Che cosa è caldo

 

Novembre 2007

I flash di notizie sono inviati frequentemente qui per tenervi aggiornato con gli ultimi avanzamenti nella sanità e nella longevità. Abbiamo un registro ineguagliabile delle storie di rottura circa gli avanzamenti del prolungamento della vita.

Che cosa è archivio caldo


30 novembre 2007

Prova del solfato di magnesio nel colpo ampliato

Una prova pilota del solfato di magnesio amministrata dai paramedici per segnare le vittime è stata ampliata per includere quelle di cui amici, famiglia, o i colleghe possono dare il loro consenso per il trattamento del paziente se il paziente è incapace di fornitura.

L'amministrazione di The Field dello studio del Terapia-magnesio del colpo (FAST-MAG) sta conducenda da 29 agenzie del fornitore del paramedico e da fino a 69 ospedali della contea di Los Angeles e si è iscritta oltre 250 pazienti finora. I 1.248 pazienti supplementari saranno iscritti nel corso dei quattro anni futuri.

Nella prova, i pazienti del colpo ricevono il solfato di magnesio o un placebo per via endovenosa in due ore dell'evento. Gli studi sugli animali hanno trovato che, dilatando i vasi sanguigni del cervello ed impedendo l'accumulazione di calcio in cellule nervose danneggiate, il solfato di magnesio riduce il danno che si presenta dopo il colpo. Nello studio pilota, l'amministrazione del solfato di magnesio dai paramedici piuttosto che lo staff ospedaliero è stata associata con il recupero migliore. “Ora dobbiamo eseguire la grande prova chiave per determinare definitivo se il solfato di magnesio in anticipo migliora il risultato paziente,„ il co-ricercatore che il Dott. Sidney Starkman ha commentato.

Ampliando la prova per includere i pazienti per cui “il consenso rinviato„ è fornito, gli individui con i colpi severi che li rendono incapaci di rispondere adeguatamente potranno partecipare. I pazienti saranno informati della loro partecipazione allo studio non appena riacquistano la competenza. “Questi sono i pazienti che sono nel più grande bisogno di un trattamento utile del colpo,„ ricercatore co-principale Marc Eckstein, MD celebre.

“Il tempo è dell'essenza nel trattamento del colpo acuto,„ il Dott. indicato Jeffrey Saver del ricercatore del cavo, che è un professore della neurologia a David Geffen School di medicina al UCLA. “Incorporando i paramedici per consegnare per la prima volta un agente cervello-proteggente mai in una grande prova, speriamo di aprire la strada ad una nuova, più riuscita era nella terapia del colpo.„

— Tintura di D


28 novembre 2007

L'antidepressivo estende la durata della vita dell'ascaride

L'emissione del 22 novembre 2007 della natura ha riferito l'individuazione di Linda B. Buck di Howard Hughes Medical Institute ed i suoi colleghi, quello che dà il mianserin antidepressivo all'ascaride C. Elegans estende la durata della vita da 30 per cento. Il meccanismo di azione sembra essere lo stesso di che della restrizione di caloria, una terapia conosciuta per prolungare la vita in varie specie.

“Non abbiamo una spiegazione per questo,„ il Dott. Buck abbiamo rilevato. “Tutto che possiamo dire è che se diamo la droga agli animali limitati calorici, non aumenta la loro durata della vita affatto per avanzare. Quello suggerisce che lo stesso meccanismo possa essere implicato.„

In una ricerca che comprende 88.000 prodotti chimici, il gruppo del Dott. Buck ha identificato 115 agenti che hanno esteso la durata della vita dei vermi. Mentre studiavano uno composto, i prodotti chimici supplementari sono stati trovati, compreso il mianserin, che estendono la durata della vita da 20-33 per cento. In esseri umani, questi composti inibiscono i tipi specifici di ricevitori della serotonina. La serotonina è usata dalle cellule per comunicare ed è compresa nel regolamento dell'umore e dell'appetito.

Mianserin inoltre è stato scoperto per bloccare i ricevitori per il octopamine del neurotrasmettitore, che sembra avere una relazione complementare con serotonina. “Nei nostri studi, mianserin ha avuto un effetto inibitorio molto maggior sul ricevitore della serotonina che il ricevitore di octopamine,„ il Dott. Buck ha osservato. “Una possibilità è che c'è un equilibrio dinamico fra serotonina e segnalazione di octopamine e la droga fornisce di punta l'equilibrio in direzione della segnalazione di octopamine, producendo percepita, sebbene non reale, stato di inedia che attiva i meccanismi di invecchiamento a valle della restrizione dietetica.„

“Altri ricercatori hanno fatto il bello lavoro facendo uso degli approcci genetici molecolari per identificare i geni coinvolgere nell'invecchiamento,„ ha detto. “Abbiamo deciso di adottare un approccio chimico. Trovando i prodotti chimici che migliorano la longevità e poi trovando gli obiettivi di quei prodotti chimici, può essere possibile identificare i geni supplementari importanti nell'invecchiamento. Inoltre, l'approccio chimico ha potuto indicare le droghe adatte a prove nei mammiferi.„

— Tintura di D


26 novembre 2007

Venti misure sviluppate per limitare le malattie più micidiali dell'umanità

“Promuova lo stile di vita sano e le scelte del consumo con l'efficace impegno del pubblico e di istruzione„ e “aumentano la disponibilità ed il consumo di alimento sano„ è fra 20 grandi sfide sviluppate da un pannello dei ricercatori eminenti e delle organizzazioni di salute che, se sormontati, contribuirebbero a ridurre le malattie più mortali che affliggono l'umanità. Il consenso è stato pubblicato nell'emissione del 22 novembre 2007 della natura del giornale.

Il Dott. Abdallah S. Daar del centro di McLaughlin- Rotman per salute globale a Toronto con 18 co-author riferisce che le malattie noncommunicable croniche in gran parte evitabili (CNCDs), compreso la malattia cardiovascolare, parecchi cancri, circostanze respiratorie croniche e diabete di tipo 2, sono responsabili di più grande parte mondiale di morte e di inabilità, rappresentante oltre 60 per cento degli infortuni mortali. Malgrado la pubblicità generata dall'epidemia di AIDS, ci sono due volte altrettante morti da queste malattie croniche come dal HIV/AIDS, malaria, la tubercolosi, circostanze materne e perinatali e carenze nutrizionali combinate.

“Senza azione concordata circa 388 milione di persone universalmente moriranno degli uno o più CNCDs nei prossimi 10 anni,„ co-author Nizal che Sarrafzadegan ha predetto. “Con azione concordata, il numero delle morti premature impedite da ora al 2015 ammonterebbe almeno a 36 milioni – una serie di gente approssimativamente uguale alla popolazione del Canada, dell'Algeria o del Kenya.„

I vasti scopi nell'ambito di cui le 20 grandi sfide sono raggruppate comprendono il riorientamento dei sistemi di salute, attenuando gli impatti di salute di povertà e l'urbanizzazione, commerci e comunità d'aggancio, fattori di rischio di modificazione, migliorare economico, legale e politiche ambientali; e sollevando consapevolezza pubblica e politica.

“Questo studio ha il potenziale di galvanizzare più azione efficace contro le malattie croniche,„ il Dott. Daar ha concluso. “In paesi in via di sviluppo, molti principali dalle malattie infettive, le autorità non non resourced o non pensato con le implicazioni della politica di indirizzo dei questi uccisori silenziosi. Ma quello è come mettere fuori un fuoco in una combustione della casa da entrambe l'estremità.„

— Tintura di D


21 novembre 2007

Il cioccolato fondente migliora la funzione vascolare coronaria

L'emissione del 20 novembre 2007 della circolazione americana del giornale di associazione del cuore ha riferito che quello cioccolato fondente consumare induce la vasodilatazione coronaria, migliora la funzione vascolare coronaria e fa diminuire l'adesione della piastrina nei pazienti sottoposti a trapianto del cuore. l'arteriosclerosi Trapianto-collegata, una forma di aterotrombosi coronaria, può progredire rapidamente nei destinatari del trapianto di cuore, limitanti la sopravvivenza a lungo termine. Alto sforzo ossidativo e gioco antiossidante abbassato della difesa un ruolo nel suo sviluppo.

Roberto Corti, MD, del dipartimento della cardiologia all'ospedale universitario Zurigo in Svizzera ed i suoi soci ha verificato l'effetto di di cioccolato fondente ricco di flavonoide sulla funzione coronaria della piastrina e vascolare in uno studio che fa partecipare 22 destinatari del trapianto di cuore. La metà dei pazienti ha ricevuto 40 grammi di cioccolato che consiste di 70 per cento del cacao mentre il resto ha ricevuto un cioccolato di controllo che non ha contenuto i flavonoidi. L'angiografia coronaria (che fornisce un'immagine delle navi nel cuore) e la prova pressoria fredda per valutare il vasomotion coronario (riduzione e dilatazione delle navi, che, una volta anormale, indica la disfunzione endoteliale) sono state condotte già e due ore dopo ingestione del cioccolato. I campioni di sangue sono stati analizzati per i biomarcatori della funzione ossidativa della piastrina e di sforzo.

Le misure del diametro dell'arteria coronaria come risoluto da angiografia sono aumentato di partecipanti che hanno ricevuto del il cioccolato fondente ricco di flavonoide, ma sono rimanere identicamente nel gruppo del placebo. Il vasomotion coronario inoltre è migliorato fra il gruppo che ha ricevuto i flavonoidi del cacao e l'adesione della piastrina è stata ridotta. Mentre l'indicatore del siero dello sforzo ossidativo è diminuito, gli indicatori di stato antiossidante sono aumentato di gruppo del cioccolato fondente.

“I nostri risultati indicano un effetto a breve termine di di cioccolato fondente ricco di flavonoide in termini di induzione della vasodilatazione coronaria e miglioramento del vasomotion coronario ed adesione dipendente della piastrina di sollecitazione di taglio, che risultati nel potenziale di colpire favorevolmente aterotrombosi,„ gli autori concludono. “Questo potenziale utile fornisce una forte spiegazione razionale più a fondo per studiare gli effetti clinici di cacao nella malattia cardiovascolare.„

— Tintura di D


19 novembre 2007

EPA collegato con benessere fisico

L'edizione del novembre 2007 del giornale americano di nutrizione clinica ha riferito il risultato degli studi intrapresi in Nuova Zelanda che ha trovato una correlazione positiva fra benessere fisico ed i livelli dell'acido eicosapentanoico (EPA). EPA è un acido grasso a lunga catena omega-3 trovato in pesce oleoso e le alghe che si alimentano, che ha, con gli altri acidi grassi omega-3, connesso con le numerose indennità-malattia.

I ricercatori all'università di Ontago a Dunedin, Nuova Zelanda hanno valutato i dati da 2.416 partecipanti all'indagine di nutrizione del cittadino 1997 ricavati dall'indagine 1996-1997 di salute della Nuova Zelanda, che ha valutato lo stato di salute e l'uso dei servizi sanitari negli adolescenti e negli adulti della Nuova Zelanda ha invecchiato 15 e su. I questionari scritti amministrati durante le interviste sono stati usati per valutare il benessere fisico e mentale durante le quattro settimane precedenti. I campioni di sangue sono stati analizzati per i fosfolipidi del siero compreso acido arachidonico e omega-3 gli acidi grassi EPA e DHA.

I ricercatori hanno trovato un'associazione fra di più alto livello di EPA e maggior benessere fisico come determinato dalle valutazioni del test componenti fisiche del questionario. Mentre nè EPA nè DHA sono stati trovati per essere associati con benessere mentale in questo studio, c'era una correlazione del EPA al rapporto dell'acido arachidonico osservato con sia benessere mentale che fisico.

Nella loro discussione sui risultati, gli autori rilevano che un aumento in EPA favorirebbe la sintesi delle prostaglandine ed i leucotrieni hanno un poco effetto infiammatorio che quelli sintetizzati da acido arachidonico, così riducendo gli effetti dei termini infiammatori quali l'artrite reumatoide o l'asma che hanno un impatto negativo su benessere fisico.

“I risultati da questa indagine basata sulla popolazione dei neozelandesi indicano un forte ed associazione coerente fra acido eicosapentanoico in fosfolipidi del siero e benessere fisico auto-riferito,„ gli autori concludono.

— Tintura di D


16 novembre 2007

Il nuovo studio trova l'associazione fra la vitamina D ed abbassa i tassi del cancro dell'endometrio

L'emissione del 16 novembre 2007 della medicina preventiva del giornale ha riferito il risultato degli studi intrapresi all'università di California, centro del Cancro del Moores di San Diego che ha trovato un'associazione fra l'esposizione della luce ultravioletta e un rischio riduttore di cancro dell'endometrio. Lo studio segue due indagini precedenti che hanno collegato un più a tariffa ridotta del rene e del cancro ovarico con la maggior esposizione ultravioletta, che aumenta la formazione di vitamina D3 nel corpo umano.

Come negli studi precedenti, professore della scuola di medicina del UCSD della famiglia e della medicina preventiva Cedric F. Garland, DrPH e soci ha utilizzato GLOBOCAN diretto disponibile fatto dati, una base di dati dell'incidenza del cancro e la mortalità in 175 paesi. Tracciando i tassi di incidenza del cancro dell'endometrio secondo la latitudine, il gruppo poteva osservare un maggior tasso della malattia con la latitudine aumentata, che correla con la meno esposizione del sole e più bassi livelli di vitamina D. “L'incidenza del cancro generalmente dell'endometrio era più alta alle più alte latitudini in entrambi gli emisferi,„ il Dott. Garland ha dichiarato. “Anche dopo il controllo per le variabili conosciute come l'annuvolamento, l'assunzione della carne, il peso, la pigmentazione della pelle ed altre, l'associazione è rimanere forte.„

“Questo è il primo studio, a nostra conoscenza, mostrare che i livelli elevati del siero della vitamina D sono associati con il rischio riduttore di cancro dell'endometrio,„ il Dott. Garland ha annunciato. “Gli studi epidemiologici precedenti hanno messo a fuoco ai livelli dell'estrogeno – o naturale o con terapia ormonale sostitutiva – che svolgono il ruolo principale in via di sviluppo della malattia e su consumo di grassi, che svolge un più piccolo ruolo. Poiché la maggior parte delle donne non possono controllare i loro livelli naturali di estrogeno ed i livelli molto bassi di consumo di grassi non sono accettabili alla maggior parte delle donne americane, questo articolo prevede la prova che l'adeguatezza di vitamina D dovrebbe essere considerata come componente di un programma globale per la prevenzione di questo cancro.„

— Tintura di D


14 novembre 2007

Il beneficio di verde andante

Un articolo che sembra online la settimana del 12 novembre 2007 negli atti dell'Accademia nazionale delle scienze ha rivelato che il nitrito trovato in verdure verdi ed altre frondose potesse contribuire a proteggere il cuore dalla lesione.

“Questo nuovo apprezzamento delle indennità-malattia di nitrito e del nitrato è ironico,„ Dr senior indicato David Lefer autore di Albert Einstein College di medicina dell'università di Yeshiva. “Sono stati considerati tradizionalmente poichè sostanza tossica perché tendono a formare i prodotti chimici chiamati nitrosamine, alcune di cui sono cancerogene. Ma la ricerca recente non ha trovato prova in modo convincente che il nitrito ed il nitrato comportano un rischio del cancro.„

“Gli studi recenti mostrano quello che amministra per via endovenosa o oralmente il nitrito agli animali, possono notevolmente limitare il danno causato tramite un attacco di cuore e lo sforzo al tessuto che segue dovuto ritorno di riperfusione- di sangue al muscolo del cuore ossigeno-affamato,„ il Dott. Lefer ha osservato. “Ci siamo domandati se alimentando ad animali molti i livelli più bassi di nitrito e nitrato-equivalente a cui la gente può ottenere prontamente dal loro dieta-ha potuto anche assicurare la protezione dalla lesione di attacco di cuore.„

Il Dott. Lefer ed i suoi colleghi ha aggiunto il nitrito all'acqua potabile di un gruppo di topi per i sette giorni mentre un altro gruppo ha ricevuto una dieta standard. Per imitare un attacco di cuore, il flusso sanguigno al cuore è stato arrestato per trenta minuti seguiti da riperfusione per 24 ore. Quando i cuori degli animali sono stati esaminati, quelli che hanno ricevuto il nitrito hanno avuti 48 per cento meno danno che gli animali che non hanno ricevuto il composto.

Il nitrito ed il nitrato composto relativo svolgono un ruolo nella produzione di ossido di azoto, che gli aiuti si rilassano i vasi sanguigni. In un esperimento che comprende il nitrato, che converte in parte in nitrito, un beneficio simile alla prima coinvoluzione di esperimento è stato trovato.

“Il nostro studio suggerisce che accumulare i depositi del nitrito in muscolo del cuore potrebbe compitare la differenza fra un attacco di cuore delicato e si che causa il danno o la morte durevole del cuore,„ il Dott. Lefer ha concluso.

— Tintura di D


12 novembre 2007

I polifenoli dell'uva rallentano la formazione di placche di Alzheimer

Una presentazione il 6 novembre alla neuroscienza 2007 a San Diego ha rivelato più informazioni sul potenziale dei polifenoli dell'uva nella lotta contro il morbo di Alzheimer.

Il morbo di Alzheimer affligge i cinque milione Americani stimati, un numero che è preveduto a più del doppio da ora al 2050. Il ritardo dell'inizio della malattia entro appena cinque anni ha potuto tagliare il numero dei casi sporgenti a metà.

Il Dott. Lap Ho della scuola di medicina di monte Sinai ha presentato il suo gruppo di ricerca che trova che polifenoli derivati diminuzione dal succo d'uva di accordo e di Cabernet-Sauvignon la generazione e l'accumulazione di peptidi dell'beta-amiloide nei modelli del laboratorio del morbo di Alzheimer. i peptidi dell'Beta-amiloide formano le placche nei cervelli dei pazienti del morbo di Alzheimer e sono creduti per essere responsabili del neurodegeneration che accade.

Nella ricerca precedente condotta al monte Sinai è stato trovato che il consumo di Cabernet-Sauvignon del moderato ha impedito la neuropatologia Alzheimer's tipa in topi ed ha ridotto il declino conoscitivo. Gli studi in esseri umani hanno associato il vino rosso bevente con una riduzione del rischio di sviluppare la demenza del morbo di Alzheimer ed il succo di frutta non adulterado bevente con un ritardo nell'inizio della malattia.

Il Dott. Giulio Pasinetti, che è il direttore della scuola di monte Sinai del centro aperto di recente della medicina per la ricerca nella medicina alternativa e complementare nel morbo di Alzheimer ed in principale inquirente del programma di ricerca in polyphenolics dichiarato, “questa ricerca del polifenolo dell'uva è preliminare, ma molto incoraggiante. I risultati mostrano al ruolo protettivo potenziale quale di succo d'uva analcolico e ricco di polifenolo di accordo può giocare nel mantenimento della salute conoscitiva a lungo termine.„

Gli studi in corso al centro forniranno più informazioni sul ruolo dei polifenoli nella prevenzione o nel trattamento del morbo di Alzheimer. “Il nostro scopo è di imparare quale composti sono bioactively a disposizione raggiungere il cervello e per esercitare un beneficio,„ il Dott. Pasinetti ha aggiunto.

Novembre è mese della consapevolezza di Alzheimer nazionale.

— Tintura di D


9 novembre 2007

Il tè verde combatte la sepsi

Un rapporto pubblicato online in PLoS uno (biblioteca pubica di scienza) il 7 novembre 2007 ha rivelato l'individuazione di Haichao Wang, PhD, dell'istituto di Feinstein per ricerca medica ed i suoi colleghi che un composto che si presenta in tè verde migliora la sopravvivenza in un modello animale di sepsi. La sepsi è una reazione infiammatoria severa all'infezione batterica, che è la maggior parte della causa comune della morte in unità di cure intensive ed è responsabile di circa 225.000 morti ogni anno a metà degli Stati Uniti della gente che sviluppa la sepsi non sopravvive a.

“, Anche se potremmo conservare cinque per cento dei pazienti, che sarebbero stati enormi,„ il Dott. Wang ha dichiarato clinicamente. “In questo studio, abbiamo conservato 25 per cento più animali con il tè verde.„

Il gruppo del Dott. Wang ha scoperto che una citochina pro-infiammatoria chiamata HMGB1 è espressa verso la fine delle fasi di sepsi e che rilascio endotossina-stimolato batterico HMGB1 dei blocchetti del tè verde (camellia sinensis). Nella ricerca corrente, hanno trovato che la dose-dipendente del composto epigallocatechin-3-gallate (EGCG) del tè verde rilascio riduttore HMGB1 nelle colture cellulari, anche quando due - sei ore amministrate dopo che le cellule sono state stimolate con l'endotossina batterica derivata da Escherichia coli.

Quando i topi in cui la sepsi è stata indotta sono stati dati EGCG in una dose equivalente in esseri umani a quello fornito da 10 tazze di tè, 82 per cento dei topi superstiti a rispetto a 53 di coloro che non ha ricevuto il composto. “Le dosi di EGCG dato ai topi settici sono molto superiori a quelle disponibili facilmente in esseri umani dopo un'ingestione di 1 tazza di tè verde,„ gli autori osservano. “Tuttavia, le forme concentrate di estratti decaffeinati del tè verde o di EGCG purificato sono disponibili nel commercio e un individuo non deve bere le tazze multiple di tè di ogni giorno per godere delle indennità-malattia che il tè verde conferisce.„

— Tintura di D


7 novembre 2007

Associazione di digiuno con riduzione della coronaropatia

Le sessioni scientifiche 2007 dell'associazione americana del cuore erano il sito di una presentazione da Benjamin D. Horne, il PhD, MPH dell'università di Utah riguardo a trovare che una volta al mese digiunare praticato dai membri della chiesa di Jesus Christ dei san dei giorni nostri (LDS) è associato con una riduzione del tasso di coronaropatia. I membri della chiesa digiunano l'un giorno al mese oltre a praticare tali altre abitudini come non fumando e non astenendosi dall'alcool. La ricerca precedente ha trovato che i membri della chiesa nell'Utah sono meno probabili morire della malattia cardiaca che altri residenti.

Il Dott. Horne ha utilizzato i dati dai partecipanti allo studio di collaborazione del cuore di Intermountain, che ha incluso gli uomini e le donne che avevano subito l'angiografia coronaria fra 1994 e 2002. Sessantasei per cento non dei partecipanti di LDS hanno dimostrato la coronaropatia, definita come uno stringimento o bloccaggio almeno di 70 per cento in uno o più arteria, rispetto a 61 per cento dei membri di LDS. “Quando abbiamo registrato per ottenere il fumo, o abbiamo esaminato appena i non-fumatori, ancora abbiamo trovato un più a tariffa ridotta di cad nella gente che ha una preferenza religiosa di LDS,„ il Dott. Horne ha detto. “Abbiamo pensato che questo fosse molto interessante, in modo da abbiamo inventato un'indagine circa altri comportamenti connessi con LDS che potrebbe portare un'indennità-malattia.„

Nella seconda parte dello studio, 515 partecipanti che hanno subito angiografia coronaria fra 2004 e 2006 hanno compilato un questionario riguardo alla preferenza religiosa ed all'adozione delle pratiche consigliate dalla chiesa di LDS. Cinquantanove per cento di coloro che ha riferito il digiuno hanno avvertito i 70 per cento o un maggior bloccaggio, rispetto a 67 per cento dei nonfasters.

“Digiunare era il più forte preannunciatore del rischio più basso della malattia cardiaca nella gente che abbiamo esaminato. Circa 8 per cento della gente che ha digiunato non hanno espresso una preferenza religiosa di LDS ed inoltre hanno avuti meno malattia coronarica,„ il Dott. Horne hanno dichiarato. “Quando vi astenete da alimento per 24 ore o così, riduce l'esposizione costante del corpo agli alimenti ed al glucosio. Uno dei problemi principali nello sviluppo della sindrome metabolica e nella via al diabete è che le beta cellule producenti insulina sono desensibilizzate. Il digiuno di routine può permetterli di resensitize — per risistemare ad un livello in modo da agli loro della linea di base lavori meglio.„

— Tintura di D


5 novembre 2007

Cancro di combattimento dei composti del curry

La ricerca presentata il 4 novembre 2007 alla conferenza centennale dell'Associazione per la ricerca sul cancro americana sulla medicina di traduzione del Cancro ha rivelato che le variazioni molecolari di curcumina, un composto nella curcuma della spezia che ha indicato il cancro- le abilità di combattimento, possono essere più efficaci della curcumina stessa.

dovuto la biodisponibilità riduttrice di curcumina, di Hiroyuki Shibata, del MD e dei colleghi oralmente consumati dall'università di Tohoku a Sendai, Giappone ha cercato di migliorare il potenziale terapeutico del composto. Hanno sviluppato due analoghi: GO-Y030 e GO-Y031, che mostrano la maggiori potenza e biodisponibilità che la curcumina naturale. I dati strutturali sulle molecole sono stati pubblicati nell'emissione del maggio 2006 di terapeutica molecolare del Cancro

“I nostri nuovi analoghi hanno migliorato le abilità soppressive della crescita contro le linee cellulari colorettali del cancro, curcumina naturale fino a maggior 30 volte,„ il Dott. indicato Shibata, che è un professore associato nel dipartimento dell'oncologia clinica all'istituzione universitaria di Tohoku dello sviluppo, dell'invecchiamento e del Cancro. “In un modello del topo per cancro colorettale, i topi alimentati con cinque milligrammi di GO-Y030 o GO-Y031 è andato meglio 42 e 51 per cento, rispettivamente, dei topi nel gruppo di controllo.„

Le molecole hanno la capacità di sopprimere i geni che promuovono la crescita delle cellule, compreso quelle che esprimono la proteina procancerous beta-catenin. Inoltre inducono gli apoptosi (morte programmata delle cellule). “Oltre a cancro colorettale, le abilità didegradazione di queste molecole hanno potuto applicarsi ad altre forme di cancro, quale cancro gastrico,„ il Dott. Shibata hanno notato. “Come curcumina, questi analoghi inoltre giù-regolano una serie di prodotti del gene, quale la N-F-kappa B, ErbB2, K-ras, che inoltre sono implicati in seno, in pancreas e nei cancri polmonari tra altre malattie.„

“Oltre alle loro abilità chemopreventative, queste molecole potrebbero anche costituire la base di una chemioterapia potente, da solo o congiuntamente ad altri modi di terapia,„ ha detto il Dott. Shibata.

— Tintura di D


2 novembre 2007

La vongola umile reclama il più vecchio titolo del mondo

Dimentichi circa il supporto record dell'americano di Guinness di longevità di 220 anni precedente del libro (chi è sembrato essere una vongola)--il più nuovo titolo del mondo più vecchio ora va ad un altro bivalve trovato in Islanda che può essere vecchia quanto 410 una volta esaminata dagli scienziati.

Paul Butler e James Scourse della scuola dell'università di Bangor degli scienziati dell'oceano in Galles hanno individuato la vongola della specie di venere, arctica islandica, nelle acque fredde fuori dalla costa del nord dell'Islanda. La crociera della raccolta di dati degli scienziati fa parte del progetto di MILLENNIO di UE progettato per studiare il mutamento climatico durante i dieci secoli scorsi. Esaminando le linee annuali della crescita nelle coperture della vongola, lo scienziato postdottorale Dr Al Wanamaker poteva determinare la sua età in un modo simile a contare gli anelli di albero. La vongola è stata trovata per avere 405 - 410 anni. Purtroppo, la vongola è stata uccisa nel corso dell'esame.

“Al e Paul si sono precipitati fino al mio ufficio per annunciare che avevano trovato un annotazione-interruttore,„ il membro del team che della ricerca Chris Richardson ha ricordato. La rivalutazione ha confermato che l'età della vongola era 30 anni più vecchia del supporto di titolo ufficioso, un'altra vongola islandese reclamata per essere 374 anni. È molto possibile che ci sia eppure membri viventi più anziani non scoperti delle specie di Arctica.

I ricercatori sono desiderosi di scoprire perché queste vongole vivono a tali età avanzate. Credono che le vongole possano evolvere le difese contro i processi distruttivi dell'invecchiamento. “Se, in arctica islandica, l'evoluzione ha creato un modello di riuscita resistenza al danno di invecchiamento, è che un'indagine sui tessuti dei questi vita reale Methuselahs potrebbe aiutarci a capire i processi di invecchiamento,„ Richardson possibile ha dichiarato.

— Tintura di D

Che cosa è archivio caldo