricevitori dell'acetilcolina, con conseguente inibizione di impulsi nervosi parasimpatici. Questa azione renderebbe più forte il sistema nervoso simpatico, un'azione che potrebbe dilatare l'allievo e rilassarsi lo sfintere dell'iride. La dilatazione dell'allievo ha potuto rendere più piccolo il passaggio fra l'iride e la cornea, complicanti l'uscita dell'umore acquoso.

LE ALLERGIE INFLUENZANO IL GLAUCOMA?

Gli individui che soffrono l'alimento o le allergie ambientali sembrano essere ad un elevato rischio per il glaucoma. Sia i fattori causativi che terapeutici sembrano collegare le allergie ed il glaucoma. Le persone con il glaucoma nonresponsive o refrattario sono chieste occasionalmente di consultare un allergist, nel tentativo di diminuire il carico endogeno di sforzo. La maggior accettazione dell'ipotesi glaucoma/di allergia aggiunge un'altra dimensione al trattamento.

CALCIO--PRO - E - CONTRO

Gli eccessi del calcio possono essere ridistribuiti nel corpo ai tessuti molli, contribuenti al rischio di glaucoma. Le forme più solubili di completamento del calcio sono solitamente assorbente buono ed utilizzato, quali il citrato del calcio, la Banca dei Regolamenti Internazionali-glycinate del calcio, o il hydroxyapatite microcristallino. Il problema con danno di tessuto molle dovuto il deposito del calcio può essere visto più giustamente in conseguenza delle scarsità del calcio. Quando i livelli del calcio scarseggiano, l'ormone paratiroidale partecipa ad una cascata che finalmente chiede alle ossa di smettere una parte dei loro depositi del calcio. L'ospite perde su due parti anteriori: (1) troppi ritiri possono finalmente indebolire il sistema scheletrico e (2) il rilascio di calcio dallo scheletro non è ben regolamentato. Gli eccessi di calcio possono legare in tessuti molli, nell'artrite dell'esacerbazione, nell'arteriosclerosi, in calcoli renali e nel glaucoma. Ricordi che aiuti di vitamina K nella conservazione del calcio nell'osso e non in tessuto molle. Tenendo conto di questo, gli importi adeguati di calcio dietetico sono assolutamente essenziali per proibire l'attività della ghiandola paratiroide e del ritiro successivo del calcio dalla struttura scheletrica.

PROBABILITÀ ED ESTREMITÀ

Il bloodroot dell'erba (canadensis di Sanguinaria) può contribuire al glaucoma. I dentifrici in pasta contengono occasionalmente il bloodroot, perché l'erba è una forte componente aggiuntiva che contribuisce alla salute della gomma. Poiché i dentifrici in pasta ed i colluttori non sono ingeriti, la quantità di bloodroot che entra nel sistema sarebbe minima, ma gli individui responsabili circa il glaucoma dovrebbero essere informati del bloodroot circostante di avvertimento.

La maggior parte di vitamina e dei minerali sono nonproblematic per l'individuo con il glaucoma, ma i pazienti dovrebbero limitare giornalmente la loro assunzione di niacina a non più di 200 mg.

OSSERVANDO INDIETRO IL TRATTAMENTO

Colleen Fitzpatrick
Fortunatamente, la storia fornisce la terapeutica significativa riguardo al glaucoma in carico. I farmaci convenzionali e gli interventi sono i metodi di trattamento più ampiamente usati, ma i protocolli nutrizionali hanno prodotto la prova in modo convincente del beneficio.

Colleen Fitzpatrick è un'efficace aggiunta nella stabilizzazione dello IOP. Alcuni individui rispondono al poco quanto 2 grammi un il giorno di vitamina C, sebbene altri rispondano soltanto alle dosi elevate estremamente, per esempio, 35 grammi un giorno. A causa della varianza nella quantità di vitamina C tenuta per esercitare un effetto positivo, il monitoraggio attento da un medico è richiesto. L'amministrazione endovenosa di vitamina C provoca una riduzione iniziale ancora maggior. L'azione d'abbassamento di vitamina C è duratura se il completamento è continuato, mostrante frequentemente una riduzione media di 16 mmHg. I livelli quasi normali di tensione sono stati raggiunti in alcuni pazienti che usando la vitamina C, quando la terapia della pilocarpina e di acetazolamide è venuto a mancare. I meccanismi utili da cui la vitamina C abbassa la pressione interna dell'occhio includono (1) ha aumentato l'osmolarità del sangue, un processo che estrae il liquido dall'occhio e nel sangue, (2) ha diminuito la produzione del fluido oculare e (3) ha migliorato l'uscita fluida.

Molti dei benefici di vitamina C sono probabilmente attribuibili a formazione del collagene, una funzione importante di questa vitamina solubile in acqua. Il collagene è la proteina più abbondante nel corpo, compreso l'occhio, dando la forza e l'integrità al tessuto oculare. Gli aiuti di Colleen Fitzpatrick conservano il collagene nei tubi di drenaggio degli occhi, i tubi stessi che funzionano male nel glaucoma. I crediti diretti verso vitamina C sembrano giustificati quando considerando lo IOP riduttore e la salute strutturale migliore dell'occhio.

Bioflavonoidi: Che cosa possono compire?
Tutte le sostanze nutrienti che sostengono il metabolismo del collagene, specialmente alla parte posteriore dell'occhio in cui le uscite del nervo ottico e nei tessuti che vuotano l'occhio, sono importanti nel trattamento del glaucoma. Un tale bioflavonoide nutriente, conosciuto come le proantocianidine (trovate nei semi dell'uva e nella corteccia del pino), coopera con vitamina C nel raggiungimento dell'integrità del collagene. Nell'occhio, il collagene fornisce la resistenza alla trazione e la stabilità al tessuto. Un'altra funzione principale di vitamina C è la conservazione di integrità capillare, un compito reso più facile con l'assistenza di un bioflavonoide. I bioflavonoidi funzionano non solo con vitamina C ma anche a nome di vitamina C, impedente la ripartizione dell'ascorbato. I bioflavonoidi di proantocianidina funzionano legando a collagene, ad elasticità aumentante ed alla flessibilità. Le proantocianidine sono considerate un antiossidante potente, difendente la matrice del collagene contro l'attacco libero radicale e custodicente la contro la ripartizione enzimatica con la consegna migliorata di ossigeno e di sangue all'occhio.

La rutina, un bioflavonoide dalla famiglia dell'agrume, ha dimostrato la capacità di abbassare lo IOP una volta usata insieme con le droghe standard. La pansé (viola) contiene la rutina di fino a 23% sulla base del peso secco. Naturopate, per il trattamento del glaucoma, raccomandi spesso le fonti di rutina, compreso la pansé.

Il genere vaccinio comprende quasi 200 specie le bacche, tutti gli importi generosi di rappresentazione del flavonoide/composti dell'antociano. Il mirtillo, fructus di vaccinium myrtillus, è stato utilizzato storicamente nei vari termini di occhio, compreso il glaucoma, le cataratte, la degenerazione maculare, la retinopatia diabetica e le retinite pigmentose. Sebbene il mirtillo non sia considerato un'erba curativa riguardo al trattamento del glaucoma, sembra assistere nel danno supplementare esitante portando un buon flusso di sangue agli occhi.

Coleus Forskohlii
Quando il forskohlii del coleus si è applicato direttamente all'occhio, è stato indicato, negli studi clinici che fanno partecipare sia gli animali che gli esseri umani, per ridurre lo IOP, facente lo del beneficio significativo nel trattamento del glaucoma. Forskolin rappresenta una classe potenzialmente utile di agenti di antiglaucoma, differendo nel meccanismo e nell'azione molecolari dalle droghe precedentemente usate (Caprioli et al. 1984; Hartman et al. 1988). Il forskohlii del C. sembra avere un approccio duplice che consegna il beneficio per il glaucoma aumentando la circolazione intraoculare e facendo diminuire l'uscita di umore acquoso. La funzione di uscita rimane identicamente, ma il sangue ciliare negli aumenti vascolari della tunica. I benefici sono osservabili circa un'ora dopo l'applicazione e raggiungono un picco terapeutico a 2 ore. Il valore del forskohlii del C. rimane significativo per almeno 5 ore dopo l'applicazione. Poiché i collirii di forskohlii del C. non sono ancora disponibili, la somministrazione orale può essere considerata, con la speranza che risultati simili possano essere ottenuti. Il forskohlii del C. sembra concedere i suoi valori terapeutici senza rischio di effetto collaterale principale.

Il forskohlii del C. è stato usato per favorire nel trattamento di ipotiroidismo. Interessante, l'ipotiroidismo infraclinico, così delicato che non produce sintomi, è stato notato come cofattore in alcuni pazienti con il glaucoma.

Hydergine ha alcuni degli stessi vantaggi biochimici del forskohlii del C. Hydergine può essere capace di abbassamento dello IOP facendo diminuire l'ipossia (rifornimento di ossigeno riduttore) e prevenendo danni del radicale libero to le cellule critiche.

Il valore dei minerali
Il magnesio lungamente è stato riconosciuto come stampo di calcio fisiologico della natura. Gli studi precedenti avevano dimostrato che le droghe di Manica-didascalia del calcio offrono i benefici per alcuni pazienti del glaucoma. Armato con questa rivelazione, i ricercatori alla clinica di occhio dell'università a Basilea, Svizzera, hanno valutato l'effetto di magnesio supplementare sui pazienti del glaucoma. Il magnesio (121,5 mg due volte al giorno) è stato amministrato a 10 pazienti del glaucoma per 1 mese. Al termine dello studio, i risultati hanno convalidato che il completamento del magnesio ha migliorato la circolazione periferica, con un effetto benefico accompagnante sul campo visivo in pazienti con il glaucoma.

Il magnesio inoltre ha la capacità di spegnere il sistema nervoso simpatico. Ciò è una reputazione che ha guadagnato il credito del magnesio in cardiologia, fungente da antiadrenergic. Una droga antiadrenergic blocca gli effetti degli impulsi trasmessi dalle fibre postganglionic adrenergiche del sistema nervoso simpatico. Questo atto tonificherebbe e modificherebbe la risposta comprensiva, lenendo “la sindrome di volo o di lotta„. Ricordi che fra le molte funzioni controllate dal sistema nervoso simpatico--quelli normalmente non sotto controllo cosciente--sono la dilatazione degli allievi e una risposta stimolatore generale. La stimolazione del sistema nervoso simpatico sarebbe controindicata nel controllo del glaucoma.

I minerali sono assolutamente essenziali alla longevità ed alla qualità della vita. Gli individui possono sopravvivere a più lungamente con una carenza vitaminica che con una carenza di minerali. L'importanza dei minerali sta diventando più evidente mentre i dati della ricerca raccolgono. Il cromo minerale della traccia ha vinto il credito supplementare oltre stabilizzazione dei livelli della glicemia potendo migliorare la messa a fuoco dell'occhio ed abbassare lo IOP. Il selenio avvantaggia la funzione oculare e lo zinco sostiene la struttura sana dell'occhio. La selezione di buon multiplo fornirà questi minerali vitali, più le sostanze nutrienti supplementari state necessarie per salute oculare.

Melatonina
Meno di 1 mg di melatonina ha abbassato la pressione all'interno degli occhi della gente in buona salute, ma gli studi ancora non sono stati pubblicati sugli effetti di melatonina sulla gente che ha glaucoma.

Vitamina A
Molti dietisti considerare la vitamina A come la vitamina più importante di tutti. Le varie naturopate considerano la vitamina A vitale ad un efficace protocollo del glaucoma. Tenendo conto di salute oculare, gli occhi sono indicatori ovvi di una carenza della vitamina A, mostranti spesso i sintomi dei bulbi oculari asciutti, che prude, o infiammati e della cecità notturna. La vitamina A sembra neutralizzare la vista debole incoraggiando la formazione di rhodopsin o di porpora visiva, un composto pigmentato nei coni retinici della retina che adatta l'occhio a luce a bassa densità.

La vitamina A, una vitamina liposolubile, può essere accompagnata dal rischio se è usata trascuratamente o se il fegato è nell'ambito dello sforzo. Lewith et al. (1996) ha riferito che i dosaggi di 25,000-50,000 IU potrebbero causare i danni al fegato in individui scelti (specialmente persone con i problemi del fegato, quelli che prendono determinate droghe, o i bevitori pesanti) se amministrato durante parecchi mesi. Ciò nonostante, con l'amministrazione giudiziosa, quali sotto la supervisione di un esperto o un medico in nutrizione, questa vitamina sottovalutata può eseguire le abilità eccezionali.

Alcuni individui preferiscono ottenere la loro vitamina A mediante le fonti dell'alimento o il beta-carotene supplementare. La conversione del beta-carotene della provitamina al suo intervento concreto ha luogo in gran parte nel fegato o durante il processo intestinale di assorbimento. Un fegato sano ovviamente rende al processo di conversione più di una garanzia, un processo migliorato dallo zinco del minerale della traccia.

Marijuana
L'istituto nazionale dell'occhio ha sostenuto dal 1978-1984 la ricerca per determinare se marijuana o c'è ne delle sue componenti potrebbe sicuro e efficacemente abbassare IOP. I risultati hanno convalidato che la marijuana ha fatto, effettivamente, IOP più basso una volta amministrata oralmente, per via endovenosa, o fumando. L'applicazione topica non ha abbassato lo IOP. La marijuana passata la fase iniziale dello studio, illustrante lo potrebbe abbassare lo IOP, ma il consenso ha sostenuto che la droga non era più sicura o efficace che varie droghe già approvate dalla FDA e facilmente disponibile. I fattori di rischio potenziali della frequenza cardiaca e dell'ipotensione aumentate inoltre hanno negato l'entusiasmo connesso con uso della marijuana.

La ricerca fin qui non ha studiato se la marijuana offre qualunque vantaggi sopra i trattamenti attualmente disponibili del glaucoma o se potrebbe essere considerato utile una volta usato congiuntamente alle terapie standard. I supporti nazionali dell'istituto dell'occhio pronti a valutare qualsiasi studio ben progettato per considerare il valore di marijuana nel trattamento di glaucoma.

GUARDANDO AVANTI AL TRATTAMENTO

L'ipotesi corrente per quanto riguarda le cause del glaucoma pende verso la teoria neuroprotection/di neurotossicità. Gli oftalmologi si riferiscono alla neurotossicità come “la parola di moda„ nella loro professione (cioè, il fuoco di esplorazione corrente di glaucoma). Sembra essere più di un approccio d'avanguardia e senza collegamento a terra a spiegare le cause e le modalità terapeutiche del glaucoma. La ricerca che emana dalle varie università prestigiose converge quando tenendo conto della teoria di neurotossicità del glaucoma.

Le opinioni del Dott. N.N. Osborne, laboratorio di Nuffield dell'oftalmologia, università di Oxford, echeggiano quelle di molti altri studiosi che stanno studiando il glaucoma. Il Dott. Osborne ritiene che la perdita del visivo-campo nel glaucoma sia dovuto la morte delle cellule retiniche del ganglio. La riduzione o rallentare della perdita di cellule del ganglio, un concetto conosciuto come il neuroprotection, sembra essere “soltanto il modo in avanti.„ Osborne propone che la morte dei neuroni (un processo citato come morte apoptotica delle cellule) in varie malattie sia fondamentalmente la stessa ma varia nella causa. I dati sperimentali indicano che il tasso di mortalità delle popolazioni di un neurone dipende dall'impatto dell'insulto. Neuroprotectants è più probabile avvantaggiare un paziente in cui i neuroni muoiono lentamente, come nel glaucoma. Se un neuroprotector affidabile può essere amministrato in tal modo che raggiunge la retina negli importi appropriati ed ha effetti collaterali insignificanti, è probabile attenuare la morte delle cellule del ganglio ed avvantaggiare così il paziente del glaucoma. Fornendo una soluzione alla neurotossicità sembra essere lo scopo terapeutico per il trattamento futuro.

Aminoguanidine può contribuire a conservare la visione dei pazienti refrattari del glaucoma inibendo l'accumulazione di ossido di azoto synthase-2 (NOS-2), una sostanza creduta per degradare il neuroprotection. NOS-2 stimola l'emissione di ossido di azoto, un composto implicata nel danno retinico del nervo (Morgan et al. 1999). La riduzione di ossido di azoto con inibizione della sintasi dell'ossido di azoto assicura la protezione parziale ma significativa contro gli effetti letali della privazione dell'ossigeno e dell'azione degli aminoacidi eccitanti, quali glutammato e l'aspartato, sopra le cellule retiniche del ganglio.

Interesse nel conoscere esattamente che cosa il aminoguanidine potrebbe compire riguardo ai ricercatori stimolati il glaucoma a Washington University per esaminare più molto attentamente la droga. Due gruppi di animali con il glaucoma sono stati selezionati per la ricerca di aminoguanidine. Tutti gli animali IOP elevato inizialmente visualizzato, con foggiare a coppa e pallore del disco ottico. Un gruppo è rimanere non trattato e l'altro gruppo è stato curato con il aminoguanidine. Al termine dello studio di 6 mesi, il gruppo non trattato ha visualizzato i sintomi originali del punto di riferimento, mentre gli occhi del gruppo aminoguanidine-trattato sono sembrato normali ma con le elevazioni continuate in IOP.

Lo studio di Washington University inoltre ha quantificato la perdita retinica delle cellule del ganglio in un gruppo che riceve il aminoguanidine confrontato ad un gruppo di controllo vuoto del trattamento. Il gruppo non trattato ha visualizzato una perdita di 36% di cellule retiniche del ganglio, confrontata a meno di 10% nel gruppo curato. Per rendere conto l'importanza di questa individuazione posteriore, visualizzi la retina che è composta di dieci strati di vari tipi di cellule. Le cellule retiniche del ganglio sono grandi, cellule a forma di boccetta che compongono uno di dieci strati. La degradazione delle cellule del ganglio compromette patologico la membrana delicata del tessuto nervoso della retina. Il consenso finale dello studio era che il aminoguanidine potrebbe risultare utile come neuroprotector farmacologico nel trattamento del glaucoma, contribuente ad un occhio più sano, con la morte meno di un neurone.

Alcuni pazienti hanno glaucoma normale (o minimo) di tensione. Anche se la pressione dell'occhio è all'interno di gamma normale, il nervo ottico continua ad essere danneggiato. Malgrado controllo efficiente dello IOP, la perdita retinica delle cellule del ganglio continuerà, con conseguente ulteriore minorazione visiva se la causa non è risoluta e trattata. Questa rivelazione è stata considerata valuable, dato che ha esonerato lo IOP come essendo il solo antagonista nella degradazione retinica. I ricercatori all'ospedale universitario di Galles hanno determinato che gli agenti neuroprotective potrebbero svolgere un ruolo in pazienti con il glaucoma che hanno perdita progressiva del visivo-campo malgrado controllo soddisfacente dello IOP.

ALTRE CAUSE POSSIBILI

Il ruolo del glutammato nel glaucoma
L'accordo sull'importanza di impedire la morte delle cellule retiniche del ganglio è stato stabilito, ma la causa della morte delle cellule del ganglio rimane speculativa. Le informazioni attuali sostengono l'ipotesi che la morte delle cellule del ganglio può derivare da una forma di ischemia (flusso sanguigno in diminuzione ad un organo o ad una parte del corpo). Durante l'ischemia, il glutammato è liberato negli eccessivi importi, inizianti la morte dei neuroni. Il glutammato è un sale di acido glutammico, un aminoacido non indispensabile che accade in un ampio numero delle proteine. Il glutammato è considerato un bravo ragazzo/ragazzo cattivo. Poiché le cellule cerebrali usano il glutammato come neurotrasmettitore, può giustamente essere definito “un grande trasmettitore„ mentre i segnali saltano dal neurone al neurone. L'efficace comunicazione inoltre significa il rilascio controllato di glutammato, poichè gli importi precisi sono consegnati alle cellule adeguate. È quando il glutammato si presenta negli eccessivi importi che la difficoltà comincia. La comunicazione fra le cellule viene a mancare ed importi esorbitanti dell'attaccatura del glutammato alle cellule che hanno ricevitori del glutammato. Questo legame o collegamento compita la sorte avversa alla cellula del ganglio, con conseguente morte finale delle cellule. Gli eccessi di glutammato, in effetti, hanno avvelenato la cellula.

I livelli elevati del glutammato possono anche esistere nell'umore vitroso dei pazienti con il glaucoma (27 millimetri rispetto a 11 millimetro nei comandi) (Vorwerk et al. 1999a). L'umore vitroso riempie il compartimento posteriore dell'occhio, assistendo nel giudicare la retina e la lente sul posto. Una concentrazione aumentata di glutammato nell'umore vitroso è sufficiente per indurre la morte retinica delle cellule del ganglio (Vorwerk et al. 1999b). L'aumento in IOP è probabilmente l'insulto iniziale, che migliora l'aumento o il rilascio di glutammato. I supplementi che proteggono dalla tossicità del glutammato saranno discussi più successivamente in questo protocollo.

Morte delle cellule oltre a glutammato
Altre due cause importanti della morte delle cellule sono l'afflusso di calcio nella cellula e la generazione di radicali liberi. Le sostanze che impediscono l'attivazione del ricevitore del glutammato, l'entrata del calcio, o il danno libero radicale possono essere considerati gli agenti neuroprotective. Ricordi che il magnesio, nella valutazione della farmacologia nutrizionale, è considerato un calcio-antagonista. Gli antiossidanti dell'ampio spettro lungamente sono stati conosciuti per estiguere l'attività nociva dei radicali liberi. Nel migliore dei casi, affinchè una sostanza abbia un ruolo come agente neuroprotective nel glaucoma, dovrebbe essere consegnato attuale all'occhio ed essere usato ripetutamente.

Sindrome di dispersione del pigmento
Un'altra causa del glaucoma è considerata come la sindrome di dispersione del pigmento (PDS) o il glaucoma pigmentary. Nel PDS, la concavità (che curva verso l'interno) dell'iride mezzo periferica permette il contatto iridozonular, causante uno spargimento dell'iride pigmentata. Il pigmento liberato poi è portato al reticolo trabecular in cui può risiedere benigno, non colpendo lo IOP, o può maligno elevare lo IOP, come nel glaucoma pigmentary. La spianatura dell'iride concava dalla terapia mitotica e dal iridotomy del laser compare della chiave ad attuale e gestione futura. Gli studi confermano che il PDS è ereditato come tratto dominante autosomica, osservato il più delle volte in giovani, uomini (miopi) miopi (Campbell et al. 1995). Un tratto dominante autosomica è uno in cui l'eredità di un gene dominante su un autosoma, non un cromosoma sessuale, cause la caratteristica da esprimere.

Nota: Il glaucoma giovanile primario è una forma rara di glaucoma che colpisce tipicamente gli individui a partire da 3-20 anni e, anche, è un tratto dominante autosomica (Wiggs et al. 1995).

In alcuni individui, nel rilascio del pigmento di cause di esercizio ed in un aumento in IOP, contribuente alle complessità della gestione di PDS. Gli studi intrapresi all'istituto dell'oftalmologia in Italia hanno determinato che il rilascio indotto dall'esercizio del pigmento temporaneamente ostruisce i canali acquosi di uscita, causanti l'aumento dello IOP in alcuni pazienti con PDS. il trattamento di Pre-esercizio con dapiprazole, un mezzo di bloccaggio alfa-adrenergico, era utile nella riduzione delle punte dello IOP e nell'aumento delle facilità di uscita dopo l'esercizio intensivo (Mastropasqua et al. 1995; Mastropasqua et al. 1996).

Gli scienziati sono un punto più vicino ad individuare il gene responsabile di PDS. Il centro medico della Nuova Inghilterra nel 1997 ha dichiarato che l'estremità telomeric del braccio lungo del cromosoma 7 sembra incriminata nel PDS. L'individuazione del gene responsabile di questa circostanza è il primo punto verso l'isolamento del gene stesso. La caratterizzazione del gene responsabile potenzialmente condurrà ai nuovi metodi di diagnosi e di trattamento. Il PDS è un tipo di glaucoma, rappresentante ogni anno 12-15% di tutti i casi di cecità.

OPZIONI DI TRATTAMENTO

Terapia farmacologica corrente
Betaxolol, un betabloccante attualmente utilizzato per ridurre lo IOP, ha funzioni di Manica-didascalia del calcio. Gli studi sperimentali indicano che il betaxolol è un agente neuroprotective efficiente contro ischemia retinica in animali una volta iniettato nell'occhio o intraperitonealmente direttamente. Betaxolol esercita le sue azioni di un neurone primarie sulle cellule retiniche del ganglio. Purtroppo, il betaxolol ha una lista aggressiva degli effetti collaterali.

Le interviste con i farmacisti dell'ospedale hanno rivelato due farmaci da vendere su ricetta medica che sono riempiti di più regolarità che altre per il trattamento del glaucoma. I collirii di Timoptic, un mezzo di bloccaggio beta adrenergico, rappresenta un più vecchio, ma ancora popolare, approccio a trattare il glaucoma. Xalatan, un analogo della prostaglandina, genericamente conosciuto come latanoprost, è un più nuovo metodo di trattamento. Il suo meccanismo di efficacia si occupa della replica dell'attività delle prostaglandine, acidi grassi insaturi del tipo di ormone che agiscono negli importi minuscoli sugli organi bersaglio locali. Latanoprost riduce lo IOP aumentando l'uscita di umore acquoso.

La ricerca condotta all'università di centro medico del Nebraska ha fatto partecipare 272 pazienti che prendono il latanoprost per un anno (Camras et al. 1996). Di quelli iscritti allo studio, circa 70 individui si sono ritirati prima della conclusione dello studio. I ritiri sono stati causati in 1% tramite controllo insufficiente dello IOP; 5% a causa della pigmentazione aumentata dell'iride; 3% a causa di altri problemi oculari; e 17% a causa delle ragioni mediche e non sanitarie indipendenti. Il consenso finale era che latanoprost sicuro e efficacemente riduce lo IOP per un anno, provante la sua utilità per POAG. Tuttavia, l'uso del latanoprost può causare uno scurimento del pigmento nell'iride, che potrebbe estetico deludere un paziente unilaterale del glaucoma.

Supplementi che possono diminuire la progressione del glaucoma e di neurotossicità
Gli studi sperimentali hanno identificato varie sostanze naturopatiche che possono risultare utile nell'impedire la morte dei neuroni retinici, specialmente cellule del ganglio, indotte da ischemia. Può essere possibile proteggere le cellule dalla tossicità del glutammato prendendo i supplementi di methylcobalamin, la forma biologicamente attiva di B12 (Akaike et al. 1993; Kikuchi et al. 1997). Methylcobalamin è immediatamente attivo sopra assorbimento, sebbene la cianocobalamina debba essere convertita in methylcobalamin o in adenosylcobalamin dall'ente, rimuovente la molecola del cianuro ed aggiungente un metile o il gruppo di adenosyl.

Nota: La quantità di cianuro prodotta nel processo di conversione è estremamente piccola.

la Acetile-L-carnitina è detta per possedere l'efficacia attenuando i deficit neurali relativi all'età. La carnitina dell'acetile-l ha fornito i risultati sbalorditivi in neuroni proteggenti in una vasta gamma di processi di malattia.

Le attività antiossidanti di liquido e del plasma sanguigno lacrimali sono state studiate nel glaucoma, rispetto agli occhi normali (Makashova et al. 1999). I risultati indicano che il progresso del glaucoma è parallelizzato tramite una diminuzione graduale nei livelli antiossidanti fluidi lacrimali. Un antiossidante dell'ampio spettro è una raccomandazione fatta frequentemente dai vari ricercatori nazionali ed internazionali riguardo al trattamento del glaucoma. Il complesso antiossidante dovrebbe fornire quotidiano 200-400 IU della vitamina E.

L'alfa acido lipoico (ALA), sia acqua che solubile nel grasso, è un antiossidante del tipo di vitamina, a volte citato come “l'antiossidante universale.„ Il Dott. Lester Packer, uno scienziato che dirige il gruppo di bioenergetiche della membrana all'università di California, considerare l'acido lipoico come “le free agent,„ significato che possono sostituire per gli altri antiossidanti quando scarseggiano. La prova primaria indica quel 150 mg di alfa acido lipoico, presi giornalmente per 1 mese, migliora la funzione visiva e l'ipertensione oculare nei pazienti del glaucoma (Filina et al. 1995).

La tiamina (vitamina B1) è stata usata per migliorare l'acuità visiva (van Noort et al. 1987). Ciò può essere di vantaggio particolare ai pazienti del glaucoma, dato che gli stati tiamina-carenti sono associati frequentemente con il glaucoma (Asregadoo 1979).

Può la dieta fare una differenza?
La selezione vigile delle derrate alimentari sembra essere un'altra modalità che urta il livello di controllo di glaucoma. Il valore di vitamina C è stato documentato riguardo sia all'abbassamento dello IOP che a mantenere l'affidabilità di collagene oculare (Pfister 1980; Pasquali et al. 1997; Testa 2001). Per questo motivo, i pazienti del glaucoma dovrebbero informarsi degli alimenti ricchi in questa vitamina essenziale ed utilizzarli liberamente nella pianificazione del pasto.

La frutta e le verdure fresche sono fonti affidabili di vitamina C. Scelga dal kiwi, dai peperoni dolci, dai broccoli, dal cavolo, dagli agrumi, dai cavoletti di Bruxelles, dal cavolo, dal prezzemolo, dalle fragole, dai pomodori e dal cantalupo per contribuire ad un'assunzione adeguata della vitamina C. Ricordi sottolineare delle le bacche colorate di scura (lamponi, more, mirtilli), l'uva, l'uva passa e le prugne, che sono fonti di antiossidanti di anthocyanoside che hanno un'affinità speciale per l'occhio.

Provi a progettare una dieta intorno agli interi, alimenti non trattati, compreso gli interi, legumi, dadi e cereali.

Gli acidi grassi omega-3 hanno indicato il beneficio nell'abbassamento dello IOP (Kulkarni et al. 1989). Un tbsp di olio di semi di lino (una fonte di acido alfa-linoleico) quotidiano fornisce un buon rifornimento degli acidi grassi omega-3. Poiché l'olio di semi di lino è altamente poli-insaturo, non dovrebbe essere heated.

La prova sta montando pertinente alle neurotossine eccitanti incontrate nel nostro approvvigionamento di generi alimentari. Il più delle volte il excitotoxin incontrato dell'alimento è glutammato, che si aggiunge commercialmente a molti alimenti malgrado prova che può penetrare liberamente determinate regioni del cervello e rapidamente distruggere i neuroni hyperactivating i ricevitori del glutammato (Olney 1994). L'evitare glutammato può essere di vantaggio particolare agli individui con il glaucoma.

L'origano dell'erba, dalla famiglia di menta, può avere un posto proficuo nella dieta di un paziente del glaucoma. James A. Duke, Ph.D. (1997) suggerisce che delle 60 mente che ha studiato, tutto l'alto nel valore antiossidante, origano ha avuto il più alta concentrazione di antiossidanti. Suggerisce di usando il tsp 1-2 di origano secco per tazza di acqua bollente. La forza terapeutica di questa bevanda può essere amplificata con l'aggiunta di menta piperita e di rosmarini.

Identifichi ed elimini il consumo di sostanze allergeni in materiali ingeriti dell'alimento. Le allergie sono individualizzate ed impossibli da distinguere universalmente, ma il latte, la cipolla, le uova ed il cioccolato sono fra il più comune in pazienti.

Bevanda almeno quotidiano 48 once di acqua pulita. Questo importo dovrebbe essere misurato durante tutta la giornata, con almeno gli intervalli di un'ora, consumanti soltanto alcune once contemporaneamente. Gli individui che godono del succo nelle loro diete o sostengono i benefici curativi connessi con succo possono desiderare combinare il mirtillo, il mirtillo rosso ed il mirtillo americano, che sono alti nei anthocyanosides. Eviti stimolare le bevande, quali caffè e tè, che causano la vasocostrizione e la pressione sanguigna elevata.

Collirii attuali
La ricerca indica che gli antiossidanti oralmente presi efficacemente solleveranno i livelli del plasma sanguigno delle sostanze nutrienti, ma l'assunzione non correla sempre direttamente nei tessuti dell'occhio. In uno studio, la terapia antiossidante orale ha normalizzato i livelli antiossidanti del sangue nei pazienti avanzati del glaucoma ma non ha aiutato l'attività antiossidante lacrimale. Sebbene ulteriore ricerca debba essere condotta, questa può indicare che i collirii antiossidanti attuale applicati possono essere il trattamento preferito nei pazienti del glaucoma (Makashova et al. 1999).

Cambiamenti di stile di vita
Il glaucoma è considerato come una malattia di sforzo. Eviti i ribaltamenti e le sollevazioni emozionali, dato che la pressione oculare interna di aumenti di pressione esterna (Kaluza et al. 1996; Flammer et al. 1999). Provi a sviluppare uno stile di vita composto e pacifico. I climi con le grandi varianze della temperatura sono probabilmente nocivi. I climi e le temperature più stabili sembrano essere tollerati meglio dal paziente del glaucoma. Non fumi, dato che il tabacco restringe i vasi sanguigni, riducenti il rifornimento di sangue all'occhio. Avoid ha prolungato gli sforzi dell'occhio quali i film lunghi, l'eccessiva osservazione della TV, o l'eccessiva lettura.

Discuta con il vostro oftalmologo il vostri fisico medica e attività sessuale. Normalmente, dopo il trattamento, l'esercizio regolare e le attività sono ripresi. Il fermo dovrebbe essere osservato per evitare l'affaticamento. Le relazioni sessuali sono permesse solitamente, quando la pressione dell'occhio è sotto controllo.

La ricerca corrente del glaucoma sembra mettere a fuoco sulla fornitura del neuroprotection alle cellule retiniche del ganglio (Osborne et al. 1999a; 1999b). Questo approccio può avvantaggiare quelli che visualizzano la tensione normale ma ancora che avvertono la perdita progressiva del visivo-campo. Le raccomandazioni ridurre lo IOP inoltre sono incluse. Il glaucoma rappresenta uno stato di occhio serio, richiedente il controllo controllato da un oftalmologo qualificato. I migliori risultati potrebbero essere ottenuti lavorando con un medico complementare che impiega il meglio della saggezza ortodossa ed alternativa.

Alcuni di seguenti suggerimenti ripiegano lo stesso meccanismo e dovrebbero essere strutturati ai diversi bisogni:

  1. Il vitamina b12, methylcobalamin, è la scelta di molti che desiderano ritardare la morte dei neuroni osservati nel processo di invecchiamento. Il completamento sublinguale di methylcobalamin è considerato terapeutico per danno neurologico centrale e periferico, ai dosaggi di 5 mg dispensati durante tutta la giornata in modo che l'assunzione di totale ammonti a 40 mg un il giorno. Non mangi la compressa come una caramella. Lasci il B12 dissolversi lentamente sotto la lingua. Questa forma di vitamina b12 è un'alternativa ai colpi settimanali B12 e può essere abbastanza utile nella prevenzione di neurotossicità.
  2. Aminoguanidine (300 mg quotidiani) ha indicato i benefici neuroprotective. Aminoguanidine riduce l'ossido di azoto, proteggente dalla privazione dell'ossigeno e facente diminuire la morte delle cellule retiniche del ganglio. L'esperienza clinica limitata che comprende il aminoguanidine suggerisce che non dovrebbe essere utilizzata in maggior di 300 mg delle dosi un il giorno.
  3. l'acido Alfa-lipoico ha raggiunto l'attenzione favorevole nel trattamento del glaucoma. Sembra migliorare l'ipertensione oculare e la funzione visiva. La ricerca corrente del glaucoma considera una dose quotidiana di 150 mg adeguata per il trattamento del glaucoma.

Nota: I dosaggi molto più grandi sono utilizzati nel diabete e nell'AIDS (mg 300-600 giornalmente) senza effetti collaterali significativi. (Questi informazioni sono incluse per illustrare i parametri della sicurezza di alfa acido lipoico.) Gli effetti collaterali possibili comprendono le chiazze cutanee e l'ipoglicemia. L'acido lipoico può peggiorare una carenza B1. L'uso cronico di acido lipoico può interferire con utilizzazione della biotina, in modo da assicuri che stiate prendendo l'abbondanza di biotina e della vitamina B1 quando assuma la direzione di 100 mg un il giorno di alfa acido lipoico.

  1. I collirii attuale applicati possono essere un delivery system più efficace per la protezione antiossidante. Gli occhi di Brite II contiene le sostanze nutrienti che proteggono dai radicali liberi. La formula inoltre contiene l'N-acetile-L-CARNOSINe antiglycating dell'agente, che gli aiuti impediscono la formazione di legami incrociati nonfunctioning della proteina. Una dose quotidiana di 1-2 cali in ogni occhio è suggerita per salute generale dell'occhio.
  2. La miscela del prolungamento della vita, 9 compresse o 14 capsule quotidiane, o 1 tbsp. di polvere il quotidiano fornisce un deposito delle sostanze nutrienti, compreso magnesio, zinco, cromo, selenio, vitamina A, tiamina, vitamina C, i bioflavonoidi, l'estratto della uva-seme-pelle, la vitamina E ed il mirtillo, in grado di avvantaggiare la salute oculare. Alcuni individui possono desiderare sottolineare gli importi addizionali dell'più utile di queste erbe e sostanze nutrienti, per quanto riguarda la gestione del glaucoma.
  3. Usi i cristalli della vitamina C o una forma in polvere di vitamina C, attenuata con magnesio. (Questo tipo si aggiunge ad un liquido ed è considerato altamente assorbibile.) La forma attenuata di vitamina C è più facile sullo stomaco quando un gran numero di ascorbato è ingerito. Il magnesio tenderà a fungere da calcio-antagonista ed a temperare una risposta nervosa comprensiva. La vitamina C può assistere nell'abbassamento dello IOP e nell'instaurazione del collagene sano. Alcuni individui realizzeranno il beneficio dal poco quanto quotidiano 2 grammi di vitamina C; altri avranno bisogno di fino a quotidiano 35 grammi. Alcuni professionisti usano 500 mg di vitamina C per chilogrammo (2,2 libbre) di peso corporeo, una dose che deve essere raggiunta gradualmente. Colleen Fitzpatrick dovrebbe essere spaziato durante tutta la giornata, permettendo un rifornimento continuo dell'ascorbato.
  4. l'estratto della Uva-seme-pelle, ricco di proantocianidine, aumenta l'efficacia di vitamina C. Sostengono insieme il collagene sano e difendono contro i radicali liberi. Una dose terapeutica delle proantocianidine è considerata come mg 150-300 quotidiana. Questa dose può essere ridotta solitamente dopo la saturazione di un mese.
  5. Mirtillo scelto valutando il suo contenuto dei anthocyanosides. (Questo è calcolato dalla percentuale del presente dell'antociano, in genere 25%.) Il dosaggio per il mirtillo, “l'erba dell'occhio,„ è 100 mg, 2 volte quotidiane (o come diretto dal vostro professionista di sanità).
  6. la Acetile-L-carnitina è un adiuvante importante in neurofarmacologia. Un dosaggio del quotidiano di mg 3000 può essere usato. Con la maggior parte dei supplementi, compreso acetile-L-carnitina, l'introduzione progressiva del supplemento è consigliabile, permettendo che il corpo regoli alle azioni della sostanza.
  7. Gli individui con la funzione epatica sana possono usare il quotidiano di 25,000-50,000 IU di vitamina A. (Una certa ricerca indica che la forma emulsionata di vitamina A è meno stressante sul fegato.) La vitamina A da tutte le fonti supplementari dovrebbe essere calcolata nel totale quotidiano, essendo vigile degli importi cumulativi. Sebbene la tossicità non sia associata solitamente con le dosi basse, la gente dovrebbe informarsi dei sintomi della tossicità della vitamina A (vedi l'appendice A). Le donne incinte dovrebbero usare la vitamina A solo dopo consultazione attenta con il loro medico. I benefici di vitamina A comprendono i bulbi oculari asciutti, che prude, infiammati in diminuzione e un aumento nella porpora visiva, una sostanza stata necessaria per visione notturna.
  8. Selezioni il forskohlii del coleus standardizzato per contenere il forskolin di 18%. Mg di uso 50 (9 mg di forskolin 2-3 volte al giorno) da assistere nell'abbassamento dello IOP.

Non usi il forskohlii del C. se il carcinoma della prostata è evidente. Durante l'uso di forskohlii del C., controlli la pressione sanguigna, essendo attento per ipotensione.

  1. Il meccanismo di Hydergine di efficacia sembra simile al forskohlii del C. Hydergine riduce l'ipossia ed il danno libero radicale. Un dosaggio del quotidiano di mg 3-20 è ritenuto opportuno.
  2. I tentativi di ridurre lo sforzo sono utili al paziente del glaucoma. Lo sforzo esterno genera lo sforzo interno, di cui tutt'e due uguaglia a rottura fisica. Le interazioni sgradevoli con altre, le temperature estreme e l'affaticamento non sono desiderabili per chiunque, particolarmente individui con il glaucoma.

Le pagine precedenti hanno delineato molte droghe farmaceutiche che sono state efficaci nel controllo del glaucoma. La farmacologia nutrizionale offre le scelte, pure. Sembra importante avere una relazione con un medico che impiega il meglio da tutte le discipline. Gli effetti collaterali e la qualità della vita dovrebbero urtare la selezione di un protocollo in corso. Nel contemplare il numero degli agenti terapeutici disponibili ad un paziente del glaucoma, l'individuo ha ovviamente molte opzioni.

PER PIÙ INFORMAZIONI

Contatti il fondamento di ricerca del glaucoma, (800) 826-6693.

DISPONIBILITÀ DI PRODOTTO

Methylcobalamin, miscela del prolungamento della vita, polvere dell'acido ascorbico (vitamina C), l'estratto della uva-seme-pelle, mirtillo, forskolin, liquido ha emulsionato la vitamina A, acetile-L-carnitinae l'alfa acido lipoico può essere ottenuto chiamando (800) 544-4440 o ordinando online. Aminoguanidine e Hydergine possono essere acquistati al largo. Contatti il fondamento del prolungamento della vita (800) a 226-2370 per ulteriori informazioni.