Che cosa è caldo

Luglio 2000

Che cosa è archivio caldo


31 luglio 2000

Meno mastectomie state necessarie

L'edizione del 19 luglio del giornale dell'istituto nazionale contro il cancro ha pubblicato i risultati a lungo termine di una prova multicentrata randomizzata in cui 868 donne con cancro al seno sono state date la terapia di conservazione del seno (BCT) o una mastectomia radicale modificata. La terapia di conservazione del seno ha consistito di un lumpectomy con rimozione di un margine di un centimetro intorno al tumore ed alla radiazione. La prova è stata condotta fra 1980 e 1986 ed i pazienti sono stati continuati per una mediana di 13,4 anni. Ottanta per cento delle donne nello studio hanno avuti tumori che misurano fra 2,1 e 5 centimetri. Al presente, soltanto le donne con i tumori 2 centimetri o più piccoli sono date ordinariamente la terapia di conservazione del seno, mentre le donne con i più grandi tumori si consigliano di subire la mastectomia. La ricerca priore ha dimostrato il BCT per essere efficace quanto la mastectomia in donne con questi più piccoli tumori.

Dopo dieci anni, la sopravvivenza era 65% in coloro che ha ricevuto il BCT e 66% in quelli che ricevono la mastectomia, considerato come statisticamente la stessa. Le donne che hanno conservato i loro seni hanno avute un tasso piuttosto più alto di ricorrenza, ma questo ancora non hanno avute effetto sul loro tasso di sopravvivenza. I due gruppi inoltre hanno avvertito approssimativamente lo stesso tasso di metastasi, con 66% di quelle che subiscono una mastectomia che rimane esente dalla metastasi nelle posizioni distanti rispetto a 61% di coloro che ha ricevuto la terapia di conservazione del seno.

Secondo le notizie di BBC, la maggior parte delle donne in paesi in via di sviluppo è diagnosticata con cancro al seno prima che il tumore raggiunga 5 centimetri nella dimensione. “La terapia di conservazione del seno invece della mastectomia può quindi ora essere offerta alla grande maggioranza della popolazione del cancro al seno, ha detto il leader della squadra Dr Harry Bartelink della ricerca dell'istituto olandese del Cancro.

28 luglio 2000

Il virus umano causa l'obesità negli animali da laboratorio

L'edizione augusta del giornale internazionale dell'obesità ha pubblicato uno studio in cui i topi e tre gruppi di polli hanno iniettato con umano gli aumenti aumentati sperimentati un adenovirus di grasso corporeo. L'università di scienziati di Wisconsin inoltre ha inoculato un altro gruppo di polli con un adenovirus differente e aviario per accertare di se il guadagno grasso potesse essere in risposta all'infezione virale generalmente ma ha trovato che questo gruppo non ha avvertito l'aumento in tessuto adiposo di quelli iniettato con il virus umano. Il virus umano non ha danneggiato l'ipotalamo, la ghiandola che controlla il dispendio energetico, né gli animali hanno mangiato più. Interessante, gli animali infettati hanno avvertito i livelli più bassi dei trigliceridi e del colesterolo.

Gli esperimenti come questo precedentemente sono stati eseguiti sugli animali, facendo uso dei virus animali. Ciò è il primo studio che utilizza un virus umano per causare l'obesità in animali, che conduce i ricercatori a credere che una certa obesità umana possa avere una causa virale. In uno studio priore che ha incluso cinquantadue genti obese, il Dott. Nikhil V Dhurandhar dell'autore di studio del cavo ha trovato che soltanto i dieci oggetti più obesi hanno mostrato gli anticorpi ad un adenovirus del pollo, SMAM-1.

Un'infezione virale che ha il potenziale di causare l'obesità ha potuto necessitare i cofattori come avere un gene dell'obesità, l'eccesso di cibo o il cibo della dieta ad alta percentuale di grassi, o esercitazione. Questo studio coincide con il treno di pensiero corrente che propone le cause contagiose per varie malattie quali l'ulcera, la sclerosi a placche e la malattia cardiaca. Il Dott. Dhurandhar ha detto il fondamento del prolungamento della vita, “parecchie malattie croniche sempre più stanno collegande con i vari batteri e virus. L'obesità in alcuni casi può essere una più tale malattia in cui l'infezione può svolgere un ruolo.„

26 luglio 2000

Due studi trovano il difetto di gene nell'ipertensione polmonare primaria

Che cosa è caldo i lettori possono ricordare le notizie di efficace trattamento per ipertensione polmonare inviati il 31 maggio. Ora due gruppi di ricerca separati, entrambi costituiti un fondo per dal cuore nazionale, il polmone e l'istituto del sangue (NHLBI) hanno scoperto che i difetti nel gene BMPR2 sono responsabili di ipertensione polmonare primaria (PPH), una malattia rara del polmone in cui la crescita incontrollata delle cellule nei vasi sanguigni dei polmoni conduce ai bloccaggi che forzano il cuore per pompare più duro ed aumenta la pressione sanguigna dell'arteria polmonare. Il gene PMPR2 controlla la crescita e sviluppo del polmone.

Sebbene l'ipertensione polmonare primaria possa accadere a tutta l'età, compreso infanzia, pricipalmente effettui le donne durante i loro anni riproduttivi, con due volte altrettante donne come uomini diagnosticati con la malattia. I pazienti con la malattia hanno una speranza di vita limitata; opzioni di trattamento per PPH avanzato che è trapianto del polmone e prostaciclina endovenosa continua per rilassarsi i vasi sanguigni, entrambi i carichi di difficoltà. Gli studi saranno pubblicati nelle edizioni di settembre della genetica della natura delle pubblicazioni e del giornale americano della genetica umana.

“Questa ricerca è il punto di quasi 20 anni di lavoro per identificare i fattori immunologici e genetici possibili nella causa e nella progressione di PPH. Ora che abbiamo segnato un gene con esattezza, possiamo mettere a fuoco sull'apprendimento come funziona. Che le informazioni dovrebbero permetterci di inventare forse finalmente i migliori trattamenti e una terapia o una cura preventiva,„ ha indicato direttore il Dott. Claude Lenfant di NHLBI. Entrambi i gruppi di ricercatori acconsentono che i difetti BMPR2 non sono la sola causa della malattia. Ci sono molti individui che contraggono la malattia che non ha una storia della famiglia di PPH, che conduce i ricercatori a credere che altri fattori siano implicati. I ricercatori dopo desiderano scoprire se lo stesso difetto genetico esiste in questi individui.

24 luglio 2000

Spherons si è collegato a Alzheimer

L'ultima emissione delle relazioni di Alzheimer ha caratterizzato un articolo in cui Spherons, palle minuscole di proteina strettamente imballata trovata in alcune cellule cerebrali in tutto i cervelli umani, è stato collegato con il morbo di Alzheimer . Facendo uso di beta proteine dell'amiloide legale di tecniche fin qui trovate nello Spherons, i ricercatori da Nymox Corporation le hanno trovate per essere abbastanza vecchi, alcuni vecchi quanto ottanta anni. All'infuori delle proteine in denti ed ossa, la maggior parte delle proteine nell'ultimo del corpo più che alcune settimane. La ricerca precedente da altri scienziati ha trovato che placche senili, le lesioni di cervello trovate nel morbo di Alzheimer, beta proteine similmente invecchiate anche contenute dell'amiloide. Le placche senili e Spherons sono stati i soli siti nel cervello in cui questa proteina invecchiata è trovata. Gli scienziati hanno concluso che come gli esseri umani invecchiano, lo Spherons si sviluppa finché non diventassero troppo grandi per la cellula che li contiene, che li induce ad essere liberati. Lo Spherons poi ha scoppiato, causando le placche senili.

Conduca lo studio Dr Paul Averback indicato autore, “nel nostro punto di vista, queste insolitamente vecchie proteine sono come le impronte digitali lasciate nel centro delle placche senili dallo Spherons di scoppio, servente ad identificare Spherons come sospetto principale nella causa del morbo di Alzheimer. Questa prova inoltre conferma che Spherons è entità molto vecchie nei nostri cervelli, datando dall'infanzia e che accumulano le proteine mentre invecchiamo. Crediamo che, in base a questa prova ed ai nostri risultati più iniziali, quello Spherons sia un obiettivo unicamente importante per lo sviluppo delle droghe per il trattamento del morbo di Alzheimer.„

Il morbo di Alzheimer è la causa principale di demenza negli anziani ed è la quarta causa della morte principale nelle nazioni sviluppate. Attualmente effettua quattro milione Americani ed è stimato che il totale aumenti da ora al 2050 a 14 milioni. È devastante sia alla vittima che alla famiglia dell'individuo afflitto. I costi di vita di occuparsi del paziente di un Alzheimer sono stimati a $174.000.

21 luglio 2000

La maggior parte del cancro non ereditato

Uno studio su 44.788 paia dei gemelli scandinavi ha pubblicato appena in New England Journal di medicina ha rivelato che mentre più cancri sono ereditari che precedentemente ha pensato, essi ancora comprende una minoranza i cancri. Lo studio ha esaminato i gemelli perché dividono la stessa genetica. I ricercatori potevano osservare se il cancro è comparso in un o entrambe il gemello. In gemelli monozigoti, la media di cancro che compare in entrambi i gemelli era generalmente meno di 15%, chiaramente un a tariffa ridotta. I Cancri con la più forte componente ereditaria erano prostata, colorettale e cancro al seno, comunque la genetica ancora ha rappresentato la minoranza di queste casse. Il carcinoma della prostata è sembrato essere il tipo di cancro che è stato associato con il più grande (42%) rischio ereditato.

Mentre le cattive notizie sono che la decifrazione rapida del codice genetico non urterà la maggior parte dei cancri, le buone notizie sono che la maggior parte dei cancri sono causati dai fattori che possiamo fare qualcosa circa. Il fumo, l'alcool, i virus, la radiazione, le droghe, la dieta e le tossine professionali sono tutto fattori ambientali che causano la maggior parte dei cancri e possono essere evitati. Questi risultati confermano le osservazioni precedenti delle popolazioni di cui l'incidenza di cancro cambia dopo la migrazione ad un altro paese. Per esempio, le donne asiatiche hanno un'incidenza più bassa 80% di cancro al seno prima di immigrare negli Stati Uniti confrontati alle donne Asiatico-americane della terza generazione che vivono in questo paese, di cui il rischio di cancro al seno è lo stesso o più superiore a quello delle donne Caucasico-americane. Ciò dimostra l'impatto dello stile di vita e dei fattori ambientali sullo sviluppo di cancro al seno e confuta la possibilità di forte fattore protettivo genetico in donne asiatiche. Le simili osservazioni sono state fatte di altri tipi di cancri. Questo studio dovrebbe offrire la speranza che la maggior parte dei cancri possono essere evitati se la gente è disposta ad adottare i fattori di stile di vita conosciuti per impedirla.

19 luglio 2000

Coaguli di sangue degli smembramenti dell'acqua

Sei posizioni negli Stati Uniti saranno i siti di uno studio multicentrato della ricerca che utilizza salino pressurizzato (acqua salata) alla velocità di 300 migli orari ai coaguli di sangue dello smembramento nel cervello. La tecnica comprende l'uso di un dispositivo chiamato il sistema di Thrombectomy di Angiojet Rheolytic fatto da Possis medico, incorporato, che è infilato da un'arteria della gamba al sito del bloodclot nel cervello. Il Angiojet poi è usato per consegnare il salino che gli smembramenti il grumo e rimuove il residuo. I pazienti inizialmente sono dati una ricerca di CT per determinare che il loro colpo non è della varietà hemmorhagic, derivando dall'emorragia all'interno del cervello ed è continuato con un angiogramma per accertare di che il grumo è stato dissolto. I pazienti sono dati in alcuni casi ulteriormente TPA, una droga didissoluzione.

Il ricercatore principale Lawrence Wechsler, MD di studio, dell'università di scuola di medicina di Pittsburgh indicata, “lo scopo dell'uso di questo dispositivo sperimentale deve aprire il vaso sanguigno e ripristinare rapidamente il flusso sanguigno alla regione del colpo e ristabilire la funzione. Può essere possibile rimuovere il coagulo di sangue in pochi minuti invece dei 30 - 90 minuti stati necessari per l'infusione della droga grumo-rompentesi TPA. Più velocemente possiamo ristabilire il rifornimento di sangue all'area colpita del cervello, meno il danno che il colpo causerà. . . Possiamo applicare questa terapia sperimentale fino a sei ore dopo che il paziente ha un colpo confrontato al trattamento endovenoso di TPA, che ha soltanto un ventaglio di opportunità di tre ore„

Sebbene il Angiojet sia attualmente ancora non sia stato approvato da FDA per i colpi, attualmente è approvato per uso nell'eliminazione dei grumi nelle arterie della gamba e coronarie e gli innesti di accesso di dialisi.

17 luglio 2000

La droga mostra la promessa nel morbo di Alzheimer

Il congresso 2000 del Alzheimer del mondo tenuto in Washington DC questa settimana era il sito dell'annuncio da NeoTherapeutics Corporation e scienziati da Indiana University che la droga Neotrofin TM ha migliorato la memoria nei pazienti di Alzheimer ed ha ridotto il livello di beta amiloide nelle colture cellulari. Il beta amiloide è una proteina trovata negli importi aumentanti nei cervelli dei pazienti di Alzheimer che provoca la formazione di placche che conducono alla morte delle cellule cerebrali. Neotrofin TM effettua l'elaborazione della proteina del precursore dell'amiloide, per cui c'è elaborazione alterata nella malattia. Inoltre stimola la produzione (dei fattori neurotrophic di crescita del nervo) necessari per rigenerazione del nervo.

Le terapie di Alzheimer hanno messo a fuoco sull'amministrazione delle droghe che neurotrasmettitori mimici, o altrimenti aumentarle. I neurotrasmettitori sono prodotti chimici fatti dall'ente che permettono alle cellule nervose di comunicare tra loro. Tuttavia, la perdita di cellule cerebrali rende la neurotrasmissione difficile, anche con abilità aumentata della neurotrasmissione. Neotrofin TM stimola le cellule nervose attuali formare i nuovi collegamenti, che possono contribuire a compensare la loro perdita.

L'annuncio era il risultato dell'analisi preliminare di un test clinico che fa partecipare 400 pazienti. L'analisi completa di tutti i dati ottenuti in prova sarà liberata ad una data ulteriore. Scott Wieland, PhD, il vice presidente di NeoTherapeutics di sviluppo del prodotto e degli affari regolatori dichiarati, “i dati limitati analizzati finora ha indicato che gli effetti benefici aumentati nel corso dei 90 giorni del trattamento ed era più pronunciato in pazienti con più profondi deficit di memoria. I risultati disponibili fin qui sono coerenti con le nostre aspettative e forniscono ulteriore prova che Neotrofin migliora la funzione conoscitiva in molti pazienti con il morbo di Alzheimer e conferma la nostra decisione per entrare rapidamente nel nostro test clinico di fase 2b/3 che comprende oltre 1500 pazienti in 16 paesi che sono trattati con Neotrofin TM per sei mesi.„

14 luglio 2000

Remyelination dell'aiuto degli anticorpi

In che cosa è stata chiamata una scoperta scientifica importante, i ricercatori a Mayo Clinic hanno stimolato la ricrescita di mielina nociva in topi con l'uso di due anticorpi umani. I topi dati un virus che causa sintomi di sclerosi a placche sono stati iniettati con due anticorpi monoclonali umani e patologico sono stati esaminati cinque settimane più successivamente. Remyelination si è presentato in un importo uguale a o in grande che il trattamento corrente dell'immunoglobulina endovenosa umana. I topi dati un anticorpo hanno mostrato un remyelination di un quarto del loro tessuto nocivo.

I ricercatori hanno agito sulla teoria che demyelinated il tessuto nervoso centrale del sistema nervoso contiene le cellule che sono capaci del remyelination come pure contengono i fattori di differenziazione e della crescita. Gli anticorpi si uniscono con gli antigeni sui oligodendrocites, che sono le cellule che producono le guaine di mielina per il sistema nervoso centrale. Sebbene il loro meccanismo di azione in remyelination non sia determinato, possono avere un effetto diretto sulle cellule riconosciute o possono migliorare la rimozione di detriti cellulari dalle aree nocive che permettono che il sistema nervoso centrale si ripari spontaneamente. Conduca il MD di Moses Rodriguez autore di studio, commentato chiaramente, “, il nostro studio indica che i due anticorpi umani naturali, una volta presentati nei topi che hanno avuti danno del sistema nervoso, hanno causato sicuro la riparazione sostanziale alla mielina ed al sistema nervoso. Ciò è un passo avanti significativo nella nostra comprensione del sistema nervoso e del sistema immunitario. Considerando che sappiamo che il sistema immunitario può avere un effetto protettivo sul corpo, ora stiamo cominciando a scoprire che il sistema immunitario può essere sfruttato per effettuare la riparazione al sistema nervoso nel modello del topo. . . Questo tipo di ricerca scientifica di base è necessario avanzare la medicina ed il nostro potenziale sviluppare i nuovi trattamenti e terapie per gli esseri umani.„

Questa ricerca ha implicazioni per i pazienti con la lesione del midollo spinale o di sclerosi a placche. Lo studio è stato pubblicato nell'emissione del 5 giugno degli atti dell'Accademia nazionale delle scienze.

12 luglio 2000

Reversione del tumore studiata

Lo start-up, laboratori molecolari dei motori sta cercando di sviluppare le nuove terapie del cancro studiando un fenomeno chiamato reversione del tumore. La reversione del tumore riposa su un'osservazione fatta da Adam Telerman e Robert Amson dieci anni fa quello una cellula del tumore può essere riprogrammato in uno stato noncancerous. Telerman ed il ricercatore Daniel Cohen di genomica unito Amson ed il premio Nobel Jean Dausset del polimorfismo umano studiano precedentemente il centro, che collaberated con un altri premio Nobel, fisico Georges Charpak e Claude Hennion, il presidente degli strumenti di Biospace. I membri sicuri del gruppo hanno fondato la nuova società basata sui risultati incoraggianti nella loro ricerca.

Un quarto dei geni in questione nella reversione del tumore finora è stato identificato. Questi geni sono obiettivi potenziali per le terapie anticancro ed inoltre sono compresi nel programma di morte delle cellule che le implica in Alzheimer ed in altre malattie neurodegenerative. I laboratori molecolari dei motori cerca di identificare la maggior parte dei geni di reversione del tumore in moda da potere sviluppare le strategie che causano la morte delle cellule del tumore. Riprogrammare le cellule tumorali per essere noncancerous è una terapia unica che tiene la promessa tremenda.

10 luglio 2000

Esclusione cardiaca data sotto anestetico locale

Per la prima volta negli Stati Uniti, un'operazione del bypass coronarico è stata data ad un paziente che ha ricevuto un anestetico locale. Il 15 giugno, un gruppo dei chirurghi al sistema sanitario di VA Pittsburgh che funziona con i chirurghi dall'università di centro medico di Pittsburgh ha operato su un paziente di cinquantuno anni che ha ricevuto un anestetico epidurale che ha intorpidito la sua area del petto. Il paziente era completamente sveglio e poteva parlare al personale durante la procedura.

La tecnica chirurgica usata era un bypass coronarico diretto come minimo dilagante, anche chiamato esclusione del battitura-cuore, in modo da significa che il cuore non è interrotto, come nella procedura standard di esclusione che utilizza una macchina cuore-polmoni per eseguire le funzioni del cuore durante l'operazione. Questa procedura diminuisce la quantità di ospedalizzazione necessaria e riduce il rischio di complicazioni neurologiche. Con un anestetico locale, la procedura può rendere il tempo attualmente passato nell'unità di cure intensive inutile, richiedendo soltanto una degenza in ospedale di notte.

Assistendo all'anestesista, Juhan Paiste, MD, dell'università di Pittsburgh ha commentato, “combinando due tecniche affermate--ambulatorio cardiaco come minimo dilagante ed anestesia epidurale--può diventare un nuovo approccio innovatore all'intervento di bypass del cuore per i pazienti scelti.„

Oltre 600.000 esclusioni sono stati eseguiti negli Stati Uniti nel 1997, secondo l'associazione americana del cuore. Il creatore della procedura è Haldun Y Karagoz, MD a Ankara, Turchia, che dal 1998 ha eseguito trenta esclusioni sui pazienti dati gli anestetici locali, la maggior parte di loro esclusioni standard in cui una macchina cuore-polmoni è stata utilizzata.

Bartley P Griffith, capo di MD della divisione di ambulatorio cardiotoracico all'università di Pittsburgh ha dichiarato, “questo rappresenta un punto estremamente importante per ambulatorio cardiotoracico mentre continuiamo a provare e rendere le procedure più sicure e redditizie per i pazienti.„

7 luglio 2000

Il resveratrolo combatte il cancro, malattia cardiaca

I ricercatori all'università di Nord Carolina, Chapel Hill hanno scoperto la ragione per la quale il trans-resveratrolo, una sostanza trovata in uva, è efficace contro cancro e la malattia cardiaca. I risultati contribuiscono a spiegare il beneficio protettivo esercitato tramite il consumo corrente del vino osservato in alcuni studi. Il resveratrolo (o ricerche) è stata trovata per spegnere un meccanismo che comprende una proteina che attacca a DNA dentro la cellula, N-F-kappa B, che impedisce alle cellule tumorali di essere uccisa. Lo studio è stato pubblicato nell'emissione di questo mese di ricerca sul cancro.

Studi l'autore Minnie Holmes-McNary, PhD riassunto, “un paio di anni fa, un gruppo all'università dell'Illinois ha trovato che la ricerca ha sia proprietà antinfiammatorie che anticancro. La domanda poi si è trasformata in come esercita i suoi effetti e quello è che cosa mostriamo in nostra carta. . . Facendo uso della ricerca, potevamo promuovere gli apoptosi, un processo che il corpo usa per uccidere le cellule tumorali ed altre cellule che devono liberarsi di. Quando la ricerca era assente dal sistema della coltura cellulare, le cellule tumorali hanno continuato a sopravvivere a, ma quando la ricerca era là nelle circostanze sperimentali, potremmo promuovere con successo la morte delle cellule tumorali. . . Ciò è lavoro molto emozionante perché crediamo che spieghi come la dieta modula i cambiamenti al livello molecolare.„

Lo studio è stato effettuato sul ratto e sulle cellule umane allevati ed i piani sono in corso studiare i resveratroli in ratti, seguiti dagli esseri umani. Il resveratrolo poteva inoltre inibire un gene dipendente della N-F-kappa B in questione nello sviluppo di aterosclerosi.

la N-F-kappa B sembra essere un protettore di entrambe le cellule e cellule tumorali in buona salute da attacco chimico. Ciò offre una spiegazione quanto a perché molti cancri si trasformano nella chemioterapia ed in radiazione insensibili. In un altro studio, l'università di ricercatori della Nord Carolina poteva trattare più con successo i topi con la chemioterapia inibendo la N-F-kappa B.

5 luglio 2000

Cellule tumorali uccise dal virus

Un gruppo degli scienziati canadesi ha scoperto quel virus della stomatite vescicolare, o VSV, può uccidere il cancro in alcune cellule del tumore. La teoria che l'infezione da un virus può avere un effetto contrario su cancro ha stimolato per un po di tempo la curiosità dei ricercatori. In questo studio, pubblicato nell'emissione del luglio 2000 della medicina della natura del giornale, i ricercatori hanno agito sulla conoscenza che l'interferone ha avuto risultati limitati nell'inibizione della crescita dei tumori cancerogeni a causa delle mutazioni specifiche a cancro nei geni in questione nella via dell'interferone. L'interferone è una sostanza prodotta dalle cellule infettate con un virus, quello inibisce la crescita virale. È efficace contro molti virus differenti ed ha la capacità di indurre i segnali di inibizione della crescita in cellule del tumore e di normale. Le cellule tumorali che non rispondono ad interferone hanno sviluppato un vantaggio di sopravvivenza e l'ipotesi in questo studio è che questo può anche compromettere la loro propria risposta antivirale, rendente li vulnerabili all'infezione virale. I ricercatori hanno infettato con VSV parecchie linee cellulari normali e le linee cellulari del tumore hanno innestato nei topi. VSV è conosciuto per essere sensibile al trattamento da interferone. Le linee cellulari del tumore utilizzate nell'esperimento hanno incluso l'ovaia, polmone, prostata e tumore del colon e melanoma. Le linee cellulari ciascuna sono state suddivise in due gruppi, uno che è stato pretrattato con interferone e l'altra sinistra non trattata. I conteggi virali molto più alti prodotti cellule del tumore il seguente giorno delle cellule normali ed hanno avvertito la morte più rapida delle cellule. Il virus ha ucciso tutte cellule del melanoma nei ventiquattro ore, pretrattamento con interferone che non ha un effetto protettivo. Alcune linee del tumore hanno mostrato una risposta limitata ad interferone dopo pretrattamento, dimostrante che la loro risposta dell'interferone era funzionale, ma alterato. La prostata normale ed il tessuto ovarico infettati con VSV hanno cominciato a visualizzare i segni della morte delle cellule dopo trentasei ore, ma quelle pretrattate con interferone erano indistinguibili dalle cellule non infette settantadue ore dopo l'infezione.

Questo studio dimostra la capacità di un virus di uccidere bene parecchi tipi di cellule tumorali come capacità dell'interferone di proteggere il tessuto sano mentre lascia il tessuto cancerogeno aperto all'attacco.

3 luglio 2000

Componenti di stato di Colleen Fitzpatrick con mortalità maschio

L'edizione del luglio 2000 del giornale americano di nutrizione clinica ha riferito i risultati di uno studio in cui 7071 adulto, invecchiato trenta - settantacinque, è stato esaminato a vitamina C del siero come componente dell'indagine nazionale dell'esame di nutrizione e di salute condotta fra 1976 e 1980. Lo stato dei partecipanti è stato esaminato nel 1992. Gli uomini che hanno avuti la vitamina C del siero più bassa hanno avvertito un rischio maggior 57% di morte da tutta la causa e da un 62% che il maggior rischio di morte dal cancro degli uomini che ha avuto il più alto ascorbato del siero livella. Questa correlazione non è stata osservata in donne. Queste statistiche erano le stesse quando quando le analisi sono state limitate ai non-fumatori o più ulteriormente agli adulti che non hanno fumato mai.

Colleen Fitzpatrick è creduto di proteggere da cancro disintossicando gli agenti cancerogeni e migliorando la funzione immune. Protegge dalla causa della morte di numero uno, dalla malattia cardiaca, comunque dal suo ruolo nella produzione della prostaciclina e del collagene come pure dalla sua abilità antiossidante.

Secondo lo studio, le donne tendono ad avere livelli elevati dell'ascorbato del siero. Poiché il rischio aumentato di mortalità è stato osservato negli uomini di cui i livelli dell'ascorbato del siero hanno fatto parte del raggruppamento più basso, questo può spiegare perché il raggruppamento più basso delle donne non ha avvertito lo stesso rischio. Colleen Fitzpatrick inoltre sembra essere più protettivo contro i cancri nonhormone-dipendenti che si presentano più frequentemente negli uomini e può spiegare perché gli uomini con i livelli elevati di vitamina C hanno avvertito meno morti da cancro.

Che cosa è indice caldo dell'archivio